le fanterie sudiste e nordiste

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Gio 4 Giu 2009 - 10:22

cari ufficiali,
mi volevo riallacciare al post di custer scritto su un altro topic ieri sera alle 7,22 riguardo alla determinazione dei soldati nordisti e la fiducia in loro stessi e nei loro capi. durante i primi anni di guerra, soprattutto nel fronte della virginia, mi sembra di evincere che le fanterie nordiste, avessero quasi un timore reverenziale di fronte a quelle sudiste, la definirei una "sudditanza psicologica". temevano, secondo me, il loro coraggio, il loro spirito di abnegazione e loro ferma determinazione nel cercare di conseguire l'obbiettivo prefissato a sprezzo di qualsiasi pericolo. anche dalle lettere del sgt john garibaldi si evince questo. a gettysburg la musica cominci˛ a cambiare, anche se un certo timore reverenziale da parte dei nordisti, non cess˛ di esistere.
cosa nŔ pensate di questa mia riflessione ? la condividete, o no ?

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Le Fanterie Nordiste e Sudiste

Messaggio  George Armstrong Custer il Gio 4 Giu 2009 - 12:29

Concordo con quanto scritto dal ns Lee.Il punto di svolta per i Nordisti Ŕ stata sicuramente la battaglia di Gettysburg.Fino a quella battaglia,i Sudisti si ritenevano invincibili e i Nordisti avevano una specie di timore riverenziale nei confronti dei Sudisti.
Successivamente,i soldati Sudisti compresero che anche i Nordisti si battevano bene e il timore riverenziale iniziale che i soldati del Nord avevano nei confronti di quelli del Sud,finý grazie anche a generali capaci e alle vittorie conseguite.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  Ospite il Gio 4 Giu 2009 - 12:43

R.E.Lee ha scritto:cari ufficiali,
mi volevo riallacciare al post di custer scritto su un altro topic ieri sera alle 7,22 riguardo alla determinazione dei soldati nordisti e la fiducia in loro stessi e nei loro capi. durante i primi anni di guerra, soprattutto nel fronte della virginia, mi sembra di evincere che le fanterie nordiste, avessero quasi un timore reverenziale di fronte a quelle sudiste, la definirei una "sudditanza psicologica". temevano, secondo me, il loro coraggio, il loro spirito di abnegazione e loro ferma determinazione nel cercare di conseguire l'obbiettivo prefissato a sprezzo di qualsiasi pericolo. anche dalle lettere del sgt john garibaldi si evince questo. a gettysburg la musica cominci˛ a cambiare, anche se un certo timore reverenziale da parte dei nordisti, non cess˛ di esistere.
cosa nŔ pensate di questa mia riflessione ? la condividete, o no ?

gen. lee

Logico che cambi˛; il Generale Fame, il Colonnello Freddo ed il Maggiore Non-possiamo-caricare-i-fucili-con-le-pietre iniziaron a prender il comando degli Eserciti Confederati...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Ven 5 Giu 2009 - 12:09

caro beall,
in effetti c'Ŕ del vero in quello che lei dice. nel libro che segnalai, contenente le lettere del sgt. john garibaldi dal 1861 al 1864, pi¨ in lÓ che si vÓ nel tempo, pi¨ i sostentamenti all'ANV cominciarono a scarseggiare, nella cronologia delle sue lettere, questa situazione si evince chiaramente. il bello Ŕ che le fabbriche di armi nel sud installate all'inizio della guerra, aumentarono durante gli anni la produzione, il problema f¨ di farle arrivare al fronte ed ,a un certo punto, trovare altri uomini abili per imbracciare i fucili.. lo stesso dicasi per il cibo, i magazzini ed i depositi lontani dal fronte ne abbondavano, ma in trincea si faceva la fame....Ŕ indubbio che il morale delle truppe ne risentisse.


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  Ospite il Ven 5 Giu 2009 - 12:34

La Confederazione non riuscý mai a mantenere come efficente il sistema logistico ed il trasporto su rotaia dei materiali; questo fu tra le cause della sconfitta.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Ven 5 Giu 2009 - 15:46

Lloyd J. Beall ha scritto:La Confederazione non riuscý mai a mantenere come efficente il sistema logistico ed il trasporto su rotaia dei materiali; questo fu tra le cause della sconfitta.

esatto. aggiungerei che anche in questo settore il sud partý con "l'handicap". la media dei dollari investiti ogni km, era di gran lunga inferiore a quella investita nel nord che, oltretutto, allo scoppio delle ostilitÓ, pose con lungimiranza le ferrovie sotto ii controllo diretto dell'amministrazione militare. nel sud le ferrovie rimasero sotto il controllo dei privati ed anche i treni militari dovevano aspettare il loro turno......magari qualche volta i soldati saranno rimasti a corto di munizioni in battaglia,..... perchŔ il treno che le trasportava ha dovuto dare la precedenza ad un treno carico di barbabietole (sic) !!! Sad Shocked Sad Shocked

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Le Fanterie Sudiste e Nordiste

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 5 Giu 2009 - 19:03

Anche nel libro "Via col Vento" della Mitchell,nei soldati Confederati vi Ŕ la convinzione,all'inizio della guerra,che i soldati nordisti non valessero pi¨ di tanto in battaglia e che un soldato Sudista valesse 10 Nordisti.Per˛,durante l'assedio di Atlanta,l'autrice del libro cambia opinione ed ammette che anche i Nordisti si battevano con molta determinazione.
Penso,al riguardo,che questa sottovalutazione iniziale delle capacitÓ combattive del Nord,sia stata oltremodo deleteria per la causa della Confederazione.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Ven 5 Giu 2009 - 19:20

...di contro c'Ŕ da dire che nei primi due anni di guerra i sudisti ottennero molte vittorie, a volte la sicurezza nei propri mezzi alza il morale della truppa e, la fede nelle proprie capacitÓ, aumenta le possibilitÓ di vittoria. tra l'altro come ho giÓ scritto, i nordisti secondo me, avevano un certo timore reverenziale nei confronti delle fanterie sudiste....


gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 5 Giu 2009 - 19:35

Tutto vero Robert,ma credo che, dato il tipo prevalente di vita che si conduceva al Sud,i meridionali sapevano cavalcare e sparare bene,amavano vivere all'aria aperta e si consideravano pi¨ resistenti alle fatiche rispetto agli abitanti del Nord,amavano la carriera delle Armi,tutto questo comportava da parte loro una consapevolezza,ancor prima che iniziasse la guerra,che fossero i migliori.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
EtÓ : 61
LocalitÓ : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Ven 5 Giu 2009 - 19:41

George Armstrong Custer ha scritto:Tutto vero Robert,ma credo che, dato il tipo prevalente di vita che si conduceva al Sud,i meridionali sapevano cavalcare e sparare bene,amavano vivere all'aria aperta e si consideravano pi¨ resistenti alle fatiche rispetto agli abitanti del Nord,amavano la carriera delle Armi,tutto questo comportava da parte loro una consapevolezza,ancor prima che iniziasse la guerra,che fossero i migliori.


...vero ! penso che avessero un certo "complesso di superioritÓ" per cosý dire, sui nordisti .penso che un p˛ li disprezzassero, li consideravano combattenti di categoria inferiore. gli appellativi che gli "appiopparono" (ndr),tipo "bottegai" e "scribacchini", suonavano come un dispregiativo.

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 5 Giu 2009 - 20:00

Aggiungere magari che questo atteggiamento, questa maggior sicurezza della truppa sudista era caratteristico dell'ANV pi¨ che delle altre armate.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2795
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Ven 5 Giu 2009 - 20:07

Beauregard ha scritto:Aggiungere magari che questo atteggiamento, questa maggior sicurezza della truppa sudista era caratteristico dell'ANV pi¨ che delle altre armate.

Ciao,
Beauregard


hai ragione !! ...Ŕ stata per˛ una mia involontaria omissione !!!

gen. lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 5 Giu 2009 - 20:08

Sono daccordo, maggiore sicurezza delle truppe dell'ANV, del resto avevano fiducia nei loro ufficiali e venivano da mesi e mesi di vittorie, mentre le truppe dell'AT,(opinione personale), nonostante continui fallimenti, sicuramente piu' coraggiosi e sprezzanti del pericolo al momento di caricare e di affrontare il nemico.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 04.09.08
LocalitÓ : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 5 Giu 2009 - 20:14

Esattamente, a ovest sia nordisti che sudisti erano meno vanitosi ma non si tiravano indietro dal combattere. L'unica cosa Ŕ che l'Armata del Tennessee combatteva in modo pi¨ rassegnato nonostante fosse costituita da ottimi reggimenti.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2795
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Mer 17 Giu 2009 - 11:33

pi¨ che di fanterie vorrei porre una domanda che riguarda pi¨ in generale gli organici delle armate nordiste che combattevano sui fronti dell'ovest: secondo ap zanelli, tali organici erano composti per almeno il 50% da emigrati che si arruolavano in cambio della cittadinanza, persone che non parlavano neppure l'inglese, nella maggior parte dei casi. Ŕ vero tutto questo ?

ciao
lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  George H. Thomas il Mer 17 Giu 2009 - 11:36

R.E.Lee ha scritto:pi¨ che di fanterie vorrei porre una domanda che riguarda pi¨ in generale gli organici delle armate nordiste che combattevano sui fronti dell'ovest: secondo ap zanelli, tali organici erano composti per almeno il 50% da emigrati che si arruolavano in cambio della cittadinanza, persone che non parlavano neppure l'inglese, nella maggior parte dei casi. Ŕ vero tutto questo ?

ciao
lee

Hmmm... concetto estremamente interessante! Gli emigrati giocarono un ruolo importante nel Missouri del 1861, assicurando St. Louis e le sue strutture all'Unione. Non Ŕ da escludere un'ipotesi come questa, anche se si pu˛ fare dai ritocchi magari alla percentuale. In fondo, l'esercito era visto come il modo pi¨ svelto per diventare americani pi¨ in fretta e imparare la lingua alla svelta.
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
EtÓ : 29
LocalitÓ : Camporosso (IM)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  forrest il Mer 17 Giu 2009 - 14:22

Mi sembra una percentuale molto esagerata.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 17 Giu 2009 - 14:27

Concordo con Forrest, 50% mi sembra francamente esagerato. Forse pu˛ valere per alcune unita' della milizia o particolari battaglioni, ma non certo per tutto l'esercito dell'Unione.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 04.09.08
LocalitÓ : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  R.E.Lee il Mer 17 Giu 2009 - 18:17

....francamente sembrava un esagerazione anche a me, comunque l'autore, se ben ricordo, si riferisce proprio a tutte le unitÓ.......e qui, uscendo un p˛ dal topic, viene a galla il difetto dell'opera, senza le fonti Ŕ difficile controllare...


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 56
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: le fanterie sudiste e nordiste

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum