Guardia nazionale?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

oggi in tv

Messaggio  George Armstrong Custer il Mer 31 Dic 2008 - 17:52

Riguardo al film "Ritorno a cold mountain" non credo che detto film sia molto aderente alla realtà storica.Secondo il prof.Luraghi ,tra i soldati del sud non ci furono molti casi di diserzione,nè esisteva una milizia armata sudista che vessava la popolazione del sud.Cosa pensate al riguardo?
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:oggi in tv

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 1 Gen 2009 - 2:49

Nella Confederazione ad esclusione degli irregolari che non erano parte dell'esercito, (vado a memoria) qualche reparto di partigiani e delle unita' texane nelle retrovie si lasciarono andare a veri e propri atti di banditismo contro la popolazione civile sudista.
Per quanto riguarda le diserzioni, esse diventarono una piaga per le armate del sud nell'ultimo anno di guerra, non certo per codardia. Esse cominciarono in grande numero quando le privazioni quali carenza di cibo e vestiario (scarpe principalmente) divennero insopportabili, ma soprattutto quando i nemici minacciando da vicino le loro case costringevano gli uomini a scappare per tornare a difendere i loro cari. Il soldato confederato fu veramente da ammirare, ad esempio Wheeler menziono' in maniera speciale le truppe del Tennessee e del Kentucky che erano con lui in Georgia, nonostante fossero lontani dalle loro case mostrarono sempre un comportamento impeccabile e con rarissime diserzioni.

Salutoni sic
semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 1 Gen 2009 - 18:35

Nel film quel gruppetto dice di essere la guardia nazionale, ma fu mai veramente istituita in qualche stato?

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 1 Gen 2009 - 19:36

Sicuramente e' stato tradotto male, intendevano militia, home(o state) guards oppure Local Defense Troops (LDT). Bisogna guardare il film in lingua originale.
In particolare le truppe fornite dal Nord Carolina erano divise in truppe statali e volontari in seguito, il 14 novembre 1861, per evitare confusione fu ricambiata la numerazione, e tutte le truppe furono ufficialmente chiamate state troops eliminando i volunteer. Poi c'erano le riserve senior (over 45 anni) e Junior (sotto i diciotto), ed alla fine anche loro inglobate nella numerazione "state troops". A parte le truppe regolari c'erano le local defense troops, un paio di battaglioni in tutto. Della milizia invece conosco poco. Concludendo i nord caroliniani del film erano probabilmente miliziani oppure soldati dell'LDT.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Guardia nazionale?

Messaggio  George Armstrong Custer il Gio 1 Gen 2009 - 20:18

Tornando alla discussione sulla "guardia nazionale",la domanda è: si comportavano nel modo descritto dal film?

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:Guardia nazionale?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 1 Gen 2009 - 22:41

Nel caso specifico del Nord Carolina non so risponderti, dovrei effettuare qualche ricerca, in generale invece, qualche unita' relegata nelle retrovie ed in teatri operativi lontani non importanti, si lascio' andare a qualche atto di banditismo, ma non ricordo Home guards che si macchiarono di tali atti, mi ripeto i civili dovettero temere bande di irregolari, e qualche unita' partigiana, piu' alcune unita' regolari a cavallo del Texas. Se qualcuno ha gia' effettuato studi piu' approfonditi, farebbe piacere anche a me saperne di piu'.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Guardia nazionale?

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 2 Gen 2009 - 17:40

Per tornare all' argomento, per il prof. Luraghi tale milizia non è mai esistita.Vedi l'appendice al libro di Riccardo Rossotto "La guerra civile americana",dove il suddetto professore discute con l'autore del libro sopra citato.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:Guardia nazionale?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 2 Gen 2009 - 22:02

Il libro di Rossoto non ce l'ho e non so cosa dica Luraghi di preciso in tale libro. Se si parla di milizia, essa esisteva da ben prima della guerra, le milizie dei vari stati erano agli ordini del governatore e non potevano uscire dai confini del proprio stato, erano generalmente formate da una o due divisioni su un paio di brigate l'una ed i reggimenti che le componevano erano formati dagli uomini di varie contee. Durante la guerra esse furono chiamate in servizio varie volte, per variabili periodi di tempo, da molti stati quando necessitava. Se la discussione invece riguardava la milizia del Nord Carolina, sicuramente esisteva anch'essa, bisogna vedere quando era entrata in servizio.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Guardia nazionale?

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 2 Gen 2009 - 22:41

Ti riporto testualmente quanto scritto dal prof. Luraghi nel libro di Rossotto:"io cito per esempio il famoso(o famigerato) film, Ritorno a cold mountain,in cui si vedono moltissimi "disertori Sudisti,"(in effetti,in quella pellicola il Sud sembra abitato da un intero popolo di disertori) e una cosidetta "guardia nazionale"( la quale nel Sud non è mai esistita),formata per lo più da veri e propri delinquenti,che dà la caccia ad una pretesa massa di disertori e infierisce con atti delittuosi sulla "povera popolazione del Sud".(pag.122 del libro citato). Lo stesso concetto il prof. Luraghi lo esprime nel suo più recente libro "La spada e le magnolie".

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 2 Gen 2009 - 23:02

George Armstrong Custer ha scritto:Ti riporto testualmente quanto scritto dal prof. Luraghi nel libro di Rossotto:"io cito per esempio il famoso(o famigerato) film, Ritorno a cold mountain,in cui si vedono moltissimi "disertori Sudisti,"(in effetti,in quella pellicola il Sud sembra abitato da un intero popolo di disertori) e una cosidetta "guardia nazionale"( la quale nel Sud non è mai esistita),formata per lo più da veri e propri delinquenti,che dà la caccia ad una pretesa massa di disertori e infierisce con atti delittuosi sulla "povera popolazione del Sud".(pag.122 del libro citato). Lo stesso concetto il prof. Luraghi lo esprime nel suo più recente libro "La spada e le magnolie".

Credo che Luraghi intenda dire che non esisteva una guardia nazionale col compito di inseguire i disertori per mezza confederazione e questo sono sicuro che fosse anche materialmente impossibile. Quindi non nega l'esistenza di reparti il cui compito era difendere il territorio. Dalla citazione che hai fatto tu, Luraghi non nomina neanche la milizia che esistì veramente e che nei primi mesi di guerra diede un importante aiuto alla neonata confederazione. A partire dal 1861 molte delle varie compagnie di milizia vennero unite a quelle dei volontari per costituire nuovi reggimenti. Molti generali confederati (anche famosi) provenivano dalla milizia e in alcuni casi prima della guerra avevano raggiunto un grado che superava quello che raggiunsero nel servizio confederato.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 2 Gen 2009 - 23:41

Concordo in pieno con Beauregard, comunque se ce la faccio prima di riprendere a lavorare il 7 gennaio, faccio una veloce ricerca a proposito delle unita' nelle retrovie del Nord Carolina.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

North Carolina Guard For Home Defence

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 3 Gen 2009 - 11:13

Eccomi a parlare dell’Home Guard del Nord Carolina. Dopo avere passato la notte e la mattinata in ricerche. Ho rischiato che mio figlio mi disconoscesse e che mia moglie chiedesse il divorzio, ma sapere che forse potevo scoprire delle nuove unità confederate mi ha eccitato come un bambino in attesa di Babbo Natale!!

Allora, nelle zone montane delle contee occidentali della Carolina del Nord dal 1863 si era creata una situazione particolare. Non ai livelli di Kansas o Missouri, ma ricordo che in quelle contee non tutti erano secessionisti ed esistevano dei contrasti fra le famiglie. Da questi attriti, sofferenti come tutti i civili dalla guerra, essi dovevano guardarsi dai banditi, imboscati, disertori (che non sempre erano vittime come nel film, ma più spesso si abbandonavano ad atti criminosi) e ragazzi che si nascondevano, per evitare la coscrizione obbligatoria, ovviamente le montagne offrivano un rifugio più sicuro. Cosa più grave i nordisti cominciavano a premere nel Tennessee orientale e Carolina occidentale. Bande di guerriglieri nordisti facevano incursioni sempre più frequenti. L’episodio del film con la vedova e il figlioletto, è un episodio quasi fedele alla realtà, essa, però fu impiccata dai nordisti e il figlioletto lasciato per terra. Per difendersi dai raid nordisti, il governatore, il 7 luglio 1863 formò la North Carolina Guard For Home Defence chiamata universalmente Home Guard (nel film è tradotto con guardia nazionale), creando compagnie di almeno sessanta uomini, e pur se raramente si riunivano, anche battaglioni (almeno tre compagnie) e reggimenti. Gli uomini chiamati a formare i ranghi dell’Home Guard, erano tutti quelli che erano esclusi dalla leva confederata, poiché gli uomini migliori erano tutti al fronte, vi lascio immaginare da chi era composta la Home Guard!! Se molte compagnie fecero al meglio il loro dovere, altre vessarono la popolazione peggio degli unionisti. In una riorganizzazione del’64, oltre che consolidare le unità scheletriche, il governatore diede loro la facoltà di dare la caccia a coscritti nascosti e disertori. Non potevano però uscire dai confini nazionali.

Ora veniamo al film. Il personaggio è basato sul soldato William P. Inman della contea di Haywood, arruolato nel 1861 nella compagnia F del 25° reggimento di fanteria del Nord Carolina, diserta il 25 settembre 1862, però torna al reggimento il 19 novembre dello stesso anno e viene perdonato. Combatte con l’ANV fino alla battaglia del cratere quando viene ferito al collo. Passa di ospedale in ospedale fino a Raleigh, dove viene dimesso per tornare in servizio l’11 ottobre ’64, ma qui diserta per la seconda volta. Il 31 dicembre 1864 firma il giuramento di fedeltà all’unione in Tennessee orientale. Viene ucciso a 3-4 miglia da casa dalla Teague’s home Guard. La famigerata compagnia del crudele capitano Albert Teague realmente esistita, fu formata nel 1863, terrorizzava disertori, povere famiglie e outliers (non so cosa voglia dire chi mi può aiutare) che popolavano l’area montana occidentale del Nord Carolina. La cronaca fra le altre cose si concentra su l’aver reso un ragazzo mentalmente andicappato a furia di colpi ed aver ucciso un innocuo suonatore di violino.
Unità trovate fino ad ora: battaglioni il 1°, 2°, 11°, 47°. Reggimenti il 3°, 4°, 5°, 6°, 7°, 8°, 9°, 63°

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

guardia nazionale?

Messaggio  George Armstrong Custer il Mer 7 Gen 2009 - 15:11

Allora devo arguire che la citazione del prof. Luraghi non è esatta.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Capitano Sally il Mer 7 Gen 2009 - 19:31

Azz...Cheatham, interessantissimo quello che hai scritto. Quindi il soldato Inman è realmente esistito come quegli episodi terribili mostrati nel film (che chiaramente è stato condito con la solita storia d'amore però ben ambientata a quanto pare).

Bene, sono sempre contenta di scoprire che un film ha un fondamento di verità, in questo caso ben ambientato e discretamente preciso.

Bravo al nostro Generale Cheatham Smile Razz un Applauso a lui e a questo splendido Forum!
avatar
Capitano Sally
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 60
Data d'iscrizione : 21.11.08
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente http://www.arsdimicandi.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 9 Gen 2009 - 0:54

Se per vedere un film ambientato durante la guerra civile ci dobbiamo sorbire la solita storia d'amore, ben venga!! altrimenti rischiamo i flop di bellissimi film come Gettysburg e Gods and Generals.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Guardia nazionale?

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 10 Gen 2009 - 19:59

Tornando al film "Ritorno a cold mountain",il prof.Luraghi lo ha commentato in modo negativo,lo considera un esempio del nuovo "politically correct" sulla guerra civile.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ritorno a cold mountain

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 10 Gen 2009 - 20:29

Se considero il film come puro intrattenimento godendomi,di tanto in tanto, qualche grigia uniforme, il film non mi e' dispiaciuto, ovviamente essendo un film le situazioni sono state estremizzate, i cattivi sono cattivissimi, i personaggi di contorno molto evidenziati. Quello che mi e' apparso strano in tutto il film e' invece la parte iniziale con la battaglia del cratere. Vorrei chiedere ai tattici del nostro forum ,se si e' proprio svolta in questa maniera. Un ammasso informe di soldati tutti ammucchiati?

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 10 Gen 2009 - 21:32

Più o meno sì perchè mi pare che quel giorno ci furono degli errori tattici e invece di aggirare il cratere come stabilito i reggimenti vi si buttarono dentro.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Giancarlo il Sab 10 Gen 2009 - 23:19

Già anche a me è sembrato un po' esagerato, sembravano un branco di sardine in una scatola.....
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 11 Gen 2009 - 0:28

A me non piace come viene rappresentato l'attacco nel film ma di sicuro delle unità andarono ad incastrarsi sul fondo del cratere.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Giancarlo il Dom 11 Gen 2009 - 10:23

Ciao Beuregard, sicuramente qualcuna ci fini dentro, però sembrava che in quel cratere ci fosse una calamita e gli zaini dei bleu fossero pieni di ferro.....
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Ospite il Sab 7 Mar 2009 - 22:09

Film decisamente pesante, per i miei standard almeno. Davvero troppo...manicheistico nella divisione tra buoni e cattivi; si potrebbe dire uno squarcio nella vita del fronte e civile del Sud all'epoca...ma sfocia troppo nel viaggio omerico.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardia nazionale?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum