Fucili confederati

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  George H. Thomas il Ven 20 Mar 2009 - 10:25

Innanzitutto faccio i miei complimenti a tutti coloro che hanno dimostrato la loro eccellente competenza, di fronte alla quale io ammetto invece la mia ignoranza, malgrado sia molto interessato a questo campo.
L'unico modesto contributo che posso proporre è questo : stando al rapporto ufficiale del colonnello Joshua Chamberlain, comandante il 20th Maine a Little Round Top durante il secondo giorno di battaglia a Gettysburg, gli Enfield di cui era dotato il suo reggimento non lo soddisfacevano. Ecco l'estratto originale :

The intervals of the struggle were seized to remove our wounded (and those of the enemy also), to gather ammunition from the cartridge-boxes of disabled friend or foe on the field, and even to secure better muskets than the Enfields, which we found did not stand service well.

Per chi interessasse, ecco il sito dal quale ho ricavato questa informazione.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 30
Località : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 20 Mar 2009 - 11:30

Il fatto che dei reparti rimanessero senza munizioni sul campo di battaglia è una altro discorso, non centrano le capacità produttive degli arsenali ma quanto quei reparti fossere impiegati senza venire rimpiazzati da altri. A Chickamauga quantè unità nordiste rimasero senza munizioni? Questo non vuol dire che i federali non fossero in grado di rifornire i reggimenti.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Fucili Confederati

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 20 Mar 2009 - 14:04

Grande Beauregard,quanto hai scritto, riassume il significato di quello che avevo espresso nel mio post precedente.Non era infatti mia intenzione provocare una diatriba in merito ad un argomento su cui gli storici possiedono posizioni differenti.
Il mio intento era solo quello di mettere in evidenza il fatto che alcuni storici (per es. Valtz Mannucci) sostengono che,in quanto ad armi e munizioni,i Sudisti non erano poi tanto messi male come una certa "vulgata" ha sempre sostenuto.
Il problema è sempre lo stesso:quando si esprime un concetto,a volte,qualcuno fraintende e ti attribuisce opinioni che non hai espresso.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2481
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 62
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Banshee il Ven 20 Mar 2009 - 14:42

Senza alcun intento polemico, ma non esiste alcuna "vulgata" circa la debolezza tecnologica e industriale o militare del Sud rispetto ai numeri del Nord: esiste invece un'ampia e documentata letteratura scientifica che dimostra come la disparità tra le due sezioni fosse assai ampia; che tutto ciò abbia comportato, necessariamente, la sconfitta della Confederazione è altro discorso ed è argomento su cui potrebbe essere interessante aprire un dibattito. E per quanto la Prof.ssa Loretta Valtz Mannucci sia autrice degna di ogni stima, credo che la stessa non possa certo essere annoverata tra gli specialisti della materia: peraltro è buona abitudine di ogni dibattito citare passi e fonti con precisione.

Banshee


Ultima modifica di Banshee il Ven 20 Mar 2009 - 14:50, modificato 1 volta
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Banshee il Ven 20 Mar 2009 - 16:57

Come promesso cercherò per sommi capi di dare un quadro il più completo possibile sui diversi tipi di fucili, moschetti e carabine in uso negli anni 1861-65 da parte degli uomini della Confederazione.

I. Fucili per la fanteria prodotti nella Confederazione

1) Come già detto, il modello più diffuso fu il cd. "Richmond" cal. 58 che riproduceva il mod. U.S. 1855 a canna rigata. Come già sottolineato da Beauregard ciò fu possibile grazie alla cattura nell'arsenale di Harper's Ferry del macchinario per la relativa produzione. Il modello base fu prodotto in quattro diverse varianti presso il VIRGINIA ARMORY di Richmond:
i) il fucile modello base con canna rigata da 40 pollici, cal. 58 prodotto tra il 1861-64;
ii) il fucile modello base con canna rigata da 33 pollici cal. 58 prodotto nel 1864 ;
iii) un moschetto ad anima liscia con canna da 30 pollici cal. 60 prodotto nel 1862-63;
iv) una carabina con canna rigata da 25 pollici cal. 58 prodotta nel 1863-64;

In tutto furono distribuite circa 35.000 armi.
Il modello base con canna rigata da 33 pollici cal.58 fu poi prodotto a partire dal 1862 anche presso l'Arsenal di Fayetteville, NC per complessivi altri 7.500 esemplari.
Ulteriori 700 esemplari del modello base con canna rigata da 40 pollici cal.58 furono costruiti interamente a mano presso la Bilharz, Hall & co. di Danville, VA a far data dal 1862.


2) Il secondo modello più diffuso fu una copia del fucile U.S. mod. 1841 cal.54 cd. "Mississippi" con canna rigata da 33 pollici. La copia fu ricalibrata .58; esso fu prodotto da diversi piccoli stabilimenti hic et inde, ciascuna arma con diverse caratteristiche quanto ai materiali impiegati (ottone o ferro):
i) 2.000 esemplari presso la Mendehall, Jones & co. di Jamestown, NC.
ii) 50 esemplari presso la Searcy e Moore di Greensboro, NC.
iii) 700 esemplari presso la H.C. Lamb & co. di Jamestown, NC.
iv) 300 esemplari presso l'Armory di Asheville, NC.
v) 200 esemplari presso Clapp, Gates di Gibsonville, NC.
vi) 462 esemplari presso Greenwood e Gray di Columbus, SC.
vii) 100 esemplari presso l'Armory Georgia di Milledgeville, GE.
viii) 749 esemplari presso la Davis e Bozeman a Equality ALA.
ix) 645 esemplari presso la Shakanoosa Arms Company a Dickson, ALA.
Infine circa 500 armi del suddetto modello furono costruiti con calibro 54 presso la Pulaski Gun Factory a Pulaski, TN.
Questi fucili erano assai pesanti (circa 5kg.) e con capacità balistiche modeste, raggiungendo i 200-250 mt. di gettata utile.

(1- Continua)

Banshee


Ultima modifica di Banshee il Ven 20 Mar 2009 - 18:10, modificato 2 volte
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Fucili Confederati

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 20 Mar 2009 - 17:49

Caro Banshee,hai fatto benissimo a scrivere di citare con precisione le fonti.Da quando sono iscritto al forum lo dico sempre anch'io.
Per "vulgata" non intendevo certo riferirmi alla ricerca storiografica,ci mancherebbe altro!Mi riferivo piuttosto alla letteratura e al cinema.Non mi sarei mai permesso di chiamare "vulgata" la storiografia!
Per quanto riguarda la professoressa Loretta Valtz Mannucci-che spero sia rimasta contenta per i tuoi attestati di stima,comunque è soltanto un docente di "Storia degli Stati Uniti" all'Università degli Studi di Milano,laureata a Harvard-il libro da lei scritto è"La genesi della potenza americana",sottotitolo:"Da Jefferson a Wilson",edito da Bruno Mondadori.Credo sia facilmente reperibile in tutte le librerie.Il capitolo del libro che parla della guerra civile americana è il 2°;si può leggerlo anche tutto perchè è breve.
Spero che la prof.,prima di scrivere il libro sopra citato,si sia anche lei sufficientemente documentata.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2481
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 62
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Fucili Confederati

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 21 Mar 2009 - 16:46

Tornando a parlare della carenza o meno di munizioni da parte dell'esercito Confederato,lo storico Emory M.Thomas,nel saggio chiamato "The Confederacy as a Revolutionary Experience",scrive,a mò di simbolo,che quando i soldati di Lee raggiunsero Appomattox-dove avvenne la resa- mezzo morti di fame,dopo giorni di combattimenti incessanti,avevano ancora abbastanza munizioni per continuare a combattere."La nazione agraria non era stata capace di dar da mangiare al suo esercito,ma aveva ancora 75 proiettili prodotti industrialmente per ciascun uomo".

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2481
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 62
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Banshee il Lun 23 Mar 2009 - 10:11

Paradossalmente, come tu stesso hai già sottolineato, verso la fine della guerra armi e munizioni non mancarono: mancavano gli uomini per adoperarle; sotto tale profilo, gli sforzi compiuti dal governo confederato cominciavano a dare i loro frutti proprio nel momento più critico. Allorquando, come nei primi anni di guerra, il potenziale umano sudista non era stato ancora inondato dalla piena unionista e la sproporzione era contenuta in termini accettabili (1,5 a 1), invece, il problema del numero e qualità delle armi era assai più critico. E qui sta il nocciolo del problema: si è spesso discusso delle mancate opportunità dopo la prima battaglia di Manassas o nell' inverno 1861-62. Se tuttavia guardiamo alla differenza di armamento (sia quantitativa che qualitativa) tra le due sezioni, proprio in quel periodo essa era più marcata e costrinse Jefferson Davis, ad esempio, a respingere le proposte di offensiva, invero un pò fantasiose, avanzate da Beauregard nell'inverno 1861-62 sul fronte virginiano. La confederazione, ammesso pure che potesse arrivare a Washington e vicinanze, mancava completamente di ogni mezzo per poter stringere d'assedio la capitale unionista, per tacere di molti altri problemi. A posteriori possiamo ben dire che fu una decisione tutto sommato saggia.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

fucili confederati

Messaggio  R.E.Lee il Lun 23 Mar 2009 - 16:13

Banshee ha scritto:Paradossalmente, come tu stesso hai già sottolineato, verso la fine della guerra armi e munizioni non mancarono: mancavano gli uomini per adoperarle; sotto tale profilo, gli sforzi compiuti dal governo confederato cominciavano a dare i loro frutti proprio nel momento più critico. Allorquando, come nei primi anni di guerra, il potenziale umano sudista non era stato ancora inondato dalla piena unionista e la sproporzione era contenuta in termini accettabili (1,5 a 1), invece, il problema del numero e qualità delle armi era assai più critico. E qui sta il nocciolo del problema: si è spesso discusso delle mancate opportunità dopo la prima battaglia di Manassas o nell' inverno 1861-62. Se tuttavia guardiamo alla differenza di armamento (sia quantitativa che qualitativa) tra le due sezioni, proprio in quel periodo essa era più marcata e costrinse Jefferson Davis, ad esempio, a respingere le proposte di offensiva, invero un pò fantasiose, avanzate da Beauregard nell'inverno 1861-62 sul fronte virginiano. La confederazione, ammesso pure che potesse arrivare a Washington e vicinanze, mancava completamente di ogni mezzo per poter stringere d'assedio la capitale unionista, per tacere di molti altri problemi. A posteriori possiamo ben dire che fu una decisione tutto sommato saggia.

Banshee

sò di essere un pò fuori topic...
mi pare che jef davis fù al termine della guerra, ingiustamente preso a "pesci in faccia" da amici e nemici. commise degli errori, ma tutto sommato fù un buon presidente in una poltrona molto scomoda.


ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  VALENTE MARCO il Mar 14 Apr 2009 - 16:43

volevo precisare, essendo un tiratore ad avancarica(con moschetti rigati e ad anima liscia) ed un cacciatore che usa anche armi ad avancarica,che all'inizio della guerra fu usato soprattutto da parte della fanteria confederata il moschetto ad anima liscia prodotto e chiamato "moschetto Harper's Ferry 1816" sia a pietra focaia che a percussione.


marco valente
avatar
VALENTE MARCO
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 23.09.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Derrick il Dom 4 Ott 2009 - 21:35

che belli!!!mi piacerebbe spararci dal vivo per vedere come sono..e magari mi piacerebbe collezionarli...sono troppo belli!!!
avatar
Derrick
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.10.09
Località : firenze

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 4 Ott 2009 - 21:43

Derrick ha scritto:che belli!!!mi piacerebbe spararci dal vivo per vedere come sono..e magari mi piacerebbe collezionarli...sono troppo belli!!!

L'italia ne produce delle buone repliche funzionanti, solo costano un po'.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Derrick il Lun 5 Ott 2009 - 16:13

quanto di preciso magari ci potrei pensare....
avatar
Derrick
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.10.09
Località : firenze

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 5 Ott 2009 - 17:53

Derrick ha scritto:quanto di preciso magari ci potrei pensare....

Intorno ai 1.000€.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Joshua Chamberlain il Lun 12 Ott 2009 - 21:00

sono nuovo di questo forum..
di foto ne ho viste tante e di fucili idem...le tue foto non sono per niente male e i fucili sono in buone condizioni!! ho visto certi catorci in giro per fiere e "musei" Smile
avatar
Joshua Chamberlain
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.10.09
Località : Pesaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 4 Ott 2010 - 19:07

jeb ha scritto:...davano battaglia sempre inferiori di numero con poche armi e a volte tiravano sassi contro le fucilate perchè non avevano altro.

Rispondo qui al messaggio di jeb postato in un altra sezione dato che in questa discussione si è già parlato del problema munizioni, armi, rifornimenti.

Quella del sudista con qualsisiasi tipo di arma o anche senza come in questo caso, direi che è un mito dello stesso livello di quello sulle sue uniformi da straccione o da pagliaccio. Non sono un grande appasionato e conoscitore di armi, ma uno che lo è e magari ha fatto qualche ricerca al riguardo sono sicuro potrà confermare che rapidamente il numero e la qualità delle armi sudiste migliorò notevolmente. La produzione interna alla confederazione venne migliorata trasformado laboratori in industrie, vennero importate armi da tutta europa e in più parecchie armi vennero catturate al nemico. Il confederato col fucile da caccia o a pietra focaia va bene nel 1861 o inizio 1862, ma già per il periodo di Fort Henry e Donelson parecchie unità dotate di vecchie amrmi cominciarono ad essere riequipaggiate (a volte addirittura a blocchi di brigate) già solo con armi convertite a percussione, provocando praticamente per la fine del 1862 la scomparsa delle armi a pietra focaia. Gli episodi di sudisti che tirano pietre sono numerosi quanto quelli di federali nella stessa situazione e mai si tratta di poveracci ma di truppe semplicemente al centro di una grossa azione con le cartucce esaurite ed impossibilitati ad essere rimpiazzati o determinati a tenere la posizione. Questo è quanto ho letto.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  R.E.Lee il Lun 4 Ott 2010 - 19:17

...E' da ipotizzare che quella dei soldati vestiti o non vestiti malissimo unita al fatto che tiravano sassi invece che sparar con il fucile che non avrebbero dovuto avere, sia uno dei tanti miti inventati dalla "lost cause"...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  forrest il Lun 4 Ott 2010 - 23:58

Confermo quanto scritto dal Gen. Beauregard;nella Seconda Battaglia di Manassas i fanti del Corpo di Jackson tirarono pietre contro il nemico,che si trovava aldilà della massicciata di una ferrovia,semplicemente perchè avevano esaurito le munizioni,non perchè fossero senza fucili.Quell'episodio é diventato famosissimo,ed è stato immortalato in quadri e illustrazioni.Da qui,forse,é nata la leggenda dei sudisti male armati.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 5 Ott 2010 - 1:01

I confederati mal vestiti e male armati fatto non vero, ma divennero entrambi dei luoghi comuni ancora oggi difficili da confutare. I confederati mal guidati con una classe di ufficiali generalmente non all'altezza del compito, fatto assolutamente vero, che invece viene raramente sottolineato al giorno d'oggi ed anzi i generali sono considerati dei grandi se non dei miti.
Sono fuori topic vero? Rolling Eyes No

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3386
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 5 Ott 2010 - 1:12

A parte il primo pezzo, sì. Mad

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  R.E.Lee il Mar 5 Ott 2010 - 11:24

Per quel che ne sò io, fucili e munizioni non mancarono mai ai confederati durante il corso della guerra. le carenze furono altre...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Abolizionista il Mer 6 Ott 2010 - 18:41

Risulta anche a me, il sistema industriale sudista riuscì a fornire armi e munizioni, funzionò anche abbastanza bene la violazione del blocco.
avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  R.E.Lee il Mer 22 Dic 2010 - 9:01

R.E.Lee ha scritto:Per quel che ne sò io, fucili e munizioni non mancarono mai ai confederati durante il corso della guerra. le carenze furono altre...


Lee

Il documentario sull'assedio di Petersburg regalatoci dal Ns Grande Comandante smentisce, ad onor del vero, questa mia affermazione almeno per quanto riguarda la dotazione di munizioni disponbili per ogni soldato confederato.
Detto documentario afferma infatti che durante quel periodo, ogni combattente sudista aveva in dotazione 18 proiettili al giorno contro ben 100 di cui disponevano i loro colleghi unionisti. se questo rapporto venisse confermato sarebbe stato un bel gap....

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 10 Gen 2011 - 18:35

R.E.Lee ha scritto:
Il documentario sull'assedio di Petersburg regalatoci dal Ns Grande Comandante smentisce, ad onor del vero, questa mia affermazione almeno per quanto riguarda la dotazione di munizioni disponbili per ogni soldato confederato.
Detto documentario afferma infatti che durante quel periodo, ogni combattente sudista aveva in dotazione 18 proiettili al giorno contro ben 100 di cui disponevano i loro colleghi unionisti. se questo rapporto venisse confermato sarebbe stato un bel gap....

Lee

Sarebbe opportuno conoscere su quali fonti si basa questa affermazione per dire qualcosa di più.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2888
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  R.E.Lee il Gio 24 Feb 2011 - 9:15

Giancarlo ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:Quindi sarebbe un fucile a ripetizione !!!!


Lee
Ciao Lee, si esatto, stesso criterio dell'omonima pistola, era però un'arma non molto apprezzata dai soldati,, spesso accadeva che sparando un colpo esplodevano anche le capsule delle altre cinque camere, con possibili gravi danni per chi sparava. Gli sharpshooters di Berdan appena lo ebbero in dotazione, lo sbolognarono subito via per i più affidabili e precisi, sebbene monocolpo Sharp.

Ringrazio Giancarlo per le sue delucidazioni. Ad ogni modo la foto postata dal ns grande Benny è un documento a mio avviso notevole perchè fà, se mi passate il termine, addirittura crollare un mito.
In questo forum ma anche nei libri di storia abbiamo sempre appreso che i confederati, contrariamente ai nordisti, non adottarono mai fucili a ripetizione ne per la fanteria e neppure per la cavalleria.
Ora se è confermato che il fucile imbracciato dal cavalleggero confederato è davvero un colt a ripetizione, si può affermare che pure i confederati adottarono tali armi smentendo quello che finora si sapeva in merito.
A questo punto, sarebbe interessante saperne di più circa quali reparti e da quando si dotorono di tale arma....


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Fucili confederati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum