Perchè il Nord vinse la guerra

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Ospite il Dom 1 Nov 2009 - 21:15

George Armstrong Custer ha scritto:Volevo aggiungere che anche in un libro come "Via col Vento" che,per quanto bello, rappresenta un tipico prodotto della corrente della Lost Cause, e pertanto non può essere accusato di partigianerie filo-nordiste,si riconosce,durante la campagna di Atlanta,che anche i soldati del Nord combattevano con notevole accanimento.

Nel film si arriva addirittura aa difendere inordisti creando il falso storico di un incendio di Atlanta durante la conquista nordista negando che fu bruciata a sangue freddo due mesi dopo e che Sherman si convinse a tralasciare gli ospedali solo dopo la supplica di un prete...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Dom 3 Gen 2010 - 19:46

George Armstrong Custer ha scritto:Caro Forrest,ti ricordi bene,ho citato più volte le tesi dello storico Gallagher,ma,come dice lo stesso autore,vi sono altri storici cd. sociali che della guerra civile americana hanno approfondito altre questioni che gli storici militari spesso hanno emarginato, quali i conflitti di classe,il fronte interno, i fenomeni culturali,mettendo in evidenza le tensioni sociali, a loro dire,esistenti nel Sud e le debolezze dei Confederati.
Gallagher non è affatto d'accordo con queste tesi,infatti sostiene che detti storici hanno snaturato la visione della guerra che deve essere vista in un ambito più ampio,domandandosi non i motivi perchè la Confederazione ha perso la guerra,ma come mai la Confederazione stessa sia riuscita a durare così a lungo.

non sono d'accordo con il quesito del callegher. se la confederazione non riuscì a vincere deve recitare il "mea culpa" per alcuni errori gravi commessi dai suoi generali, associati a qualche "botta di fortuna" nordista. perchè di errori ne fece tanti anche il nord solo che, in un modo o nell'altro, le cose gli andarono bene. per botta di fortuna intendo dire la perdita del gen. jackson, ad esempio, colpito dai suoi stessi uomini, se non è fortuna per i nordisti questa !! oltre alla beffa i sudisti subirono anche il danno: chissà che fine avrebbero fatto a chancellorsville con "stonewall" abile e sano! sempre per "botta di fortuna" considero il continuo "palleggio" di generali cui fù costretto lincoln nel fronte della virginia. alla immediata vigilia di gettysburg il 28 giugno, sostituì hooker con meade nella speranza che il "cambio di panchina" gli desse qualche esito positivo. questa mossa disperata alla vigilia di una battaglia che poteva decidere la guerra, dette gli esiti sperati. ma non credo che lincoln avesse sperato più di tanto con quest'avvicendamento, si era semplicemente reso conto che con hooker al comando la sconfitta sarebbe stata probabile e si "votò la santo meade" sperando che, gira e rigira, cambiando generali su generali, potesse "indovinare" quello giusto !!....e...se grant non si fosse trovato nella campagna di vicksburg di fronte alla "saga del dilettante"? sarebbe riuscito a vincere la campagna ? credo di no. ..e per conseguenza non sarebbe stato certo nominato al comando di tutti gli eserciti nordisti e lincoln avrebbe probabilmente continuato a "palleggiar" i generali. si potrebbero citare altri casi in cui il fato dette una mano al nord, ma questi per ora, mi sembrano sufficenti. a questo punto si potrebbe anche dire che il sud durò meno a lungo di quanto molti affermano....

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Generale Meade il Dom 3 Gen 2010 - 22:02

Caro Lee,

ma mettiamo in conto anche un innetto come McClellan, che tra cannoni di legno fatti passare come formidabili postazioni, eserciti immensi di fantasia di migliaia di confederati e messaggi ritrovati fortuitamente (?), avrebbe dovuto chiudere la partita ben prima del 1865.

Saluti, Meade.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3969
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Lun 4 Gen 2010 - 10:34

Generale Meade ha scritto:Caro Lee,

ma mettiamo in conto anche un innetto come McClellan, che tra cannoni di legno fatti passare come formidabili postazioni, eserciti immensi di fantasia di migliaia di confederati e messaggi ritrovati fortuitamente (?), avrebbe dovuto chiudere la partita ben prima del 1865.

Saluti, Meade.


caro meade,
nel mio post intendevo mettere in risalto proprio il fatto che fino all'arrivo del tuo omonimo meade, l'armata del potomoc ebbe dei comandanti non all'altezza della situazione. lincoln non sapeva a che santo votarsi. alcuni comandanti di corpo che si erano anche ben distinti nel loro compito, vedi hooker, messi al comando dell'armata del potomac, fecero la fine di mister hyde. l'ANV stava approfittando abbastanza bene della situazione rifilando sconfitte sù sconfitte all'unione e facendo pendere il piatto della bilancia a favore del sud. considero letale la sfortunata morte di jackson alla vigilia della campagna della pennsylvania, come considero una "botta di fortuna" il fatto che lincoln a forza di cambiare generali, ne trovò uno all'altezza proprio alla vigilia di un evento così importante.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Generale Meade il Lun 4 Gen 2010 - 22:06

Caro Lee,

è vero quel che dici di Meade per come intuì le mosse di Lee il fatidico 3° giorno a Gettysbur, anche se trovo anomalo che i nordisti in superiorità numerica e in casa loro aspettassero gli attacchi dei confederati passivamente, mentre doveva essere il contrario. Anche la mancata controffensiva che avrebbe in teoria dovuto polverizzare l'Armata della Virginia, gioca a sfavore di Meade. Sicuramente un buon generale, ma con grosse lacune per portare come fece Grant (al costo di migliaia di vite imolate per la causa) il Nord a sicura vittoria.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3969
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Mar 5 Gen 2010 - 11:29

caro meade,
su di te Very Happy (meade) se ne potrebbe semmai discutere in un topic apposito. parlando in linea generale, pur senza averne giocoforza la controprova, sono del parere che quella mossa disperata di lincoln sia stata una delle chiavi (non la sola preciso) per cui il nord vinse la guerra. la definisco "mossa disperata" perchè sostituire il generale in capo alla vigilia di una battaglia importantissima, inevitabile ed un certo senso annunciata, fù rischiosissimo. meade dovette all'istante imparare a guidare un armata. non era cosa facile, mi ci riuscì bene. pretendere anche che prendesse l'iniziativa ed inseguisse con vigore lee in ritirata fù forse pretendere troppo, secondo me. se mi passi il paragone è come se uno deve passare in un giorno da guidare un auto a guidare un pullman !! What a Face comunque tornando a bomba, lincoln doveva essere proprio disperato per operare questo repentino avvicendamento, ma gli andò bene ! non esisterà mai la controprova, ma lo stesso lee non fù contento dell'avvicendamento ritenendo meade più abile di hooker. ..e lee aveva ragione, a chancellorsville hooker si dimostrò non altezza della situazione subendo anche psicologicamente credo, la grande personalità di lee. le guerre alle volte si vincono anche con scelte azzardate, credo che lincoln sentendendosi perso, provò il tutto per tutto...(sono ai limiti del topic Embarassed )


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 5 Gen 2010 - 12:37

Caro Lee,

sono d'accordo con te sino ad un certo punto.

Le mosse di Grant per schiacciare Lee in un angolo e portalo alla guerra di assedio da quando prese il comando della Armatata del Potomac, furono tutte previste dal genio di Lee e sventate con opportune contromisure, che Grant potè permettersi di sopportare solo perchè Lincoln pur di vincere la guerra non badava più alle critiche che da più parti gli arrivavano sul "macello" dei ragazzi unionisti che Grant ordinava in continuazione ( non seza provarne disgusto e chiedendo conforto alla bottiglia). Chi dei nordisti poteva guidare questo Pulman senza averne la patente e pertanto combinare dei veri e propri macelli una volta al volante? La strada da percorrere era molto stretta e presidiata da un vigile come Lee. (Chiedo scusa per questi aforismi).

Quello che non mi vergogno di rimproverare a Meade, che non considero un innetto come McClellan, e che, avendone avuto l'opportunità, con un pizzico di coraggio, lanciando una controffensiva, visto l'intelligenza dimostrata sul campo di battaglia, avrebbe potuto far finire la guerra nel 1863, risparmiando lutti e sciagure ad ambo le parti.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3969
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Mary Tood Lincoln il Mer 28 Apr 2010 - 16:58

secondo me perchè erano più determinati e in aggiunta erano anche una popolazione maggiore, di sicuro la motivazione e la determinazione hanno giocato un ruolo importante
avatar
Mary Tood Lincoln
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 20
Località : Piemonte

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Ospite il Mer 28 Apr 2010 - 17:41

Mary Tood Lincoln ha scritto:secondo me perchè erano più determinati e in aggiunta erano anche una popolazione maggiore, di sicuro la motivazione e la determinazione hanno giocato un ruolo importante

Oltre che di uomini di mezzi soprattutto; non sono d'accordo per la motivazione in quanto, seguendo questo ragionamento, chi poteva essere più motivato di un popolo che voleva guadagnare la propria libertà?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Jubal Anderson Early il Mar 13 Dic 2011 - 9:32

Parafrasando il Prof.Luraghi, dico che la tragedia della Storia, consiste nella lotta di due ragioni egualmente valide, una delle quali deve soccombere all'altra. Così fu anche per la guerra civile americana. La lezione che ho ricavato dal confronto di tante fonti e tante opinioni di esimi storici, è che la causa dell'Unione fu giusta e legittima quanto lo fu quella della Confederazione.
Era giusto lottare per mantenere l'unità nazionale? sì, era una causa condivisibile. Era giusto lottare per liberare gli schiavi? era sacrosanto. Era giusto lottare per il diritto di secedere da un'unione consensuale di Stati indipendenti? sì, era giusto e legittimo. Era giusto lottare per difendere casa propria? sì, lo avrebbe fatto chiunque. Quello che ci insegna la Storia scritta dai vincitori, è che il Nord meritò la vittoria, e il Sud meritò la sconfitta. In questo merito mettiamoci pure quel che volete: risorse più abbondanti, leadership migliore, migliore organizzazione delle infrastrutture, maggior volontà di combattere, la volontà di Dio...
Si potrà dibattere in eterno se si è d'accordo o meno con queste ragioni, o se queste siano davvero le ragioni autentiche, ma le cose non cambiano, e i fatti restano questi.
Strumentale o meno che sia stato il suo utilizzo da parte del Presidente Lincoln, la questione della schiavitù è stato il metro su cui si è basato il giudizio su questo evento storico nella sua posterità. E tale giudizio vede assolto e vincitore il Nord, colpevole e perdente il Sud.
Non esiste una Storia imparziale e non giudicante. La Storia giudica sempre, spesso senza appello. E poi da questo, viene l'oblio.
A noi il compito della memoria, per come vogliamo intenderla e civilmente confrontarla in questa sede.
I soldati del Sud morirono come quelli del Nord, ma, giaceranno in eterno - secondo la poesia di F.M.Finch -
"Under the Laurel the Blue,
Under the willow the Gray."
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  HARDEE il Sab 17 Dic 2011 - 19:38

Signori buonasera,

personalmente considero determinante, per la vittoria, il fatto che gli Stati del Nord disponessero di un flotta, sia marina che fluviale, perché con tale mezzo potevano colpire dove, quando e come volevano.

Gli Stati del Sud non disponendo di tale mezzo subirono un costante blocco navale, che impedì agli Stati europei, simpatizzanti per la Causa confederata, di poterli aiutare in modo efficiente.

Se il Sud avesse avuto a disposizione tale mezzo, Inghilterra e Francia avrebbero mandato direttamente i rifornimenti alla Confederazione, protetti dalla sua flotta e i sudisti non avrebbero dovuto ricorrere al contrabbando. Inoltre, l'esistenza di una nutrita flotta confederata avrebbe ostacolato il commercio al Nord che non avrebbe potuto esportare, in modo continuativo, grano e altri prodotti agricoli, con ingenti perdite economiche, mentre il Sud avrebbe potuto esportare parte del cotone e del tabacco prodotti.

Cordialmente

Hardee




Ultima modifica di HARDEE il Dom 18 Dic 2011 - 12:48, modificato 1 volta
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 18 Dic 2011 - 1:47

Io sono invece del parere che la differenza sul mare sia stata limitata, a leggere le cifre fra le due marine, il divario sembra abissale, ma in realtà fino alla fine del '64 i porti funzionarono ed i violatori di blocco continuarono i loro viaggi senza particolari problemi, le squadre navali difendevano i fiumi, e se è vero che raramente potevano operare all'offensiva, in difesa fecero il loro dovere, infine i numerosi incrociatori confederati pur non interrompendo il traffico unionista, rese loro la vita difficile, CSS Alabama, CSS Florida e CSS Georgia in primis, ma poi erano numerose le navi che distrussero il traffico nemico anche se con un numero di vittime inferiore alle altre.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Jubal Anderson Early il Dom 18 Dic 2011 - 5:36

Sono d'accordo con il generale Hardee: il controllo dei mari fu un fattore determinante.
La mancanza di una vera flotta da guerra CS ha fatto sì che il
Sud soffocasse per via del blocco navale, ed esaurisse via via il suo potenziale umano senza poterlo rimpiazzare. Gli schiavi erano forza lavoro, e permettevano agli eserciti della Confederazione di attingere a risorse umane altrimenti destinate alla produzione. Reclutare schiavi, significava abbattere ulteriormente la produzione, e di questo la Confederazione non aveva certamente bisogno. Mentre la CSA si arrangiava con quello di cui disponeva, il Nord cresceva sempre più in salute, anche grazie al forte contributo dell'immigrazione dall'Europa, e trovava impulso e stimolo economico negli eventi della guerra. Quando, agli inizi del 1865, il Presidente Lincoln sosteneva che l'Unione avrebbe potuto continuare la guerra ad oltranza, non mentiva di certo. Le perdite in vite umane subite dal Nord durante la guerra, vennero eguagliate e superate dal crescente e continuo flusso degli emigranti nei porti del Nord - emigranti che ovviamente non poterono affollarsi nei porti del Sud. Le industrie del Nord si sviluppavano e ingigantivano i loro affari, mentre le poche realtà industriali presenti nella Confederazione, quali le Tredgar a Richmond, e altri complessi ad Atlanta, Selma, Nashville, venivano distrutte una dietro l'altra, e la Confederazione non poteva avvalersi di un flusso di rifornimenti dall'esterno, che potesse rimediare a queste perdite infrastrutturali sempre più paralizzanti.
In questo senso, una flotta CS che contrastasse e combattesse anche sull'oceano quella dell'Unione, avrebbe protetto e garantito il flusso dei rifornimenti (CS), e ostacolato i numerosi sbarchi US in casa CS, mettendo in discussione l'esito stesso della guerra.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Dom 18 Dic 2011 - 11:33

Sostanzialmente sono d'accordo con Hardee e Early.
La confederazione rispetto all'unione, era in "difetto" in tutti i settori. Ma il gap che vi fù frà le 2 marine fù il più deleterio di tutti. Le navi unioniste sui mari resero complicato il commercio dei sudisti con l'estero, in seguito e per effetto di tutto ciò, la merce che riusciva a passare aumentava il suo valore contribuendo a svuotare ancor di più le tasche alla confederazione che, dal punto di visto economico, era già di per sè in difficoltà; per la serie: "Agli zoppi pedate negli stinchi !". (1)

Dovendo poi condurre una guerra offensiva, la superiorità del Nord nella navigazione fluviale fece sì che gli eserciti Nordisti si potessero addentrare in profondità nei territori della Confederazione avendo la quasi sicurezza di avere alle loro spalle una linea di rifornimenti ed assistenza costante. Le Navi erano un punto di appoggio fondamentale per la strategia offensiva del Nord
Francamente non credo che, senza la possibilità di scorrazzare a loro piacimento nei fiumi, il Nord avrebbe potuto vincere la guerra....

Lee

(1) Stinchi: termine Toscano che indica la parte inferiore delle gambe, la tibia ed il perone...
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 18 Dic 2011 - 12:38

Condivido il fatto che il controllo dei mari fu un grave handicap per la Confederazione, quello che non condivido invece, il fatto che fu la "causa" della sconfitta del Sud.

Claudio

Stinchi lo usiamo anche in Liguria, in effetti non so se sia Toscano, Ligure o altro scratch
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

BREVE DIGRESSIONE

Messaggio  HARDEE il Dom 18 Dic 2011 - 13:30

Signori buongiorno,

La parola stinco, corrispondente al latino tibia, -ae, 'f' (prima declinazione), deriva dal longobardo skinkan e i Longobardi dominarono l’Italia fino a Benevento.

Oggi la parola stinco è un termine comune della Lingua italiana che ha assimilato molti, ma non tutti, i termini del Toscano (Fiorentino), pertanto il dubbio di Lee è lecito.

Noi Italiani abbiamo la fortuna/sfortuna di nascere "bilingui", la fortuna consiste nell' avere qualcosa in più , la sfortuna l’abbiamo pagata, sulla nostra pelle, a scuola.

Scusate la breve digressione.

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 18 Dic 2011 - 14:26

Le navi Confederate riuscirono ad affondare un numero notevole di mercantili Nordisti, per un totale di 110.000 tonnellate. L'attività dei corsari Sudisti fu talmente efficace che, dopo la guerra, gli Usa fecero causa all'Inghilterra, davanti ad una Corte Internazionale di arbitraggio, per i danni subiti a causa delle navi Sudiste costruite in detto paese. L'indennizzo ottenuto dagli USA fu pari a 15 milioni di dollari.

Fonte: Gabriele Faggioni- Storia della Marina degli Stati Uniti

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Generale Meade il Dom 18 Dic 2011 - 14:48

Durante la guerra del 1812, anche l'Inghilterra usò il blocco marittimo con gli USA e con la Francia durante la rivoluzione e le guerre napoleoniche, ma i risultati tangibili si ebbero sul campo di battaglia terrestre.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3969
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  HARDEE il Dom 18 Dic 2011 - 16:14

Signori buongiorno

durante la Guerra del 1812 gli Stati Uniti ottennero importanti risultati proprio nella guerra navale catturando 1300 navi britanniche, quando poi il blocco navale inglese divenne totale la situazione si capovolse e gli inglesi conquistarono e diedero fuoco a Washington*, comunque anche in questo caso gli Amricani, nella battaglia lacustre di Plattsburg, fermarono una pericolosa invasione proveniente dal Canada.

Per ciò che concerne Napoleone, non dimentichiamo che la flotta inglese rappresentò sempre un grande problema, tanto che al blocco navale inglese Napoleone contrappose il Blocco Continentale, che di fatto impediva all'Impero britannico di commerciare con l'Europa. e ciò determinò prima la Guerra Anglo-Americana e in seguito la Guerra Franco-Russa.

Dalla Guerra del Peloponneso alla Prima Guerra Mondiale l’importanza della Flotta, nei grandi conflitti, fu determinante, poi subentrò l’aviazione, ma non come mezzo di trasporto.

Cordialmente

Hardee

* Leggi: molti edifici di Washington
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Banshee il Lun 19 Dic 2011 - 19:26

Solo verso la fine della guerra, a mio giudizio, il blocco navale unionista produsse qualche significativo risultato: concordo dunque con l'amico Claudio nel ribadire che il dominio dei mari non fu la causa principale della sconfitta del Sud. Direi che la sproporzione di forze tra i due contendenti (popolazione, mezzi, industrie ,armamenti )sia stato il motivo della vittoria del Nord. Non è una semplice accettazione della prospettiva come fece la storiografia della Lost Cause, ma un dato oggettivo. E lo dimostra proprio il fornte orientale, ove l'abilità di Lee non potè nulla sulla preponderanza nel numero degli unionisti.
Forse e dico forse, se all'Ovest vi fosse stato un Lee, la guerra di logorio avrebbe prodotto qualche risultato: ma è molto difficile che potesse ribaltare gli esiti del conflitto.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1916
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  HARDEE il Lun 19 Dic 2011 - 20:11

Signori buonasera,

credo che se uno Stato belligerante possiede un’industria pesante, polverifici, opifici, filande, industrie farmaceutiche, miniere di fero, rame , zinco, zolfo, etc., nonché: grano, zucchero e quant’altro di alimentare sia utile all’esercito, "forse" e ribadisco "forse" può permettersi di non dare grande importanza alle importazioni, cosa di cui dubito, perché in guerra il consumo di materie prime , di ogni genere, è enorme.


Cordialmente

Hardee





avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Iced Earth il Lun 19 Dic 2011 - 21:11

Buonasera,

mi accorgo solo ora di non avere espresso il mio contributo all'argomento.
Ebbene sarò laconico e non originale, esprimendo le seguenti due parole: "Blocco navale".

La mia visione al solito di taglio economico e non militare e si può esprimere in sintesi osservando le esportazioni espresse in balle di cotone e altre materie prime esportate dalla confederazione in attesa di essere trasformate negli opifici europei.
Adesso non rammento i dati esatti, ma dall'inizio della grande offensiva ci sia stato un lungo ed inesorabile declino delle quantità esportate. Anche e in funzione del fatto che ai bastimenti da carico si sostituirono barchini da contrabbando, ben di diversi in quanto tonnellaggio da trasporto.
avatar
Iced Earth
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 26.07.11
Età : 39
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  R.E.Lee il Lun 19 Dic 2011 - 21:38

Diciamo che tante cose influirono sulla sconfitta. Il sud era inferiore al Nord praticamente in tutti i campi. Ma nella navigazione il gap mi pare fosse più acuito che negli altri settori. Il blocco navale delle coste si poteva aggirare e tante navi riuscirono in qualche modo a passare, limitando i danni del blocco alla confederazione, d'accordo......ma sui fiumi cosa accadde?
Accadde che la superiorità quasi incontrastata del Nord nella navigazione fluviale permise agli eserciti Unionisti di penetrare in profondità nei territori della confederazione servendosi dei fiumi dominati dalle loro navi come imprescindibili punti di appoggio. Strategicamente la navigazione fluviale costituì la "certezza" per il Nord di poter penetrare e soggionare nel Sud senza pagare eccessivi dazi...

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Generale Meade il Mar 20 Dic 2011 - 8:42

Il danno del blocco marittimo fu pagato a caro prezzo dagli unionisti, perchè fu abbondantemente controbilanciato dalla guerra di corsa confederata. Il naviglio commerciale distrutto (tra cui moltissime baleniere) dalle navi corsare confederate, mise in ginocchio il commercio marittimo unionista. Ciò accadde proprio perchè le navi da guerra unioniste, che dovevano dare la caccia ai corsari o scortare le navi commerciali, furono quasi tutte impiegate nel blocco e Lincoln, pur sollecitato in continuazione, rimase fermo nel proposito di non allentarlo. Considerando che solo a fine conflitto il blocco cominciò a dare i suoi frutti e ad essere realmente efficace, si può tranquillamente affermare che l'attuazione di tale drastica misura risultò un mezzo fiasco, se non un fiasco completo.
Diverso il discorso nel predominio dei fiumi. Lì la confederazione arrivò troppo tardi con le corazzate.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3969
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  HARDEE il Mar 20 Dic 2011 - 12:56


Signori buongiorno,

nel 1861 gli Stati confederati proclamarono l’embargo del cotone
e bruciarono gran parte del raccolto di quell’anno, quest’operazione fu messa in atto per costringere l’ Inghilterra, maggior importatrice, ad entrare in guerra e pertanto a rompere il blocco navale imposto dagli Stati del Nord.
Il fatto è che L’Inghilterra aveva scorte di cotone sufficienti per due anni, poi cessate queste cominciò ad importare cotone dall’Egitto e dall’India.
Il blocco navale fu efficace da subito, poi sull’uso della flotta navale si può citare la conquista di New Orleans , la città più popolosa della Confederazione.
Le navi corsare sudiste effettuarono efficacemente un’azione sulle navi unioniste, ma nulla potevano contro le navi britanniche che avevano come destinazione il Canada, se poi , “per puro caso”, queste navi trasportavano: acciaio, munizioni, tessuti di lana, stivali, scarpe ecc ...
In definitiva Francia e Inghilterra parteggiavano (non ufficialmente) per la Confederazione, ma commerciavano con chi poteva ritirare e pagare, in gergo marinaresco "sulla bitta o alla bitta"
E’ sempre il vecchio refrain: “Pecunia non olet ”


Cordialmente

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perchè il Nord vinse la guerra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum