La Guerra Civile del Partito Democratico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  Generale Meade il Mer 14 Mar 2012 - 11:39

Leggendo "Espansione e Conflitto" della Casa Editrice "Il Mulino", a pag. 344 si legge:

"Eletto con un RISTRETTISSIMO margine di voti rispetto al candidato democratico, che era Horatio Seymour, ex governatore dello stato di New York, Grant colse subito l'atteggiamento del paese nei confronti della Ricostruzione."

Si parla delle elezioni presidenziali del 1868 vinte da Grant. La cosa porta a far riflettere che, sia prima che dopo la CW, il partito democratico era di gran lunga predominante sul panorama politico USA.

Prima della guerra, se non si fosse scisso in tre parti, avrebbe vinto le elezioni. Durante la guerra, Lincoln vinse le elezioni grazie a vari fattori, ma se il partito democratico avesse potuto usufruire dei voti degli stati meridionali, avrebbe vinto alla grande le elezioni. Lo stesso dicasi nel dopoguerra. Solo il prestigio di Grant e la condizione disastrata del Sud permisero ai repubblicani di vincere le elezioni.

Questo ci fa capire che se il partito democratico fosse stato più lineare nei suoi principi, dato che era il primo partito degli USA, con tanto di forti simpatie anche tra le fila unioniste, tra cui probabilmente Sherman, che visse a lungo nel Sud, la CW si sarebbe potuta evitare con un minimo di buon senso.

Ritengo pertanto che la guerra tra Nord e Sud o la guerra tra gli Stati per la schiavitù, o per quello che ognuno vuole credere, sia stata anche una guerra scaturita da questioni politiche all'interno del partito democratico.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  HARDEE il Gio 15 Mar 2012 - 20:00

Signori , buongiorno!

Le cause della scissione del Partito democratico sono essenzialmente quattro:

1 ) La crisi economica che colpì gravemente gli Stati Uniti nel 1857,
2) Il Kansas Nebraska Act del 1854,
3) La Costituzione di Lecompton del 1857,
4) la Sentenza Dred Scott del 1857.


Procediamo in ordine di importanza:

1) la crisi economica colpì gravemente gli Stati del Nord, mentre gli Stati del Sud rimasero indenni grazie alla tenuta della domanda del cotone. In seguito a questi fatti a Sud cominciò a formarsi un partito indipendentista, che riteneva l’economia sudista più solida, poiché avulsa dalle fluttuazioni finanziarie.
Per risolvere la crisi le opposizioni proposero l’aumento delle tariffe doganali,
la concessione di terre e delle migliorie interne (investimenti sull’istruzione, oggi si direbbe sulla ricerca).
I democratici non solo svuotarono di contenuti la legge tariffaria, ma la utilizzarono a loro vantaggio favorendo ancor di più il libero mercato, il progetto di legge sulle concessioni di terre fu bloccato dal veto del Presidente Buchanan, mentre del progetto di investimenti sulle scuole non se ne parlò più.
Ora è chiaro che queste azioni colpivano indistintamente sia gli oppositori quanto gli aderenti del Partito democratico a nord della Linea Mason & Dixon.

2) il Kansas Nebraska Act ( del 1854) fu proposto dal Senatore democratico Sthepen A.. Douglas ,. tale legge inficiava il Compromesso del Missouri del 1820, rendendo liberi gli Stati a nord del 36° 30 ‘ (Missouri escluso) di scegliersi una forma di governo che prevedesse o no la schiavitù in base alla sovranità popolare.

Il Senatore Douglas pensava giustamente che la schiavitù non avrebbe attecchito se non in zone adatte alle grandi coltivazioni, e che l’atto non avrebbe avuto grandi conseguenze, ma si sbagliava è di grosso.



CONTINUA








avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  HARDEE il Ven 16 Mar 2012 - 0:04

Infatti il Compromesso del Missouri era considerato ormai come parte integrante della Costituzione e la soia proposta di modificarlo scatenò un ondata d’indignazione in tutti gli Stati settentrionali.

Le effigi di Douglas vennero bruciate in tutto il Nord e con L’Appello dei democratici indipendenti del Congresso degli Stati Uniti, Douglas fu bollato come traditore,
Comunque con l’appoggio del Governo Pierce il Kansas Nebraska Act fu approvato nel maggio 1854, ma ciò provocò una prima rottura fra democratici del Nord che si divisero in due ( 44 voti a favore contro 43 contrari).

3) la costituzione di Lecompton

Invece di unire i democratici Douglas aveva ottenuto esattamente l’effetto contrario, rompendo l’equilibrio fra Stati schiavisti e no, in effetti il Kansas non era adatto alla coltivazioni del cotone, ma i sudisti si precipitarono ad occupare il territorio per guadagnare uno Stato alla causa schiavista e altrettanto fecero i coloni antischiavisti per ragioni diametralmente opposte.

In Kansas si ebbero i prodromi di quella che fu l’ACW tanto che il territorio venne
denominato tristemente “Il Kansas Insanguinato” . In seguito a brogli elettorali la fazione schiavista riuscì, nel 1857, a far stilare una costituzione definita la “Costituzione di Lecompton” che pur nella sua illegalità fu presentata al Congresso dal Presidente Buchanan che cercò di farla approvare per ottenere la rapida ammissione del Kansas come Stato. A questo punto fu lo stesso Douglas a denunciare la violazione della sovranità popolare e il suo gruppo di democratici si alleò con l’opposizione per impedire l’approvazione della legge che ammetteva il kansas come Stato, a seguito di ciò si tennero nuove elezioni che furono vinte a stragrande maggioranza dalla fazione antischiavista il che fece decadere la Costituzione di Lecompton, così in base al Kansas Nebraska Act la schiavitù nel Kansas era legale, ma non applicata. La questione si risolse poi nel 1861, quando il Kansas divenuto Stato dell’Unione abolì definitivamente la schiavitù.

CONTINUA
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  HARDEE il Ven 16 Mar 2012 - 1:52

A seguito delle sue scelte (legalmente giuste) il Senatore Douglas fu bollato come traditore da tutti gli Stati schiavisti. Il povero senatore aveva messo il piede in due scarpe , ma glielo avevano pestato due volte; i democratici del Nord non gli perdonavano il Kansas Nebraska Act e quelli del Sud l’abolizione della Costituzione di Lecompton; la sua intenzione fu quella di accontentare il Sud senza scontentare il Nord, ma il tutto fini in un dramma se si pensa che il tutto il Kansas il numero di schiavi non ammontavano a più di due, ma ciò che fu più grave fu il fatto che la sua politica aveva diviso profondamente il Partito democratico polarizzandolo in Sudisti e Nordisti

4) la Sentenza Dred Scott

Era questo un uomo di colore che a seguito del suo padrone, chirurgo e cittadino del Missouri, aveva soggiornato, prima nell’Illinois e poi nel Minnesota, dove la schiavitù era vietata in base al già citato Compromesso del Missouri del 1820.
In base alla sua permanenza in territori dove la schiavitù non era ammessa Dred Scott aveva reclamato la sua liberazione.
IL Caso Dred Scott contro Sanford era finito davanti alla Corte Suprema Degli Stati Uniti e lì nel 1857 era stata emessa una sentenza che aveva indignato tutto il Nord
per quattro motivi: I) nella Costituzione degli Stati Uniti, a dire dei giudici, non erano comprese le persone di colore, II) Dread Scott non era un cittadino del Missouri
pertanto non poteva rivolgersi ad un tribunale federale, III) Dread Scott era una proprietà pertanto in base al V emendamento non poteva essere sottratta al suo legittimo proprietari, IV) poiché la schiavitù era stata legittimata con il Kansas Nebraska Act il Compromesso del Missouri era incostituzionale.

Alla notizia della sentenza tutto il Sud esultò, ma il Nord accusò la Corte suprema e il Presidente Buchanan di volere estendere la schiavitù in tutti gli Stati Uniti e cerarono in tutti i modi di capovolgere la sentenza.
Il colpo finale all’unità democratica fu inferto dallo stesso Lincoln durante i dibattici tenuti contro il suo avversario Sthepen A.. Douglas.
Nel secondo dibattito, tenutosi a Freeport, nel 1858, Lincoln chiese a Douglas se poteva uno Stato sovrano escludere dal suo territorio la schiavitù nonostante la sentenza Dred Scott? Al che Douglas rispose di sì aggiungendo che uno Stato poteva escludere lo schiavismo rifiutandosi di applicare le disposizioni locali di polizia senza le quali lo schiavismo non poteva “esistere né un ora né un giorno in nessuna parte del mondo” Tale risposta, fu poi definita: “la Dottrina Freeport”.

Nel 1860 la convenzione nazionale democratica si riunì a Charleston (South Carolina) e poi a Baltimora, ma le fratture erano ormai insanabili il partito democratico si scisse in tre parti: quello che sosteneva Il senatore Douglas, quello che sosteneva il Presidente Buchanan che non perdonava a Douglas l’ opposizione alla Costituzione di Lecompton e i sudisti che non perdonavano a Douglas la Dottrina Freeport.

I lavori si interruppero perché i delegati del profondo Sud abbandonarono i lavori e nominarono un loro candidato nella persona del Vicepresidente John C. Breckinridge, mentre i restanti delegati nominarono Sthepen A.. Douglas.
Ma ormai era palese la completa rovina del Partito Democratico che così diviso non aveva più speranza di vincere.

Hardee






avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  Jubal Anderson Early il Ven 16 Mar 2012 - 8:16

Ricostruzione ammirevole per chiarezza e concisione. Ringrazio il generale Hardee per questo ennesimo contributo prezioso.
Le tappe della rovina del Partito Democratico furono precisamente queste, e credo possano essere interpretate come gli estremi effetti di quella follia che colse i politici sudisti negli anni immediatamente precedenti il conflitto. La schiavitù, potenzialmente un non-problema, divenne sempre più il fattore determinante, il motivo di contrapposizione ideologica tra due mondi in rotta di collisione. Si sa che quando si moltiplicano gli sforzi dimenticando gli obbiettivi, ci si vota al disastro, e il Sud iniziò semplicemente a sragionare, ossessionato dalla difesa di una pratica ormai vinta dalla Storia, e dimenticando invece la questione primaria, ossia la difesa dei suoi valori e delle tradizioni ancestrali della sua società per come si era sviluppata fino allora, nel contesto degli stravolgimenti portati dalla rivoluzione industriale - che fu soprattutto una rivoluzione sociale. Politiche più accorte in questo senso, avrebbero garantito un decorso meno traumatico dalla società del mondo rurale - di cui il Sud fu l'ultimo baluardo nell'Occidente - a quella del nuovo mondo industriale e capitalista.
E alla catastrofe andarono incontro gli Stati Uniti fra gli anni 1850-60, purtroppo non corretti, nè salvati da una guida capace, ossia da uno, o più Presidenti che fossero in grado di fare scelte anche impopolari, ma volte alla salvaguardia del paese. Temendo di precipitare nel baratro, ci si tuffarono dentro. Sicuramente Lincoln fu una benedizione per gli Stati Uniti in un momento di tale crisi, ma se ci fosse stato un uomo dello stesso calibro alla presidenza del paese negli anni precedenti la guerra, credo che di guerra non si sarebbe mai parlato.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La Guerra Civile del Partito Democratico

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum