La prigione di Andersonville

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  J.B.STUART il Lun 16 Feb 2009 - 12:43

Dicono tanto dei campi di prigionia del sud e che i prigionieri venivano trattati male ma invece al nord?al nord era uguale anche i nordisti non erano da meno erano feroci e molti priggioneri venivano anche torturati.

J.B.STUART
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 05.02.09
EtÓ : 34
LocalitÓ : ROMA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 16 Feb 2009 - 18:08

I prigionieri di guerra sono sempre stati trattati male e anche nella guerra civile, sia a nord che a sud, Ŕ successo. Andersonville, Camp Douglas, Belle Isle, Elmira erano tutti posti dove i prigionieri soffrivano e pativano le stesse sofferenze e i responsabili confederati e federali si macchiarono degli stessi crimini.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

re: la prigione di anderoville

Messaggio  jeb il Ven 20 Feb 2009 - 21:26

cari amici:da sempre il comune sentito dire (leggere)Ŕ che la prigione di andersonville era un lager, la peggiore di tutte e che il suo comandante un criminale .
come molti hanno ricordato il sud moriva di fame e per i carcerati non c'era il vitto sufficente ma mancava anche per i carcerieri.
ho trovato dei documenti che parlano del capitano henry wirz comandante della prigione,il sunto Ŕ questo: henry wirz ha combattuto nella battaglia di seven pines ed Ŕ stato gravemente ferito ,non poteva pi¨ utilizzare il braccio destro; f¨ promosso capitano e il10 novembre 1865 salý sul patibolo .
il suo nome Ŕ stato riabilitato tantevvero che il 16 maggio 2009 in andersonville ci sarÓ il 100th anniversario della erezione del monumento in suo nome.
per chi padroneggia l'inglese pu˛ trovare informazioni su sons of confederate veterans newsletter. poi per quanto so c'Ŕ una differenza sostanziale tra i lager nazisti e i gulag molto rilevante.

ciao jeb
avatar
jeb
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 29.09.08
EtÓ : 65
LocalitÓ : firenze

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 21 Feb 2009 - 11:14

Infatti quelli che definiscono i campi di prigionia dell'800 "lager" credo che abbiano una conoscenza dell'argomento molto superficiale. Come abbiamo visto qui nessuno li considera tali, Ŕ stato fatto solo qualche paragone perchŔ i campi della guerra civile forse furono i primi costruiti per tenere in prigionia grosse masse di persone e perchŔ la vita in quei posti era molto dura. La figura di Henry Wirz probabilmente andrebbe un po' rivalutata, non dico che non abbia commesso crimini di guerra ma di sicuro non sarebbe dovuto essere l'unico ad essere processato, sia tra i sudisti che tra i nordisti.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

La prigione di Andersonville

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 22 Feb 2009 - 13:05

Per quanto concerne i campi di prigionia sia del Nord che del Sud,la storiografia pi¨ recente,anche italiana(cito la storica Loretta Valtz Mannucci che insegna Storia degli Stati Uniti all'UniversitÓ degli Studi di Milano)da atto delle durissime condizioni di vita e degli altissimi tassi di mortalitÓ dei campi di entrambe le parti e dice che il "mito negativo" del solo campo Sudista di Andersonville Ŕ durato fino al secondo dopoguerra quando nel romanzo "Andersonville" si utilizzava detto campo come figura letteraria per parlare dei campi di sterminio tedeschi.
La storica sostiene che il problema dei campi di prigionia Ŕ sorto quando il gen.Grant,su insistenza del Ministro della guerra Stanton,decise all'inizio del 1864, di porre fine al tradizionale scambio dei prigionieri,al fine di mettere sotto pressione il governo Confederato.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 60
LocalitÓ : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Foto da Andersonville

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 28 Mar 2009 - 18:18

Alcune foto dal campo di Andersonville, almeno due dovrebbero essere dell'agosto 1865.

Un prigioniero nordista sopravvissuto alla tragedia (Library of the Congress):
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Due foto del campo scattate dalla recinzione:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La "Dead-line", la linea invalicabile dai prigionieri (nell'angolo inferiore sinistro dela prima foto, a destra nella seconda):
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Una fossa comune per seppellire i prigionieri:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 23 Ott 2010 - 18:45

Sui campi di prigionia, sia Nordisti che Sudisti, ho trovato interessante l'articolo seguente:
http://delawarepublicrecordsearch.org/71/prison-camps-of-the-american-civil-war/

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 60
LocalitÓ : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  piero il Gio 14 Apr 2011 - 13:56

Volevo far notare solo che Andersonville doveva essere , in teoria, un campo di transito temporaneo, i cui reclusi erano destinati ad essere scambiati con prigionieri confederati( ma sembra che cosý non accadde: non Ŕ che gli unionisti avevano tutto l'interesse ad aggravare una situzione giÓ tragica per il sud caricandoli di un peso, il mantenimento di oltre 35mila prigionieri che furono - poi- una macchia(?) per il sud che non poteva mantenere una massa simile di prigionieri?)

Wirz era uno stimato medico creato capitano ad hoc( non sembra che avesse ricoperto incarichi militari prima di andersonville), condannato a morte solo grazie- si fa per dire- ad una testimonianza di un sedicente discendente di Lafayette che a processo ancora in corso venne ricompensato con un posto al ministero degli interni.

I vincitori ed i vinti

saludos

piero
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 224
Data d'iscrizione : 21.03.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  Banshee il Ven 15 Apr 2011 - 9:31

Piero, mi pare che la tua analisi non faccia una piega.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

x banshee

Messaggio  piero il Ven 15 Apr 2011 - 13:37

grazie.
Ŕ che mi sto interessando di aspetti" minori "della acw, tipo servizi segreti, societÓ fiancheggiatrici, la spedizione di shelby in messico, la vita( o le vite? ed i nomi? ) di j.james. tutta roba poco studiata e principalmente per ipotesi.
mi sono imbattuto in wirz e nel suo processo.una pantomima vergognosa.
saludos

piero
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 224
Data d'iscrizione : 21.03.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  R.E.Lee il Mar 17 Dic 2013 - 10:17

Guardando le foto dello splendido articolo sul sito riguardo ai prigionieri Confederati, ho notato che il campo di prigionia unionista di Belle Plain, assomiglia molto a quello di Andersonville. E' una mia impressione (magari errata...) oppure Ŕ vero?


Lee

PS: se qualcuno ha una risposta, o dei commenti da fare in merito, apra pure un nuovo Topic...
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 18 Dic 2013 - 14:31

Mi pare che Belle Plain sia stato uno dei peggiori campi assieme a Point Lookout per i sudisti. Ma credo che un campo valesse l'altro, nord o sud, in ognuno era facile morire.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  dan-acw il Gio 19 Dic 2013 - 10:48

mi trovo molto in sintonia con quanto detto da Beauregard: questi campi alla fine erano tutti uguali.

A conferma di ci˛ vi Ŕ il fatto che il civilissimo nord, patria della democrazia e dei diritti dell'uomo, dovette ricorrere a testimoni prezzolati e testimonianze preparate a tavolino (circostanze accertate) per condannare il comandante del campo di Andersonville.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 870
Data d'iscrizione : 18.04.12
LocalitÓ : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  Nathan Starbuck il Lun 27 Gen 2014 - 16:38

Un altro campo che non aveva nulla da invidiare ad Andersonville era Elmira, ribattezzata dai Confederati "Hellmira" nello stato di New York. Eretto nell'estate 1864 ospit˛ circa 12,000 prigionieri, di cui il 25%, secondo le stime, trov˛ la morte per il rigore dell'inverno, malnutrizione e scarse condizioni igieniche, tra cui un serio problema di approvigionamento di acqua potabile. ╚ menzionato nella miniserie "The Blue and the Grey" del 1982 dove i civili visitatori si vedono insultare e umiliare i prigionieri dopo aver pagato un obolo al tesoriere.
Un altro esempio pu˛ essere il campo diretto da Charlton Heston all'inizio del film Sierra Charriba (Major Dundee, 1962 di Sam Peckinpah) e ambientato tra Texas e New Mexico nell'inverno 1864.

Detto questo voglio riconfermare che entrambi gli schieramenti non si distinsero per tutela dei diritti umani e che all'epoca provvedere ai prigionieri era estremamente difficile.
avatar
Nathan Starbuck
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 27.01.14
EtÓ : 27
LocalitÓ : Charlottesville, VA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prigione di Andersonville

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum