Cause della guerra

Pagina 5 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Lun 27 Set 2010 - 19:19

roch72 ha scritto:mandare un popolo in guerra e' piu' facile convincerlo con una questione morale che economica.
esempio 1:
schiavit¨=terrorismo (motivo morale) cioe' liberare i neri vale comwe esportare la democrazia..."



E' una teoria che non condivido tanto. quando lincoln emancip˛ gli schiavi il nord visse uno dei momenti pi¨ critici di tutto il conflitto. new york come risaputo (esiste anche un topic apposito) venne messa a ferro e fuoco. nell'esercito le diserzioni aumentarono improvvisamente perchŔ i soldati "combattevano per difendere l'unione, non per liberare gli schiavi " (1).

Lee

(1) documentario di ken burns: "la guerra civile americana"
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  roch72 il Lun 27 Set 2010 - 20:15

scusate non volevo parlare di politica odierna era per rendere piu' chiaro l'esempio

per quello che riguarda le sommosse di new york erano dovute piu' alla frustrazione della guerra che per l'emancipazione dei neri
se lincoln la dichiarazione l'avesse fatta 2 anni prima non ci sarebbero stati linciaggi

le industrie del nord volevano che i territori si popolassero di gente libera con un salario e pronti a comprare le manifatture delle loro industrie.

avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
EtÓ : 44
LocalitÓ : parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Set 2010 - 10:45

roch72 ha scritto:scusate non volevo parlare di politica odierna era per rendere piu' chiaro l'esempio

per quello che riguarda le sommosse di new york erano dovute piu' alla frustrazione della guerra che per l'emancipazione dei neri
se lincoln la dichiarazione l'avesse fatta 2 anni prima non ci sarebbero stati linciaggi

le industrie del nord volevano che i territori si popolassero di gente libera con un salario e pronti a comprare le manifatture delle loro industrie.


Forse anzi , Ŕ presumibile che se Lincoln avesso emancipato gli schiavi 2 anni prima, sarebbe stata durissima trovare volontari da arruolare ! giÓ era difficile cosý visto che una forte aliquota dell'esercito nordista era costituita da emigrati fatti scendere dalle navi e buttati al fronte....ma non divaghiamo...
condivido con te il fatto che per motivare la popolazione a sostenere la guerra siano necessarie forti motivazioni morali ma, secondo me, la motivazione che spinse molti ad arruolarsi f¨ quella di mantenere intatta l'unione. cosý di contro, quella che spinse gli abitanti del sud ad imbracciare el armi f¨ quella di difendere il loro paese da un invasione di quello che loro ritenevano un esercito straniero, che fosse giusta oppure no la loro idea...
Mantenere l'unione unica ed indivisdibile! trasformare la guerra civile in una crociata per liberare gli schiavi, Ŕ una conclusione che non mi trova tanto d'accordo.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mar 28 Set 2010 - 12:45

Eppure Ŕ innegabile che il sentimento generale fosse quello.
Virrei citare il caso dei "Contrabands", gli schiavi dichiarati contrabbando di guerra dai generali nordisti nonostante il governo fosse contrario.

Non discuter˛ adesso le ragioni del sud, ma per una parte(a mio parere consistente) dell'opinione pubblica del nord la schiavit¨ era il problema.

La sciavit¨, si badi bene, McPherson fa notare che si parla di schiavit¨ non di eguaglianza.
avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 28 Set 2010 - 12:50

Ma Ŕ chiaro che senza la schiavit¨ ne il Nord ne il Sud si sarebbero fatti guerra, come anche, per paradosso, se tutto il Nord fosse stato completamente schiavista, non ci sarebbe stato alcun conflitto. La schiavit¨, volente o nolente, era alla base del conflitto.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  roch72 il Mar 28 Set 2010 - 13:33

la schiavitu' dal punto di vista economico non morale.

se parli con chi sa poco o niente della civil war ti dirÓ che il nord ha invaso il sud per liberare i neri, in pochi sanno che la diatriba sulla schiavit¨ ha portato alla secessione e successivamente alla guerra.
avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
EtÓ : 44
LocalitÓ : parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mar 28 Set 2010 - 14:27

Non sono d'accordo.
La schiavit¨ come motivo morale oltre che economico.
Ripeto non confondere liberazione con equiparazione.
Per quello c'Ŕ voluto un bel po'.
Da notare comunque che le maggiori resistenze venivano da sud.

Scusate edito cosi mi faccio capire meglio: Il nord combatteva per tanti motivi, uno dei quali(e ripeto uno dei pi¨ forti, se non principali) era la schiavit¨(che del resto era il motore dell'intera secessione).
Volevo far notare, ai gentili ufficiali di ambo gli schieramenti, che non si tratta di una guerra di liberazione(semmai lo divenne dopo) ma di una guerra di abolizione.
La schiavit¨, anche a gli occhi di un americano dell'epoca, era un male ma abolire la schiavit¨ non voleva dire eguaglianza per i neri.
Tuttavia si tratta di una guerra per la libertÓ contro la schiavit¨.
Una guerra della moderna societÓ industriale contro una medievale societÓ schiavista.

Questo, mi pare, dalle fonti nonchŔ dagli storici, sia innegabile(scusate la costruzione).
Se poi il sud non volle o non potŔ evitare questa dicotomia Ŕ un altro discorso a parte che merita di essere magari discusso.

avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Set 2010 - 15:00

...per˛ il Sud non voleva imporre nulla al Nord. se ne voleva solo andare per i fatti propri. f¨ il nord ad imporre la propria volontÓ e civiltÓ al sud. il sud era una civiltÓ medioevale ? fatti loro! erano in casa sua...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 28 Set 2010 - 15:13

A voler abolire la schiavit¨ per motivi etico/umanitri non erano comunque pochini. Anche al Sud vi erano abolizionisti convinti. I neri comunque subivano discriminazioni pesanti sia al Nord che al Sud. L'abolizionismo non era esente dal razzismo. Per giustificare la schiavit¨, alcuni storici parlano di paternalismo dei padroni verso gli schiavi e in pratica di una schiavit¨ soft, ma la veritÓ Ŕ che il padrone, alcune se alcune volte poteva dimostrare umanitÓ, in fin dei conti considerava lo schiavo una sorta di ibrida proprietÓ animata, un oggetto da far fruttare il meglio possibile, cercando naturalmente di non danneggiarlo per non averne ricadute economiche. L'abolizione forzata della schiavit¨ nel dopoguerra poi, gener˛ nei meridionali un senso di repulsione verso i neri aggravando la giÓ precaria situazione.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  roch72 il Mar 28 Set 2010 - 15:14

il soldato che combatteva diceva che lo faceva per abolire la schiavitu', ma chi tirava i fili o sponsorizzava lo sforzo bellico no.
i primi senza la volonta' dei secondi non avrebbero mai impugnato le armi.
come al sud ai soldati, che erano i poveretti e molti dei quali non avevano schiavi, gli hanno fatto combattere una guerra di liberazione della propria terra quando invece combattevano una guerra a favore dei ricchi proprietari terrieri
avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
EtÓ : 44
LocalitÓ : parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 28 Set 2010 - 15:19

R.E.Lee ha scritto:...per˛ il Sud non voleva imporre nulla al Nord. se ne voleva solo andare per i fatti propri. f¨ il nord ad imporre la propria volontÓ e civiltÓ al sud. il sud era una civiltÓ medioevale ? fatti loro! erano in casa sua...


Lee


La stessa cosa che subirono i confederati, i sudisti al tempo della guerra del Texas contro il Messico, la fecero subire ai messicani.
I meridionali (furono la stragrande maggioranza dei volontari che combatterono la guerra USA/Messico) di allora dissero le stesse identiche cose dei messicani. Dissero che erano in pratica un popolo arcaico e primitivo e pertanto non vi era nulla di male ad imporre con la forza delle armi il proprio volere ai messicani. Due pesi due misure.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  roch72 il Mar 28 Set 2010 - 15:20

Generale Meade ha scritto:A voler abolire la schiavit¨ per motivi etico/umanitri non erano comunque pochini. Anche al Sud vi erano abolizionisti convinti. I neri comunque subivano discriminazioni pesanti sia al Nord che al Sud. L'abolizionismo non era esente dal razzismo. Per giustificare la schiavit¨, alcuni storici parlano di paternalismo dei padroni verso gli schiavi e in pratica di una schiavit¨ soft, ma la veritÓ Ŕ che il padrone, alcune se alcune volte poteva dimostrare umanitÓ, in fin dei conti considerava lo schiavo una sorta di ibrida proprietÓ animata, un oggetto da far fruttare il meglio possibile, cercando naturalmente di non danneggiarlo per non averne ricadute economiche. L'abolizione forzata della schiavit¨ nel dopoguerra poi, gener˛ nei meridionali un senso di repulsione verso i neri aggravando la giÓ precaria situazione.

Meade
l'odio nel sud verso i neri liberi fu appunto una conseguenza della guerra
vedendosi in miseria con molti cari deceduti durante il conflitto, senza contare la ricostruzione imposta dal nord, riversarono il loro astio verso coloro che credevano la causa di tutto cio'
avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
EtÓ : 44
LocalitÓ : parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mar 28 Set 2010 - 15:24

R.E.Lee ha scritto:...per˛ il Sud non voleva imporre nulla al Nord. se ne voleva solo andare per i fatti propri. f¨ il nord ad imporre la propria volontÓ e civiltÓ al sud. il sud era una civiltÓ medioevale ? fatti loro! erano in casa sua...


Lee

Che il sud non volesse imporre nulla al nord non Ŕ vero, si tratta, mi si scuserÓ, di una patetica menzogna.
La guerra del messico, la fugitive slave act(che poi era uno schiaffo osceno verso il nord, da parte poi di chi si arrogava il titolo di difensore dei diritti degli stati), la sentenza dread scott(che in pratica legalizzava la schiavit¨ a nord della linea del compromesso), Il Bleeding Kansas dove i sudisti cercarono di imporre con la forza un governo schiavista.
E poi Cuba, il Nicaragua e anche la crisi del 1812(che si risolse in un nulla di fatto) era

Ma anche se fosse vero la reazione del sud Ŕ simile a quella dei bambini che quando non vincono pi¨ al gioco(nel nostro caso perdono le elezioni) smettono di giocare.
Troppo facile.
Nel nord c'era stato chi aveva proposto di lasciare andare il sud per i conti suoi.
Senza di loro staremo meglio avevano echeggiato diversi abolizionisti.
Ma rimane il fatto che una nazione non si pu˛ non fondare che sulla regola della maggioranza.
Mi dispiace ma ritengo non solo le cause che spinsero il sud a secedere siano sbagliate, ma anche ingiustificate.
avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 28 Set 2010 - 15:30

Il Nord poteva anche lasciare andare il Sud per i fatti suoi, ma prima o poi la guerra sarebbe accaduta inevitabilmente. Troppi interessi in gioco e una torta immensa
(le terre vergini della frontiera) che attendeva di essere mangiata (con relativo danno dei veri proprietari) da un solo popolo americano.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Set 2010 - 15:33

Caro Abolizionista,
Nel mio post quando ho affermato che i Sudisti non volevano imporre nulla al Nord mi riferivo in maniera specifica al fatto che una volta usciti dall'unione, molti argomenti di attrito sarebbero morti per conseguenza quasi naturale..
riguardo altre altre crisi cui tu accenni, nessuna obiezione...ma erano acqua abbastanza passata...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Set 2010 - 15:35

Generale Meade ha scritto:Il Nord poteva anche lasciare andare il Sud per i fatti suoi, ma prima o poi la guerra sarebbe accaduta inevitabilmente. Troppi interessi in gioco e una torta immensa
(le terre vergini della frontiera) che attendeva di essere mangiata (con relativo danno dei veri proprietari) da un solo popolo americano.

Meade

Magarti un bocconcino per uno...non avrebbe fatto male a nessuno !!!!!!!!

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mar 28 Set 2010 - 15:47

R.E.Lee ha scritto:Caro Abolizionista,
Nel mio post quando ho affermato che i Sudisti non volevano imporre nulla al Nord mi riferivo in maniera specifica al fatto che una volta usciti dall'unione, molti argomenti di attrito sarebbero morti per conseguenza quasi naturale..
riguardo altre altre crisi cui tu accenni, nessuna obiezione...ma erano acqua abbastanza passata...


Lee

Beh oddio il Kansas tanto passato non era ed anche la Fugitive Slave Act era ancora in corso(tanto che durante la guerra alcuni sudisti andarono a richiedere i loro schiavi, fuggiti dietro le fila dell'Unione, proprio in nome di questa legge).

avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 28 Set 2010 - 15:50

R.E.Lee ha scritto:
Generale Meade ha scritto:Il Nord poteva anche lasciare andare il Sud per i fatti suoi, ma prima o poi la guerra sarebbe accaduta inevitabilmente. Troppi interessi in gioco e una torta immensa
(le terre vergini della frontiera) che attendeva di essere mangiata (con relativo danno dei veri proprietari) da un solo popolo americano.

Meade

Magarti un bocconcino per uno...non avrebbe fatto male a nessuno !!!!!!!!

Lee


Caro Lee,

non riuscirono a mettersi d'accordo con la schiavit¨, figurati con tutto il resto affraid

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Set 2010 - 18:46

"...giusto quello che dici, pero' mi chiedo come mai spagnoli, portoghesi, olandesi e francesi che di neri in sud america ne anno portati milioni a loro l'etichetta di schiavisti non e' mai stata affibbiata? o se si, se la sono scrollata cosi' velocemente?

Giusta interrogazione caro72.
Trasformare quella che f¨ un guerra d'indipendenza (per il sud) e di annessione (per il nord) in una crociata per liberare gli schiavi, f¨ pi¨ che altro un sistema per il Nord utile a mascherare gli interessi che si nascondevano dietro la guerra. Gli conferý una specie di aureola tipo "guerra santa" o gi¨ di lý.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3945
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 28 Set 2010 - 19:06

La storiella che vuole il nord che combatte per abolire la schiavit¨ e il sud per perpetuarla io la considero superata, anche perchŔ sopratutto in America ha creato l'immagine di nord buono e sud cattivo che non pu˛ funzionare. Se cosý fosse perchŔ la chiamata per 75.000 volontari di Lincoln fu fatta per sopprimere la ribellione e non per andare a liberare gli schiavi?. Forse perchŔ una richiesta del genere fatta ad un boscaiolo del Maine o al governatore di quello stato sarebbe stata rifiutata con una bella risata. PerchŔ ad esempio lo stato del Maine avrebbe dovuto spendere migliaia di dollari per pagare uomini, vestirli, armarli, rifornirli, trasportarli, ecc per andare a liberare dei neri? PerchŔ il boscaiolo sarebbe dovuto andare a farsi amazzare per della gente che neanche aveva visto e che magari da liberata sarebbe andata a rubargli il lavoro? In quel caso sarebbe convenuto al Maine starsene per conto suo e magari anche vendere materiale al sud, ci avrebbe guadagnato.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mar 28 Set 2010 - 20:20

Leggiamo insieme le ordinanze di secessione, non una sola(neppure l'alleanza della nazione Cherokee con il sud) tralascia la schiavit¨ come fondamento della secessione.
La Cornerstone doctrine di Alexander Stephens mi pare abbastanza self-explanatory(se mi passate l'Inglese).

Ripeto quanto detto sopra e/o in altri topic: L'intervento liberatore del nord non Ŕ un intervento pietistico.
Sebbene in tanti, tra cui il colonello Chamberlein, per fare un esempio, si siano armati e siano andati verso sud con lo scopo di liberare 3.000.000 di esseri umani dalle catene, ammetto che non tutti andarono alla guerra con quello scopo e che molti non ci sarebbero andati.

Tuttavia(in mi pare How the north won the war, o anche in McPherson) appare chiaro che l'unione vuole abolire la schiavit¨.

Non Ŕ questione di liberare la gente di colore ma, piuttosto, appunto, di abolire la schiavit¨ e rendere l'america una nazione moderna.
A quale destino siano lasciati poi i neri lo si vede dopo il 1877, con le Jim Crow Laws, e questo getta luce sul concetto di guerra di liberazione che aveva intrapreso il nord.

Eppure Ŕ il proclama di emancipazione che trasforma la guerra, Ŕ l'idealimo degli abolizionisti che poi darÓ vita a quella grande e libera societÓ che era, e tuttora Ŕ, l'America.

Non penso che il nord fosse buono oppure il sud fosse cattivo Ŕ innegabile per˛ che per forza o per simpatia le due fazioni combattessero per due diverse prospettive e visioni del mondo.
Una, mi dispiace dirlo, ancorchŔ non perfetta, pi¨ giusta dell'altra.

avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 28 Set 2010 - 20:47

PerchŔ non continuare con la loro visione "moderna" senza gli stati del Sud. Che si facessero la loro societÓ perfetta senza costringere chi non voleva a parteciparvi a farne parte per forza? Quindi la guerra fu una questione puramente economica. Troppi gli interessi intorno a quegli Stati che NON POTEVANO essere lasciati andare.
Poi i grandi americani che uscirono dalla guerra mostrarono la loro grandezza morale sterminando i pellerossa, anzi riprendendo a sterminarli.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3222
Data d'iscrizione : 04.09.08
LocalitÓ : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  roch72 il Mar 28 Set 2010 - 20:56

il proclama di lincoln era riferito solo agli stati ribelli e non a quegli stati schiavisti vicino all'unione. era una sorte di specchietto per le allodole per giustificare l'intervento militare mosso da una moralita' apparente.
sicuramente al nord erano tutti abolizionisti, ma se al posto della frontiera ci fosse stato l'oceano pacifico e quindi nessun territorio da occupare non ci sarebbe stata nessuna guerra e la schiavitu' sarebbe durata ancora per decenni.
un sud schiavista non secessionista non sarebbe mai stato invaso dal nord, mentre un sud non schiavista ma secessionista invece si
avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
EtÓ : 44
LocalitÓ : parma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 28 Set 2010 - 22:40

Abolizionista ha scritto:Leggiamo insieme le ordinanze di secessione, non una sola(neppure l'alleanza della nazione Cherokee con il sud) tralascia la schiavit¨ come fondamento della secessione.
La Cornerstone doctrine di Alexander Stephens mi pare abbastanza self-explanatory(se mi passate l'Inglese).

Ripeto quanto detto sopra e/o in altri topic: L'intervento liberatore del nord non Ŕ un intervento pietistico.
Sebbene in tanti, tra cui il colonello Chamberlein, per fare un esempio, si siano armati e siano andati verso sud con lo scopo di liberare 3.000.000 di esseri umani dalle catene, ammetto che non tutti andarono alla guerra con quello scopo e che molti non ci sarebbero andati.

Tuttavia(in mi pare How the north won the war, o anche in McPherson) appare chiaro che l'unione vuole abolire la schiavit¨.

Non Ŕ questione di liberare la gente di colore ma, piuttosto, appunto, di abolire la schiavit¨ e rendere l'america una nazione moderna.
A quale destino siano lasciati poi i neri lo si vede dopo il 1877, con le Jim Crow Laws, e questo getta luce sul concetto di guerra di liberazione che aveva intrapreso il nord.

Eppure Ŕ il proclama di emancipazione che trasforma la guerra, Ŕ l'idealimo degli abolizionisti che poi darÓ vita a quella grande e libera societÓ che era, e tuttora Ŕ, l'America.

Non penso che il nord fosse buono oppure il sud fosse cattivo Ŕ innegabile per˛ che per forza o per simpatia le due fazioni combattessero per due diverse prospettive e visioni del mondo.
Una, mi dispiace dirlo, ancorchŔ non perfetta, pi¨ giusta dell'altra.


Questo interesse per abolire la schiavit¨ Ŕ difficile da trovare nelle lettere e nei diari dei soldati federali, si trovano molto ma molto pi¨ facilmente commenti opposti e addirittura lamentele per la proclamazione di emancipazione. D'altronde lo stesso segretario di stato Seward scriveva in una circolare pubblicata sul New York Times nell'ottobre del 1862 che l'obbiettivo del governo federale era salvare l'Unione e non abolire la schiavit¨.
Bisonga poi fare attenzione perchŔ si confonde facilmente il vero abolizionista che alla libertÓ affianca l'integrazione, spinto anche dal fervore religioso, con la maggior parte dei repubblicani, gruppo del quale fa parte Lincoln, che in inglese non vengono definiti "abolitionist" ma "anti-slavery". Questa massa di free soiler si opponevano all'espansione della schiavit¨ e al potere dell'aristocrazia meridionale ad essa legata che si trovava al Congresso. Si tratta di una massa di uomini bianchi che come il resto degli americani non volevano la paritÓ sociale e politica con i neri ma il potere e le opportunitÓ in mano ai bianchi liberi. In alcuni casi, ovviamente anche nell'esercito, finirono col pensare che distruggendo la schiavit¨ si sarebbe sfasciato il sud e avrebbero potuto finalmente tornare a casa e smetterla con la guerra, avrebbero fatto un compromesso per salvare la nazione.

Ciao


Ultima modifica di P.G.T. Beauregard il Mer 29 Set 2010 - 1:04, modificato 1 volta

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Abolizionista il Mer 29 Set 2010 - 0:52

E, ripeto per la millesima volta, lo so ed Ŕ vero.
Rimane il fatto che la guerra per il nord si bas˛ parecchio sull'abolizione della schiavit¨.
E, ripeto, non sull'equiparazione sociale.
avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cause della guerra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 15 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10 ... 15  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum