PerchŔ il Nord vinse la guerra

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 24 Apr 2009 - 15:21

Ci si pu˛,preliminarmente,chiedere come mai dopo i trionfi e le vittorie riportate dalla Confederazione nei primi due anni di guerra,alla fine il Nord riuscý a prevalere.
Le ragioni della vittoria del Nord sono comunemente quelle che seguono.
Per una migliore comprensione dei fatti,bisogna tener presente la costante mobilitazione delle capacitÓ del Nord a livello industriale e tecnologico,infinitamente superiore a quelle del Sud.Al contrario, si Ŕ assistita ad una costante erosione delle capacitÓ economiche del Sud,oltre alla carenza alimentare di cui soffrý la Confederazione nell'ultimo periodo di guerra.
Le conseguenze della superioritÓ economica e industriale del Nord si cominciarono a sentire dopo i primi due anni di guerra.Ci volle del tempo per mettere in moto quella gigantesca macchina industriale che mise in atto il Nord,ai fini bellici,fatta di appalti e di commesse militari.La superioritÓ del Nord si sentý sia a livello di equipaggiamento e di vestiario dei soldati,nonchŔ per la superioritÓ della rete ferroviaria Nordista che costituiva un elemento fondamentale e importante per la conduzione di una guerra moderna.Invece,le reti ferroviarie Sudiste,nel corso della guerra,andarono mano a mano a deteriorarsi,e presto finirono fuori uso,a causa anche delle devastazioni fatte dall'esercito del Nord.
Altro fattore che ha influito Ŕ stato il grande afflusso di uomini nell'esercito dell'Unione,sui quali il Nord potŔ fare affidamento in modo costante,comprensivo di un grande numero di uomini proveniente dai vari flussi migratori,oltre all'apporto di truppe di colore.La Confederazione non potŔ contare su questo flusso migratorio e nŔ dell'apporto dei neri,per i quali il Sud decise l'arruolamento quando la causa della Confederazione era giÓ persa.
Le spiegazioni sopra riportate,a mio avviso,non sono sufficienti.Gli uomini e i mezzi,al fine di ottenere risultati,devono essere ben guidati-per quanto riguarda gli uomini-i mezzi,invece devono essere usati in modo efficace.
Nonostante i grandi generali come Lee e Jackson,appartenenti al Sud,anche il Nord,dopo alterne vicende,trov˛ generali capaci.La leadership Nordista composta da un Presidente come Lincoln e da generali come Grant e Sherman ottenne dei risultati migliori,in quanto-come abbiamo visto in altri topic-la conduzione stategica della guerra da parte del Nord risult˛ migliore rispetto a quella del Sud.La classe politica Nordista-salvo eccezioni-risult˛ pi¨ compatta rispetto a quella del Sud.
Forse ha ragione uno storico che ha scritto che il motivo per cui il Nord vinse la guerra Ŕ perchŔ -detto in modo semplice-alla fine,il Nord riuscý a sconfiggere il Sud.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Ven 24 Apr 2009 - 16:15

la spiegazione pi¨ semplicistica che mi viene in mente Ŕ: perchŔ il nord era pi¨ forte ! ma questo non spiega esaurientemente la questione in oggetto. qualche punto di vantaggio ce l'aveva anche il sud: primo fra tutti prarafrasando dei termini calcistici, al sud andavano bene due risultati su tre, vittoria o pareggio che sarebbe stato vittoria comunque. come riuscý il nord ha piegare il sud, custer l'ha spiegato con precisione, ma perchŔ il sud non riuscý a prevalere ? la ragioni sono pi¨ di una e pi¨ o meno ne siamo tutti a conoscenza, io ne vorrei aggiungere un altra, pare una ragione semplicistica, ma forse non lo Ŕ: il fato, la casualitÓ....il fato priv˛ l'ANV del migliore collaboratore di lee: jackson; senza di lui finirono le grandi vittorie dell'ANV, la riprova si ebbe subito a gettysburg la sua assenza f¨ per me determinante. il fato priv˛ per lungo tempo dell'altro migliore generale a disposizione di lee, longstreet, in un momento topico del conflitto, il sud era sulla difensiva ed il miglior "difensore" di lee finý fuori uso. furono due perdite che il sud non poteva permettersi.
dall'altra parte, nel nord, il fato fece sý che un comandante bistrattato che di mestiere all'inizio del conflitto faceva il mesticagnolo e che nessuno considerava, venne spedito nel fronte dell'ovest, ritenuto a torto un fronte secondario, e lý grant ottenne delle vittorie sfruttando anche gli errori del sud che gli fecero guadagnare fama ed onori oltre che far mettere al nord le mani su una bella fetta della vittoria finale! magari se grant all'inizio del conflitto fosse stato un generale pi¨ considerato, sarebbe stato spedito sul fronte della virginia e contro l'ANV in pienna efficenza di uomini e mezzi avrebbe subito pi¨ o meno la stessa sorte che subirono i suoi predecessori e nessuno si sarabbe pi¨ ricordato di lui...


ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Banshee il Ven 24 Apr 2009 - 16:43

PerchŔ il Nord poteva contare su di una popolazione maggiore, in un rapporto di quasi 4 a 1 e su di un'industria che produceva e sfornava armi, cibo ed equipaggiamento in maniera costante. Semplicemente per questo, a mio avviso. Dio era schierato, come sempre, con l'esercito pi¨ numeroso e forte, come ha osservato taluno.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 24 Apr 2009 - 16:59

Banshee,le ragioni che ho addotto nel mio post e quelle che tu hai riportato ,sono quelle comunemente accettate.Non pensi,per˛,che,soprattutto alla fine,abbia contato anche una maggiore determinazione,mostrata dall'esercito del Nord,con i suoi comandanti-non dalla popolazione-nel condurre e portare a termine la guerra?

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Banshee il Ven 24 Apr 2009 - 17:16

Pi¨ che determinazione, direi una maggiore abilitÓ dei comandati specie sul fronte dell'Ovest. In ci˛, con riferimento al tuo messaggio iniziale, concordo. Il problema di fondo Ŕ sempre quello: mentre l'Unione poteva permettersi fallimenti e sconfitte, per la Confederazione il margine era molto pi¨ stretto.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Ven 24 Apr 2009 - 17:24

Banshee ha scritto:Pi¨ che determinazione, direi una maggiore abilitÓ dei comandati specie sul fronte dell'Ovest. In ci˛, con riferimento al tuo messaggio iniziale, concordo. Il problema di fondo Ŕ sempre quello: mentre l'Unione poteva permettersi fallimenti e sconfitte, per la Confederazione il margine era molto pi¨ stretto.

Banshee

la guerra sui fronti dell'ovest f¨, per me, doppiamente disastrosa per la confederzione: in primo luogo essa subý sconfitte su sconfitte che contribuirono a stringere sempre pi¨ la morsa intorno al sud, di rimbalzo fecero accrescere la fama di grant fino a farlo diventare il generale in capo di tutti gli eserciti nordisti. penso che se il nord non si fosse accorto di avere tra le mani un grant, nonostante tutta la superioritÓ che aveva, non avrebbe vinto la guerra.


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 24 Apr 2009 - 17:58

Personalmente,non concordo con l'immagine del Sud,cosý come dipinta dai letterati e storici aderenti alla corrente della "Lost Cause",in particolare per come spiegano le ragioni della sconfitta Confederata.
I Sudisti,romantici e nobili d'animo,pi¨ bravi ed abili dei Nordisti nel combattere-migliori in tutto rispetto agli yankees "bottegai"- e che,pertanto,non sono stati vinti sui campi di battaglia,ma sono stati sopraffatti dalla forza tecnologica del Nord e dalla capacitÓ distruttiva delle loro Armate.La raffigurazione che viene fatta dal romanzo "Via col Vento" e dal film omonimo,per intenderci,anche se,devo ammettere,che,quando l'autrice descrive l'ultimo periodo della guerra,la medesima dÓ atto della capacitÓ combattiva dei soldati Nordisti.


Ultima modifica di George Armstrong Custer il Ven 24 Apr 2009 - 18:13, modificato 1 volta
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Ven 24 Apr 2009 - 18:12

George Armstrong Custer ha scritto:Personalmente,non concordo con l'immagine del Sud,cosý come dipinta dai letterati e storici aderenti alla corrente della "Lost Cause",in particolare per come spiegano le ragioni della sconfitta Confederata.
I Sudisti,romantici e nobili d'animo,pi¨ bravi ed abili dei Nordisti nel combattere-migliori in tutto rispetto agli yankees "bottegai"- e che,pertanto,non sono stati vinti sui campi di battaglia,ma sono stati sopraffatti dalla forza tecnologica del Nord e dalla capacitÓ distruttiva delle loro Armate.La raffigurazione che viene fatta dal romanzo "Via col Vento" e dal film omonimo,per intenderci.

la superioritÓ di uomini e mezzi del nord era netta, quasi imbarazzante...ma non sarebbe stata sufficiente se non avessero trovato l'uomo che sarebbe stato capace di tradurre tutto ci˛ in forza pratica nei campi di battaglia. grant f¨ l'uomo giusto, nel posto giusto, al momento giusto. aveva anche "il pelo sullo stomaco abbastanza lungo" per poter sopportare le terribili perdite che avrebbe subito il suo esercito per conseguire la vittoria finale. anche se sui campi di battaglia praticamente non riuscý a battere lee.
lincoln gli dette il suo incondizionato appoggio anche perchŔ, secondo me, quella era l'ultima carta da giocare che aveva il nord per vincere la guerra.

ciao
gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  forrest il Sab 25 Apr 2009 - 0:04

Il Sud perse per i continui errori dei suoi generali.Il fatto che il nord potesse contare su di una popolazione molto + numerosa,come ho giÓ ripetuto + volte,contava poco,visto che Lincoln non fece mai ricorso alla leva di massa.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 25 Apr 2009 - 13:01

Quando la Confederazione cominci˛ a perdere le battaglie,il Presidente Davis fu oggetto di attacchi continui da parte dei suoi avversari politici.I suoi collaboratori erano divisi e non riuscirono a formare un gruppo unito. Davis non potŔ contare su il sostegno di un moderno partito organizzato.
Le critiche contro l'Amministrazione Davis furono sempre pi¨ violente,aggiungendo un ulteriore danno alla Confederazione.Dette lotte interne,nell'ambito della Confederazione,non sono state logicamente prese in considerazione tra le ragioni della sconfitta,da parte dei seguaci della Lost Cause.
Volevo poi aggiungere che la Confederazione Ŕ stata sconfitta non soltanto per la superioritÓ dei mezzi del Nord.Le sorti della guerra sono state decise grazie alla strategia posta in essere dal gen.Grant.Tale strategia ha fatto sý che le forze della Confederazione venissero accerchiate,pi¨ volte battute e infine sconfitte per manovra,di cui Grant si rivel˛ maestro.
Come ha scritto lo storico D.H.Donald,le vittorie generarono vittorie e le sconfitte generarono sconfitte.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Sab 25 Apr 2009 - 17:03

George Armstrong Custer ha scritto:Quando la Confederazione cominci˛ a perdere le battaglie,il Presidente Davis fu oggetto di attacchi continui da parte dei suoi avversari politici.I suoi collaboratori erano divisi e non riuscirono a formare un gruppo unito. Davis non potŔ contare su il sostegno di un moderno partito organizzato.
Le critiche contro l'Amministrazione Davis furono sempre pi¨ violente,aggiungendo un ulteriore danno alla Confederazione.Dette lotte interne,nell'ambito della Confederazione,non sono state logicamente prese in considerazione tra le ragioni della sconfitta,da parte dei seguaci della Lost Cause.
Volevo poi aggiungere che la Confederazione Ŕ stata sconfitta non soltanto per la superioritÓ dei mezzi del Nord.Le sorti della guerra sono state decise grazie alla strategia posta in essere dal gen.Grant.Tale strategia ha fatto sý che le forze della Confederazione venissero accerchiate,pi¨ volte battute e infine sconfitte per manovra,di cui Grant si rivel˛ maestro.
Come ha scritto lo storico D.H.Donald,le vittorie generarono vittorie e le sconfitte generarono sconfitte.

bisogna, secondo me, tenere presente che grant potŔ adottare tale strategia, proprio perchŔ aveva a disposizione uomini e mezzi in abbondanza che gli permisero di adottarla. ben sapeva che tutte le perdite che subiva, sarebbero state subito compensate, mentre il sud cominciava ad essere a corto di uomini e mezzi e,mi ripeto, aveva"il pelo nello stomaco abbastanza lungo", per sopportare la carneficina cui sottopose i suoi eserciti durante la campagna in virginia.


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Sab 25 Apr 2009 - 17:21

forrest ha scritto:Il Sud perse per i continui errori dei suoi generali.Il fatto che il nord potesse contare su di una popolazione molto + numerosa,come ho giÓ ripetuto + volte,contava poco,visto che Lincoln non fece mai ricorso alla leva di massa.

in effetti i generali sudisti soprattutto sui fronti dell'ovest e del tennesse/georgia commisero molti errori. come ho giÓ detto, secondo me, tali errori furono doppiamente disastrosi in quanto oltre a perder battaglie, contribuirono a mettere in luce la stella di grant. sul fronte della virginia, secondo me, l'ANV fece grandi cose e riuscý a tener botta ai nordisti per tutta la durata della guerra, infliggendogli cocenti sconfitte.....

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Banshee il Sab 25 Apr 2009 - 19:00

R.E.Lee ha scritto:
George Armstrong Custer ha scritto:Quando la Confederazione cominci˛ a perdere le battaglie,il Presidente Davis fu oggetto di attacchi continui da parte dei suoi avversari politici.I suoi collaboratori erano divisi e non riuscirono a formare un gruppo unito. Davis non potŔ contare su il sostegno di un moderno partito organizzato.
Le critiche contro l'Amministrazione Davis furono sempre pi¨ violente,aggiungendo un ulteriore danno alla Confederazione.Dette lotte interne,nell'ambito della Confederazione,non sono state logicamente prese in considerazione tra le ragioni della sconfitta,da parte dei seguaci della Lost Cause.
Volevo poi aggiungere che la Confederazione Ŕ stata sconfitta non soltanto per la superioritÓ dei mezzi del Nord.Le sorti della guerra sono state decise grazie alla strategia posta in essere dal gen.Grant.Tale strategia ha fatto sý che le forze della Confederazione venissero accerchiate,pi¨ volte battute e infine sconfitte per manovra,di cui Grant si rivel˛ maestro.
Come ha scritto lo storico D.H.Donald,le vittorie generarono vittorie e le sconfitte generarono sconfitte.

bisogna, secondo me, tenere presente che grant potŔ adottare tale strategia, proprio perchŔ aveva a disposizione uomini e mezzi in abbondanza che gli permisero di adottarla. ben sapeva che tutte le perdite che subiva, sarebbero state subito compensate, mentre il sud cominciava ad essere a corto di uomini e mezzi e,mi ripeto, aveva"il pelo nello stomaco abbastanza lungo", per sopportare la carneficina cui sottopose i suoi eserciti durante la campagna in virginia.


gen. lee


E' esattamente cosý: per quanti errori possano essere stati commessi dai generali confederati, la sostanza forse non sarebbe mutata. L'Unione cn ogni probabilitÓ avrebbe comunque trionfato. Credo che paradossalmente la domanda vera sia questa: perchŔ l'Unione vinse solo dopo quasi cinque anni di guerra? E la risposta che continuo a darmi Ŕ sempre la stessa: grazie alle straordinarie imprese del Generale Lee e della gloriosa Armata della Virginia Settentrionale.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 25 Apr 2009 - 21:35

Non sono gli equipaggiamenti,e nemmeno i treni che combattono le guerre,bensý gli uomini;ma gli uomini poco o tanti che siano,sono bravi in battaglia se sono ben guidati dai comandanti militari,che,a loro volta,devono avere un rapporto fiduciario con i loro leader politici.Quanto ho appena detto Ŕ quello che Ŕ avvenuto nel Nord e che gli ha permesso di vincere la guerra.L'Unione ha avuto uomini e mezzi guidati da grandi comandanti come Grant e un politico come Lincoln.
Grant e Lincoln trovarono un perfetto accordo sulla strategia bellica da mettere in atto,oltre a raggiungere uno straordinario livello di reciproca simpatia tra loro.Questa sinergia tra comandanti militari e potere politico,il Nord non l'ha trovata subito,per questo la guerra Ŕ durata quasi cinque anni.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  forrest il Dom 26 Apr 2009 - 0:18

Scrive lo storico James Mc Pherson:"Non c'era nulla d'ineluttabile nella vittoria nordista.Vi furono diversi importanti punti di svolta,frangenti nei quali gli eventi andarono in una direzione ma avrebbero benissimo potuto andare in un'altra;tra questi,la Campagna peninsulare,le offensive di Lee e Bragg nell'estate-autunno del 1862,Gettysburg e Atlanta."Io aggiungo l'incredibile sconfitta di Pea Ridge,dove il fronte occidentale cominci˛ a franare.Se l'Armata del Nord-Ovest del Gen.Curtis fosse stata annientata,come sarebbe dovuto accadere secondo ogni logica,non sarebbero caduti Fort Henry e Fort Donelson.Senza la caduta de forti,i nordisti non sarebbero scesi fino a Pittsburg Landing,New Orleans non sarebbe caduta,etc.,etc.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 26 Apr 2009 - 19:27

Ritengo che,dopo "la svolta" del luglio 1863, l'esito del conflitto rimase ancora incerto,perchŔ se L'Unione-a livello di opinione pubblica-riconosceva l'impossibilitÓ di sconfiggere la Confederazione,detta considerazione poteva rappresentare un motivo di vittoria per il Sud.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Lun 27 Apr 2009 - 18:29

George Armstrong Custer ha scritto:Non sono gli equipaggiamenti,e nemmeno i treni che combattono le guerre,bensý gli uomini;ma gli uomini poco o tanti che siano,sono bravi in battaglia se sono ben guidati dai comandanti militari,che,a loro volta,devono avere un rapporto fiduciario con i loro leader politici.Quanto ho appena detto Ŕ quello che Ŕ avvenuto nel Nord e che gli ha permesso di vincere la guerra.L'Unione ha avuto uomini e mezzi guidati da grandi comandanti come Grant e un politico come Lincoln.
Grant e Lincoln trovarono un perfetto accordo sulla strategia bellica da mettere in atto,oltre a raggiungere uno straordinario livello di reciproca simpatia tra loro.Questa sinergia tra comandanti militari e potere politico,il Nord non l'ha trovata subito,per questo la guerra Ŕ durata quasi cinque anni.


mi sembra che anche lee e davis andassero abbastanza d'accordo. rivoltando la frittata ipotizzo che se grant e lincoln avessero avuto il numero degli uomini disponibile che aveva il sud, le ferrovie sgangherate di cui disponeva il sud e l'apparato industriale del sud, non ci sarebbe stata strategia che tenesse.....e tutto questo tralasciando le "frittate" fatte dai sudisti nei fronti dell'ovest. direi che la sinergia grant/lincoln f¨ trovata al momento giusto perchŔ, come ho ipotizzato in un post precedente, sarei stato curioso di vedere grant vedersela con lee un paio d'annetti prima....

gen .lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George H. Thomas il Mar 28 Apr 2009 - 15:56

R.E.Lee ha scritto:
George Armstrong Custer ha scritto:Non sono gli equipaggiamenti,e nemmeno i treni che combattono le guerre,bensý gli uomini;ma gli uomini poco o tanti che siano,sono bravi in battaglia se sono ben guidati dai comandanti militari,che,a loro volta,devono avere un rapporto fiduciario con i loro leader politici.Quanto ho appena detto Ŕ quello che Ŕ avvenuto nel Nord e che gli ha permesso di vincere la guerra.L'Unione ha avuto uomini e mezzi guidati da grandi comandanti come Grant e un politico come Lincoln.
Grant e Lincoln trovarono un perfetto accordo sulla strategia bellica da mettere in atto,oltre a raggiungere uno straordinario livello di reciproca simpatia tra loro.Questa sinergia tra comandanti militari e potere politico,il Nord non l'ha trovata subito,per questo la guerra Ŕ durata quasi cinque anni.


mi sembra che anche lee e davis andassero abbastanza d'accordo. rivoltando la frittata ipotizzo che se grant e lincoln avessero avuto il numero degli uomini disponibile che aveva il sud, le ferrovie sgangherate di cui disponeva il sud e l'apparato industriale del sud, non ci sarebbe stata strategia che tenesse.....e tutto questo tralasciando le "frittate" fatte dai sudisti nei fronti dell'ovest. direi che la sinergia grant/lincoln f¨ trovata al momento giusto perchŔ, come ho ipotizzato in un post precedente, sarei stato curioso di vedere grant vedersela con lee un paio d'annetti prima....

gen .lee

Sarebbe stato senz'altro interessante. Del resto, Grant ha affinato la sua strategia nel corso del tempo, visto che nei primi anni ha fatto errori non gravissimi (comunque non gravi come quelli di tanti altri), e quindi se avesse dovuto marciare contro Lee prima di quanto sia effettivamente avvenuto, il risultato sarebbe stato imprevedibile.
Tendo a essere d'accordo con Custer, sul fatto che la superioritÓ materiale e umana del Nord sarebbe stata senz'altro meno valida se non ci fossero stati alla fine gli uomini giusti al posto giusto. Ma bisogna comunque tenere conto del fatto che il Nord non doveva limitarsi a difendere e a fare delle offensive che non miravano certo a una stabile occupazione di territorio nemico come il Sud, ma doveva conquistare e tenere immensi territori e giocare all'attacco, e chi attacca ha sempre necessitÓ logistiche, di rifornimenti e di uomini superiori a chi si limita a difendere. Senza voler negare la sua importanza nella vittoria finale nordista, vorrei esortare a vedere tale vantaggio unionista nella sua giusta proporzione.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
EtÓ : 30
LocalitÓ : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 28 Apr 2009 - 19:19

Mi associo in pieno a quanto scritto dal gen.Thomas nel suo ultimo post.Il Nord Ŕ riuscito a chiudere il Sud in una morsa,nonostante la vastitÓ dei territori da conquistare,mostrando di saper esercitare una strategia che potremmo definire globale,antesignana per quei tempi,grazie alle capacitÓ del suo Comandante in capo.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2479
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 28 Apr 2009 - 19:31

George Armstrong Custer ha scritto:Mi associo in pieno a quanto scritto dal gen.Thomas nel suo ultimo post.Il Nord Ŕ riuscito a chiudere il Sud in una morsa,nonostante la vastitÓ dei territori da conquistare,mostrando di saper esercitare una strategia che potremmo definire globale,antesignana per quei tempi,grazie alle capacitÓ del suo Comandante in capo.

eh..eh...ehh...il fatto curioso f¨ che quando l'allora generale in capo, winfield scott, all'inizio della ostilitÓ, preconizz˛ un piano del genere, gli diedero del matto !!!! il mitico piano ribattezzato dai suoi detrattori "anaconda"......


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  George H. Thomas il Mar 28 Apr 2009 - 20:04

R.E.Lee ha scritto:
George Armstrong Custer ha scritto:Mi associo in pieno a quanto scritto dal gen.Thomas nel suo ultimo post.Il Nord Ŕ riuscito a chiudere il Sud in una morsa,nonostante la vastitÓ dei territori da conquistare,mostrando di saper esercitare una strategia che potremmo definire globale,antesignana per quei tempi,grazie alle capacitÓ del suo Comandante in capo.

eh..eh...ehh...il fatto curioso f¨ che quando l'allora generale in capo, winfield scott, all'inizio della ostilitÓ, preconizz˛ un piano del genere, gli diedero del matto !!!! il mitico piano ribattezzato dai suoi detrattori "anaconda"......


gen. lee

Sý, l'anziano generale Scott (in onore del quale il tanto apprezzato generale Winfield Scott Hancock ricevette il nome) aveva fin da subito compreso quale era la strategia giusta per battere la Confederazione, ma a differenza di Grant non aveva l'energia per condurla a termine e sapeva di appartenere a un'altra generazione. Se la strategia era giusta, i suoi calcoli per gli uomini necessari a eseguirla (che pure eccedevano di gran lunga le stime di altri, che lo presero per pazzo) si rivelarono anche loro di gran lunga troppo ottimistiche.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
EtÓ : 30
LocalitÓ : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mer 29 Apr 2009 - 19:32

bisogna, secondo me, rendere per˛ omaggio alla chiaroveggenza del gen. scott. l'avere sbagliato i calcoli era normale, per˛ f¨ tra i pochissimi che ebbe l'intuizione seppur non precisissima di che genere di conflitto si sarebbe trattato.


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Ospite il Mer 29 Apr 2009 - 22:44

Io credo comunque nell'opinione che espressi giÓ qualche tempo fa in una discussione simile; non fu il Nord a vincere la guerra, ma il Sud a perderla ed a perderla per il motivo pi¨ comune per il quale terminano gli assedi: puro e semplice esaurimento delle risorse umane e materiali degli assediati. All'esordio del 1865 la Confederazione era in ginocchio mentre il Nord aveva ancora da metter in campo, se necessario, uomini e mezzi. In tanti anni di guerra, nessuna delle speranze sudiste si era avverata; nessuna separazione pacifica dal Nord; nessuna "pace lampo" dopo le iniziali manovre militari; nessun intervento diretto estero; nessun arrivo costante di mezzi; nessuna degenerazione del malcontento interno nordista in aperta rivolta che le truppe federali non potessero soffocare nel sangue sul nascere (Nuova York docet) e via dicendo...il nord strinse la morsa e non dovette far altro che aspettare che la fame e gli stenti uccidessero pi¨ soldati sudisti del proprio piombo.


Ultima modifica di Lloyd J. Beall il Sab 7 Apr 2012 - 21:36, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

perchŔ il nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Gio 30 Apr 2009 - 10:15

diciamo che lincoln us˛ la mano pesante quando si verificarono segni di insofferenza alla guerra. ricordo anche l'arresto del senatore (?) vallandigham che era al capo di un importante movimente pacifista che stava raccogliendo nel medio ovest sempre pi¨ consensi. non esit˛ quando ce ne f¨ la necessitÓ, ad usare metodi da (quasi) dittatore.

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3993
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 57
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Ospite il Gio 30 Apr 2009 - 11:40

Come logico; il dissenso sarebbe stata una quinta colonna nemica.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: PerchŔ il Nord vinse la guerra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum