Nathan Bedford Forrest

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 4 Nov 2013 - 20:51

La ricerca che stai effettuando l'ho fatta una decina di anni fa: la cavalleria occidentale è uno dei miei argomenti preferiti. Purtroppo rispetto ad ora che scrivo sul PC e (virus permettendo) ho i miei lavori sottomano,  tutte le vecchie ricerche sono un po' ovunque fra casa mia e quella dei miei genitori, sparse in migliaia di pagine di appunti su quaderni, carta igienica, agende etc. purtroppo non segnavo i libri che utilizzavo per le ricerche. Appena ho un po’ di tempo proverò a farti una lista dei libri che possiedo sull'argomento.

Vado a memoria il corpo VanDorn Avrebbe dovuto essere costituito da due divisioni (Martin e Jackson) su due brigate l'una. Dato che la brigata Roddey della divisione Martin non c'era in quanto si stava organizzando e il titolare della divisione, il generale Martin non era presente, il corpo VanDorn fu riarrangiato. Formato da una divisione (Jackson), più l’artiglieria e le truppe distaccate in fase di organizzazione.
Quando VanDorn arrivò all'armata del Tennessee il 25 febbraio 1863, le sue truppe furono organizzate in una divisione di quattro brigate, alle sue tre fu aggiunta la brigata Forrest. L’altra divisione, quella di Wheeler era costituita da 5 brigate. Fino al 15 marzo le brigate aumentarono fino a undici, e il 16 furono costituiti i due corpi d’armata. Martin che nel frattempo era arrivato divenne il comandante di una delle divisioni di Wheeler, mentre le due divisioni di VanDorn furono assegnate a Jackson e Forrest.

Per quanto riguarda Roddey ricordo che la confusione è dovuta al fatto che in realtà la cavalleria di Roddey era intesa essere una divisione, molto spesso le due brigate agivano separate e le unità a volte passavano da una all'altra. Se hai letto durante la campagna di Atlanta negli ordini di battaglia è indicato il comando Roddey, ma in alcune delle successive ricerche, queste mi indicavano la brigata essere in un altro Stato!!! Solo dopo scoprii che in realtà erano due le brigate di cui cercavo notizie.  Negli elenchi spesso sono indicate le unità distaccate o non ancora organizzate o nei campi di addestramento.
Appena finirò il lavoro che mi sta impegnando proverò a mettere ordine nei miei appunti sulla cavalleria, magari ci sono delle informazioni che ti servono.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3346
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 4 Nov 2013 - 21:32

Ho trovato un promemoria fatto con exell dal quale ho estratto questa immagine che tratta del periodo dicembre 1862 - fine marzo 1863:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3346
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 5 Nov 2013 - 14:06

Benjamin F. Cheatham ha scritto:La ricerca che stai effettuando l'ho fatta una decina di anni fa: la cavalleria occidentale è uno dei miei argomenti preferiti. Purtroppo rispetto ad ora che scrivo sul PC e (virus permettendo) ho i miei lavori sottomano,  tutte le vecchie ricerche sono un po' ovunque fra casa mia e quella dei miei genitori, sparse in migliaia di pagine di appunti su quaderni, carta igienica, agende etc. purtroppo non segnavo i libri che utilizzavo per le ricerche. Appena ho un po’ di tempo proverò a farti una lista dei libri che possiedo sull'argomento.

Vado a memoria il corpo VanDorn Avrebbe dovuto essere costituito da due divisioni (Martin e Jackson) su due brigate l'una. Dato che la brigata Roddey della divisione Martin non c'era in quanto si stava organizzando e il titolare della divisione, il generale Martin non era presente, il corpo VanDorn fu riarrangiato. Formato da una divisione (Jackson), più l’artiglieria e le truppe distaccate in fase di organizzazione.
Quando VanDorn arrivò all'armata del Tennessee il 25 febbraio 1863, le sue truppe furono organizzate in una divisione di quattro brigate, alle sue tre fu aggiunta la brigata Forrest. L’altra divisione, quella di Wheeler era costituita da 5 brigate. Fino al 15 marzo le brigate aumentarono fino a undici, e il 16 furono costituiti i due corpi d’armata. Martin che nel frattempo era arrivato divenne il comandante di una delle divisioni di Wheeler, mentre le due divisioni di VanDorn furono assegnate a Jackson e Forrest.

Per quanto riguarda Roddey ricordo che la confusione è dovuta al fatto che in realtà la cavalleria di Roddey era intesa essere una divisione, molto spesso le due brigate agivano separate e le unità a volte passavano da una all'altra. Se hai letto durante la campagna di Atlanta negli ordini di battaglia è indicato il comando Roddey, ma in alcune delle successive ricerche, queste mi indicavano la brigata essere in un altro Stato!!! Solo dopo scoprii che in realtà erano due le brigate di cui cercavo notizie.  Negli elenchi spesso sono indicate le unità distaccate o non ancora organizzate o nei campi di addestramento.
Appena finirò il lavoro che mi sta impegnando proverò a mettere ordine nei miei appunti sulla cavalleria, magari ci sono delle informazioni che ti servono.

Claudio
Ciao
Ti ringrazio moltissimo per lo schema risponde a molte delle mie domande, anche perchè il libro che ho preso si sta rivelando una delusione!!! Sad 
Quella del comandante che è contemporaneamente in due posti separati da 500 km mi mancava!!!!!!!, una cosa sempre sparlando di Wheeler, non ho parlato di Knoxville solo perchè avendo io una simpatia per Longstreet qualcuno potrebbe pensare che accuso Wheeler  per scagionarlo. Very Happy 
Un'altra cosa curiosa, in Alabama risultano presenti 2 reggimenti che si chiamano 4° Al. cv.
Ti ringrazio ancora.
Quanto al fatto che i reggimenti passano da una brigata all'altra ti assicuro che questo vale anche per le compagnie, in alcuni casi volevo mettere anche quelle ma dopo aver visto qualche dato ho lasciato perdere, cambiano continuamente!!!!!!, un'ultima cosa  riguardo a Forrest il fatto che un suo reggimento sia chiamato che so 4° Tn. cv. non significa che tutte le sue compagnie siano del Tennessee!! anzi!!
Quanto al fatto di avere MOLTI appunti cartacei... ti capisco.
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Lun 20 Gen 2014 - 17:21, modificato 1 volta
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 10 Dic 2013 - 14:34

BATTLE OF THOMPSON'S STATION
4/5, Marzo 1863

Composizione delle truppe sudiste:
Comandante  Van Dorn
Brigata Withfield (1.800) uomini;
Brigata Armstrong (1.600) ;
Brigata Forrest (2.000 uomini).
In realtà le prime 2 brigate erano agli ordini del Gen. Jackson ed erano parte della seconda divisione del corpo, la prima doveva essere al comando del Gen. Martin, la brigata Forrest faceva parte del corpo ma era autonoma agli ordini diretti del corpo d'armata, In realtà la divisione Martin non fu mai costituita realmente

Composizione delle forze nordiste
Comandante Coburn
 33° indiana             ft  (1)
 85° indiana             ft  (1)
 19° michigan           ft  (1)
22° wisconsin         ft  (2)
124° ohio                ft
  2° Michigan (dist.)  cv (3)
  4° Kentucky          cv (3)
  9° Pennsylvania     cv (3)
18° Ohio ind bt  art.     (3)
Per un totale di 2.837 soldati di cui 600 cavalleggeri e 6 cannoni


Il 3 Marzo Rosencrans ordina al Brig. Gen. Gilbert comandante a Franklin di mandare una forza di cavalleria a sud sulla Spring Hill Road (ora Columbia Pike) per investigare sulle attività confederate della zona, fu selezionata la br. di cv del Gen Coburn che si stava già di suo preparando a una incursione con lo stesso scopo solo che forse per mancanza di cavalieri l'unità era composta in gran parte di fanteria.
Partirono il 4  da Franklin, era una fredda giornata testimoni dissero che nevicava con loro viaggiava un treno composta da oltre 100 carri le forze confederate erano a Spring Hill 4 miglia a sud della stazione ferroviaria di Thompson comunque per precauzione alcune unità pattugliavano la zona per evitare sorprese infatti i movimenti di Coburn furono subito notati e riferiti il 4 vi fu una scaramuccia con una pattuglia confederata, quest'ultima ebbe la peggio subendo 15 fra morti e feriti e si ritirarono subito, poco dopo i nordisti si accamparono per la notte. Il 5 mattina di buon'ora continuò la marcia in direzione sud, nel mentre Van Dorn avvertito già la sera prima mandò in avanscoperta 2 reggimenti (1.200 uomini) al comando di Jackson, la stazione ferroviaria di Thompson è circondata da una serie di piccole collinette irregolari che non ponendo nessun ostacolo ai movimenti però possono nascondere gli stessi al nemico, ci fu uno scontro fra questa avanguardia e le truppe di Coburn, dopo alcune ore i federali fecero sgomberare le truppe sudiste che ritirandosi si ricongiunsero con il grosso delle forze sudiste. La fanteria federale si attestò su due piccole colline con 4 reggimenti in linea alle loro spalle sulla sinistra le forze di cavalleria più l'artiglieria, più indietro il treno protetto dal 124° Ohio. Jackson ordinò alle sue due brigate di smontare e di attaccare le posizioni nordiste il combattimento durò per sei ore finchè i reggimenti federali stanchi decimati e ormai senza munizioni cercarono di riitirarsi senonchè scoprirono che nelle loro retrovie si era attestata la brigata Forrest, senza via di fuga furono costretti ad arrendersi. Infatti distratti i federali dal combattimento in corso e coperto dalle colline, Forrest aveva aggirato la loro sinistra. (4)   Piombando sulla cavalleria e sulla artiglieria che sorprese si diedero alla fuga, una fuga talmente veloce che non ebbero il tempo di avvisare la fanteria, talmente veloce che riuscirono a salvare tutti i cannoni. Poi Forrest piombò sul treno catturandolo quasi totalmente  anche se la maggior parte del 124° Ohio riuscì a salvarsi con la fuga. Forrest lasciata una parte delle sue forze  con fronte nord, con gli altri si limitò a bloccare la ritirata ai nordisti che non ebbero scelta che arrendersi.
Perdite sudiste : 300
Perdite nordiste: 1.906


1) Queste unità verrano catturate;
2) 200 uomini di questo reggimento saranno catturati;
3) Di fatto queste unità formavano una unità a parte agli ordini del Col. Jordan;
4) Forrest dipinto solitamente come un pazzo sanguinario in realtà non amava gli attacchi frontali preferiva aggirare il nemico.




Saluti
Bruno[/quote]


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Ven 14 Ott 2016 - 22:07, modificato 1 volta
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Ven 3 Gen 2014 - 13:58

BATTLE OF BRENTWOOD
25 Marzo 1863
Composizione delle forze nordiste
Comandante Edward Bloodgood
 33° indiana     dist    ft  (1)
 19° michigan   dist    ft  (1)
22° wisconsin         ft   (1)
Per un totale di 400 soldati

Composizione delle forze sudiste
Divisione di cavalleria Forrest su 2 brigate
Per un totale di almeno 3.500 uomini


A Thompson Station's i nordisti avevano perso la loro massa di manovra il motivo della sconfitta viene identificato nel fatto che la brigata era composta solo in una piccola parte di cavalleria, quindi il comando di zona chiede al comando d'armata il  distacco di alcune unità di cavalleria la richiesta viene ignorata si decide quindi di abbandonare i punti più scoperti e di concentrare le forze nei punti più facilemente difendibili arrocandovisi a difesa  e rinunciando a disputare il terreno ai confederati e di controbattere le loro incursioni per cercare di avere notizie dei movimenti ribelli, questo mette in difficoltà ile forze di Van Dorn che si trovano davanti a degli spazi per lo più vuoti in una zona di sentimenti sudisti dove comunque non vi sono ne uomini da arruolare nè risorse da utilizzare,  ritenendo non profiquo  attaccare forze federali trincerate su posizioni facilemente difendibili, Forrest dopo qualche giorno inizia con la sua divisione una incursione nelle retrovie nordiste intercetta alcuni piccoli convogli cattura alcuni piccoli distaccamenti federali e così via il 25 circonda Brentwood difesa da circa 400 soldati federali, si tratta di unità non certo di prima scelta la guarnigione è composta dai resti di unità che sono state catturate in precedenza che stanno aspettando che i loro compagni vengano scambiati per unirsi a loro e riorganizzare i reparti. Il giorno precedente aveva mandato la brigata Starnes più a Nord a tagliare le linee del telegrafo e di interrompere la linea ferroviaria. Forrest chiede prontamente la resa che il comandante nordista rifiuta, ammaestrato da precedenti esperienze(2) Forrest mette in posizione una batteria e non appena pronta da l'ordine di fare fuoco, bastano pochi colpi e i federali si arrendono  subito.(3)  

Perdite confederate: 6
Perdite federali: 305 quasi tutti prigionieri

Nelle ore successive i sudisti attaccano alcune piccole postazioni nordiste nelle vicinanze catturando armi e rifornimenti distruggendo tratti di ferrovia e ponti dopo di chè Forrest decide di tornare alle proprie basi l'incursione è finita.

Sul dopo ci sono alcune voci riportate nei giorni successivi dai giornali locali,
ad esempio:
Dopo la battaglia non appena informato della cosa il Br. generale Green Clay Smith insegue prontamente i sudisti ne intercetta la coda e si riprende i carri  e libera i prigionieri, senonchè sulla sua destra riappare la Brigata Starnes che carica le forze nordiste ricatturando carri, equipaggiamenti e prigionieri. il conto di questa nuova battaglia sarebbe 59 fra morti e feriti sudisti e fra le 500 e 800 le perdite federali Shocked Un 'altra versione è simile alla precedente senza però l'intervento della brigata Starnes. Mah.... mi permetto di dubitare di questo episodio che raddoppierebbe le perdite nordiste/le annulerebbe. Anche perchè sembra che Rosencrans fosse rimasto soddisfatto della prontezza dimostrata nell'organizzare inseguimento non dai frutti di questo. Infatti quello che è certo è che ci fu effettivamente un inseguimento nordista che riusci a mettere le mani su una decina di carri guidati da prigionieri nordisti con a bordo dei feriti e che erano scortati da  altrettanti  cavalleggeri, sulla piccola unita rimasta indietro a causa della rottura di due ruote di altrettanti carri, piombarono i nordisti che liberarono una ventina di prigionieri catturando una cinquantina di sudisti nella maggiof parte feriti o malati.
Saluti
Bruno


1) Di fatto tutte le unità verrano catturate, anche se un centinaio di uomini riuscirà a fuggire, a nessuno di Voi sfugge il Fatto che si tratta di truppe già presenti a Thompson's Station;
2) Vedi articolo su Parker's Cross Road;
3) Bisogna capirlo considerando le esperienze precedenti dei suoi uomini non si trattava di certo di truppe "salde".


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Ven 14 Ott 2016 - 22:11, modificato 4 volte
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  HARDEE il Lun 6 Gen 2014 - 16:20

Navigando in Internet ho trovato queste due immagini del Generale Forrest, le aggiungo alla brillante esposizione dell'Amico Generale Rossetti


                                                                                                                                                                    Hardee

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  HARDEE il Lun 13 Gen 2014 - 3:43

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 4 Feb 2014 - 17:26

BATTAGLIA DI FRANKLIN
10 APRILE 1863
Composizione delle forze nordiste
Armata del Kentucky al comando del generale Granger
divisioni di fanteria Baird e Gilbert
più la cavalleria di Stanley

Composizione delle forze sudiste
1° Corpo di cavalleria Armata del Tennessee al comando di Van Dorn
su due divisioni al comando di Jackson e  Forrest
per un totale di 4 brigate


Van Dorn stava preparando le sue forze per una profonda incursione in grande stile nelle retrovie federali che nelle sue speranze doveva portarlo in Kentucky, a tal fine stava raggruppando le sue forze poco a nord di Spring Hill, quando entrò in contatto con le truppe federali poco a sud di Franklin l'attacco fu cosi improvviso che Granger  ricevette informazioni che davano la presenza di truppe sudiste a Brentwood cioè nelle sue retrovie, questi gli fece mandare in quella direzione molte delle sue forze, quando si accorse che la notizia era falsa e stava richiamando le sue truppe fu sorpreso nell'apprendere che Stanley con una brigata aveva attraversato l'Harpeth River a Hughes Ford vicino alla destra confederata sorprendendo i confederati e catturando la batteria di Ariglieria del Tennessee di Freeman, la batteria fu riconquistata quasi subito grazie ad un pronto contrattacco di Forrest mentre altre forze cercavano di attaccare i federali sul fianco, Stanley forse perchè piu abile di altri comandanti, o forse semplicemente ammaestrato dalle loro precedenti esperienze non appena si accorse della presenza di truppe confederate sul suo fianco si ritirò subito riattraversando il fiume. La battaglia era finita
Perdite sudiste
137 (1)
Perdite nordiste
100

In conclusione nulla piu' di una scaramuccia che probabilmente sarebbe sprofondata ancora di più nell'oblio di quanto non lo sia nella realtà se non fosse stato per le sue conseguenze.
Van Dorn ne fu talmente impressionato che mise fine alla progettata incursione, c'è chi dice che il motivo di questa decisione fosse dovuto ad affari di "cuore"(2)  gli stessi che ne provocarono la morte il mese dopo a Spring Hill. Comunque questa sua decisione segna di fatto la fine del 1° Corpo di Cavalleria sebbene ci siano poche notizie sull'attività delle due divisioni nei 15 giorni che seguono la battaglia ho notato guardando i movimenti di alcuni loro reggimenti che mentre Forrest opera per lo più nella stessa zona nella direttrice Decatur/Nashville, alcune unità della divisione Jackson appaiono in alcune localita' del Mississippi, mi sembra di poter dire che mentre Forrest opera a est di Tupelo l'altra divisione opera a ovest della stessa citta.

Saluti
Bruno


1) Trattasi in massima parte di artiglieri;
2) Cosa volete farci come diceva un noto slogan pubblicitario "nella vita ognuno ha le sue priorità".

Arrivederci alla px. Streight e i suoi muli
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 6 Feb 2014 - 17:25

Bene, continua così!

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2853
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 6 Feb 2014 - 19:56

ROSSETTI BRUNO ha scritto: Comunque questa sua decisione segna di fatto la fine del 1° Corpo di Cavalleria sebbene ci siano poche notizie sull'attività delle due divisioni nei 15 giorni che seguono la battaglia ho notato guardando i movimenti di alcuni loro reggimenti che mentre Forrest opera per lo più nella stessa zona nella direttrice Decatur/Nashville, alcune unità della divisione Jackson appaiono in alcune localita' del Mississippi, mi sembra di poter dire che mentre Forrest opera a est di Tupelo l'altra divisione opera a ovest della stessa citta.

Saluti
Bruno

A memoria:
dopo la morte di Van Dorn (7 maggio)  il corpo fu affidato al generale Jackson, e sciolto ufficialmente nel tardo maggio del 1863 (non ho mai scoperto il giorno esatto), ma di fatto la sua organizzazione sul campo finì assieme al suo comandante, e le due divisioni presero strade separate, Forrest rimase nei ranghi del'armata del Tennessee, mentre Jackson fu assegnato con la sua cavalleria in altro fronte.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3346
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  HARDEE il Lun 17 Feb 2014 - 23:44

Signori Buongiorno

Allego un'altra immagine del Generale Forrest.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Gio 27 Mar 2014 - 14:25

Abel Streight Raid  
26 APRILE, 3 Maggio 1863
Composizione delle forze nordiste
vedi postfazione

Composizione delle forze sudiste
3 Reggimenti per maggiori delucidazioni vedere postfazione

Visto l'unanimità di consensi e anche per cambiare un pò ho deciso di narrare gli avvenimenti del raid da un punto di vista diverso. Come canovaggio userò il rapporto ufficiale di Streight ovviamente integrato da note e osservazioni vediamo cosa salta fuori.
Il rapporto viene da lui compilato il 22 Agosto 1864, il motivo del ritardo? contrariamente alla maggior parte dei suoi uomini Streight non viene scambiato, perchè? Inizialmente l'intenzione dei sudisti era di scambiarlo con il Col. Morgan nel frattempo catturato dai federali. Solo che le autorità del nord rifiutarono di considerarlo un prigioniero di guerra a cagione dei danni da lui fatti durante il suo sfortunato raid. L'intenzione delle autorità federali era di considerarlo e processarlo come un comune bandito, poi Morgan riuscì a scappare, a quel punto Streight sembra destinato a rimanere a Libby fino a fine guerra, però lui e altri 107 prigionieri riescono  a fuggire il 9 Febbraio 1864 dopo aver scavato un tunnel. Una volta liberato assume il comando della 1/3/IV combatte a Franklin e Nashville anche qui sembra avere dei problemi visto che il 16 Marzo 1865 da le dimissioni, cioè 3 giorni dopo (13/03/1865)1 aver ricevuto la promozione a Generale di Brigata!!. Lascio a Voi le conclusioni.
1) Ho appena scoperto che quel giorno vi fu una infornata di promozioni negli altri gradi


Iniziamo

Il 7 Aprile Streight riceve dal comando generale l'ordine di spostarsi a Nashville con la sua brigata, per organizzare una incursione nelle retrovie sudiste in Alabama e Georgia Li troverà metà dei muli  necessari per l'operazione gli altri li troverà procedendo a requisizioni durante lo spostamento. Ricevuto l'ordine si organizza per procurarsi tutti gli equipaggiamenti necessari. Il 10 riceve dal Gen. Garfield l'ordine di imbarcarsi  su alcuni trasporti diretti a Palmyra,  per un inconveniente i muli già radunati non vengono imbarcati costringendolo di fatto a rifare il lavoro. L'imbarco viene ritardato anche dagli ordini ricevuti dal comandante della piccola flotta di imbarcare dei rifornimenti destinati alle forze del Gen. Dodge. Una volta giunto a destinazione trova alcuni animali destinati a lui il panorama è sconfortante molti sono dei morti che camminano, alcuni di loro durante lo spostamento a Ft. Henry muoiono, di animali accettabili ce ne sono solo 150 molti di  loro però non sono ferrati!!!!. Arriva a Ft. Henry il 15 durante il tragitto tenta di requisire degli cavalli/muli e altri equipaggiamenti senza molto successo evidentemente la popolazione sul tragitto avvisata provvede a nascondere tutto il possibile però con i muli che trova all'arrivo arriva ad avere 1.250 animali (1). Il 17 arriva a Eastport lascia il comando al Col. Lawson e si reca a un incontro col Gen. Dodge che con gli 8.000 uomini al suo comando si dirigerà verso Tuscumbia coprendo così l'inizio del suo raid. Al suo ritorno trova che oltre 400 dei suoi animali sono fuggiti a causa di una stampede solo 200 vengono recuperati gli altri cadono in mano al nemico!!!! (2) Questo causò un ritardo nelle operazioni e riuscì a ricongiungersi con le truppe del Gen. Dodge solo il 21 con almeno due giorni di ritardo. Inizia l'attacco verso Tuscumbia rallentato dalle frequenti incursioni della cavalleria confederata (3), arrivano nella città il 24 li si ricongiungono con i cavalli e i muli che li aspettavano a Nashville, oltre a questi ricevono da Dodge 200 muli e 6 carri per il trasporto di viveri e munizioni, Streight ordina al suo medico di controllare lo stato di salute dei suoi uomini e di scartare quelli che a suo giudizio non reggerebbero a un raid prolungato (4), Dopo l'operazione il numero dei suoi uomini si riduce a 1.500, il comando lo avvisa che nella zona di frontiera alcune unità di cavalleria federali si sono scontrate con le truppe di Forrest (5) Alle 23.00 inizia la sua azione dirigendosi a Mouton via Russelville, la notte del 26 fu caratterizzata da una forte pioggia che ne rallentò la marcia inoltre Streight lamenta che circa 300 dei suoi uomini è costretta a procedera a piedi (6), dice di essersi fermato e di aver chiesto inutilmente altri cavalli e muli, che però gli sono stati negati da Dodge che anzi gli intima di continuare la sua incursione senza fermarsi il 29 è a Day's Gap anche se continua a lamentarsi della continua pioggia che rallenta la sua marcia (come se i confederati che lo seguono procedessero sotto il sole Laughing) dice di essersi impadronito di molti rifornimenti confederati e parla degli Alabamiani al suo comando che sono nella maggior parte della zona e sono felici di rivedere i propri cari (7). Il 30 c'è il primo contatto con forze confederate (08). I sudisti facilmente sconfitti lasciano sul campo 2 cannoni, due cassoni, 30 morti e 40 prigionieri oltre a numerosissimi feriti, fra i prigionieri Vi sono uomini di almeno 7 reggimenti, perdite totali nordiste 30 uomini. Pago di  aver sconfitto e messo in fuga un numero TRIPLO di nemici appoggiati da 12 cannoni riprende la marcia anche se ormai è notte, grazie al chiarore lunare, dopo qualche ora accortosi di essere inseguito piazza i suoi uomini ai lati della strada e non appena il nemico è a tiro ordina di sparare, sorpresi e spaventati i ribelli presi dal panico fuggono da tutte le parti. Il giorno dopo la sua marcia è rallentata dai continui attacchi quindi decide per aumentare la velocità di avanzata di caricare sui muli i rifornimenti e da ordine di bruciare i carri. Nonostante questo la sua marcia è continuamente rallentata da incursioni del nemico arriva a un fiume il Black Warrior che viene guadato tranquillamente, la marcia prosegue in direzione di Gadsen il 2 vengono attaccati mentre stanno guadando un altro fiume, ma ancora una volta il nemico è sanguinosamente respinto, Nonostante queste continue vittorie nella riga seguente afferma che la loro unica speranza era di passare il fiume a Rome e distruggere il ponte costringendo Forrest a perdere tempo cercando un guado, raggiunge una piantagione appartentente a un certo Blunt li trova foraggio per gli animali visto lo stato dei suoi uomini fa smontare e riposare uomini e bestie, una parte degli uomini viene posta nelle retrovie per respingere gli attacchi nemici, dopo poco che sono fermi arrivano i confederati che attaccono i reparti nelle retrovie che reagiscono prontamente e mettono i ribelli in fuga per 2 volte nell'arco di poche ore, i nemici continuamente rinforzati si fermano a circa mezzo miglio da loro aspettando rinforzi che arrivano copiosi e nettamente superiori alle sue forze  (9), per guadagnare tempo ordina al capitano Russel del 51° indiana di formare un Kampfgruppe di 200 uomini scelti fra i meglio montati dell'intera brigata con l'incarico di conquistare e mantenere il ponte nei pressi di Rome, proseguendo afferma di essere a corto di munizioni questo perchè i suoi uomini hanno usato la carta che conteneva la polvere buttando via il contenuto (10)!!!! What a Face Dopo aver fatto riposare uomini e animali comincia a muoversi verso il ponte. Arrivato al ponte scopre che il ponte è in mano di soverchianti forze nemiche (11). Decide spostarsi di alcune miglia a Gaylesville dove Vi è un secondo ponte sul fiume. trova il ponte e nella notte tutto il suo reparto riesce finalmente a passare sulla riva opposta del Black Creek dopodichè il ponte viene bruciato con ciò i federali pensano di aver guadagnato 1/2 giorni sui sudisti. Proseguono in direzione di Rome anche se dopo poco sono costretti a fermarsi per far riposare muli e cavalli (12), gli uomini si gettano a terra addormentandosi per la stanchezza dove si trovano il comando fatica a trovare abbastanza uomini svegli per fare la guardia, poco dopo che si sono fermati appaiono all'orizzonte delle truppe confederate Streight cerca di risvegliare i suoi uomini per metterli in linea solo pochi obbediscono la maggior parte degli uomini è in condizione fisiche tali da non essere in grado nè di combattere nè di marciare comunque lo stato degli animali, peggiore forse degli uomini impedisce l'opzione di cercare di fuggire, sarebbe in ogni caso inutile le sentinelle gli portano noizie di forze nemiche in tutte le direzioni mentre il comandante medita cosa fare arriva un messaggero che lo inviata ad un colloquio con Forrest, durante lo stesso il comandante confederato con parole truci lo invita ad arrendersi alle sue preponderanti forze, (13) minacciando altrimenti che se costretto ad attaccare i suoi uomini non avrebbero preso prigionieri. Streight non ha scelta si arrende. Il rapporto si conclude con l'affermazione che se invece di muli avesse potuto disporre di cavalli l'incursione avrebbe avuto successo.
Fine  




01) E' da notare che nonostante continui a piangere miseria 1.250 fra muli e cavalli sono molti specie considerando che questi sono da sommarsi a quelli che lo aspettano a Nashville.
02) In realtà non c'è niente di naturale è il risultato di una incursione da parte di Roddy e della sua brigata costituita dal 4° e 5° al. cv. oltre a un bt sempre dall'Alabama che successivamente sarà il nucleo su cui si formerà il 10° al. cv.  
03) Si tratta sempre della brigata Roddy
04) E' giusto però forse si doveva fare prima
05) Cosa ci faceva lì? il fatto è che la finta di Dodge era stata troppo convincente e Roddy spaventato aveva chiesto rinforzi al comando che gli aveva mandato a rinforzo le truppe di Forrest. quando si dice eccesso di zelo!!! Surprised
06) Questa è veramente incredibile, aveva 1.250 animali ne perde 200 per l'incursione di Roddy, da Nashville gliene arrivamo almeno 800 e Dodge lo fornisce di altri 200 muli anche credendo che in quei giorni non si sia procurato nessun altro animale siamo a un totale di almeno 2.000, lui stesso afferma di avere solo 1.500 uomini!! quindi?
07) Trattasi di un distaccamento di due compagnie del 1° Alabama cv. (unionista) al comando del capitano Smith aggregato al suo comando.
08) Conosciuta come battaglia di Day's Gap sui libri di storia viene considerata una vittoria federale!!! What a Face  permettetemi  di avere dei dubbi  Shocked
09) A volte la matematica è proprio una opinione.
10) Hanno usato la carta per cosa? per farsi le sigarette?????
11) Forrest prevedendo la mossa verso Rome Vi aveva mandato poche decine di cavalleggeri che avevano mobilitato ogni uomo della zona e avevano occupato la riva opposta del fiume, le forze sudiste non erano affatto soverchianti!!!! ammontavano ad alcune centinaia di uomini male armati e con poche munizioni.
12) Qui Streight si lancia in una lunga dissertazione per spiegare che è costretto a fermarsi a causa della scarsa qualità degli animali che gli sono stati dati muli vecchi, cavalli malati molti non ferrati ecc ecc
13) In realtà sembra che dopo la resa resosi conto delle pochezza delle forze confederate cercò prima di ritirare la resa un tentativo futile i suoi uomini avevano già consegnato le armi e poi chiese a Forrest una pistola per potersi suicidare, cosa che gli fu rifiutata.

Ovviamente l'articolo basato su quanto scritto dal "perdente" Ha delle grosse omissioni.
Per cominciare la proposta del raid fu fatto da Streight, al comando si può rimproverare dopo aver ponderato per almeno un mese sulla proposta di aver fatto le cose in fretta all'ultimo minuto forse (anche se non ho prove) per far coincidere i due raid. Nonostante le sue continue lamentele la quantità di animali messi a sua disposizione sembra adeguata sulla qualità non so cosa dire a sentire lui sembra che gli diano degli scarti ma sembra un modo per giustificarsi. Poi se permette a Roddy di portarglene via parecchi la colpa non è degli altri. Come sappiamo il piano prevede che la sua incursione venga "coperta" da un attacco a Tuscumbia da parte del Gen. Dodge il problema e che questa diversione sembra avere troppo successo tanto tanto che in aiuto viene mandata la Brigata di Forrest. Forrest intuisce subito che l'attacco di Dodge è una diversione per coprire qualcos'altro cosa sia questo qualcos'altro lo scopre grazie ai suoi esploratori unito al suo intuito superiore, una volta scoperta la manovra di Streight si organizza per l'inseguimento seleziona fra i suoi reparti e non solo, i migliori cavalieri con i migliori cavalli organizza quello che potremmo definire un "gruppo di combattimento" di poco meno di mille uomini lascia gli altri con Roddy a tenere a bada i federali e con essi si getta all'inseguimento della Lightning Mule Brigade. Inutile ripetere le stesse cose sopra menzionate solo un appunto. Le munizioni che mancano non sono state usate dai soldati per farsi le sigarette od altri usi "non conformi" in raltà la loro perdita è dovuta ad un incredibile atto di negligenza; Nell'attraversare a guado  il Will's Creek le munizioni vengono lasciate dove si trovano sui muli, a nessuno viene l'idea di metterle n alto dove possano passare il torrente non bagnandosi così accade che essendo il guado abbastanza profondo l''acqua in alcuni punti è più alta del dorso dei muli e conseguenza quasi tutto il materiale si bagna compresa la polvere che  diventa inutilizzabile.


I      M  U  L  I
Ovviamente quello che colpisce l'immaginario è la scelta di usare i muli, la cosa non è così insensata come sembrerebbe di primo acchitto, intanto dobbiamo abbandonare l'immagine cinematografica e fumettistica di lunghe colonne di uomini a cavallo presente in qualsiasi azione di cavalleria, in realtà in ogni unità erano presenti non solo muli ma anche dei carri per il trasporto più lenti di loro. Oltretutto la brigata di Streight non è di cavalleria nè di fanteria montata ma di fanteria quindi a meno di lasciare a casa la maggior parte del reparto ci troviamo di fronte al problema di mettere su quadrupedi degli uomini che non sanno andare a cavallo quindi la scelta dei muli animali di gran lunga meno bizzosi è obbligata visto che in questo caso non vi era il tempo addestrarli adeguatamente. Poi bisogna considerare che se meno veloce e non adatto al combattimento il mulo è molto piu resistente del cavallo quindi mano a mano che passano i giorni mentre la distanza giornaliera percorsa da un mulo è più o meno sempre quella le prestazioni del cavallo calano sensibilmente, ho cercato su internet di quantificare questo fenomeno però pur avendone conferma non ho trovato delle risposte univoche quindi sono costretto a restare nel vago. Crying or Very sad  Forse l'errore federale è stato di "allegare" alla sua brigata solo poche compagnie di cavalleria, forse 1 intero reggimento avrebbe consentito di tenere a bada la cavalleria confederata finchè la stanchezza delle cavalcature li avrebbe costretti a perdere terreno. O forse più semplicemente dobbiamo dare atto a Forrest di aver compiuto e concepito una azione geniale che altri ufficiali non sarebbero stati in grado di compiere.


E M M A      S A N SO M
Non si può parlare di questa campagna senza citare sia pure brevemente Emma Sansom, come abbiamo detto pocanzi Forrest sempre all'inseguimento di Streight trovava il ponte sul Black Creek bruciato questo rischia di vanificare tutta la campagna di Forrest e di permettere ai federali di mettersi in salvo. In quel momento si presenta davanti a Forrest una ragazzina di quindicenne (lei) che afferma di abitare nella fattoria di famiglia addossata al fiume e di conoscere un guado segreto che permetterebbe ai sudisti di continuare a pressare il nemico egli si fida di lei e la fa salire sul suo cavallo (1), e facendosi guidare da lei i sudisti raggiungono il guado che viene passato celermente permettendogli così di continuare a pressare il nemico con gli esiti che sappiamo. Lungi da me l'idea di sottostimare il suo apporto alla causa confederata su di lei sono stati scritti dei libri quindi non voglio fare il bastian contrario. Mi limito a dire che nell'iconografia forrestiana l'immagine della giovinetta che con il suo coraggio e il suo patriottismo rovescia a favore del sud le battaglie ricorre più volte, forse Forrest con l'intelligenza che è gli propria capisce l'importanza per la causa di legare a sè anche le donne che nella storia solitamente fanno la figura (quando ci sono) delle comparse.

1) Nei molti ritratti che raffigurano questo momento lei è sempre raffigurata seduta dietro a Forrest sul suo cavallo con una mano che indica un punto lontano dove si trova (presumibilmente) il guado la scena generalmente ha come sfondo una palude.


P O S T F A Z I O N E

Forze Unioniste:

80° fanteria Illinois
Catturato a Cedar Bluffs dalle superiori forze di Forrest scambiato il 23 Giugno, si riunisce ad AoC il 29 inquadramento XIV/4/2 alcune voci dicono che non tutti gli ufficiali vengono scambiati ma vengono detenuti a Libby fino alla fine della guerra. Totale perdite durante la guerra 218 d i cui  58 morti in combattimento e 160 per malattia.
51° fanteria Indiana
Catturato a Cedar Bluffs scambiato in Novembre e si riunisce all'armata in dicembre inquadramento IV/2/2. Totale perdite durante la guerra 264 di cui 56 in combattimento e 208 per malattia.
73° fanteria Indiana
Catturato a Cedar Bluffs scambiato in Dicembre, si riunisce nello stesso mese all'armata viene mandato a Nashville come parte della guarnigione 1°Br. Totale perdite durante la guerra 235 di cui 44 in combattimento e 191 per malattia.
3° fanteria Ohio
Catturato a Cedar Bluffs scambiato in Maggio, riorganizzato in Agosto assegnato al Dip. del Cumberland come guarnigione in varie parti del Tennessee. Congedato per fine leva il 23 Giugno 1864. Totale perdite durante la guerra 172 di cui 91 in combattimento e 81 per malattia.
5° cavalleria Tennessee
forse meglio conosciuto come: 1st Middle Tennessee
2 compagnie di questo reggimento vengono aggregate al reparto di Streight cosa confermata dagli archivi ufficiali, negli stessi non viene menzionata la sorte degli uomini catturati da Forrest a Cedar Bluffs, abbastanza stranamente non vengono mai nominati nel rapporto ufficiale del loro comandante. Totale perdite durante la guerra 245 di cui 69 in combattimento e 176 per malattia.
1° cavalleria Alabama
Ufficialmente non appare fra le forze assegnate alla brigata ma viene   spesso nominato da Streight nel suo rapporto si tratta di un distaccamento di 2 compagnie al comando del capitano David Smith catturati a Cedar Bluffs non verranno mai scambiati e saranno liberati solo a fine guerra. Nella storia ufficiale del reparto l'esistenza di questo distaccamento non appare, l'unità nell'aprile del 1863 faceva parte delle forze che Dodge usò nella sua diversione verso Tuscumbia. Nei documenti ufficiali non vengono menzionate le perdite subite dal reparto durante la guerra.


F O R Z E       C O N F E D E R A T E
Brigata Roddy: 4° e 5° Alabama piu' un battaglione.
Brigata Forrest: 4°; 8°, 9°, 10° e 11° Tennessee
La brigata Armstrong nonostante fosse agli ordini di Forrest NON sembra essere stata mandata a Tuscumbia a rinforzare le unità sudiste della zona in seguito alla richiesta di aiuto di Roddy.
Fra le unità agli ordini di Forrest appare esserci il 53° Partisan Rangers o Alabama Cavalleria la storia di questa unità è curiosa fino ad Aprile  fa parte della brigata Armstrong poi cè un buco temporale e a partire da Luglio fa parte delle forze assegnate al Distretto del Nord Alabama apparentemente senza essere inquadrato in nessuna unità superiore.
Realisticamente anche se si parla sempre di 3 reggimenti che agli ordini di Forrest si sono gettati sulle tracce di Streight, leggendo meglio le varie carte emerge che Forrest ha preso dai reggimenti ai suoi ordini gli uomini e le cavalcature MIGLIORI, per un totale di poco meno di 1.000 uomini, quindi probabilmente ai suoi ordini c'erano uomini appartenenti ad una decina di Reggimenti/Battaglioni.

FINE

Saluti
Bruno

Sono stato un pò troppo prolisso e di questo mi scuso prossimamente cercherò di essere più sintetico.
 Sad


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Gio 30 Ott 2014 - 13:49, modificato 4 volte
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  gianfranco il Ven 28 Mar 2014 - 11:02

Macché prolisso, esauriente. Continua così e GRAZIE
Un saluto da
Gianfranco

gianfranco
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 25.04.11
Età : 73
Località : roma

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 28 Mar 2014 - 19:40

Anzi direi che sei troppo sintetico nella narrazione Wink 

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3346
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Nathan Bedford Forrest

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum