Aerostati nordisti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Aerostati nordisti

Messaggio  Giancarlo il Lun 25 Mag 2009 - 16:39

Ieri sera su Sky ho visto un interessante documentario sull'aerostato di Taddeus Lowe impiegato dagli unionisti durante la campagna dei 7 giorni. A dire del narratore le indicazioni fornite da Lowe posizionato ad alcune centinaia di metri dal suolo, erano molto più precise di quelle di Allan Pinkerton posizionato a terra. Quest'ultime nei conteggi si basava sul numero delle bandiere, assumendo che quest'ultime rappresentassero reggimenti di almeno 1000 uomini. Ovviamente dopo 2 anni di guerra il numero degli uomini era sensibilmente calato; le indicazioni di Lowe erano molto più precise, egli tramite un telegrafo il cui cavo era collegato a terra forniva dati pressochè reali. Il problema per gli yankee fu che MCClellan tenne conto dei dati di Pinckerton e non quelli di Lowe. Comunque la personalità del piccolo Mac ormai la conosciamo tutti, anche se avesse avuto una supeiorità di 3 a 1 avrebbe esitato....
Il narratore riferisce che i ribelli erano letteralmente imbufaliti a causa del pallone che penzolava sulle loro teste Mad . Provarono ad abbatterlo in tutti i modi ma non vi riuscirono.
Una parte del documentario evidenzia la forte apertura che Lincoln aveva sulle novità tecnologiche afferenti armi e apparati militari. Il problema per i nordisti fu che malgrado il favore di Lincoln, venivano tutte bocciate dal Ministero della guerra (vedi fucile Henry), solo lo Spencer riuscì a sfondare, (alla fine della guerra, infatti molte unità di cavalleria erano dotate di quell'arma).
Se non ricordo male (e scritto su un giornalino a fumetti che conservo gelosamente da molti anni) anche Custer fece parte come osservatore del reparto degli aerostati. Però non lo vedrei molto bene il buon Amstrong su un pallone a galleggiare nell'aria. Molto meglio a sciabolare ribelli in groppa ad un cavallo Twisted Evil
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

aerostati nordisti

Messaggio  R.E.Lee il Lun 25 Mag 2009 - 16:45

caro giancarlo,
ricordo di aver letto, sul libro di ap zanelli (mi pare), che un senatore di cui non ricordo il nome, bocciò l'adozione dei fucili a ripetizione perchè consumavano troppe pallottole!....e le pallottole costavano !!!!!


gen. lee


ps: mi è venuto un terribile dubbio: mica la avrò letta sul forum ?
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3926
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aerostati nordisti

Messaggio  Giancarlo il Lun 25 Mag 2009 - 17:02

Si l'hai letta sul forum, ne abbiamo parlato in un altro topic. Certamente molti soldati armati con fucili del genere non avevano scrupoli a sprecare munizioni: l'effetto psicologico di 7 colpi sparati in successione (Spencer) o 15 (Henry), era devastante. Su internet tempo fa ho letto che un generale nordista che stava facendo tranquillamente colazione, dopo aver sentito uno interminabile scambio di colpi nelle vicinanze si preoccupò vivamente temendo che i ribelli stessero per attaccare e diede ordine alla sua divisione di prepararsi alla battaglia. Che era successo? Una compagnia di cavalleggeri unionisti era caduta in un'imboscata ribelle, con i loro Henry avevano risposto al fuoco, sparando per un quarto d'ora (e consumando tutte le munizioni). Resoconto dello scontro: 4 cavalli ribelli morti e quest'ultimi fuggiti a gambe levate! Sicuramente è demenziale pensare che quelle armi non furono distribuite alle truppe perchè consumavano troppe cartucce ma è un dato di fatto che i soldati di quei tempi non erano ancora avezzi all'uso di armi a ripetizione. Se ti interessa l'uso che fecero i nordisti degli Spencere, nel motore di ricerca digita "Wilder Light Brigade", era un reparto di fanteria a cavallo unionista che operava nel fronte occidentale. Fecero vedere ai ribelli i sorci verdi!
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aerostati nordisti

Messaggio  Ospite il Lun 25 Mag 2009 - 17:10

Abbiamo quindi, in senso lato, la prima guerra dell'USAF....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Aerostati nordisti

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 25 Mag 2009 - 17:57

Giancarlo ha scritto:Si l'hai letta sul forum, ne abbiamo parlato in un altro topic. Certamente molti soldati armati con fucili del genere non avevano scrupoli a sprecare munizioni: l'effetto psicologico di 7 colpi sparati in successione (Spencer) o 15 (Henry), era devastante. Su internet tempo fa ho letto che un generale nordista che stava facendo tranquillamente colazione, dopo aver sentito uno interminabile scambio di colpi nelle vicinanze si preoccupò vivamente temendo che i ribelli stessero per attaccare e diede ordine alla sua divisione di prepararsi alla battaglia. Che era successo? Una compagnia di cavalleggeri unionisti era caduta in un'imboscata ribelle, con i loro Henry avevano risposto al fuoco, sparando per un quarto d'ora (e consumando tutte le munizioni). Resoconto dello scontro: 4 cavalli ribelli morti e quest'ultimi fuggiti a gambe levate! Sicuramente è demenziale pensare che quelle armi non furono distribuite alle truppe perchè consumavano troppe cartucce ma è un dato di fatto che i soldati di quei tempi non erano ancora avezzi all'uso di armi a ripetizione. Se ti interessa l'uso che fecero i nordisti degli Spencere, nel motore di ricerca digita "Wilder Light Brigade", era un reparto di fanteria a cavallo unionista che operava nel fronte occidentale. Fecero vedere ai ribelli i sorci verdi!

E se non sbaglio fu proprio il colonnello John Wilder (che prima della guerra aveva lavorato in una fonderia e aveva apprezzato gli sviluppi tecnologici) a chiedere dei prestiti in modo che ognuno dei suoi soldati avesse uno Spencer. La Wilder's Lightning Brigade si distinse nella campagna di Tullahoma e il primo giorno di Chickamauga quando rallentò l'attraversamento confederato del fiume; meno male che l'esercito unionista aveva degli uomini che non esitavano a fare sacrifici personali per la buona riuscita della guerra. Inoltre questa brigata era innovativa non solo perchè armata con armi più moderne, ma anche perchè ad un certo punto i due schieramenti cominciarono a creare queste unità di fanteria a cavallo, più adatte al ruolo che la cavalleria stava ricoprendo nel conflitto. Anche i confederati organizzarono queste unità, ad esempio la 1st Kentucky Brigade (Orphan Brigade) ad un certo punto venne convertita in fanteria a cavallo.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2786
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aerostati nordisti

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 17 Giu 2009 - 18:42

Tornando all'arogmento della discussione, anche i confederati ebbero i loro aerostati ma si sa poco su di essi. Pare che il generale Beauregard fosse piuttosto interessato a le moderne ricognizioni aeree, anche Joseph E. Johnston era della stessa idea e infatti fu lui a fare una richiesta per dei volontari disposti a volare per la Confederazione. I palloni primi furono costruiti in cotone rivestito da uno strato di vernice nella primavera del 1862, e a differenza di quelli unionisti che erano riempiti ad idrogeno, questi venivano riempiti di aria calda poichè era il massimo che la tecnologia confederata poteva offrire sul campo. Il capitano John R. Bryan, ufficiale di stato maggiore insoddisfatto del suo ruolo, venne scelto come responsabile dell'operazione e il 13 Aprile 1862 fece volare un aerostato che sorvolò per la prima volta Yorktown. La volta successiva, uno degli uomini a terra responsabili dell'aerostato rimase impigliato nella catena che teneva il pallone ancorato al suolo. L'aerostato fu quindi sganciato e i confederati pernsado che fosse del nemico cominciarono a sparargli, tuttavia Bryan riuscì a riportarlo a terra. Bryan atterrò dietro le linee federali e un contadino locale gli diede un cavallo con il quale tornò dal generale Johnston. Il secondo aerostato fu costruito, anche sotto l'influenza del generale Lognstreet che era un sostenitore degli aerostati, utilizzando seta di vari colori e riempito di gas a Richmond (nei Richmond Gas Works), dato che in città i gas neccessari si riuscivano a trovare. Il pallone fu posto sotto la responsabilità di Edward A. Porter. In quel periodo era in corso la battaglia dei Sette Giorni quindi il pallone fu legato a una locomotiva e trasferito al fronte sulla York River Railroad. Poco dopo lo si agganciò a un rimorchiatore, la CSS Teaser, che navigava sul fiume James. L'imbarcazione si incagliò su un banco di sabbia e il pallone precipitò venendo catturato dai nordisti, forse dall'equipaggio dell'USS Monitor, che lo consegnarono a Thaddeus Lowe. Alla fine del 1862 un altro aerostato in seta fu costruito a Richmond col compito di osservare i dintorni della città. Nell'estate del 1863 un vento forte lo trascinò via e fu catturato dai federali. Dal 1863 la Confederazione e anche l'Unione non fecero più uso di questa primitiva aeronautica.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2786
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Aerostati nordisti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum