Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Generale Meade il Mer 23 Ago 2017 - 20:38

Il gen. Pickett è ammantato, suo malgrado, di un'alone leggendario che parte fondamentalmente dalla famosa carica conclusasi tragicamente il 3 luglio 1863 a Gettysburg e che prese, volente o nolente il suo nome. Ma cosa fece come comandante di divisione di così straordinario in quel frangente da meritarsi tale onore? Stando a quanto riportato su vari testi e nel famoso film storico "Gettysburg", durante la fase cruciale della battaglia egli era nelle retrovie ad "incitare" (con quale risultato?) i suoi uomini e rischiando assai poco, al contrario di molti altri generali, alcuni dei quali rimasero uccisi sul campo. Chi era veramente dunque costui? Nella battaglia di Five Forcks fu uno dei principali responsabili del disastro che portarono il fronte confederato al tracollo. Si distinse in particolare solo nella spietatezza con cui fece giustiziare alcuni meridionali arruolatisi nelle fila unioniste e considerati pertanto disertori. Basta questo per farne un eroe?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3980
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  R.E.Lee il Gio 24 Ago 2017 - 9:02

Topic interessante Caro Meade.
Se ben ricordo dopo Five Forks, Lee era furioso nei confronti di Pickett:"Quell'uomo e' ancora con noi?", chiese Lee vedendolo marciare tra le sue fila. Sembra che durante la celebre battaglia Pickett non fosse stato presente: Era a pescar o a mangiar (non mi ricordo bene) salmoni!

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3955
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Generale Meade il Gio 24 Ago 2017 - 11:35

Caro Lee, penso seriamente che Pickett sia stato uno dei peggiori generali che militarono nelle fila dell'Armata della Virginia. Si discute tanto dei pessimi generali che supportarono via via i vari comandanti confederati del fronte occidentale, ma credo proprio che Lee dopo la perdita di Jackson non fosse messo molto meglio.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3980
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 24 Ago 2017 - 13:55

In effetti è una figura che andrebbe studiata per bene. Esiste un inglese un libro che tratti la figura di Pickett in maniera critica?

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3249
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Generale Meade il Gio 24 Ago 2017 - 18:05

Benjamin F. Cheatham ha scritto:In effetti è una figura che andrebbe studiata per bene. Esiste un inglese un libro che tratti la figura di Pickett in maniera critica?

Claudio


Ci sono alcuni libri che potrebbero essere interessanti:

https://www.amazon.it/General-George-Pickett-Legend-America-ebook/dp/B0049U5VC4/ref=sr_1_16?ie=UTF8&qid=1503590524&sr=8-16&keywords=pickett+confederate

https://www.amazon.it/Heart-Soldier-Revealed-Intimate-Letters/dp/1478327170/ref=sr_1_14?ie=UTF8&qid=1503590625&sr=8-14&keywords=pickett+confederate

Meade

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3980
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 24 Ago 2017 - 23:06

Grazie li metto nella mia lista Exclamation
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3249
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  dan-acw il Mar 29 Ago 2017 - 14:55

di gran lunga il peggior comandante di divisione di cui disponesse Lee.
Pickett era uno dei protetti di Longstreet e deve unicamente a questo il fatto che conservò il suo comando così a lungo.
Nell'eccellente panorama di divisionari dell'ANV, in cui spiccavano autentici fuoriclasse come Kershaw, Hood, McLaws, Rodes, Mahone, Law, Gordon, Hoke etc., e promesse come Pender e Ramseur, Pickett era una vera eccezione.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Gio 31 Ago 2017 - 21:21

dan-acw ha scritto:di gran lunga il peggior comandante di divisione di cui disponesse Lee.
Pickett era uno dei protetti di Longstreet e deve unicamente a questo il fatto che conservò il suo comando così a lungo.
Nell'eccellente panorama di divisionari dell'ANV, in cui spiccavano autentici fuoriclasse come Kershaw, Hood, McLaws, Rodes, Mahone, Law, Gordon, Hoke etc., e promesse come Pender e Ramseur, Pickett era una vera eccezione.

Il peggiore? non esageriamo Very Happy  Ci sono molti candidati per questo onore, specialmente a Ovest degli Appalachi!!!!
Pickett fa parte di una categoria ben conosciuta, i "combattenti", gli esponenti di questa categoria non hanno mai dubbi,
non si pongono delle domande, la vista del nemico ha l'effetto della muleta per un toro, attaccano a testa bassa, quando il loro
comandante gli da un ordine loro eseguono. Questo tipo di ufficiali ha la sua utilità, secondo me se fosse stato a Gettysburg il
primo giorno all'ordine: "Prendete quelle colline" lui sarebbe partito alla carica le avrebbe prese e la battaglia adesso sarebbe
conosciuta come "il capolavoro di Lee" Certo a questo tipo di ufficiale non bisogna chiedere alcune cose tipo pensare.
Ciao
Bruno
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 517
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  dan-acw il Ven 1 Set 2017 - 10:59

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
dan-acw ha scritto:di gran lunga il peggior comandante di divisione di cui disponesse Lee.
Pickett era uno dei protetti di Longstreet e deve unicamente a questo il fatto che conservò il suo comando così a lungo.
Nell'eccellente panorama di divisionari dell'ANV, in cui spiccavano autentici fuoriclasse come Kershaw, Hood, McLaws, Rodes, Mahone, Law, Gordon, Hoke etc., e promesse come Pender e Ramseur, Pickett era una vera eccezione.

Il peggiore? non esageriamo Very Happy  Ci sono molti candidati per questo onore, specialmente a Ovest degli Appalachi!!!!
Pickett fa parte di una categoria ben conosciuta, i "combattenti", gli esponenti di questa categoria non hanno mai dubbi,
non si pongono delle domande, la vista del nemico ha l'effetto della muleta per un toro, attaccano a testa bassa, quando il loro
comandante gli da un ordine loro eseguono. Questo tipo di ufficiali ha la sua utilità, secondo me se fosse stato a Gettysburg il
primo giorno all'ordine: "Prendete quelle colline" lui sarebbe partito alla carica le avrebbe prese e la battaglia adesso sarebbe
conosciuta come "il capolavoro di Lee" Certo a questo tipo di ufficiale non bisogna chiedere alcune cose tipo pensare.
Ciao
Bruno
Buongiorno Bruno.
Infatti ho precisato "di cui disponesse Lee". Very Happy Ad ovest c'è l'imbarazzo della scelta, ma credo che la palma spetti a McCown. Per quanto ci siano molte incertezze relativamente al numero di perdite (la forbice va dai 4.000 ai 7.500), la doppietta New Madrid - Island n.10 resterà negli annali.

Quanto a Pickett, pur non essendo un esperto del fronte orientale, quando penso a lui mi tornano in mente: Gettysburg 3° giorno, Five Forks, e Sailor's Creek, che credo siano le 3 giornate nere per eccellenza di tutta la gloriosa storia dell'ANV.
Quanto al suo utilizzo come ariete, a parte qualche manovra a Williamsburg ed a Seven Pines, l'unica volta che attaccò a testa bassa, insieme all'intera ANV fu a Gaines's Mill. Per il resto a Fredericksburg e Cold Harbor fece da spettatore, ed a Second Manassas, Antietam, Chanchellorsville, Wilderness e Spotsylvania, non era presente. Non conosco bene il suo rendimento sotto Beauregard, ma non ho mai letto elogi particolari.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Ven 1 Set 2017 - 17:18

dan-acw ha scritto:
ROSSETTI BRUNO ha scritto:
dan-acw ha scritto:di gran lunga il peggior comandante di divisione di cui disponesse Lee.
Pickett era uno dei protetti di Longstreet e deve unicamente a questo il fatto che conservò il suo comando così a lungo.
Nell'eccellente panorama di divisionari dell'ANV, in cui spiccavano autentici fuoriclasse come Kershaw, Hood, McLaws, Rodes, Mahone, Law, Gordon, Hoke etc., e promesse come Pender e Ramseur, Pickett era una vera eccezione.

Il peggiore? non esageriamo Very Happy  Ci sono molti candidati per questo onore, specialmente a Ovest degli Appalachi!!!!
Pickett fa parte di una categoria ben conosciuta, i "combattenti", gli esponenti di questa categoria non hanno mai dubbi,
non si pongono delle domande, la vista del nemico ha l'effetto della muleta per un toro, attaccano a testa bassa, quando il loro
comandante gli da un ordine loro eseguono. Questo tipo di ufficiali ha la sua utilità, secondo me se fosse stato a Gettysburg il
primo giorno all'ordine: "Prendete quelle colline" lui sarebbe partito alla carica le avrebbe prese e la battaglia adesso sarebbe
conosciuta come "il capolavoro di Lee" Certo a questo tipo di ufficiale non bisogna chiedere alcune cose tipo pensare.
Ciao
Bruno
Buongiorno Bruno.
Infatti ho precisato "di cui disponesse Lee". Very Happy  Ad ovest c'è l'imbarazzo della scelta, ma credo che la palma spetti a McCown. Per quanto ci siano molte incertezze relativamente al numero di perdite (la forbice va dai 4.000 ai 7.500), la doppietta New Madrid - Island  n.10 resterà negli annali.

Quanto a Pickett, pur non essendo un esperto del fronte orientale, quando penso a  lui mi tornano in mente: Gettysburg 3° giorno, Five Forks, e Sailor's Creek, che credo siano le 3 giornate nere per eccellenza di tutta la gloriosa storia dell'ANV.
Quanto al suo utilizzo come ariete,  a parte qualche manovra a Williamsburg ed a Seven Pines, l'unica volta che attaccò a testa bassa, insieme all'intera ANV fu a Gaines's Mill. Per il resto a Fredericksburg e Cold Harbor fece da spettatore, ed a Second Manassas, Antietam, Chanchellorsville, Wilderness e Spotsylvania, non era presente. Non conosco bene il suo rendimento sotto Beauregard, ma non ho mai letto elogi particolari.

Perché D.H.Hill era meglio? Rodes il primo giorno mandò avanti alla cieca la sua divisione perdendone quasi la metà,
Comunque io volevo solo parlare di lui senza approfondire troppo i singoli dettagli della sua carriera, io non riesco a capire
perché diventò generale a scapito di altri ma questo vale per molti, se hai letto il GRANDE lavoro fatto sul forum sulle biografie
dei generali della guerra civile, molti di loro sembrano essere promossi dopo ogni battaglia persa, altri sono diventati tenenti
generali senza vincere mai (vedi S.D.Lee).
Anch'io non ho trovato molti motivi per le sue continue promozioni, però che il suo profilo sia quello del combattente che non
pensa molto  credo che non ci siano dubbi. Volevo sottolineare che ufficiali così in una armata servono. Specialmente in ANV dove
abbondavano  "filosofi" "pensatori" e "dubbiosi". Visto che gli ufficiali della guerra civile vedevano nella Grande Armee il modello
ideale possiamo dire che il simbolo di questo tipo di generali e senz'altro Ney, un ufficiale che quando Napoleone voleva prendere
in giro qualcuno lo paragonava a lui, Ney che fu responsabile della mancata distruzione dell'armata Prussiana a Ligny, ma che due
giorni dopo a Waterloo a metà pomeriggio aveva distrutto il centro dello schieramento britannico.
ciao
Bruno
p.s.
cosa ti ha fatto McCown?
A me sembra il classico ubriacone che litiga Con Bragg!!
una figura molto presente in AoT. Razz
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 517
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 2 Set 2017 - 0:21

Credo che John Calvin Brown fosse peggio di McCown, ma i generali dell'AoT erano uno peggio dell'altro!

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3249
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Sab 2 Set 2017 - 22:45

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Credo che John Calvin Brown fosse peggio di McCown, ma i generali dell'AoT erano uno peggio dell'altro!

Claudio

Perdonami Claudio ho fatto qualche ricerca ma non sono riuscito a trovare nulla di diverso rispetto alla media dei suoi
colleghi. Cosa ha combinato? Embarassed
Ciao
Bruno
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 517
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Banshee il Dom 3 Set 2017 - 9:17

Per qualche strano motivo (e cioè in realtà la sua amicizia particolare con Longstreet) a Pickett fu permesso di assumere il comando di una divisione confederata, tutto qui. Eppure Longstreet conosceva bene i limiti  dell'uomo: tant'è che allorquando gli inviava un ordine si raccomandava che i suoi aiutanti si assicurassero ch'egli avesse compreso bene cosa si desiderava da lui. Ultimo nel suo  corso a West Point (56° su 56) non ebbe mai modo prima della carica che lo rese leggendario, di dimostrare alcuna dote particolare, visto che fra convalescenze (dopo la campagna dei 7 giorni, in cui fu ferito) e distaccamenti , si perse di fatto la maggior parte dei grandi scontri sul teatro virginiano. Stupisce che durante tale periodo  sia stato mantenuto al comando, visto che a Longstreet arrivavano continuamente rapporti sulla sua assenza dal comando impegnato com 'era a flirtare con la giovane LaSalle Corbett (circa 25 anni di diffrenza se non ricordo male): e bisognava andare ad acchiapparlo ogni volta. Insomma tutt'altro che il comandante ideale per guidare l'attacco del 3 luglio. Ma così volle Longstreet. Durante la carica non fece nulla din un senso o nell'altro: le calunnie che lo riguardarono, si mostrarono false. Egli era presente nelle retrovie disponendo e dando ordini, ma era come fosse assente visto che non diede alcun contributo di fatto. Dopo la carica non è ben chiaro il suo atteggiamento nei confronti di Lee . Alcuni parlano di uno scontro acceso tra i due, ma il contenuto del  rapporto di Pickett sulla carica fu respinto da Lee c he diede ordine di distruggerlo e chiese a Pickett di riscriverlo. L'ipotesi più probabile circa il contenuto  è che esso criticasse i comandanti delle altre divisioni non virginiane impegnate nella carica che diedero poco aiuto alla sua unità. Spedito lontano a far meno danni possibile, la sua riunione con l'armata fu una necessità di guerra, vista la scarsità di uomini a disposizion e di Lee, sino al tragicomic o episodio di F ive Forks che lo vide impegnato a banchettare a base di pesce invece di stare in prima linea a controlare il disastro procurato dall'attacco unionista. Il suo mito fu dovuto poi alla penna della  moglie-vedova che falsificando gran parte del contenuto delle lettere (scopiazzate da un'opera: Pickett and his men scritta du ppartennete alla divisione ) fece nascere la leggenda dell'eroico e nobile comandante senza macchie. La recente biografia di Leslie J. Gordon (General George E. Pickett in Life and Legend, consigliatissima, inisieme a quella meno critica, ma ugualmente piuttosto negativa di E .G Longacre, Leader of the Charge: A Biography of General George E. Pickett, C.S.A) ha dimostrato che fu uno dei peggiori uomini d'arme c onfederati. Quanto al  rapporto di Pickett con Lee, si può vedere un bel libricino (circa 120 pagine) di Rihcard Selcer, Pickett versus Lee-

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  R.E.Lee il Dom 3 Set 2017 - 21:00

Molto esaustivo, complimenti!

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3955
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 4 Set 2017 - 0:29

Dopo il post di Banshee, posso mettere i libri da acquistare su Pickett in fondo alla pila delle future compere!

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3249
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Generale Meade il Lun 4 Set 2017 - 22:34

R.E.Lee ha scritto:Molto esaustivo, complimenti!

Lee

Concordo in pieno!!! Very Happy

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3980
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 5 Set 2017 - 11:18

Mi accodo ai commenti degli altri inquadrando il leggendario Pickett tra i peggiori generali confederati. Sono sempre stato convinto che il suo nome oggi è conosciuto solo grazie al film Gettysburg, battaglia in cui in realtà non ebbe neanche modo di mostrare più di tanto le sue doti. Per il resto del conflitto, come è stato già fatto notare, risulta perlopiù assente o spettatore per cui trovo che goda di una fama immeritata. Anche durante la sua breve esperienza come comandante indipendente in Virginia meridionale e North Carolina all'inizio del 1864 si dimostrò impreparato al ruolo, mentre durante l'iniziale difesa di Petersburg e la campagna di Bermuda Hundred ebbe degli alti e bassi che poi culminarono con un suo collasso nervoso e un ennesimo periodo di convalescenza.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2803
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il gen. Pickett: eroe o mediocre?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum