La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Ospite il Lun 25 Mag 2009 - 17:14

io credo che, nulla togliendo alla battaglia di Gettysburg ed alla sua importanza, la Confederazione non ne uscì devastata o mutilata come generalmente si crede. Venne fermata l'avanzata verso Nord, ma non fu perso nulla che non si avesse prima se non la vita dei soldati.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

gettysburg

Messaggio  R.E.Lee il Mer 27 Mag 2009 - 15:30

Giancarlo ha scritto:Forse quel soldato e tanti altri suoi commilitoni non avevano la percezione della gravità di quella sconfitta: il tuo omonimo la ebbe subito, quando andò ad accogliere Picket dopo l'attacco ed ebbe realmente chiaro la gravità del momento, gli vennero le lacrime agli occhi: in primo luogo per le migliaia di caduti e feriti ed in secondo perchè per il sud era stata persa la mano decisiva.
P.S. Ritengo che anche molti altri generali capirono che la confederazione dopo quella batosta non si sarebbe più risollevata.


caro giancarlo,
francamente no sò se quel soldato (che poi era un sergente) ebbe la percezione della sconfitta, o forse nella lettera spedita alla moglie minimizzò il tutto. ritengo comunque esagerato parlare di sconfitta decisiva. se così fosse stata anche lincoln non ci avrebbe capito niente, visto che voleva esonerare meade.


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

gettysburg su ars bellica

Messaggio  R.E.Lee il Mer 15 Lug 2009 - 19:40

cari ufficiali,
ho da poco letto un articolo sulla battaglia di gettysburg sul sito "ars bellica". detto articolo mi pare pieno di inesattezze. se qualcuno di voi ha l'occasione di leggerlo, sarei curioso di sapere il suo parere.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 15 Lug 2009 - 22:49

Sono appena andato a vedere, ma non ho ancora letto perchè più che di Gettysburg mi sembra il riassunto dell'intera guerra civile che va dalla schiavitù a Lincoln, dalle bandiere a personaggi che più della guerra civile fanno parte della storia del west, che è tutta un'altra cosa.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 12 Set 2009 - 18:00

Secondo lo storico Gary Gallagher l'importanza che venne data al risultato della battaglia di Gettysburg è opera anche dei seguaci della Lost Cause.Pertanto,Gettysburg acquisì un rilievo notevole dopo la fine della guerra.Essi hanno sostenuto che quella battaglia era stata una delle ragioni del perchè il Sud aveva perso la guerra.
Invece,nell'estate del 1864 esattamente un anno dopo Gettysburg,i Confederati continuavano a combattere con accanimento,non certo credendo che fosse tutto inutile,in quanto,per loro, Gettysburg non aveva già deciso le sorti della guerra.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Ospite il Sab 12 Set 2009 - 22:43

Con Gettysburg venne compiuta una operazione mediatica non dissimile a quella che interessò l'Italia con il Mito del Risorgimento, nato praticamente sul niente eppure fondamento dello stato. Gettysburg è un pò il simbolo, per i nordisti, del sacrificio fatto per l'unione, la libertà, l'uguaglianza e tutta quella serie di cose che permettono agli americani di giustificare la morte di tanti propri giovani in guerre offensive...ieri come oggi....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Gettysburg

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 12 Set 2009 - 23:29

George Armstrong Custer ha scritto:Secondo lo storico Gary Gallagher l'importanza che venne data al risultato della battaglia di Gettysburg è opera anche dei seguaci della Lost Cause.Pertanto,Gettysburg acquisì un rilievo notevole dopo la fine della guerra.Essi hanno sostenuto che quella battaglia era stata una delle ragioni del perchè il Sud aveva perso la guerra.
Invece,nell'estate del 1864 esattamente un anno dopo Gettysburg,i Confederati continuavano a combattere con accanimento,non certo credendo che fosse tutto inutile,in quanto,per loro, Gettysburg non aveva già deciso le sorti della guerra.

Per il pensiero confederato di fine 1864, posso citare come esempio, una lettera, datata 16 novembre 1864, del brigadiere generale M.M. Parsons, comandante la prima divisione di fanteria del Missouri. Rivolgendosi al generale Price appena tornato dal suo raid in Missouri raccontava di come gli uomini delle sue brigate erano in uno stato eccellente sia di salute che di spirito: oltre all'invasione del Missouri la Confederazione teneva Paducah in Kentucky con Forrest, Lee aveva sconfitto Grant in Virginia (Cold Harbor), Hood avanzava verso nord in Tennessee e la marina continuava la distruzione delle navi nemiche. Anche se la testimonianza arriva da uomini lontani dai principali teatri delle operazioni, credo che si evinca come lo spirito dei soldati confederati fosse ben lungi dall'essere domato a fine 1864!

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Patrick Cleburne il Dom 20 Set 2009 - 2:52

Benjamin F. ha scritto:
George Armstrong Custer ha scritto:Secondo lo storico Gary Gallagher l'importanza che venne data al risultato della battaglia di Gettysburg è opera anche dei seguaci della Lost Cause.Pertanto,Gettysburg acquisì un rilievo notevole dopo la fine della guerra.Essi hanno sostenuto che quella battaglia era stata una delle ragioni del perchè il Sud aveva perso la guerra.
Invece,nell'estate del 1864 esattamente un anno dopo Gettysburg,i Confederati continuavano a combattere con accanimento,non certo credendo che fosse tutto inutile,in quanto,per loro, Gettysburg non aveva già deciso le sorti della guerra.

Per il pensiero confederato di fine 1864, posso citare come esempio, una lettera, datata 16 novembre 1864, del brigadiere generale M.M. Parsons, comandante la prima divisione di fanteria del Missouri. Rivolgendosi al generale Price appena tornato dal suo raid in Missouri raccontava di come gli uomini delle sue brigate erano in uno stato eccellente sia di salute che di spirito: oltre all'invasione del Missouri la Confederazione teneva Paducah in Kentucky con Forrest, Lee aveva sconfitto Grant in Virginia (Cold Harbor), Hood avanzava verso nord in Tennessee e la marina continuava la distruzione delle navi nemiche. Anche se la testimonianza arriva da uomini lontani dai principali teatri delle operazioni, credo che si evinca come lo spirito dei soldati confederati fosse ben lungi dall'essere domato a fine 1864!

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Carissimo Cheatham( scrivo dopo un a lunga assenza forzata) come al solito le tue informazioni sono assolutamente pertinenti e precise ,vorrei però una tua riflessione sul fatto che sicuramente lo spirito della confederazione era ancora nel 1864 battagliero ma erano le risorse umane che mancavano;
per spiegarmi porto un'analogia , nel 1942 i giapponesi a Midwey subirono una pesante sconfitta ma continuarono a combattere con spirito indomito fino al 1945 ma di fatto in quella battaglia (per me decisiva) persero tutti i piloti veterani l'elite dell'aviazione giapponese ,di fatto la guerra la vinsero gli americani grazie alla supremazia aerea oltre che navale .
Vengo a noi;
LEE a Gettysburg doveva mantenere intatta l'armata (sono sue parole) invece perse un intera divisione compresi molti valorosi generali
solo l'ultimo giorno a cui vanno sommati i caduti dei giorni precedente ; conclusione della gloriosa armata della virginia del nord ( quasi 75.000 uomini) ne rimanevano circa 40.000 uomini.
Se consideriamo che l'unico vantaggio che aveva il sud era la qualità dei combattenti e non la quantità(quella era el nord)concludiamo che si poteva ancora combattere dignitosamente principalmente sulla difensiva ma che era impossibile per lee con forze esigue e molte reclute inesperte poter ricreare quella meravigliosa macchina bellica che nei due anni precedenti permise di illudere per una rapida vittoria men che meno riprendere l'iniziativa .
Di fatto Grant non fece altro che andare avanti con delle grandi masse d'urto perdendo sempre il doppio o quasi degli uomini di lee, ma alla fine ebbe ragione.
IL SUD A GETTYSBURG ha perso la guerra non perchè si è ritirato dal campo di battaglia ma perche' di fatto demoli' l'armata della virginia del nord .

saluti
Patrick Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 48

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Mar 9 Mar 2010 - 11:29

...a proposito di sfondamenti e affini. il generale Wright affermò che durante il secondo giorno di scontri, lui con la sua brigata fosse giunto fino al famoso muretto di pietra. alcuni storici non reputano veritiere queste sue affermazioni. il documentario "le battaglie della guerra civile americana", di jay wertz, dà invece credito alle affermazioni del generale Wright.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Simone Silvestri il Mar 9 Mar 2010 - 16:18

R.E.Lee ha scritto:...a proposito di sfondamenti e affini. il generale Wright affermò che durante il secondo giorno di scontri, lui con la sua brigata fosse giunto fino al famoso muretto di pietra. alcuni storici non reputano veritiere queste sue affermazioni. il documentario "le battaglie della guerra civile americana", di jay wertz, dà invece credito alle affermazioni del generale Wright.


lee


Quesito interessante caro lee ...... anche la presenza di una sola brigata in più, nel punto nevralgico dello schieramento federale, potrebbe dar vita ad ulteriori nostre osservazioni.
Visto che si trattava di un'unità di grosse dimensioni, non credo che sarà difficile scoprire la verità.
avatar
Simone Silvestri
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 04.05.09
Età : 35
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Giancarlo il Mer 10 Mar 2010 - 8:25

R.E.Lee ha scritto:...a proposito di sfondamenti e affini. il generale Wright affermò che durante il secondo giorno di scontri, lui con la sua brigata fosse giunto fino al famoso muretto di pietra. alcuni storici non reputano veritiere queste sue affermazioni. il documentario "le battaglie della guerra civile americana", di jay wertz, dà invece credito alle affermazioni del generale Wright.


lee

Bah caro Lee, noi a Gettysburg quel giorno non c'eravamo ma i testi dicono che Wright con un altra brigata della divisione Anderson solo dopo che le unità di Pickett furono respinte, intervenne per alleggerire la pressione sui virginiani ma dubito fortemente possa essere giunto fino al muretto.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Mer 10 Mar 2010 - 10:10

Giancarlo ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:...a proposito di sfondamenti e affini. il generale Wright affermò che durante il secondo giorno di scontri, lui con la sua brigata fosse giunto fino al famoso muretto di pietra. alcuni storici non reputano veritiere queste sue affermazioni. il documentario "le battaglie della guerra civile americana", di jay wertz, dà invece credito alle affermazioni del generale Wright.


lee

Bah caro Lee, noi a Gettysburg quel giorno non c'eravamo ma i testi dicono che Wright con un altra brigata della divisione Anderson solo dopo che le unità di Pickett furono respinte, intervenne per alleggerire la pressione sui virginiani ma dubito fortemente possa essere giunto fino al muretto.


caro giancarlo,
le affermazioni che ho citato, tutte da confutare preciso, del generale Wright che con i suoi georgiani arrivò fino al muretto, si riferiscono al SECONDO giorno di battaglia, non al terzo !! ma ripeto: trattasi di materia tuttora controvertibile.

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gettysburg

Messaggio  Mason&Dixon il Mer 10 Mar 2010 - 19:04

In effetti e' materia controversa, pero', questa cartina puo' aiutare a capire la situazione tattica.[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Gio 11 Mar 2010 - 10:47

caro mason dixon,
chissà, forse l'arcano non verrà mai chiarito ! la parte finale della presunta avanzata di Wright nella cartina, e riportata trattini...



lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Giancarlo il Gio 11 Mar 2010 - 15:12

R.E.Lee ha scritto:
Giancarlo ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:...a proposito di sfondamenti e affini. il generale Wright affermò che durante il secondo giorno di scontri, lui con la sua brigata fosse giunto fino al famoso muretto di pietra. alcuni storici non reputano veritiere queste sue affermazioni. il documentario "le battaglie della guerra civile americana", di jay wertz, dà invece credito alle affermazioni del generale Wright.


lee

Bah caro Lee, noi a Gettysburg quel giorno non c'eravamo ma i testi dicono che Wright con un altra brigata della divisione Anderson solo dopo che le unità di Pickett furono respinte, intervenne per alleggerire la pressione sui virginiani ma dubito fortemente possa essere giunto fino al muretto.


caro giancarlo,
le affermazioni che ho citato, tutte da confutare preciso, del generale Wright che con i suoi georgiani arrivò fino al muretto, si riferiscono al SECONDO giorno di battaglia, non al terzo !! ma ripeto: trattasi di materia tuttora controvertibile.


Se ti riferisci al secondo giorno l'ipotesi è da verificare ma può essere possibile. La divisione Anderson era in appoggio all'attacco generale del I corpo della ANV contro Sickles, sicuramente nel marasma che ne scaturì (numerose unità del II corpo unionista furono chiamate in soccorso del III) è possibilissimo che qualche reggimento confederato sia arrivato molto vicino al muretto, ma più che un attacco è da intendersi come una manovra di appoggio. Piuttosto quello che lascia interdetti (ma è stato già estrinsecato più volte in questo forum) perchè invece della semidistrutta divisione Het/Pettygrew, Lee non mandò all'attacco con Pickett la fresca ed integra divisione di Anderson che occupava grosso modo la stessa zona del campo di battaglia. Mai capito....

lee
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gettysburg

Messaggio  Mason&Dixon il Gio 11 Mar 2010 - 15:40

R.E.Lee ha scritto:caro mason dixon,
chissà, forse l'arcano non verrà mai chiarito ! la parte finale della presunta avanzata di Wright nella cartina, e riportata trattini...



lee


Caro lee,
le direttrici dell'avanzata della div Anderson possono aiutarci ma non chiarire tutto l'arcano, e' vero, i trattini della brig Wright non dicono molto...al riguardo per quello che so', ti posso dire che la brig Wright avanzo' raggiugendo la Emmitsburg Road a nord della fattoria Codori ricacciando indietro due reg federali, catturando alcuni cannoni e continuo' lungo un vuoto creatosi nella linea unionista. POTREBBE aver raggiunto Cemetery Ridge, e qui c'e' lo scetticismo degli storici in base al rapporto del gen Wright dopo l'azione da lui compiuta.
Inoltre, se questo fosse vero egli avrebbe passato la cresta del crinale e quasi preso la casa della vedova Leister, prima di essere respinto dalla brig Stannard alla sua sx. Possiamo dire, a suo favore, che non venne supportato adeguatamente dalla brig Posey alla sua dx. Quindi io penso che seppure ci fosse arrivato alla Cemetery Ridge abbia fatto tipo "mordi e fuggi", non potendo rimanerci davvero...ma questo solo degli storici autorevoli possono dircelo! Questo a gradi linee e' quello che conosco, altri di noi nel forum possono aiutarci, chi e' a conoscenza, con maggiori dettagli.
Fonte: Gettysburg (vol. Osprey), Wikipedia (Gettysburg-2 Day), Battles and Leaders vol.III

Ciao Mason&Dixon
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gettysburg

Messaggio  Mason&Dixon il Gio 11 Mar 2010 - 16:23

Scusate, mi sono smarrito Embarassed tra destra e sinistra nell'indicare nel post precedente le due unita' Posey e Stannard, la brig Posey era alla sx di Wright, la brig Stannard alla sua dx cyclops
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 339
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Gio 11 Mar 2010 - 17:46

caro mason dixon,
tempo fà il ns grande forrest ci fornì un resoconto dello storico stewart. tale storico affermava che le parole del generale wright erano poco attendibili in quanto esagerò sulla portata della sua azione. il documentario "le battaglie della guerra civile" di jay wertz, che ha come supervisori due monumenti sacri della storia della CW, vale a dire james mc pherson e ed bearss, afferma che i georgiani di wright arrivarono fino ai trinceramenti nemici su cemitery ridge ma vennero ricacciati indietro per mancanza di supporto. in parole povere questo ducumentario dà credito alle affermazioni del gen. wright.
oddio!!! visto la notevole divergenza trà gli storici, anche se la storia non si fà ad occhio e croce, alla fine la tua teoria del "mordi e fuggi", con i documenti che abbiamo in mano, mi sembra al momento la più plausibile.

ciao
lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Giancarlo il Mer 2 Giu 2010 - 18:58

Il lavoro di Beuregard sulle uniformi confederate mi ha ispirato un interessante quesito. La stragrande maggioranze delle foto dei caduti confederati a Gettysburg rappresenta soldati che indossano le scarpe. Quindi una delle tesi che voglione Harry Het dirigersi nella cittadina in cerca di calzature mi sa cada miseramente nella polvere. O la sua divisione era particolarmente sfortunata e la maggioranza dei suoi soldati era senza scarpe oppure, come è più ipotizzabile Het ed il suo reparto semplicemente arrivò nei pressi della città in cerca principalmente di provviste (infatti il soldato con la pancia vuota combatte male). Il problema fu che la cavalleria a fargli strada non c'era, ma questa è un'altra storia.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Ospite il Mer 2 Giu 2010 - 19:04

Credo che infatti sia difficile capire dove finisca la cronaca storica e dove inizi la naturale propaganda dell'epoca. Di certo, secondo le foto del nostro comandante, ci svelano una realtà meno misera di quella che solitamente viene presentata dell'Esercito Confederato

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 2 Giu 2010 - 19:45

Il problema delle scarpe era più sentito di quello del'abbigliamento, il vero problema stava nel fatto che non si riusciva mai a rifornire in maniera capillare tutta l'armata in una volta sola. Quindi poteva capitare che una divisione appena rifornita e quindi ben vestita e con le scarpe, fosse a fianco di una divisione che invece sarebbe stata riequipaggiata un mese dopo e quindi vestita poveramente, magari nello stesso corpo d'armata!

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 2 Giu 2010 - 19:49

Esattamente, come dice Cheatham non è giusto dire che non c'erano scarpe per i sudisti a Gettysburg e nemmeno che tutti le portavano. Le foto ci mostrano che i soldati confederati fotografati le avevano, probabilmente vi erano interi altri reggimenti scalzi. Le scarpe si consumavano più rapidamente rispetto ad altre parti dell'equipaggiamento e sicuramente a Gettysburg e durante l'inseguimento dell'Armata del Potomac vi furono anche numerosi federali scalzi.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Gio 3 Giu 2010 - 11:36

P.G.T. Beauregard ha scritto:Esattamente, come dice Cheatham non è giusto dire che non c'erano scarpe per i sudisti a Gettysburg e nemmeno che tutti le portavano. Le foto ci mostrano che i soldati confederati fotografati le avevano, probabilmente vi erano interi altri reggimenti scalzi. Le scarpe si consumavano più rapidamente rispetto ad altre parti dell'equipaggiamento e sicuramente a Gettysburg e durante l'inseguimento dell'Armata del Potomac vi furono anche numerosi federali scalzi.

Ciao

infatti, una delle ragioni che meade additò e che secondo lui frenarono l'inseguimento ai confederati in ritirata, fù proprio le condizioni dell' equipaggiamento malridotto in cui versava parte dell'armata del potomac. mi sembra cosa anche logica visto che si era nella fase finale di una campagna che definre durissima, è riduttivo.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Lun 10 Gen 2011 - 11:41

Riguardo al malinteso del 2 giorno di battaglia frà il gen. Ewell e Lee, in cui Ewell non inseguì efficacemente il nemico in precipitosa ritirata, il documentario "battaglie della guerra civile americana" di J. Wertz, tende ad alleggerire le responsabilità di Ewell.
detto documentario affema che Ewell, era un ufficiale che aveva servito sotto Jackson ed era abituato da questi a ricevere ordini "chiari, netti e precisi" , l'ordine invece che gli fù impartito da Lee fù abbastanza ambiguo e Ewell andò un pò in confusione.....

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  R.E.Lee il Mar 18 Gen 2011 - 19:22

Cito un passo dell'articolo sul generale Lee pubblicato nel sito:

"...Freeman afferma che il Sud ha perso la battaglia di Gettysburg soprattutto a causa della testardaggine manifestata da parte del generale James Longstreet, nell'eseguire con riluttanza gli ordini di Lee. Longstreet si era opposto al piano di Lee nel giugno del 1863 per cercare di schiacciare l'Armata del Potomac invadendo la Pennsylvania e impegnando gli Yankees in una battaglia sul loro stesso terreno..."

Sono sempre stato del parere che a Gettysburg, visto che la battaglia era già incominciata e, per il Sud le cose nei primi 2 giorni non erano andate poi così male, perlomeno il terzo giorno il Gen. Longstreet doveveva essere un pò più determinato nel suo comando.
Il suo piano alternativo era già stato rigettato da Lee, ed a ragione secondo il mio modesto parere come ho scritto ed illustrato tempo fà sul forum, la battaglia era lì e lì
si doveva lottare per vincere.

Detto questo, sono anche del parere che a Gettysburg le condizioni per ottenere una vittoria erano un pò limitate. il fato, le circostanze fecero sì che Lee si trovò a combattere una battaglia diversa da quella che aveva in mente quando aveva ideato il suo piano per invadere la Pennsylvania. Ma ritirarsi senza averci provato sarebbe stata ugualmente una sconfitta, e bisognava sfruttare quelle possibilità che, seppur limitate, sussistevano.
Purtroppo per il Sud in quella battaglia in svariati momenti, sia Lee che Longstreet che era praticamente il suo nuovo braccio destro, non dettero il massimo. Ma le responsabilità maggiori a mio parere, vanno fatte ricadere su Lee, lui era il capo e le valutazioni conclusive e definitive su i vari aspetti tattici della battaglia erano di sua competenza. così come impartire gli ordini.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Gettysburg: 1, 2 e 3 luglio 1863

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum