Le elezioni presidenziali del 1860

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  HARDEE il Dom 4 Nov 2012 - 22:22

Signori, buonasera

Ho letto anch'io Reid Mitchell e del fatto delle schede, certo che in questo modo puoi votare in modo democratico solo quelli segnati nelle liste elettorali.

Sempre Mitchell scrive che nessun politico sarebbe rimasto in carica se l'opinione pubblica sudista avesse giudicato inefficiente la sua difesa della schiavitù e questo la dice lunga sul comportamento dei filounionisti.


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 9:20

Banshee ha scritto:Se tale informazione è vera, esattamente come negli stati di New York e del New Jersey non apparivano i nomi di Breckinridge e Bell: per accordo o meno con Douglas (accordo che mi risulta poi saltò), resta il fatto che erano così impresentabili in certi stati del Nord, causa il loro dichiarato filosudismo, che si preferì non fossero neppure presenti, Dunque non molto meglio del Sud.

Banshee

Quello che accadde a New York e nel New Jersey erano beghe all'interno del Partito Democratico. Quel che accadde nel blocco degli stati del Sud dove il nome di Lincoln manco appariva nella scheda elettorale fu una grave mancanza di democrazia. Più che fondere i propri voti con un altro partito, il partito repubblicano fu letteralmente "fuso", tanto da scomparire. Molto probabilmente a Breckinridge piaceva vincere facile.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 9:43

Non era questione di beghe all'interno del partito democratico: la scelta fu fatta per non far comparire il nome di candidati filosudisti in alcuni stati del nord. Non mi risulta che a Lincoln sia stato impedito di presentarsi al sud. Se nelle schede elettorali al sud non compariva il suo nome fu perchè i repubblicani scelsero (esattamente come fecero al nord per Bell/Breckinridge) di non presentarsi. In sostanza, il comportamento non cambiò da Nord a Sud e il tasso di democrazia era lo stesso. Quanto a Reid Mitchell sarebbe gradita la citazione in extenso (comprese eventuali note di riferimento) del passo relativo alla questione delle schede al Sud e delle elezioni presuntamente alterate.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 9:50

Banshee ha scritto:Non era questione di beghe all'interno del partito democratico: la scelta fu fatta per non far comparire il nome di candidati filosudisti in alcuni stati del nord. Non mi risulta che a Lincoln sia stato impedito di presentarsi al sud. Se nelle schede elettorali al sud non compariva il suo nome fu perchè i repubblicani scelsero (esattamente come fecero al nord per Bell/Breckinridge) di non presentarsi. In sostanza, il comportamento non cambiò da Nord a Sud e il tasso di democrazia era lo stesso. Quanto a Reid Mitchell sarebbe gradita la citazione in extenso (comprese eventuali note di riferimento) del passo relativo alla questione delle schede al Sud e delle elezioni presuntamente alterate.

Banshee

Il partito democrato, come tu hai scritto "scelse" in due (solo due) Stati del Nord di presentarsi unito. I repubblicani nel Sud non poterono scegliere un bel niente dato che non era salutare per i rappresentanti del partito repubblicano fare attivismo politico nel Sud.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:01

Salutare? Puoi citare esempi di violenze durante la campagna elettorale nel 1860 avvenuti in danno di repubblicani?

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 10:11

Banshee ha scritto:Salutare? Puoi citare esempi di violenze durante la campagna elettorale nel 1860 avvenuti in danno di repubblicani?

Banshee

Se tu mi chiedi come si stà in Afghanistan, ti rispondo che, 1° non ci sono mai stato, 2° non ci andrei, pur essendo un bel paese, perchè al momento non è molto salutare per un europeo recarvisi. Nello stesso modo ti risponderebbe un repubblicano del tempo. Perchè andare a rischiare la pelle nel Sud per un pugno di voti?
Le violenze furono prevenute dagli attivisti repubblicani proprio non recandosi nel Sud. La controprova la trovi in tutti quegli attivisti rappresentanti il partito repubblicano impiccatti o peggio nel Sud dal KKK nel dopoguerra.

Meade

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:14

Vabbè, in sostanza, non puoi citare un solo fatto. Mere presunzioni e ipotesi. Ancora attendo il passo completo di Reid Mitchell.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  HARDEE il Lun 5 Nov 2012 - 10:18

Buongiorno Banshee,

Ti invio le pagine tratte dal saggio "La guerra civile Americana" di Raid Mitchell.


Ciao


Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 10:20

Banshee ha scritto:Vabbè, in sostanza, non puoi citare un solo fatto. Mere presunzioni e ipotesi. Ancora attendo il passo completo di Reid Mitchell.

Banshee

Vorre capire una cosa: proprio tu che dici di non citare testi senza averli letti hai criticato Mitchell senza averne letto prima il libro?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  dan-acw il Lun 5 Nov 2012 - 10:24

no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 10:25

dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:26

Generale Meade ha scritto:
Banshee ha scritto:Vabbè, in sostanza, non puoi citare un solo fatto. Mere presunzioni e ipotesi. Ancora attendo il passo completo di Reid Mitchell.

Banshee

Vorre capire una cosa: proprio tu che dici di non citare testi senza averli letti hai criticato Mitchell senza averne letto prima il libro?

Meade

Io mi permetto di criticare la bizzarra tesi (così come da te esposta) di Reid Mitchell secondo cui al Sud la maggioranza era filounionista. Ho forse messo in discussione l'intero libro?

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  HARDEE il Lun 5 Nov 2012 - 10:27

Ciao Daniele,

Raid Mitchell scrive che accadde.


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:29

HARDEE ha scritto:Buongiorno Banshee,

Ti invio le pagine tratte dal saggio "La guerra civile Americana" di Raid Mitchell.


Ciao


Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


Dunque dal passo così come esposto risulta chiaramente che nel Sud il nome di Lincoln non appariva. Non è dato sapere però se fu per scelta come ritengo io dello stesso Lincoln o perchè fu impedito in qualche misura e modo la sua candidatura e se vi furono alterazioni. Mi pare una bella differenza.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  dan-acw il Lun 5 Nov 2012 - 10:29

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:33

dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva

Qui mi pare sia raggiunto l'assurdo: Lincoln non si presenta volontariamente al Sud ma comunque qui dannati sudisti avrebbero dovuto votarlo lo stesso!

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 10:37

dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva

Avevo tradotto male allora. Mi sembrava che "Democratic Fusion" significasse che il Partito Democratico si fosse alleato a New York e New Jersey. Invece secondo la tua traduzione significa che la "libertà non fosse poi così effettiva".

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 10:40

Banshee ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva

Qui mi pare sia raggiunto l'assurdo: Lincoln non si presenta volontariamente al Sud ma comunque qui dannati sudisti avrebbero dovuto votarlo lo stesso!

Banshee

Non condivido la tua opinione sui sudisti. Ti ricordo solamente che Lincoln non morì di morte naturale, ma assassinato da un "fanatico" del Sud.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  HARDEE il Lun 5 Nov 2012 - 10:43

Banshee ha scritto:
HARDEE ha scritto:Buongiorno Banshee,

Ti invio le pagine tratte dal saggio "La guerra civile Americana" di Raid Mitchell.


Ciao


Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


Dunque dal passo così come esposto risulta chiaramente che nel Sud il nome di Lincoln non appariva. Non è dato sapere però se fu per scelta come ritengo io dello stesso Lincoln o perchè fu impedito in qualche misura e modo la sua candidatura e se vi furono alterazioni. Mi pare una bella differenza.

Banshee


Buongiorno Banshee,


Ti faccio notare che nel testo è riportata la frase: "dove il suo nome nemmeno appariva"



Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:45

HARDEE ha scritto:
Banshee ha scritto:
HARDEE ha scritto:Buongiorno Banshee,

Ti invio le pagine tratte dal saggio "La guerra civile Americana" di Raid Mitchell.


Ciao


Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


Dunque dal passo così come esposto risulta chiaramente che nel Sud il nome di Lincoln non appariva. Non è dato sapere però se fu per scelta come ritengo io dello stesso Lincoln o perchè fu impedito in qualche misura e modo la sua candidatura e se vi furono alterazioni. Mi pare una bella differenza.

Banshee


Buongiorno Banshee,


Ti faccio notare che nel testo è riportata la frase: "dove il suo nome nemmeno appariva"



Hardee

Ti faccio notare chge non è dato sapere dalla predetta frase se ciò avvenne - come ritengo io - per scelta dei repubblicani o perchè le schede furono alterate o predisposte dai sudisti perchè il suo nome non apparisse.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Banshee il Lun 5 Nov 2012 - 10:47

Generale Meade ha scritto:
Banshee ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva

Qui mi pare sia raggiunto l'assurdo: Lincoln non si presenta volontariamente al Sud ma comunque qui dannati sudisti avrebbero dovuto votarlo lo stesso!

Banshee

Non condivido la tua opinione sui sudisti. Ti ricordo solamente che Lincoln non morì di morte naturale, ma assassinato da un "fanatico" del Sud.

Meade

Siamo appunto a livello di opinioni e nulla più. Tutte rispettabilissime e fondate, ma opinioni.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  HARDEE il Lun 5 Nov 2012 - 11:11

Signori buongiorno,

Ciò che ritengo strano è che un candidato presidenziale, con precise idee unioniste, ometta di mettere il suo nome sulle schede elettorali, quasi ad essere lui a fomentare la divisione, e poi perché avrebbe dovuto far togliere il suo nome, per far vincere gli avversari?


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1871
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  dan-acw il Lun 5 Nov 2012 - 11:40

HARDEE ha scritto:
Banshee ha scritto:
HARDEE ha scritto:Buongiorno Banshee,

Ti invio le pagine tratte dal saggio "La guerra civile Americana" di Raid Mitchell.


Ciao


Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


Dunque dal passo così come esposto risulta chiaramente che nel Sud il nome di Lincoln non appariva. Non è dato sapere però se fu per scelta come ritengo io dello stesso Lincoln o perchè fu impedito in qualche misura e modo la sua candidatura e se vi furono alterazioni. Mi pare una bella differenza.

Banshee


Buongiorno Banshee,


Ti faccio notare che nel testo è riportata la frase: "dove il suo nome nemmeno appariva"



Hardee

ma è un libro senza note? un'affermazione del genere credo che meriti qualche spiegazione invece di una semplice frase buttata lì così
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  dan-acw il Lun 5 Nov 2012 - 11:43

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:no scusate vorrei capire: ma qui ormai si sta discutendo su quello che accadde al sud o su quello che sarebbe potuto potenzialmente accadere?

Le due cose contemporaneamente Very Happy

Meade

ok allora diciamo che, salvo prova contraria, non si verificarono violenze atte ad impedire al nord o al sud il libero esercizio del diritto di voto.

la contemporanea assenza di due dei candidati nelle rispettive sezioni dell'Unione lascia supporre che in entrambi i casi tale libertà non fosse poi così effettiva

Avevo tradotto male allora. Mi sembrava che "Democratic Fusion" significasse che il Partito Democratico si fosse alleato a New York e New Jersey. Invece secondo la tua traduzione significa che la "libertà non fosse poi così effettiva".

Meade

tradotto male cosa? non ho capito
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Generale Meade il Lun 5 Nov 2012 - 12:01

dan-acw ha scritto:

tradotto male cosa? non ho capito

Il Partito Democrato nelle elezioni del 1860 si "fuse" (Douglas e Breckinridge insieme nella lista) nello Stato di New York e nello Stato del New Jersey:

http://en.wikipedia.org/wiki/United_States_presidential_election,_1860

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le elezioni presidenziali del 1860

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum