A Long and Bloody Task: The Atlanta Campaign from Dalton through Kennesaw to the Chattahoochee, May 5-July 18, 1864 di Stephen Davis

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

A Long and Bloody Task: The Atlanta Campaign from Dalton through Kennesaw to the Chattahoochee, May 5-July 18, 1864 di Stephen Davis

Messaggio  dan-acw il Mar 16 Ago 2016 - 18:23

Signori buongiorno e buone vacanze a tutti.
Vi segnalo l'uscita di questo eccellente libro di Stephen Davis sulla campagna di Atlanta.
L'opera in questione copre il periodo di comando di Johnston, da Dalton fino alla caduta (senza colpo ferire) della linea del Chattahoochee. A gennaio 2017 uscirà invece un volume dedicato alla seconda fase della campagna sotto il comando di Hood.

Come certamete sapranno tutti gli appassionati della Campagna di Atlanta, l'autore, Stephen Davis, ha pubblicato nel 2001 un'opera, Atlanta will fall, che insieme a quelle di Castel e di Mc Murry, tratta una campagna mai analizzata nel dettaglio dagli storici.
Questi tre autori (specialmente il Castel) ci hanno consegnato una storia "diversa" da quella che ci è stata troppo frettolosamente tramandata, dove, in particolare, la reputazione dei due principali protagonisti di parte confederata viene letteralmente capovolta, con un Johnston che non era neanche lontanamente quel genio della guerra che qualche storico ci ha consegnato, e con un Hood, che pur non essendo (a mio avviso) idoneo a comandare un'armata, non era quel pazzo incompetente con licenza di uccidere i suoi soldati, come descritto da qualche autore.

Entrando nel dettaglio del libro,  devo dire che,  per chi ha letto i libri degli autori sopra riportati, questa opera è "superflua", non contenendo particolari novità o rivelazioni che non siano già state descritte.
Lo stile semplice e fluido e la descrizione dettagliata dei movimenti delle armate lo rendono comunque una lettura piacevole ed interessante.
Tuttavia per quelli interessati all'argomento, il consiglio è sempre lo stesso: leggete Decision in the west di albert castel, non troverete nulla di meglio.

Molto interessanti invece sono le appendici E ed F dedicate rispettivamente a Johnston ed a Hood. La prima ci spiega come mai tante persone hanno dato credito alle affermazioni di Johnston, ed in particolare al fatto che sarebbe stato in grado di tenere Atlanta ad oltranza. La seconda invece descrive la figura di Hood così come risulta oggi in seguito all'opera di tutti coloro che si sono presi la briga di andare oltre l'apparenza delle cose.

In conclusione non posso che consigliare a tutti la lettura di questo libro

dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 870
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum