Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Banshee il Gio 12 Dic 2013 - 15:25

P.G.T. Beauregard ha scritto:Sinceramente non riesco a capire bene quale sia il punto della controversia. Innanzitutto perchè Lee avrebbe dovuto andare a Vicksburg quando a supervisionare le operazioni vi erano Pemberton come comandante di distretto e Johnston come comandante di dipartimento, il quale aveva l'autorità e l'autorizzazione a prendere il comando di una delle sue armate sul campo a sua discrezione? Poi nel maggio del 1863 Davis e Lee si incontrarono mi pare per discutere della divisione Pickett, che dal North Carolina avrebbe dovuto raggiungere l'armata di Pemberton o quella di Lee non del trasferimento del generale, da questo incontro se non sbaglio scaturì il piano di invadere il nord portando da sud Beauregard e il resto delle guarnigioni costiere. Sempre se non mi sbaglio la prima volta di cui si parlò di inviare Lee ad ovest fu nell'estate del 1863, quando Davis chiese al generale il suo punto di vista sull'inviare rinforzi all'Armata del Tennessee e recarsi di persona sul posto, con la faccenda che si concluse con l'invio del corpo di Longstreet.

In merito al traferimento del 7 dicembre e all'ultimo messaggio postato da Custer:

George Armstrong Custer ha scritto:Sarebbe interessante conoscere se alla risposta di Lee di cui al post precedente, ci sia stata una contro-replica di Jefferson Davis sull'argomento in questione.

In seguito Davis inviò un telegramma a Lee dove lo invitava a recarsi a Richmond per discutere. Da quello che comunicò al generale Stuart, sembrerebbe che per Lee l'invito significasse che il presidente avesse scartato le sue obiezioni e fosse pronto ad ordinare un trasferimento:

"I am called to Richmond this morning by the President. I presume the rest will follow. My heart and toughts will always be with this army."

Lee rimase a colloquio con il presidente fino al 21 dicembre proponendo più volte, come ha già detto Banshee, il generale Beauregard come sostituto di Bragg.

La mia personale e modesta opinione è che Lee non desiderasse un comando ad ovest per diversi motivi tra cui la sua visione strategica della guerra ma anche il suo attaccamento alla Virginia. Tuttavia non penso avrebbe mai disubbidito o minacciato dimissioni (come fecero altri generali) nel caso gli fosse stato ordinato di recarsi altrove, d'altronde aveva già servito nella Virginia Occidentale, nel profondo sud e nello staff del presidente eseguendo quanto ordinato dalle autorità civili. Se nel dicembre 1863 Davis gli avesse ordinato di prendere il comando dell'Armata del Tennessee, Lee avrebbe obbedito anche se a malincuore come appare evidente nel dispaccio inviato a Stuart. Infine, nonostante ritengo che Lee avesse una forte influenza su Davis, questo era piuttosto irremovibile circa le sue opinioni e visioni della guerra e non amava chi lo contraddiceva, se più volte diede ascolto alle opinioni di Lee era perchè in fondo le condivideva. Sostanzialmente comunque mi trovo d'accordo con quanto scrive lo storico Woodworth.

Ciao

Non ti sbagli e direi che quanto scritto non fa una grinza. Se non esistono le minute della riunione di metà maggio a Richmond, abbiamo però testimonianze, diari e ricordi di guerra che confermano senza alcun dubbio come l'unica proposta sul tavolo fu quella di inviare o meno rinforzi dalla Virginia a Vicksburg (ma non Lee) ovvero lasciare a Lee l'iniziativa di invadere la Pennsylvania. Quanto ai rapporti tra Lee e Davis sebbene spesso cordiali, non sempre i due avevano la medesima opinione: si vedrà come proprio prima di Gettysburg, Davis non concesse quanto richiesto da Lee. Mi pare fuor discussione che sebbene Lee non volesse trasferirsi ad Ovest, non avrebbe rifiutato di servire il paese anche in quel teatro, se così ordinatogli.

Banshee

Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  R.E.Lee il Ven 13 Dic 2013 - 11:15

Il fronte principale della guerra era da tutti considerato, sia a nord che a sud, quello della virginia. Spostare il miglior Generale della confederazione dalla virginia ad un fronte ritenuto secondario (a torto od a ragion che fosse) avrebbe avuto poco senso....


Lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3908
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Generale Meade il Ven 13 Dic 2013 - 11:47

R.E.Lee ha scritto:Il fronte principale della guerra era da tutti considerato, sia a nord che a sud,  quello della virginia. Spostare il miglior Generale della confederazione dalla virginia ad un fronte ritenuto secondario (a torto od a ragion che fosse) avrebbe avuto poco senso....


Lee

Caro Lee,
tutti i fronti sarebbero dovuti essere considerati alla stessa maniera dall'alto comando confederato. I federali fecero lo stesso errore e lo capirono tardi ma alla fine ne presero atto e vinsero proprio sfondando nel ventre molle del Sud.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Banshee il Ven 13 Dic 2013 - 12:07

Generale Meade ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:Il fronte principale della guerra era da tutti considerato, sia a nord che a sud,  quello della virginia. Spostare il miglior Generale della confederazione dalla virginia ad un fronte ritenuto secondario (a torto od a ragion che fosse) avrebbe avuto poco senso....


Lee

Caro Lee,
tutti i fronti sarebbero dovuti essere considerati alla stessa maniera dall'alto comando confederato. I federali fecero lo stesso errore e lo capirono tardi ma alla fine ne presero atto e vinsero proprio sfondando nel ventre molle del Sud.

Meade

A dir il vero i federali sfondarono all'Ovest mica perchè avevano compreso che quello era il principale teatro di operazioni, ma solo perchè colà poterono farlo sia per negligenza dei comandanti confederati, sia perché poterono sfruttare uno spazio più ampio. Ma fino all'ultimo i federali concentrarono i propri sforzi sul teatro orientale: più truppe e il miglior comandante a loro disposizione. Lincoln aveva capito che se non si batteva Lee e l'ANV, l'opinione pubblica e le sorti della guerra, non potevano essere decise. Basti dire che da sola l'ANV aveva causato il 45% delle perdite subite dall'Unuione nell'intero conflitto. Mi pare quindi che l'amico R.E. Lee abbia perfettamente ragione a sostenere che il teatro dell'est fosse il principale per ambo le parti: e tale rimase sino alla fine-Un dato significativo che da solo spiega molto. Quanto al presunto mancato sforzo dell'alto comando confederato ad Ovest, mi pare che il flusso dei rinforzi nel 1864, dimostri che ad occidente furono mandate più truppe che ad oriente. L'unica cosa che mancò, fu trovare un generale altrettanto capace di Lee. Costui, sfortunatamente, non si poteva teletrasportare da una parte all'altra: sicché non averlo inviato ad Ovest, non fu un errore. Se fosse stato mandato ad occidente, chi avrebbero messo al suo posto a fronteggiare Grant con il doppio degli uomini? In fondo la storia della Condederazione assomigliava a quella della coperta corta...

Banshee

Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Generale Meade il Ven 13 Dic 2013 - 12:27

Banshee ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:Il fronte principale della guerra era da tutti considerato, sia a nord che a sud,  quello della virginia. Spostare il miglior Generale della confederazione dalla virginia ad un fronte ritenuto secondario (a torto od a ragion che fosse) avrebbe avuto poco senso....


Lee

Caro Lee,
tutti i fronti sarebbero dovuti essere considerati alla stessa maniera dall'alto comando confederato. I federali fecero lo stesso errore e lo capirono tardi ma alla fine ne presero atto e vinsero proprio sfondando nel ventre molle del Sud.

Meade

A dir il vero i federali sfondarono all'Ovest mica perchè avevano compreso che quello era il principale teatro di operazioni, ma solo perchè colà poterono farlo sia per negligenza dei comandanti confederati, sia perché poterono sfruttare uno spazio più ampio. Ma fino all'ultimo i federali concentrarono i propri sforzi sul teatro orientale: più truppe e il miglior comandante a loro disposizione. Lincoln aveva capito che se non si batteva Lee e l'ANV, l'opinione pubblica e le sorti della guerra, non potevano essere decise. Basti dire che da sola l'ANV aveva causato il 45% delle perdite subite dall'Unuione nell'intero conflitto. Mi pare quindi che l'amico R.E. Lee abbia perfettamente ragione a sostenere che il teatro dell'est fosse il principale per ambo le parti: e tale rimase sino alla fine-Un dato significativo che da solo spiega molto. Quanto al presunto mancato sforzo dell'alto comando confederato ad Ovest, mi pare che il flusso dei rinforzi nel 1864, dimostri che ad occidente furono mandate più truppe che ad oriente. L'unica cosa che mancò, fu trovare un generale altrettanto capace di Lee. Costui, sfortunatamente, non si poteva teletrasportare da una parte all'altra: sicché non averlo inviato ad Ovest, non fu un errore. Se fosse stato mandato ad occidente, chi avrebbero messo al suo posto a fronteggiare Grant con il doppio degli uomini? In fondo la storia della Condederazione assomigliava a  quella della coperta corta...

Banshee

Il Nord comprese, anche se tardivamente, che solo unificando il comando dei vari si poteva coordinare una efficace offensiva nel Sud. Se nel fronte Est gli unionisti abbondavano in truppe, nel fronte ovest non mi sembra vi sia mai stato carenza di uomini. Nella Confederazione invece, i tre principali fronti, più il fronte Atlantico, gestivano la guerra ognuno per conto proprio.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Banshee il Ven 13 Dic 2013 - 12:39

Generale Meade ha scritto:
Banshee ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:Il fronte principale della guerra era da tutti considerato, sia a nord che a sud,  quello della virginia. Spostare il miglior Generale della confederazione dalla virginia ad un fronte ritenuto secondario (a torto od a ragion che fosse) avrebbe avuto poco senso....


Lee

Caro Lee,
tutti i fronti sarebbero dovuti essere considerati alla stessa maniera dall'alto comando confederato. I federali fecero lo stesso errore e lo capirono tardi ma alla fine ne presero atto e vinsero proprio sfondando nel ventre molle del Sud.

Meade

A dir il vero i federali sfondarono all'Ovest mica perchè avevano compreso che quello era il principale teatro di operazioni, ma solo perchè colà poterono farlo sia per negligenza dei comandanti confederati, sia perché poterono sfruttare uno spazio più ampio. Ma fino all'ultimo i federali concentrarono i propri sforzi sul teatro orientale: più truppe e il miglior comandante a loro disposizione. Lincoln aveva capito che se non si batteva Lee e l'ANV, l'opinione pubblica e le sorti della guerra, non potevano essere decise. Basti dire che da sola l'ANV aveva causato il 45% delle perdite subite dall'Unuione nell'intero conflitto. Mi pare quindi che l'amico R.E. Lee abbia perfettamente ragione a sostenere che il teatro dell'est fosse il principale per ambo le parti: e tale rimase sino alla fine-Un dato significativo che da solo spiega molto. Quanto al presunto mancato sforzo dell'alto comando confederato ad Ovest, mi pare che il flusso dei rinforzi nel 1864, dimostri che ad occidente furono mandate più truppe che ad oriente. L'unica cosa che mancò, fu trovare un generale altrettanto capace di Lee. Costui, sfortunatamente, non si poteva teletrasportare da una parte all'altra: sicché non averlo inviato ad Ovest, non fu un errore. Se fosse stato mandato ad occidente, chi avrebbero messo al suo posto a fronteggiare Grant con il doppio degli uomini? In fondo la storia della Condederazione assomigliava a  quella della coperta corta...

Banshee

Il Nord comprese, anche se tardivamente, che solo unificando il comando dei vari si poteva coordinare una efficace offensiva nel Sud. Se nel fronte Est gli unionisti abbondavano in truppe, nel fronte ovest non mi sembra vi sia mai stato carenza di uomini. Nella Confederazione invece, i tre principali fronti, più il fronte Atlantico, gestivano la guerra ognuno per conto proprio.

Meade

Questo in parte è vero. Ma è altrettanto certo che la Confederazione non trascurò il teatro dell'Ovest per truppe o rifornimenti. Semplicemente vi era una novità: il Nord coordinava attacchi simultanei. E a quel punto, le limitate risorse umane del Sud, cominciarono a mancare. Oltre ad errori strategici e tattici, la differenza enorme tra le due sezioni divenne schiacciante.

Banshee

Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  dan-acw il Gio 19 Dic 2013 - 10:38

A mio avviso a Shiloh non ci si sarebbe mai arrivati, o almeno non nelle modalità in cui ci si arrivò.
Credo che mettendo Lee al posto di Jonshon (che pure era universalmente ritenuto uno dei migliori, se non il migliore, generale del sud) si sarebbe ottenuta una ben più efficace difesa di Nashville e di tutto il Tennessee settentrionale.
Bisogna poi vedere se ed in che misura Lee sarebbe stato in grado di porre un freno all'incapacità ed all'anarchia che regnava all'ovest sin dai primi giorni della guerra.
Mi sento in ogni caso abbastanza sicuro nel ritenere che con Lee al comando in Tennessee la Confederazione non avrebbe perso tutto quel territorio, con annesse strutture, fattorie etc. etc. in così poco tempo.

dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 870
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Lee nel 1862 fosse stato nominato comandante dell'Armata del Tennessee

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 13:13


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum