Sherman l'implacabile

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Mar 27 Ott 2009 - 14:42

Più che come generale, io sarei del parere di squalificare Sherman come uomo.

Leggendo di quel che lo riguarda sul campo personale, si scopre che fù affetto da un grave esaurimento nervoso, tanto da essere soprannominato "Il Pazzo".

Nella battaglia di Shiloh, gli furono abbattuti diversi cavalli su cui montava, dall'onda dirompente dei confederati, e la divisa ridotta a un colabrodo. Sembrava tranquillo di sè, ma forse cercava la morte.

Se vero quanto scritto sul libro "La Marcia" di E.L. Doctorow, sembra avesse perso un figlioletto (Willie), per febbre tifoidale durante l'assedio
di Vicksburg, il che non può certo averlo aiutato nel suo precario equilibrio psichico.

Finita la guerra, nelle lotte contro i pellerossa del West, fu più spietato che contro i suoi vecchi nemici confederati.

Probabilmente era un uomo dalla personalità disturbata e poco o nulla incline alla compassione.

Di seguito , il sito di Wikipedia che tratta di Sherman.

Saluti, Meade.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Mar 27 Ott 2009 - 14:50

Pardon, ecco a voi il sito:

http://it.wikipedia.org/wiki/William_Tecumseh_Sherman

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 20 Nov 2009 - 19:44

Ho letto su internet che allo scoppio della guerra civile,quando Sherman si trovava in Louisiana,gli venne offerto un alto comando nell'esercito Confederato.Ne sapete niente?

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2473
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Ven 20 Nov 2009 - 20:00

Egr. G.A. Custer,

ti trascrivo un brano del libro "Il volto brutale della guerra" al riguardo.

"Nonostante venisse dall'Ohio e fosse fratello di un senatore yankee, Sherman piaceva molto ai suoi ospiti del Sud. Si dice persino che in seguito, allo scoppio della guerra, gli sia stato offerto un alto comando nell'esercito confederato".

Se scopro qualcos'altro ti tengo informato.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 20 Nov 2009 - 20:29

Grazie,Gen.Meade,
ho letto persino che Sherman,alla scoppio della guerra civile, mostrasse indecisione da quale parte schierarsi.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2473
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 61
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Ven 20 Nov 2009 - 20:38

Esatto.
Pare che fosse particolarmente duro con la popolazine del Sud, per dimostrare ai nordisti da che parte stava.

Saluti, Meade.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  vittorio migliavacca il Sab 21 Nov 2009 - 13:40

Sarebbe anche interessante sapere perchè davanti al bivio mostrò indecisione, ma alla fine scelse il Nord.


Ciao Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Sab 21 Nov 2009 - 16:52

Prima della Guerra Civile, la vita di Sherman fù un fallimento, specialmente se paragonata a quella del fratello (senatore repubblicano dell'Ohio). Il riscatto lo ebbe presso la Louisiana State Military Academy come sovrintendente, dove brillo per la grande efficenza. Purtroppo con la secessione della Louisiana si dovette trasferiro al nord con grande rammarico, e dopo più bassi che alti ebbe la seconda occasione con la sua divisione dell'Ohio a Shiloh di risalire la china, e passare per eroe, nonostante si fosse fatto prendere completamente alla sprovvista da Johnston.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Sab 21 Nov 2009 - 18:49

Molto probabilmente, a mio parere, scelse il Nord per non passare per rinnegato e dover patire tutti i drammi e i conflitti di coscienza, per esempio, sicuramente patiti da G.H. Thomas, originario del Sud.

Oppure può essere stato per opportunismo, perchè sicuro della sconfitta militare certa della nascente confederazione.

Ancora, può essere stato allettato dal fratello con promesse di miglior carriera presso i federali.

Saluti, Meade.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  R.E.Lee il Ven 17 Set 2010 - 15:09

P.G.T. Beauregard ha scritto:Sherman fece lo stesso errore che poi ripetè a Bentonville, cioè nonostante ci fossero state delle avvisaglie di un possibile attacco confederato non si curò per nulla di preparasi a combattere o di effettuare qualche ricognizione seria nei pressi.

Ciao


Generale Meade ha scritto:In effetti, Sherman non mise probabilmente i picchetti e sicuramente non fece fare perlustrazioni preventive alla cavalleria nonostante qualche volta si sentisse persino sparare in lontananza. Il colmo fu di non essersi accorto che 40.000 e passa uomini con carriaggi, animali e quant'altro fossero ad appena 3 Km di vicinanza. Incredibile.

Meade


Quindi è presumibile che coloro (come il Castel per es.) che affermano che Sherman come generale era tutt'altro che una "cima", non siano dalla parte del torto...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3973
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  General Sherman il Gio 3 Feb 2011 - 15:59

Signori buongiorno,
cercherei di portare la discussione su come era partita, cercando, personalmente, se possibile, di evitare i dettagli della personalità comunque controversa dell'uomo Sherman.
Condivido quanto riportato dal generale Custer. Aggiungerei che effettivamente Sherman rappresenta l'inizio di un nuovo modo di condurre le operazioni militari, sia da un punto di vista strategico che di visione più ampia che riguarda anche la sfera politica.
Non possiamo, secondo me ridurlo ad un mero esecutore di ordini, ma ricondurre la figura ad un generale che non ha mai perso di vista gli obiettivi della guerra e ciò che la politica gli chiedeva. Dopo quasi quattro anni di guerra terribile per terminarla velocemente la si doveva trasfomare in guerra ancora più terribile, se possibile, coinvolgendo anche la popolazione civile. Sherman, suo malgrado, interpreta pienamente il vero spirito yankee nel senso del cinismo puro per raggiungere lo scopo, costi quel che costi anche da un punto di vita di giudizio morale e storico. Le degenerazioni di questa strategia credo proprio che Sherman non le avesse completamente considerate, ma che al massimo avesse previsto degli "effetti collaterali". Signori: c'era da vincere una guerra, il nord la voleva vincere a tutti i costi e velocemente (vedi Sheridan nella valle dello Shenandoa) e Sherman da questo punto di vista è stato un generale che ha svolto quello che gli si chiedeva di fare. E lui lo ha fatto.

Ciao

avatar
General Sherman
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 21.01.11
Età : 54
Località : VERONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  R.E.Lee il Gio 3 Feb 2011 - 17:20

Sullo "zelo" di Sherman nell'applicare la strategia che lui ritenne consona per far raggiungere al Nord gli scopi prefissi, non ho niente da eccepire. Ma se la teoria "del fine che giustifica i mezzi", fosse stata applicata parimenti anche dai generali sudisti, mi domando che cosa sarebbe restato degli Usa al termine del conflitto....


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3973
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Gio 3 Feb 2011 - 17:44

Sul finire del conflitto, anche i generali confederati fecero delle ritorsioni. Bisogna poi appurare se i sudisti non usarono da subito il pugno di ferro con i federali per correttezza e fair play o per convenienza politica. Il Sud doveva passare per una nazione aggredita dagli incivili Yankee. Mettersi contro l'opinione pubblica generale dei nordisti, equivaleva a mettersi contro anche chi provava simpatie per la confederazione nel Nord, che a inizio conflitto non erano affatto pochi.

Per sapere cosa sarebbe successo in una guerra totale da subito, da entrambe le parti, basti guardare cosa successe nel Missouri e Kansas. Le due parti non si risparmiarono in nulla.

L'unica scusante sulla guerra totale propugnata da Sherman, è che egli non diramò ne fece eseguire ordini per giustiziare dei civili. Più che guerra totale, fece letteralmente della terra bruciata.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  R.E.Lee il Gio 3 Feb 2011 - 18:00

Generale Meade ha scritto:Prima della Guerra Civile, la vita di Sherman fù un fallimento, specialmente se paragonata a quella del fratello (senatore repubblicano dell'Ohio). Il riscatto lo ebbe presso la Louisiana State Military Academy come sovrintendente, dove brillo per la grande efficenza. Purtroppo con la secessione della Louisiana si dovette trasferiro al nord con grande rammarico, e dopo più bassi che alti ebbe la seconda occasione con la sua divisione dell'Ohio a Shiloh di risalire la china, e passare per eroe, nonostante si fosse fatto prendere completamente alla sprovvista da Johnston.

Saluti, Meade.

Sherman non si fece solo sorprendere da Johnston a Shiloh. anche durante le battaglie intorno ad atlanta Hood lo sorprese più di una volta. gli andò sempre bene perchè i suoi subordinati agendo di testa propria, misero un pezza alle sue "sviste" (come illustrato del ns Forrest nel topic dedicato ad atlanta). andando a ritroso, mi viene in mente sempre durante la campagna di atlanta, la famosa battaglia di kenesaw mountain in cui Sherman ordinò una carica alla baionetta che finì in maniera disastrosa, contro posizioni confederate praticamente inespugnabili. qualche altro generale che durante la guerra ha ordinato cariche simili, è stato messo alla gogna da critica e storici, sù quell'evento la storia, a mio avviso, non gli ha dato il giusto risalto. volendo ancora citare qualche altra topica di Sherman, mi viene in mente la famosa battaglia di Chattanooga, in cui Sherman attaccò la collina sbagliata ! anche lì gli andò di lusso perchè gli altri generali nordisti sfondarono le linee sudiste, facendo passare questo clamosroso errore in sottordine.

Mi pare che, alla luce di quanto soprascritto, Sherman fù un Generale i cui meriti vennero un pò sopravalutati, anche l'enorme risalto che alcuni storici danno alla sua famosa "marcia verso il mare" ritengo personalmente che sia esagerato. in fondo Sherman avanzava senza che il nemico gli potesse metter i bastoni frà le ruote...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3973
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Gio 3 Feb 2011 - 18:05

Concordo con quanto detto da ns. Lee. Come tutti gli uomini/generali della Guerra Civile Americana, Sherman aveva i suoi pregi e i suoi bei difetti.

Meade

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  General Sherman il Gio 3 Feb 2011 - 18:18

E' vero Generale Lee, sarebbero diventati probabilmente come l'Europa dopo la WWII (e senza un piano Marshall), ma la considerazione che intendevo fare è sul miltare Sherman che ha il "merito" di aver inaugurato un sistema bellico che si è sviluppato e fatto proprio dagli eserciti della WWII. Sicuramente i singoli episodi che citi sono delle "topiche" come le chiami tu, e che probabilmente ad altri generali non sarebbero stati perdonati, è vero anche che nella marcia verso il mare ormai il sud aveva poco con cui far fronte, ma il merito di sherman fu proprio quello di eseguire una guerra totale, o meglio come dice il nostro Meade "di terra bruciata, nel momento giusto a conclusione di una manovra a tenagli con l'esercito di Grant a nord che ha portato all'asfissia della confederazione.
Troppi meriti a Sherman non li darei neanch'io, dovete convenire che come gioco di squadra, in perfetta sintonia con Grant non ha fatto una grinza. Mi ripeto ancora: c'era da vincere una guerra civile.

ciao
avatar
General Sherman
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 21.01.11
Età : 54
Località : VERONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Gio 3 Feb 2011 - 18:59

Per assurdo, se Sherman fosse passato dalla Georgia, senza rifornimenti, ed avesse lasciato intatto l'apparato produttivo di tale Stato per prolungare la guerra a oltranza, sarebbe passato per un generale, a dir poco, folle, se non peggio, per via della mancata occasione, e chissà la sua armata affamata che fine avrebbe fatto. Lee in Maryland e Pennsylvania usò i dollari svalutati confederati o i crediti, Sherman si prese le cose forzosamente. Siccome usò il sistema della terra bruciata, per molti storici è passato alla Storia come un generale "implacabile".

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  General Sherman il Gio 3 Feb 2011 - 19:08

Grazie Meade,
è esattamente quello che intendevo dire. Strategicamente Sherman è stato perfetto.

Complimenti per la capacità di sintesi

ciao
avatar
General Sherman
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 21.01.11
Età : 54
Località : VERONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Generale Meade il Gio 3 Feb 2011 - 19:44

Caro Sherman.

ti ringrazio per i complimenti. Very Happy

Ciao

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  R.E.Lee il Ven 4 Feb 2011 - 9:33

R.E.Lee ha scritto:

Sherman non si fece solo sorprendere da Johnston a Shiloh. anche durante le battaglie intorno ad atlanta Hood lo sorprese più di una volta. gli andò sempre bene perchè i suoi subordinati agendo di testa propria, misero un pezza alle sue "sviste" (come illustrato del ns Forrest nel topic dedicato ad atlanta). andando a ritroso, mi viene in mente sempre durante la campagna di atlanta, la famosa battaglia di kenesaw mountain in cui Sherman ordinò una carica alla baionetta che finì in maniera disastrosa, contro posizioni confederate praticamente inespugnabili. qualche altro generale che durante la guerra ha ordinato cariche simili, è stato messo alla gogna da critica e storici, sù quell'evento la storia, a mio avviso, non gli ha dato il giusto risalto. volendo ancora citare qualche altra topica di Sherman, mi viene in mente la famosa battaglia di Chattanooga, in cui Sherman attaccò la collina sbagliata ! anche lì gli andò di lusso perchè gli altri generali nordisti sfondarono le linee sudiste, facendo passare questo clamosroso errore in sottordine.

Mi pare che, alla luce di quanto soprascritto, Sherman fù un Generale i cui meriti vennero un pò sopravalutati, anche l'enorme risalto che alcuni storici danno alla sua famosa "marcia verso il mare" ritengo personalmente che sia esagerato. in fondo Sherman avanzava senza che il nemico gli potesse metter i bastoni frà le ruote...


Lee

Nella mia esposizione di cui sopra mi ero dimenticato di un altra topica clamorosa di Sherman. adesso vado a rimediare: al termine delle battaglie intorno ad atlanta, Sherman si lasciò sfilare da sotto il suo naso Hood con la sua armata del tennesse (conf).
L'errore di Sherman fù gravissimo anche in questo caso, viste e considerato che l'obbiettivo strategico iniziale della compagna di Sherman era proprio l'armata confederata !!...la presa di atlanta era ritenuta un obbiettivo secondario da Lincoln e da Grant!

Alla luce di ciò, penso che magnificare Sherman come un grande stratega sia un pò esagerato...

Lee

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3973
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Njordr il Ven 4 Feb 2011 - 9:48

R.E.Lee ha scritto:la presa di atlanta era ritenuta un obbiettivo secondario da Lincoln e da Grant!

Da un punto di vista strategico/militare senza dubbio, ma dal punto di vista politico si può ben dire che la conquista di Atlanta abbia dato una bella mano alla rielezione di Lincoln.
avatar
Njordr
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 24.01.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  General Sherman il Ven 4 Feb 2011 - 10:32

Infatti è la visione globale di Sherman di quel panorama politico-militare che intendevo sottolineare. Che sia poi sopravvalutato su questo sono d'accordo con Lee, ma non infierirei troppo senno demoliamo una figura storica importante nella ACW andando all'opposto a sottovalutarlo. e non mi sembra giusto.

ciao
avatar
General Sherman
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 21.01.11
Età : 54
Località : VERONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Gen. E. Porter Alexander il Ven 4 Feb 2011 - 10:55

Concordo con il nostro Sherman
avatar
Gen. E. Porter Alexander
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 83
Data d'iscrizione : 07.01.11
Età : 40
Località : Livorno

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  R.E.Lee il Ven 4 Feb 2011 - 11:54

Njordr ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:la presa di atlanta era ritenuta un obbiettivo secondario da Lincoln e da Grant!

Da un punto di vista strategico/militare senza dubbio, ma dal punto di vista politico si può ben dire che la conquista di Atlanta abbia dato una bella mano alla rielezione di Lincoln.


General Sherman ha scritto:Infatti è la visione globale di Sherman di quel panorama politico-militare che intendevo sottolineare. Che sia poi sopravvalutato su questo sono d'accordo con Lee, ma non infierirei troppo senno demoliamo una figura storica importante nella ACW andando all'opposto a sottovalutarlo. e non mi sembra giusto.

ciao


Che la presa di Atlanta sia stata “importante” per la rielezione di Lincoln niente da eccepire ma, ribadisco, l’obbiettivo principale della campagna era l’armata del Tennesse- conf. che sfuggì a Sherman da sotto il suo naso.
Decisivo per la rielezione di Lincoln fù anche l’operato della stampa filogovernativa che enfatizzò ad arte ed oltre misura la caduta di Atlanta “inventandola” come obbiettivo principale della campagna .
Direi che in questo caso, “strategicamente” parlando, l’azione della stampa fù altrettanto decisva quanto l’operato di Sherman, ai fini elettorali.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3973
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  General Sherman il Ven 4 Feb 2011 - 12:13

Caro Lee, ciò conferma la globalità della guerra anche dal punto di vista propagandistico e rafforza la convinzione della visione globale di Sherman dell'insieme politico-militare.
Grandi generali come Grant e Lee avevano questa capacità di visione (e credo che sia una caratteristica fondamentale per essere considerato un grande generale), vale a dire non perdevano di vista la componente politico-sociale nell'applicare le loro strategie. Lee infatti nell'invasione del nord ha tenuto ben presente questo aspetto facendo scelte all'opposto di Grant e Sherman perchè non era quello che il sud voleva.
Mentre a Grant e Sherman si chiedeva esattamente il contrario.....mi ripeto: vincere la guerra

ciao
avatar
General Sherman
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 21.01.11
Età : 54
Località : VERONA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sherman l'implacabile

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum