La battaglia di Chattanooga

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Lun 29 Giu 2009 - 13:41

Dopo la disastrosa sconfitta a Chickamauga, l'Armata del Cumberland del generale Rosecrans si ritirò a Chattanooga, e venne assediata dal generale Bragg con la sua Armata del Tennessee, che contava di prenderla per fame avendo i nordisti quasi terminato i rifornimenti. A Washington si presero febbrilmente molti preparativi : il generale Hooker venne trasferito all'Ovest con il XI e il XII Corpo dell'Armata del Potomac, il generale Grant venne nominato comandante del Dipartimento Militare del Mississippi, che comprendeva praticamente tutte le armate nordiste dagli Appalachi al Mississippi.
Grant prese a sua volta delle decisioni capitali : ordinò al generale Sherman, che lo sostituì al comando dell'Armata del Tennessee, di muovere su Chattanooga, e al sentire che il generale Rosecrans era tanto devastato dalla sconfitta che voleva evacuare la città, lo sostituì immediatamente con il generale Thomas, che a Chickamauga aveva impedito a Bragg di spazzare completamente via l'Armata, e gli ingiunse di resistere a ogni costo. "We will hold the town till we starve." fu la risposta di Thomas.
Giunto a chattanooga, prima cura di Grant fu quella di aprire una via di rifornimenti che alleviassero l'assedio, e diede il via libera al piano del generale "Baldy" Smith, capo ingegnere dell'Armata del Cumberland : favoriti dalla nebbia e dai malintesi tra Bragg e i suoi subordinati, gli unionisti si impadronirono Browne's Ferry, aprendo la via ai rifornimenti. Il tentativo di Bragg e Longstreet di ributtare i nordisti nel fiume incontrò un risultato pietoso per le solite incomprensioni, al seguito delle quali Bragg mandò Longstreet col suo Corpo a assediare Burnside e l'Armata dell'Ohio a Knoxville, indebolendo così pericolosamente le sue forze.
A fronteggiarsi erano le Armate del Tennessee, del Cumberland e le truppe di Hooker da parte unionista, e l'Armata del Tennessee da parte confederata. Grant intendeva attaccare con l'Armata del Tennessee di Sherman sul fianco destro dei sudisti, all'estremità destra di Missionary Ridge, mentre Thomas al centro e Hooker sulla destra impegnavano i nemici che avevano di fronte senza però attaccare per sfondare. Il 24 novembre Hooker, ignorando Grant, attaccò pesantemente Lookout Mountain e dopo una lunga e furiosa lotta riuscì a conquistarla, mentre i confederati si ritiravano su Missionary Ridge. Il giorno dopo Grant diede il via a un doppio avvolgimento sulle ali, ma Sherman scoprì che quella che tutti pensavano l'estremità nord di Missionary Ridge era in realtà una collina a sè, e tutti i tentativi di far progredire l'assalto fallirono. Hooker aveva analoghe difficoltà, quindi Grant ordinò a Thomas di attaccare al centro per alleviare la resistenza sui fianchi. Ma le difese di quel settore erano mal posizionate, e Bragg aveva concentrato a nord truppe eccessive, scoprendo pericolosamente il centro, che del resto non era una trappola mortale per gli attaccanti ma al contrario forniva vari vantaggi. E quindi, le truppe dell'Armata del Cumberland, desiderose di riscattarsi dopo l'umiliazione di Chickamauga, non ci misero molto a frantumare il centro confederato. Bragg capì che la partita era perduta, e riuscì a ritirarsi in buon'ordine. Ma il suo tentativo di fermare l'offensiva unionista nel Tennessee e nella Georgia era completamente fallito : la strada per Atlanta era spalancata.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Lun 29 Giu 2009 - 15:50

in effetti la battaglia di chattanooga fù un autentica mazzata alle speranze del sud su quel fronte. maturata in circostanze incredibili, i sudisti infatti si sentivano erroneamente tranquilli in cima alle colline che la dominavano, vanificò la grande vittoria di chickamauga rovesciando le prospettive dell'intero teatro di guerra sul fronte della georgia/tennesse. la sua caduta avrebbe potuto spalancare al sud la strada per avanzare in tennesse e riprendersi una bella fetta di quello stato, oltre che a rinvigorire le speranze della confederazione in generale. altresì la vittoria dei nordisti gli diede una solidissima base di appoggio per pianificare la poi vittoriosa campagna di atlanta. piantarono un cuneo nel cuore della confederazione. che cosa ne pensate ?

lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George Armstrong Custer il Lun 29 Giu 2009 - 16:31

Penso che Grant abbia vinto la sua ultima battaglia nell'Ovest, prima di ricevere il comando in capo di tutti gli eserciti dell'Unione nel marzo del 1864. Wink

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Lun 29 Giu 2009 - 17:16

Con il volenteroso aiuto dei ragazzi dell'Armata del Cumberland che hanno caricato su a Missionary Ridge gridando : "Chickamauga! Chickamauga!" In modo poco dissimile da come gridavano "Fredericksburg! Fredericksburg!" i ragazzi dell'Armata del Potomac a Pickett's Charge.

Comunque, una bella vittoria per l'Unione, e il canto del cigno per Bragg. A parte qualche tardivo comando quando ormai Sherman marciava nelle Caroline e Grant aveva inchiodato Lee, non avrebbe mai più comandato un'Armata.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Lun 29 Giu 2009 - 17:47

fù sicuramente un bella vittoria...ahimè. secondo me ci furono anche gravi responsabilità degli alti comandi sudisti. al di là del "feticcio della posizione" come la chiama il luraghi, non ci si può far "uccellare" così !!! Sad



lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 29 Giu 2009 - 18:15

Concordo con il nostro Lee, senza togliere merito agli avversari in blu, secondo me fu gestito male il dopo Chickamauga, le speranze ottenute dopo tale vittoria furono gettate alle ortiche.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Lun 29 Giu 2009 - 18:49

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Concordo con il nostro Lee, senza togliere merito agli avversari in blu, secondo me fu gestito male il dopo Chickamauga, le speranze ottenute dopo tale vittoria furono gettate alle ortiche.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

caro cheatham, ti ringrazio per essermi venuto in soccorso, i nordisti mi avevano circondato !!!
volendo approfondire il concetto, al di là dei meriti di grant & c. , c'è qualcosa che non mi torna. i sudisti erano diversi giorni che occupavano le colline, quantomeno i comandanti dell'artiglieria, avrebbero dovuto prestabilire coordinate e riferimenti per il fuoco di sbarramento in caso di attacco sù per il pendio. come mai non si accorsero che l'erta era piena di "punti morti" ?.. e, se ne accorsero e lo comunicarono, come mai i comandanti dell'armata del tennesse (conf.), non rettificarono le loro posizioni ? era logico che dove non riuscivano a colpere i cannoni, tanto meno ci sarebbero riusciti i fucili. magari sarebbe stato oppurtuno (e logico), trincerarsi più in basso e lasciare nella cresta delle colline dei punti d'osservazione e magari delle batterie laddove il campo di tiro era sgombro.

lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Lun 29 Giu 2009 - 20:19

Forse, caro Lee, perchè Bragg, come sostengono molti storici, era preda del feticcio del "luogo elevato", che se in epoca napoleonica poteva ancora andare bene benchè non sempre (vedasi la battaglia di Austerlitz), con le armi da fuoco rigate era privo di senso. Ma solo grazie all'iniziativa dei soldati di Thomas questo difetto nel piano confederato è stato sfruttato, altrimenti avrebbero potuto rimanere lì appollaiati senza che Ulysses li degnasse della benchè minima attenzione.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Mar 30 Giu 2009 - 10:23

caro thomas, del "feticcio della posizione" ne ho parlato anche io ! del fatto che i soldati del tuo omonimo siano stati in gamba approfittando di loro iniziativa dell'indebolimento del centro sudista da parte di bragg, onore al merito, ci mancherebbe !! ma sul fatto che, vista dalla parte sudista, ci siano grosse responabilità, mi sembra doveroso puntarci il dito e cercare di stabilire come mai la faccenda sia stata gestita così male. non si può approntare una posizione senza accorgersi, oppure accorgersene e far finta di niente, che è piena di angoli morti ed il campo di tiro è insufficente. mi sembra, senza volere toglier nulla ai meriti dei nordisti, che da parte sudista ci sia stato molto "dilettantismo" nell'organizzare le postazioni sulla missionary ridge.


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Mar 30 Giu 2009 - 11:09

Purtroppo, caro Lee, si va a toccare il punto dolente dell'Armata del Tennessee quando era sotto il comando di Bragg; poichè i suoi subordinati erano irritati dai suoi modi e lui tendeva a non avere fiducia in loro, malintesi come quelli che costellarono questa campagna furono all'ordine del giorno. L'amicizia di Bragg con Davis è costata cara alla Confederazione quel giorno!

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Mar 30 Giu 2009 - 19:47

George Armstrong Custer ha scritto:Penso che Grant abbia vinto la sua ultima battaglia nell'Ovest, prima di ricevere il comando in capo di tutti gli eserciti dell'Unione nel marzo del 1864. Wink

quando si dice il caso !!! affraid grant pianificò la battaglia in un modo ed essa si evolse in tutt'altra maniera !
alle volte nella vita ci vuole anche un pò di fortuna oltre all'abilità: un attacco improvvisato al centro dello schieramento dei fanti di thomas che al quel punto non sapevano più che pesci pigliare,
dette al nord quella vittoria che al di là dei gravi errori dei sudisti, ha dell'incredibile.


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 30 Giu 2009 - 19:56

Come diceva Napoleone,oltre all'improvvisazione,in battaglia è importante anche essere fortunati!

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Mer 1 Lug 2009 - 9:53

George Armstrong Custer ha scritto:Come diceva Napoleone,oltre all'improvvisazione,in battaglia è importante anche essere fortunati!

ma nel caso specifico di chattanooga, i meriti se li prese grant, mentre se l'attacco al centro fosse fallito, a rimetterci le penne sarebbe stato il povero thomas, lo avrebbero accusato di aver mandato le sue truppe allo sbaraglio e contro gli ordini del suddetto grant !! le responsabilità del buon ulysses sarebbero state marginali......ed invece alla fine, la gloria se la prese tutta lui !!!


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 5 Lug 2009 - 15:19

Secondo alcuni studiosi, la battaglia di Chattanooga,che mandò via definitivamente i Confederati dal Tennessee,ebbe un'importanza superiore anche a quella della conquista di Vicksburg nel determinare il corso ulteriore del conflitto e permettere la vittoria finale dell'Unione.La conquista di Chattanooga posta sul margine orientale del Tennessee era la via principale per penetrare negli Stati atlantici del Sud.Tale fatto era reso agevole perchè Chattanooga era un nodo ferroviario che collegava sia il sud-ovest,sia il sud-est.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Lun 6 Lug 2009 - 10:30

soppesare se la battaglia di chattanooga ebbe maggior rilevanza della perdita di vicksbrug non è facile. credo che la valutazione sia molto soggettiva. quel che è certo è che chattanoga divenne "il trampolino di lancio" per la conquista di atlanta e di tutto il sud, georgia, le due caroline ...
quel che mi sembra evidente è che in tutti e due i casi, sia vicksburg che chattanooga vennero perse malamente (incredibilmente ?) dai confederati.


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 27 Ott 2009 - 0:57

La colpa del disastro finale a Chattanooga dovrebbe anche venir data a Longstreet, che ad ovest purtroppo fece molto male, e che permise ai nordisti di aprire una via di rifornimento senza quasi fare una piega. Forse le sue responsabilità sono state un po' alleviate dal fatto che prima del disastro se ne andò col suo corpo a Knoxville.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Mer 28 Ott 2009 - 18:09

P.G.T. Beauregard ha scritto:La colpa del disastro finale a Chattanooga dovrebbe anche venir data a Longstreet, che ad ovest purtroppo fece molto male, e che permise ai nordisti di aprire una via di rifornimento senza quasi fare una piega. Forse le sue responsabilità sono state un po' alleviate dal fatto che prima del disastro se ne andò col suo corpo a Knoxville.

Ciao,
Beauregard

Forse questo è in parte vero, e ho letto che durante la fase più importante della battaglia di Chickamauga rimase a pranzare con il suo stato maggiore a patate dolci, ma comunque c'è da considerare il fatto che lui non era affiatato nè con il teatro d'operazioni nè con il suo superiore, che non brillava certo per la chiarezza delle comunicazioni tra lui e i suoi subordinati.

Thomas

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 28 Ott 2009 - 19:03

Assolutamente d'accordo, come la maggior parte delle volte la responsabilità cade su una serie di persone ed eventi.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Ven 30 Ott 2009 - 16:00

P.G.T. Beauregard ha scritto:La colpa del disastro finale a Chattanooga dovrebbe anche venir data a Longstreet, che ad ovest purtroppo fece molto male, e che permise ai nordisti di aprire una via di rifornimento senza quasi fare una piega. Forse le sue responsabilità sono state un po' alleviate dal fatto che prima del disastro se ne andò col suo corpo a Knoxville.

Ciao,
Beauregard


grande beauregard,
ti stai riferendo alla famosa "via delle gallette"?

lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 30 Ott 2009 - 17:33

Esattamente, i confederati sapevano che i federali stavano risalendo la valle fino al fiume Tennessee, ma Longstreet fece ben poco per capire cosa stesse succedendo o bloccare i movimenti dei nordisti.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  George H. Thomas il Ven 30 Ott 2009 - 18:09

P.G.T. Beauregard ha scritto:Esattamente, i confederati sapevano che i federali stavano risalendo la valle fino al fiume Tennessee, ma Longstreet fece ben poco per capire cosa stesse succedendo o bloccare i movimenti dei nordisti.

Ciao,
Beauregard

A quanto ho letto pare proprio che a Chattanooga Longstreet desse una performance simile a quella data da "Stonewall" Jackson nelle Battaglie dei Sette Giorni. Come ho già detto, in parte questo si potrebbe spiegare con il mancato affiatamento di Longstreet con il teatro d'operazioni e con lo scorbutico Bragg, ma effettivamente sembra che qui Longstreet non abbia dato gran prova di sè.
Comunque sia, Bragg fece un'errore serio a spedirlo a Knoxville. Le sue truppe gli avrebbero fatto comodo quando Grant attaccò.

Thomas

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Ven 30 Ott 2009 - 18:23

caro thomas,
ergo: se lo volse levar dai piedi ! ma, purtroppo oltre a mancargli truppe per la battaglia imminente, a knoxville longstreet non combinò nulla. riassumendo: due errori in un colpo solo !


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 30 Ott 2009 - 19:18

Longstreet venne mandato nel Tennessee orientale per diversi motivi, ma sopratutto perchè il presidente Davis fece forti pressioni per un simile movimento. Anche Lee contribuì a questo movimento richiedendo a Davis che il primo corpo tornasse in Virginia. Bragg ovviamente fu felice di levarsi dai piedi l'antipatico Longstreet, ancora più antipatico da quando gli erano giunte voci che fu lui a organizzare la petizione per esonerarlo dal comando e che il cavallo di battaglia di Lee avrebbe potuto rimpiazzarlo. Comunque a Chattanooga Longstreet fu molto colpevole dell'iniziale fallimento, e solo in parte la colpa va a Bragg.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

la battaglia di chattanooga

Messaggio  R.E.Lee il Ven 6 Nov 2009 - 11:00

Mason&Dixon ha scritto:sono abbastanza d'accordo con questa teoria e anche che si poteva gestire meglio...
strategicamente all'inizio della guerra all'Ovest, i confederati tenevano tre forti posizioni: i campi fortificati di Columbus sul Mississipi a sinistra, di Bowling Green al centro e di Mill Springs sul fiume Cumberland a destra. La loro linea di difesa era molto lunga e l'estensione della stessa non consentiva ai tre corpi di sostenersi a vicenda e dava modo alle truppe unioniste di attaccarli separatamente, con forze superiori...
Insieme, i forti Henry e Donelson erano il cardine di questo sistema difensivo. Ora (se') esiste un centro di gravita' militare geografico di quella guerra, quello era lo Stato della Georgia, "LA CHIAVE" per arrivare al cuore della confederazione, nel profondo Sud... Perdere i forti era grave per i confederati perche' si lasciavano in mano unionista 2 Stati fondamentali Kentucky e Tennessee. La perdita di tutte e due quegli Stati aprira' un immenso squarcio nel loro territorio. Vittoria vantaggiosa per gli unionisti perche' avranno accesso a "quel centro di gravita'"... Con tutte le ovvie conseguenze militari conosciute.

Ciao, Mason&Dixon.

sono d'accordo anche io. nell'ovest tante cose si potevano gestire meglio. non ultima la battaglia di chattanooga. tale sconfitta, ebbe per me dell'incredibile per come maturò e per le conseguenze che ebbe nell'economia della guerra. chattanooga era per così dire, il "trampolino di lancio" per tentare di spingersi più a sud e conquistare atlanta. senza chattanooga...niente atlanta !!


lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I trucchetti di Grant?

Messaggio  George H. Thomas il Mer 11 Nov 2009 - 19:12

Signori ufficiali, nel sito ufficiale dell'Armata del Cumberland ho trovato la seguente interpretazione di questa battaglia:

Essenzialmente Grant ha progettato questo scontro in modo che fosse il suo biglietto da visita per andare a est e diventare il Generale in Capo, sconfiggere Lee semplicemente prendendolo per sfinimento e diventare presidente nel 1868. E anche per fare sì che fosse Sherman a prendere il suo posto nell'Ovest, relegando l'altro candidato, vale a dire Thomas, in secondo piano.
Quindi ha messo Sherman con 6 divisioni a nord perchè spazzasse via Bragg, lasciando Thomas al centro e Hooker a destra a fare una "dimostrazione". Ma quando Sherman è rimasto isolato a causa della piena del fiume e poi è rimasto bloccato da Cleburne, Grant con riluttanza ha permesso a Hooker di attaccare a destra, cosa che lui ha fatto in maniera eccellente, e poi quando ancora non sapeva che Hooker aveva essenzialmente mandato in pezzi il fianco sinistro di Bragg e visto che Sherman non riusciva a muoversi, ha ordinato a Thomas di conquistare la base di Missionary Ridge e fermarsi (sottolineato e evidenziato, mossa suicida che avrebbe causato perdite inutili). Solo che all'AdC questo non andò tanto bene e, approfittando della debolezza di Bragg al centro, hanno assalito a fondo, spezzando la resistenza dell'AdT (confederata), mentre Grant a quanto pare (diversi testimoni oculari lo confermano) stava scoppiando di rabbia. E qualche ora dopo, il generale Hooker lo sentì esclamare (non era esattamente disinteressato, ma a me suona realistico) : "Accidenti a questa battaglia! Non ci ho avuto niente a che fare!"

Quindi, sostanzialmente, Grant avrebbe fatto di tutto per fare sì che fosse Sherman l'eroe della battaglia, e visti i risultati si sarebbe affrettato a definire l'attacco di Sherman a nord "un attacco a scopo di arresto" e a chiamare la carica delle truppe di Thomas al centro "un miracolo", mentre Hooker non lo nominò neppure.

A che scopo? Semplicemente fare i propri interessi e quelli dei propri amici (Sherman e Sheridan), e impedire che qualcuno a Washington si accorgesse che Thomas era un tattico migliore di lui, prova ne sarebbero le relativamente esigue perdite delle battaglie da lui condotte.

Io non concordo del tutto con la posizione sfacciatamente pro-Thomas dell'autore dell'articolo i cui contenuti ho esposto qui, ma devo ammettere che il tutto mi sembra possibile. Voi che ne pensate?

Thomas

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La battaglia di Chattanooga

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:19


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum