Maryland: Stato-chiave o no?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  R.E.Lee il Mar 1 Giu 2010 - 15:37

a proposito sempre del maryland e dintorni, visto che la capitale dell'unione washington lì si trovava praticamente. mi risulta che anche lì ci furono dei problemini. una grossa aliquota della popolazione della capitale nutriva simpatie per la confederazione. non sò se fosse la maggioranza oppure una minoranza rilevante però. ma uno dei motivi per cui washington fù subito presisdiata dall'esercito dell'unione fù che, oltre a temere un colpo di mano dell'esercito sudista, c'era pure l timore di un sollevamento della popolazione filosudista.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  R.E.Lee il Dom 4 Nov 2012 - 18:05

Generale Meade ha scritto:
"...Se Buchanan avesse reagito prontamente alla secessione del Sud Carolina, come fece Lincoln in Maryland per scongiurare che pochi influenzassero molti, non ci sarebbe stata sicuramente la guerra nel 1861....."
Meade

Lincoln nel Maryland beccò (ben Very Happy ) il 2,5% di voti.... What a Face ...Douglas il 6,4%. Breckinridge e Bell il 91%.....La teoria dei "pochi che potevano influenzare i molti" mi pare sconfessata dai numeri.
L'operazione Maryland/Washington D.C. fù una vera e propria azione di guerra: si trattò di una vera e propria occupazione militare di uno stato a tutti gli effetti diventato nemico degli Usa con tutti gli annessi e connessi.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  Generale Meade il Dom 4 Nov 2012 - 18:11

R.E.Lee ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
"...Se Buchanan avesse reagito prontamente alla secessione del Sud Carolina, come fece Lincoln in Maryland per scongiurare che pochi influenzassero molti, non ci sarebbe stata sicuramente la guerra nel 1861....."
Meade

Lincoln nel Maryland beccò (ben Very Happy ) il 2,5% di voti.... What a Face ...Douglas il 6,4%. Breckinridge e Bell il 91%.....La teoria dei "pochi che potevano influenzare i molti" mi pare sconfessata dai numeri.
L'operazione Maryland/Washington D.C. fù una vera e propria azione di guerra: si trattò di una vera e propria occupazione militare di uno stato a tutti gli effetti diventato nemico degli Usa con tutti gli annessi e connessi.

Lee

Caro Lee,

mi meraviglio di te Very Happy . Proprio il tuo omonimo quando invase tale Stato rimase a bocca asciutta. Altro che 91%. Passati i bollenti spiriti iniziali e raffreddati gli ardori, gli abitanti del Maryland dimostrarono da che parte era meglio stare per loro. Il povero Lee dovette tornarsene mogio mogio con le pive nel sacco.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  R.E.Lee il Dom 4 Nov 2012 - 18:20

Caro Meade,
le "pive" però compresero l'arsenale di Harper's Ferry con uomini ed armi che Lee si mise nel sacco!

Che poi Lee invadendo il Maryland si aspettasse qualcosa di più da parte della sua popolazione mi pare pacifico. Ma nello stato vigeva una vera e propria dittatura messa in piedi da Lincoln: non era facile alzare la cresta senza vedersela tagliare!!!!!!!!!!!! Razz

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  Generale Meade il Dom 4 Nov 2012 - 18:30

R.E.Lee ha scritto:Caro Meade,
le "pive" però compresero l'arsenale di Harper's Ferry con uomini ed armi che Lee si mise nel sacco!

Che poi Lee invadendo il Maryland si aspettasse qualcosa di più da parte della sua popolazione mi pare pacifico. Ma nello stato vigeva una vera e propria dittatura messa in piedi da Lincoln: non era facile alzare la cresta senza vedersela tagliare!!!!!!!!!!!! Razz

Lee

Harper's Ferry lo prese con la forza ma per il resto nel Maryland Lee non prese nulla. La migliore occasione per alzare la "cresta" i cittadini del Marylan la ebbero proprio col passaggio di Lee e delle sue truppe liberatrici, ma a parte qualche applauso e sventolio di bandiere, per il resto...

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3959
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Maryland: Stato-chiave o no?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum