Il generale Grant

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Sab 13 Giu 2009 - 16:09

caro custer, è vero !!!
l'ap zanelli fà proprio il nome di codesto giornalista !!!



lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  forrest il Sab 13 Giu 2009 - 18:44

é comunque davvero impressionante il numero di ufficiali che avevano il vizio dell'alcool,e vi cadevano anche nei momenti meno opportuni,addirittura durante le battaglie.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: il generale grant

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 13 Giu 2009 - 19:01

Sai Forrest che non ci avevo mai riflettuto, in effetti (a cominciare dal mio omonimo Cheatham), leggendo le biografie di molti generali e personalita' di spicco, ma anche dei comuni soldati, si evince che questo vizio che non era affatto raro tra gli uomini che combatterono la GCA. Sara' una caratteristica della guerra civile oppure in tutte le guerre esiste una percentuale di alcolisti?

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3366
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  vittorio migliavacca il Sab 13 Giu 2009 - 21:06

L'esercito esprimeva in modo concentrato ciò che più diffusamente era già presente nella società civile. Non mi stupisco dunque per il numero di " Bevitori" presenti in esso.
Del resto in altre guerre furono presenti " aiutini" più o meno leciti, legali, concessi o tollerati.
Pensate al Vietnam...

Per quanto riguarda Grant, purtroppo incontrò sul suo cammino Lee, altrimenti sarebbe stato il numero uno.
Fortunatamente per lui fu dalla parte vincente e i suoi meriti, che pure aveva, vennero ingigantiti dalle circostanze.
Non mi addentro in una analisi più dettagliata, perchè ciò procurerebbe molto dolore al mio cuore sudista....


Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il Generale Grant

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 14 Giu 2009 - 16:17

Credo che la fama di bevitore di Grant sia stata enfatizzata un pò troppo dai contemporanei.L'idea che Grant fosse un bevitore incallito-scrive William McFeely,un biografo di Grant- è talmente radicata nella storia Americana che ormai ci credono tutti.In realtà-sostiene McFeely-Grant non era un alcolista,ma uno che ogni tanto si ubriacava in maniera spettacolare,soprattutto quando era lontano dalla moglie,in California,tra il 1852-54 e durante l'assedio di Vicksburg.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2480
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Lun 15 Giu 2009 - 15:25

vittorio migliavacca ha scritto:L'esercito esprimeva in modo concentrato ciò che più diffusamente era già presente nella società civile. Non mi stupisco dunque per il numero di " Bevitori" presenti in esso.
Del resto in altre guerre furono presenti " aiutini" più o meno leciti, legali, concessi o tollerati.
Pensate al Vietnam...

Per quanto riguarda Grant, purtroppo incontrò sul suo cammino Lee, altrimenti sarebbe stato il numero uno.
Fortunatamente per lui fu dalla parte vincente e i suoi meriti, che pure aveva, vennero ingigantiti dalle circostanze.
Non mi addentro in una analisi più dettagliata, perchè ciò procurerebbe molto dolore al mio cuore sudista....


Granny


caro granny....e perchè no ?
addentratrarsi non è reato anzi....!!!


ciao
lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  Giancarlo il Lun 15 Giu 2009 - 15:26

Sulla vicenda del "Grant bevitore" fece un'ottima battuta il presidente Lincoln quando qualcuno gli riferì che il generale Grant prima di una battaglia era stato visto ubriaco con una bottiglia di whisky in mano: "Ordinatemi immediatamente una cassa di quel whisky", disse il presidente.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 56
Località : Ferrara

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  George H. Thomas il Lun 15 Giu 2009 - 16:01

Riguardo all'uso e abuso di alcool da parte di soldati combattenti o comunque che sperimentino l'orrore delle prime linee, dei cadaveri, delle malattie e di tutte le conseguenze di quell'assurdità che è la guerra, la mia opinione è forse un pò cinica, ma comunque la ritengo valida. Chi vede tutte le cose sopracitate continuamente, per diverso tempo e in numero crescente, se ha una personalità sensibile allora difficilmente può reggere per molto tempo prima di avere seri disturbi psicologici. O ci si rifugia nel cinismo o nell'insensibilità, oppure si cerca di soffocare le memorie troppo devastanti e orribili, e in questo caso, purtroppo l'alcool aiuta a avere una tregua, anche se il prezzo da pagare alla lunga è terribile.
Metto in chiaro che questa non vuole essere una difesa delle sbornie documentate del generale Grant, ma solo l'espressione della mia opinione generale su questo fenomeno. Sul generale Grant, invece, vorrei dire una cosa : nessuno nega che bevesse forte, ma si può riconoscere che almeno è rimasto sobrio nei momenti cruciali. E questo è un'attenuante, mi sembra.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 30
Località : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: il generale grant

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 15 Giu 2009 - 18:27

Spero di non andare troppo fuori tema. Sto cominciando a capire solo adesso quello che mi sembrava assurdo fino a qualche anno fa, cioe' la figura dell'istruttore carogna. Per far si che dei ragazzi di 20 anni si lancino all'assalto delle linee nemiche andando a morire, bisogna non farli pensare e farli agire meccanicamente altrimenti e' impensabile riuscire a convincere qualcuno ad uscire allo scoperto ad affrontare il piombo, cosi' posso capire il soldato bevitore che affronta privazioni e sofferenze e vede cadere i compagni che fino a poco prima erano accanto a lui. Lo vedo meno nell'ufficiale, ma anche gli ufficiali affrontano privazioni (anche se in maniera diversa che i soldati) ed hanno la responsabilita' delle vite di decine di uomini. Tornando a Grant, il vizio lo aveva dai tempi di guerra o quando era ancora civile?

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3366
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  George H. Thomas il Lun 15 Giu 2009 - 18:55

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Spero di non andare troppo fuori tema. Sto cominciando a capire solo adesso quello che mi sembrava assurdo fino a qualche anno fa, cioe' la figura dell'istruttore carogna. Per far si che dei ragazzi di 20 anni si lancino all'assalto delle linee nemiche andando a morire, bisogna non farli pensare e farli agire meccanicamente altrimenti e' impensabile riuscire a convincere qualcuno ad uscire allo scoperto ad affrontare il piombo, cosi' posso capire il soldato bevitore che affronta privazioni e sofferenze e vede cadere i compagni che fino a poco prima erano accanto a lui. Lo vedo meno nell'ufficiale, ma anche gli ufficiali affrontano privazioni (anche se in maniera diversa che i soldati) ed hanno la responsabilita' delle vite di decine di uomini. Tornando a Grant, il vizio lo aveva dai tempi di guerra o quando era ancora civile?

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Credo che anche prima che scoppiasse la guerra frequentasse parecchio la bottiglia.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 30
Località : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Lun 15 Giu 2009 - 18:57

caro cheatham,
se ho ben capito, per come la vedi tu, è ipotizzabile che i soldati venissero spinti a bere dai loro ufficiali e commilitoni, magari prima delle cariche, per non farli ragionare e pensare al pericolo che andavano ad affrontare.
mi sembrerebbe un ipotesi realistica, o no ?


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 15 Giu 2009 - 19:30

Si era sempre fatto nelle forze armate, bere un goccetto prima di entrare in azione, così da dare un po' di coraggio. Ovviamente non puoi ubriacare un reggimento, altrimenti che battaglia fai? Comunque il vizio della bottiglia era una buona scusa che si usava per mandare un generale scomodo davanti alla corte marziale e ottenere il trasferimento, magari nel trans-missisippi, dove non avrebbe più disturbato la scalata di qualche altro generale o gli interessi di certi politici.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re:il generale grant

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 15 Giu 2009 - 19:39

R.E.Lee ha scritto:caro cheatham,
se ho ben capito, per come la vedi tu, è ipotizzabile che i soldati venissero spinti a bere dai loro ufficiali e commilitoni, magari prima delle cariche, per non farli ragionare e pensare al pericolo che andavano ad affrontare.
mi sembrerebbe un ipotesi realistica, o no ?


lee

Non penso venissero spinti a bere dagli ufficiali, almeno all'epoca della guerra civile, ma erano spinti dagli orrori quotidiani che erano costretti a sopportare.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3366
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  vittorio migliavacca il Lun 15 Giu 2009 - 20:21

Caro Lee, il mio intervento voleva semplicemente sottolineare la grande ammirazione che nutro per Lee, e che, nonostante tutto, mi porta a considerarlo il più grande generale della guerra e uno dei più grandi della storia.
Ragion per cui fare una analisi su Grant significherebbe, per me, alla fine dei giochi, riconoscere che ci fu un generale che raccolse dalle mani di Lee un foglio di resa e ciò mi rattrista assai.
Io sono uno di quelli che vede ancora nella confederazione gli aspetti più romantici e cavallereschi purtroppo perduti.
Mi piace vedere e pensare le cose in questo modo, anche se l'analisi storica e cosa ben diversa.
Tornando a discorsi meno sentimentali, non ho difficoltà ad affermare con certezza che l'uso dell'alcool veniva decisamente incoraggiato dagli ufficiali italiani durante la II°WW, prima di situazioni altamente rischiose e purtroppo destinate a esiti fatali.
Posso affermare ciò in tutta tranquillità per quanto riguarda la situazione sul fronte greco- albanese, avendo, a suo tempo, raccolto le testimonianze di alcuni combattenti di quel fronte, tra i quali un mio zio e alcuni miei concittadini.
Tornando a Grant, mi pare che nessuno abbia ancora ricordato che dopo la guerra fu anche un " unsuccessful businessman"
( probabilmente si era rimesso a bere....)

Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il generale Grant

Messaggio  George Armstrong Custer il Lun 15 Giu 2009 - 20:58

Penso che la reputazione di bevitore di Grant,iniziata quando si trovava in servizio in California dopo la fine della guerra Messicana,lontano dalla moglie,sia stata parecchio esagerata dai detrattori di Grant stesso.Quello che è certo che fumava sigari uno dopo l'altro.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2480
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Mar 16 Giu 2009 - 10:26

sotto la sua presidenza, l'amministrazione grant fù costellata da scandali e corruzioni. grant non era granchè come uomo politico così come non lo era stato come uomo d'affari durante la vita civile. prova ne è che finì a lavorare , dopo vari insuccessi, nella ferramenta di famiglia.
il buon ulysses era un militare nato. e basta.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Gio 25 Giu 2009 - 16:46

ritornando a parlare del gen. grant sotto il profilo squisitamente militare in relazione al periodo 1864/65 in cui riuscì a domare i sudisti, personalmente non lo giudico un grande tattico. fù altresì molto bravo dal punto di vista strategico, riuscì a preconizzare ed attuare una strategia coordinata frà i vari fronti e fù in gamba a convincere lincoln sulla strategia della guerra totale, anche se, sono del parere che a quel punto anche lincoln di testa sua, avesse già paventato qualcosa di simile. ma dal punto di vista tattico ebbe, per me, parecchie pecche. al primo scontro con lee, nella wilderness rischiò subito il tracollo facendo più o meno la figura di hooker l'anno prima, pur avendo il doppio delle forze di lee, il quale era senza il compianto jackson e con l'armata indebolita rispetto all'anno prima !. se il presidente, forte della sua esperienza di 3 anni di guerra, non avesse abbandonato la mentalità napoleonica con cui aveva mandato all'attacco i suoi generali durante gli anni precedenti, grant, come hooker, si sarebbe dovuto ritirare con la coda trà le gambe e con perdite ingenti ! a spotsylvania lanciò i suoi uomini all'attacco frontale (è da generale moderno, tutto ciò ?) contro le munitissime trincee nemiche e fù sempre respinto con gravissime perdite. sul north anna schierò l'armata in maniera clamorosamente errata, era divisa in due tronconi. di cold harbour, neanche a parlarne, tentò (lui, il modernista), perfino l'attacco alla baionetta !! arrivato fin sotto petersbrug, subì un altro "salasso" nella famosa battaglia del cratere. il risultato di questa mattanza fù che, dopo poco più di un mese di combattimenti, perse oltre 70.000 uomini!! praticamente un intero esercito !!...ed il morale delle sue truppe era bassissimo...ovvio. se riuscì ad aver la meglio su lee fù grazie alle inesauribili riserve di uomini , materiali e quanto ogni ben di dio, aveva l'unione. ma tatticamente, i suoi attacchi furono sempre un fallimento. direi che era bravo a fare bene i suoi calcoli come un ragioniere, ma non fù certo un suo merito se l'unione poteva garantirgli risorse inesauribili.

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il Generale Grant

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 26 Giu 2009 - 14:43

Una delle accuse più frequenti che viene mossa a Grant è quella di aver provocato la morte di molti dei suoi uomini, in particolare nella battaglia di Cold Harbor. Ma Grant sapeva che la sua persistenza nel combattimento si sarebbe rivelata vincente per salvare più vite umane, alla fine,ponendo termine alla guerra.Non dimentichiamoci che,durante la Guerra Civile, per ogni soldato ucciso in battaglia, due soldati sono morti di malattia.
Grant come generale in capo ha iniziato un nuovo modo di comandare.
Invece di agire in modo indipendente nei teatri di operazione occidentali e orientali , con battaglie individuali che dovevano decidere l'esito delle campagne, Grant ha coordinato gli eserciti dell'Unione coinvolgendo il nemico in più punti importanti,in modo simultaneo e in continuazione. Le offensive degli eserciti dell'Unione in diverse regioni sono state reciprocamente interdipendenti per ottenere l'ultimo successo di Grant.
Gli Eserciti, piuttosto che le città, sono diventati i principali obiettivi di Grant.
Le Armate Confederate dovevano essere decisamente sconfitte quando era possibile, ma se ciò non poteva essere realizzato, il costante attrito aiutava a mantenere l'iniziativa strategica e a prevenire altre iniziative dalle armate Confederate. Grant ha coordinato gli eserciti dell'Unione contro tutta la Confederazione.
A differenza dei generali che hanno esercitato il comando in capo prima di lui, Grant ha avuto una singolare capacità di cogliere i rapporti tra guerra e politica,applicandola alla sua strategia militare.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2480
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Ven 26 Giu 2009 - 15:16

il gen. grant, per quanto riguarda cold harbour, commise un errore che lui stesso riconobbe..... e meno male! ma già a spotsylvania era caduto nella stessa trappola degli attacchi stile napoleonico. penso che il conto, per così dire, dell'attacco "napoleonico" vincente che fece a chattanooga, venne pagato a carissimo prezzo dai soldati dell'armata del potomac.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  George H. Thomas il Ven 26 Giu 2009 - 15:20

R.E.Lee ha scritto:il gen. grant, per quanto riguarda cold harbour, commise un errore che lui stesso riconobbe..... e meno male! ma già a spotsylvania era caduto nella stessa trappola degli attacchi stile napoleonico. penso che il conto, per così dire, dell'attacco "napoleonico" vincente che fece a chattanooga, venne pagato a carissimo prezzo dai soldati dell'armata del potomac.


lee

Chattanooga era un caso particolare; Grant non aveva avuto tempo di guardare bene il terreno, e non si rese quindi conto che il settore centrale del fronte confederato era più vulnerabile del previsto, e che quindi un'attacco frontale non sarebbe stato una pazzia in questo caso (perchè il terreno era pieno di angoli morti e quindi non era una "trappola" come tanti altri campi di battaglia). E nessuno a quanto pare ordinò alle truppe di sfondare il fronte : furono loro, esacerbate dalle prese in giro dei soldati dell'Armata del Tennessee e dell'Armata del Potomac, a prendere l'iniziativa di "vendicare" Chickamauga.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 30
Località : Camporosso (IM)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Ven 26 Giu 2009 - 15:29

caro thomas,
mi pare che furono proprio i "tuoi" uomini a piazzare la "botta vincente" !!!!
la mia teoria è che grant, memore della carica vincente di chattanooga, si fosse illuso che tali attachi fossero ancora forieri di vittoria.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il Generale Grant

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 26 Giu 2009 - 15:43

Grant può essere considerato uno dei primi generali del mondo moderno.
Grant è stato,per la sua natura,un innovatore ed è cresciuto come Comandante durante i tre anni trascorsi in Occidente.
Nella Campagna della Wilderness,Grant si trovò di fronte a Robert E. Lee, comandante dell'Esercito del Nord Virginia, per la prima volta. I due eserciti furono impegnati in una pesante,disperata lotta, con gravi perdite su entrambi gli schieramenti(17.000 per l'Unione, 11.000 per i Confederati).
La battaglia può essere considerata a livello tattico come una situazione di stallo, ma una vittoria strategica per L'Unione.Grant aveva assunto il controllo della iniziativa strategica.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2480
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

il generale grant

Messaggio  R.E.Lee il Ven 26 Giu 2009 - 16:42

caro custer, riguardo alla wilderness, grant fece più o meno la figura di hooker, con l'armata della virginia del nord però priva del compianto jackson e con in linea bambini di 15/16 anni e vecchietti ultrasessantenni !!! inoltre le cifre delle perdite dei confederati mi risultano inferiori, ca 7.000 uomini. se lincoln, attraverso 3 lunghi anni di esperienze, non si fosse convinto che era necessaria "una mattanza" per vincere la guerra e che l'unione era in grado di sopportarla (la mattanza), grant avrebbe dovuto fare come i suoi predeccessori: retromarcia !! ..e ribadisco fino alla noia, l'ANV non era più quella deglia anni precedenti.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3999
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il Generale Grant

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 26 Giu 2009 - 21:19

Sta di fatto che Grant è stato in grado di cogliere e mantenere l'iniziativa, costringendo Lee a combattere una serie di battaglie difensive.
Lee è stato costretto a combattere una guerra difensiva da un avversario tenace come Grant e non ha avuto la possibilità di lanciare una vasta offensiva,contrattaccando.
Pur infliggendo terribili perdite ai loro nemici,i Confederati non erano in grado di ottenere una vittoria decisiva per fermare l'esercito dell'Unione.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2480
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  forrest il Sab 27 Giu 2009 - 0:43

Non sono del tutto d'accordo con te riguardo all'esito della battaglia di Wilderness;direi che tatticamente fu uno scontro senza vinti né vincitori,mentre dal punto di vista strategico,se limitiamo il discorso al momento in cui la battaglia terminò,si poteva considerare un successo confederato.Purtroppo Lee sbagliò a valutare le intenzioni dell'avversario,e gli permise di proseguire verso sud,verso Spotsylvania,quando invece avrebbe potuto sbarrargli il passo a Todd's Tavern.E questo errore ribaltò del tutto la situazione,trasformando una vittoria in una sconfitta.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il generale Grant

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum