Truppe di colore nell'esercito Confederato

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Mar 30 Ott 2012 - 22:53

Banshee ha scritto:Il topic è, se non erro, truppe di colore nell'esercito confederato. Quindi che fossero schiavi o meno ha importanza relativa. Nelle precedenti 9 pagine sono stati inseriti nomi e fatti precisi tratti da diari, pensioni di guerra, libri e opinioni di storici.
Un altro pò di notizie tratte dagli OR a beneficio dei nostri lettori:

Official Records, Series I, Vol XVI Part I, pg. 805, Lt. Col. Parkhurst's Report (Ninth Michigan Infantry) on General Forrest's attack at Murfreesboro, Tenn, July 13,1862: "There were also quite a number of Negroes attached to the Texas and Georgia troops, who were armed and equipped, and took part in the several engagements with my forces during the day."

Official Records Series 1, Volume 15, Part 1, Pages 137-138, report of the Union commander: "Pickets were thrown out that night, and Captain Hennessy, Company E, of the Ninth Connecticut, having been sent out with his company, captured a colored rebel scout, well mounted, who had been sent out to watch our movements."

Official Records, Series I, Vol. XLIX, Part n, pg. 253 - April 6, 1865: "The rebels [Forrest] are recruiting negro troops at Enterprise, Miss., and the negroes are all enrolled in the State."

Official Records, Series I, Vol. XIV, pg. 24, second paragraph, Colonel B. C. Christ, 50th Pennsylvania Volunteer Infantry, official report of May 30, 1862, Pocotaligo, SC., "It is also difficult to state the force of the enemy, but it could not have been less than from 600 to 800. There were six companies of mounted riflemen, besides infantry, among which were a considerable number of colored men."

Official Records: Series 2, vol 6, Part 1 (Prisoners of War) p. 17-18 - "...before one single negro or mulatto was mustered into the U.S. service you had them organized in arms in Louisiana. You had Indians and half-breed negroes and Indians organized in arms under
Albert Pike, in Arkansas. Subsequently negroes were captured on the battle-field at Antietam and delivered as prisoners of war at Aiken's Landing to the Confederate authorities, and receipted for and counted in exchange."

Official Records, Vol. XIII, Chapter XXV, pg. 688 - "...We are not likely to use one negro where the rebels have used a thousand. When I left Arkansas they were still enrolling negroes to fortify the rebellion." - September, 1862

Official Records, Correspondence, Etc., Vol. II, pg. 218 - "...they [the Confederacy] have, by means of sweeping conscription, gathered in countless hordes, and threaten to overwhelm the armies of the Union, with blood and treason in their hearts. They flaunt the black flag of rebellion in the face of the Government, and threaten to butcher our brave and loyal armies with foreign bayonets. They arm negroes and merciless savages in their behalf." - July 11, 1862 - Rich D. Yates, Governor of Illinois


Official Records, Vol. XIX, Chapter XXXI, pg. 617 - Record of the Harper's Ferry Military Commission (U.S. Army)

Question. Do you know of any individual of the enemy having been killed or wounded during the siege of Harper's Ferry?

Answer. I have strong reasons to believe that there was a negro killed, who had wounded 2 or 3 of my men. I know that an officer took deliberate aim at him, and he fell over. He was one of the skirmishers of the enemy[Confederate, ed.], and wounded 3 of my men. I know there must have been some of the enemy killed. Question. How do you know the negro was killed? Answer. The officer saw him fall."

Federal Official Records, Vol. XLI, Chapter LIII, pg. 670 - PATTERSON, [November] 24, 1864 - "Colonel MAUPIN: I have arrived with my squad on return. Captain McClanahan has gone on the upper road for Pilot Knob; will all arrive there to-morrow. No rebel force below. We have turned up eleven bushwhackers to dry and one rebel negro. No man hurt on our side. The men are generally well."

Official Records, Series 1, Volume 4, p.569 - Report of Colonel John W. Phelps, First Vermont Infantry: CAMP BUTLER, Newport News, Va.,

August 11, 1861 - SIR: Scouts from this post represent the enemy as having retired. they came to New Market Bridge on Wednesday, and left the next day. They-the enemy-talked of having 9,000 men. They were recalled by dispatches from Richmond. They had twenty pieces of artillery, among which was the Richmond Howitzer Battery, manned by negroes. . . Their numbers are probably overrated; but with regard to their artillery, and its being manned in part by negroes, I think the report is probably correct. "

Official Records, Series 1, vol 35, Part 1 (Olustee), Page 442-443, S.C., FLA., AND ON THE GA. COAST. Chapter XLVII - Report of Bgen Asboth, USA: "...when I proceeded to Milton, Fla., a distance of 9 miles, and after rebuilding the destroyed bridge on the Arcadia Creek, I came upon the enemy, about 100 strong, and consisting of Captain Goldsby's (Alabama) cavalry company and a new militia infantry company, mounted...Having received early information of the arrival of two army steamers at Bayou Mulatte, the enemy had sent his stores on seven wagons in time toward Pollard, and seemed prepared and decided to accept a fight in the camp at the upper end of the town, but fled, upon our impetuous charge, in all directions. We pursued them closely for 7 miles, and captured 4 privates of Goldsby's company and 3 colored men, mounted and armed, with 7 horses and 5 mules with equipments, and 20 Austrian rifles."

Official Records, Series I, Vol. XVII, Chapter XXIX, Pg. 635-637 - December 28, 1863 - "...It had to be prosecuted under the fire of the enemy's sharpshooters, protected as well as the men might be by our skirmishers on the bank, who were ordered to keep up so vigorous a fire that the enemy should not dare to lift their heads above their rifle-pits; but the enemy, and especially their armed negroes, did dare to rise and fire, and did serious execution upon our men...The casualties in the brigade were 11 killed, 40 wounded, and 4 missing; aggregate, 55. - Very respectfully, your obedient servant, D. STUART, Brigadier-General, Commanding"

Official Records, Series I, Vol. III, Correspondence, etc., pg 767-768 - "CAMBRIDGE, September 4, 1863. His Excellency A. LINCOLN, President of the United States: ...excitement here growing out of the recruiting of colored troops, and as some of the recruiting officers are acting rather indiscreetly, I fear, by taking slaves in their recruits, and the slaves of loyal as well as disloyal persons...to enlist slaves as well as free people is creating a great deal of anxiety among the people...we ought to use the colored people, after the rebels commenced to use them against us."

Banshee

Complimenti per gli indizi, ma le prove dove sono? Possibile che non spunti mai neanche un nome? Tutti O.R. assai generici.
Che Forrest abbia usato i suoi schiavi per farli combattere non è che sia una prova così determinante per dimostrare che vi erano schiavi così devoti al loro padrone da sparare contro le giacche blu. O facevano così o facevano la fine dei "Blacks Unionists" di Fort Pillow.
L'Official Records della Goldsby's company poi non dice nulla riguardo i 3 uomini di colore catturati. Erano uomini liberi, magari creoli, che si erano arruolati volontariamente? Erano schiavi arruolati coattamente in spregio alle direttive del Governo Confederato?
L'ultimo Official Records poi è assurdo. Non sapeva questo signore che esisteva il 54th Regimento Volontari del Massachusetts già dal marzo 1863?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Banshee il Mer 31 Ott 2012 - 7:30

Bah chiamare indizi queste precise indicazioni appare illogico. Quanto ai nomi ti rimando ai vecchi in interventi dove ho fatto preciso riferimento a nomi, cognomi, date di nascita. unità di arruolamento. Tra tutte le affermazioni senza senso, questa mi pare la più assurda :"Che Forrest abbia usato i suoi schiavi per farli combattere non è che sia una prova così determinante per dimostrare che vi erano schiavi così devoti al loro padrone da sparare contro le giacche blu. O facevano così o facevano la fine dei "Blacks Unionists" di Fort Pillow." Prove per tale affermazione? Nessuna. Sta di fatto che il materiale indicato prova (e prova eccome, proveniendo da rapporti redatti dalla controparte) che vi era una certa presenza di truppe di colore tra le fila sudiste. La stima più attendibile, già ripetuta ad nauseam parla di un numero che varia dai 3000 ai 10000 uomini, senza contare ausiliari e altri che furono impiegati nella costruzione di trincee e opere di fortificazione oltre che nell'industria di guerra.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Gio 1 Nov 2012 - 16:32

"Massa era proprio buono, ci trattava giusto come si fa con un bravo mulo".
-La differenza tra un padrone buono e uno cattivo stava nel fatto che quello buono non "frustava troppo forte", mentre quello cattivo "frustava fino a farti sanguinare e farti venire le piaghe"-.

Fonte: "La Grande Storia dell'America" di G.B. Tindall e D.E. Shi.

La storia di Silas Chandler, finto "Black Confederato":
http://www.desertrosefilms.7p.com/ChandlerBoys.html

Presunta foto di un "Black Confederato"
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Neanche nei peggiori western con i generali messicani pieni di onoreficenze si può trovare una simile quantità di medaglie. Come si può mai credere al mito dei Black Confederate con simili prove?

Solo perchè è stato scolpito un afroamericano in mezzo a soldati confederati ciò vuol dire dunque che sono esistiti 9.000 Black Confederate? Tutte qui le prove? Mah...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Che ci siano stati degli schiavi così alienati e portati alla devozione dei loro padroni (perchè li trattavano come dei buoni muli e pertanto li frustavano poco) non credo sia motivo di vanto per chi simpatizza per la confederazione. Averli costretti a combattere sarebbe solo un'altra prepotenza che quegli schiavi (se mai esistiti, ma spero proprio di no) dovettero ulteriormente subire, come quei poveri disgraziati ospedalieri delle due compagnie del battaglione Chambliss, che dopo aver curato e accudito i feriti e i malati dell'esercito confederato, per ringraziamento furono spediti a rischiare la pelle al fronte, pur sapendo che la guerra era ormai persa.


-Lo stesso Forrest confessò al presidente Johnston la sua vergogna in relazione alla richiesta di perdono del novembre 1866: "Sono anche consapevole del fatto che in questo momento sono in molti al Nord a guardare a me con disgusto, come se fossi un mostro detestabile, spietato e incurante della vita umana, nonchè colpevole di crimini imperdonabili legati alla presa di Fort Pillow il 12 aprile 1864".
In effetti, la stampa insisteva affinchè lo si processasse con l'accusa di omicidio per quell'episodio...Quando infine il presidente Johnston gli concesse l'amnistia generale nel 1868, la rabbia che ne seguì fu ancora violenta. "Un ripugnante demonio sotto spoglie umane"...-

Fonte: "Il Volto Brutale della Guerra" di V.D. Hanson

Se non ti basta neanche questa di prova...

Meade



avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Banshee il Gio 1 Nov 2012 - 19:30

Chiedo prove della presunta coercizione di afroamericani costretti a combattere per il generale Forrest nel 1862 e mi si risponde con fatti che nulla hanno a che fare con il tema dei Black Confederates, oltretutto risalenti a due anni dopo! Insomma dovremmo credere ad una specie di prescienza da parte dei soldati afroamericani in grigio, i queli per evitare di essere uccisi da Forrest (prevedendo la sorte dei soldati afroamericani in blu a Fort Pillow) avrebbero imbracciato obtorto collo le armi pur di aver risparmiata la pelle. Questa è fantasy della miglior specie, nulla da dire. Ora, invece di ciurlare nel manico vorrei mi si provasse con documenti, testimonianze o qualsiasi altra prova che quei soldati afroamericani inn grigio furono costretti a combattere da Forrest. Può essere che le cose siano andate così, ma in assenza di prove dovrò concludere che essi volontariamente seguirono le sorti della Confederazione. Chiedo una sola prova, senza divagazioni.
Quanto poi alla responsabilità diretta di Forrest nei fatti di Fort Pillow (questione che francamente mi appassiona pochissimo, essendo un dettaglio e nulla più a mio giudizio) le cose non sono ancora state del tutto chiarite : accanto ad autorevoli storici che sostengono la responsabilità del generale confederato, ne esistono di altrettanto autorevoli che tendono a minimizzarne o escludere ogni colpa. una questione insomma ancora assai controversa.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Gio 1 Nov 2012 - 20:29

Banshee ha scritto:Chiedo prove della presunta coercizione di afroamericani costretti a combattere per il generale Forrest nel 1862 e mi si risponde con fatti che nulla hanno a che fare con il tema dei Black Confederates, oltretutto risalenti a due anni dopo! Insomma dovremmo credere ad una specie di prescienza da parte dei soldati afroamericani in grigio, i queli per evitare di essere uccisi da Forrest (prevedendo la sorte dei soldati afroamericani in blu a Fort Pillow) avrebbero imbracciato obtorto collo le armi pur di aver risparmiata la pelle. Questa è fantasy della miglior specie, nulla da dire. Ora, invece di ciurlare nel manico vorrei mi si provasse con documenti, testimonianze o qualsiasi altra prova che quei soldati afroamericani inn grigio furono costretti a combattere da Forrest. Può essere che le cose siano andate così, ma in assenza di prove dovrò concludere che essi volontariamente seguirono le sorti della Confederazione. Chiedo una sola prova, senza divagazioni.
Quanto poi alla responsabilità diretta di Forrest nei fatti di Fort Pillow (questione che francamente mi appassiona pochissimo, essendo un dettaglio e nulla più a mio giudizio) le cose non sono ancora state del tutto chiarite : accanto ad autorevoli storici che sostengono la responsabilità del generale confederato, ne esistono di altrettanto autorevoli che tendono a minimizzarne o escludere ogni colpa. una questione insomma ancora assai controversa.

Banshee

Se Forrest fece una richiesta di perdono a Jhonston un motivo ci doveva pur essere, se poi vuoi credere che gli schiavi di Forrest combattevano con il loro padrone per la gioia dell'indipendenza della sua confederazione e non perchè li trattava come i suoi migliori muli, sei liberissimo di farlo. Un grande motivo di orgoglio sicuramente.

Meade



avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Banshee il Gio 1 Nov 2012 - 20:56

Non ho particolare motivo di orgoglio per nulla francamente. Ma intanto cominciamo a stabilire la verità dei fatti e lasciamo giudizi e valutazioni personali e morali in altre sedi.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Ven 9 Nov 2012 - 15:15

Per la gioia di chi crede nei Black Confederate, ho trovato una foto dove si vedono dei serventi al pezzo, in questo caso un mortaio. Non è specificato se sono uomini liberi o schiavi. Nella didascalia della foto c'è scritto:

"adam j slemmer confederate battery at warrington across from fort pickens 1861"

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Lascio agli esperti indagare se sia o meno affidabile come prova.

Meade

P.S. Il servente a destra che non appare nella foto si vede chiaramente che è di colore. Salvare la foto per vederla nella sua interezza.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 9 Nov 2012 - 18:28

La foto fatta agli inizi del conflitto, non ci dice niente sia dal punto di vista uniformologico: le uniformi sono ancora da creare; sia per quanto riguarda i soldati di colore: quelli del 1861 sono un fenomeno diverso da quelli nelle unità negli ultimi anni di guerra.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3223
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Ven 9 Nov 2012 - 19:52

Era quello che pensavo. Probabilmente questi uomini hanno fatto la stessa fine di quelli che si arruolarono volontari in Louisiana ma che poi vennero esonerati.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  R.E.Lee il Ven 9 Nov 2012 - 21:36

Io non sono neppure sicuro che siano di colore....


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  degrel0 il Dom 1 Giu 2014 - 14:59

Generale Meade ha scritto:Concordo che il mondo nella seconda metà dell'ottocento il mondo fosse razzista, come in gran parte ancora oggi. Non mi trovo concorde col gran numero di afroamericani che combatterono e morirono per la Confederazione. A me non risulta, anche perchè era esplicitamente proibito dal governo confederato l'arruolamento dei neri armati nelle proprie fila. Potevano essere usati solo come ausiliari (infermieri, mulattieri, postiglioni, cuochi, camerieri ecc. ecc.). Solo negli ultimi giorni del conflitto fu possibile arruolare i neri, ma ormai era troppo tardi.

Meade
Pare che a Manassas abbiano combattuto con grande accanimento nelle file del Sud ben 700 afroamericani.Così testimoniarono i soldati unionisti.

degrel0
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 20.11.12
Età : 70
Località : alessandria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore confederate

Messaggio  Generale Meade il Dom 1 Giu 2014 - 15:02

La prima o la seconda Manassas?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  degrel0 il Dom 1 Giu 2014 - 21:07

Generale Meade ha scritto:La prima o la seconda Manassas?

Meade
La prima.Comunque per maggiori informazioni(anche se diparte,ma chi non lo è?)rimando al sito dixieoutfitter.com alla voce Southern History,Black confederates.Magari sono tutte panzane ma nessuno di noi era là!

degrel0
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 20.11.12
Età : 70
Località : alessandria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Dom 1 Giu 2014 - 21:19

degrel0 ha scritto:
Generale Meade ha scritto:La prima o la seconda Manassas?

Meade
La prima.Comunque per maggiori informazioni(anche se diparte,ma chi non lo è?)rimando al sito dixieoutfitter.com alla voce Southern History,Black confederates.Magari sono tutte panzane ma nessuno di noi era là!

Infatti mi sembrava strano. Settecento uomini erano un reggimento per gli eserciti della ACW, e per quanto si possa essere ben disposti a credere al mito dei black-confederate, mi sembra che sul sito dixieoutfitter l'abbiano sparata un pò grossa.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  HARDEE il Dom 1 Giu 2014 - 21:45

Signori buongiorno.


Facendo delle ricerche ho trovato un articolo inerente i neri arruolati nella C.S.A. e a differenza di quanto affermato, in un suo articolo,
Scott K. Williams, cioè che gli Afro-americani arruolati nell’esercito confederato ammontassero a 65.000

Il professor John Stauffer, dell’Università di Harvard, ha condotto una ricerca proprio su questo argomento in base alla quale si stima a 3.000 soldati i neri impiegati nell’esercito Confederato, inoltre in osservanza alla Legge del 1792, che proibiva l’impiego di armi da parte degli Afro-americani, questi soldati erano quasi tutti disarmati e utilizzati come: cuochi, magazzinieri, infermieri e uomini di fatica.

Io non mio sento di dare torto al Presidente Davis, per i suoi continui dinieghi ad arruolare truppe di colore.
Dopo che hai armato 65,000 uomini prova a disarmarli, prima di aver chiarito la loro posizione futura.

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]




avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 2 Giu 2014 - 0:12

Avevo letto addirittura di un paio di reggimenti confederati di colore a Manassas nel 1861, ma io non ho mai trovato nessuna prova della loro esistenza eccetto che per delle storie raccontate sui giornali del nord. Le uniche testimonianze serie che ho trovato negli anni parlano di servitori negri appositamente armati per la battaglia e che accompagnarono il padrone o l'unità che seguivano in combattimento, quello che successe in ogni scontro della guerra insomma.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  degrel0 il Lun 2 Giu 2014 - 9:29

HARDEE ha scritto:Signori buongiorno.


Facendo delle ricerche ho trovato un articolo inerente i neri arruolati nella C.S.A. e a differenza di quanto affermato, in un suo articolo,
Scott K. Williams, cioè che gli Afro-americani arruolati nell’esercito confederato ammontassero a 65.000

Il professor John Stauffer, dell’Università di Harvard, ha condotto una ricerca proprio su questo argomento  in base alla quale si  stima a 3.000 soldati i neri impiegati nell’esercito Confederato, inoltre in osservanza alla Legge del 1792, che proibiva l’impiego di armi da parte degli Afro-americani, questi soldati erano quasi tutti disarmati e utilizzati come: cuochi, magazzinieri, infermieri e uomini di fatica.

Io non mio sento di dare torto al Presidente Davis, per i suoi continui dinieghi ad arruolare truppe di colore.
Dopo che hai armato 65,000 uomini prova a disarmarli, prima di aver chiarito la loro posizione futura.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />




Quindi i black confederates non erano un mito ma una realtà.

degrel0
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 20.11.12
Età : 70
Località : alessandria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  HARDEE il Lun 2 Giu 2014 - 11:19

Signori Buongiorno

Il mio precedente intervento si riferisce ad una ricerca dove il termine "arruolato" credo debba essere considerato con attenzione, 3000 uomini spalmati per tutte le forze confederate rappresentano un numero esiguo, inoltre  non è ben chiaro se godessero di effettiva libertà  e il fatto che non potessero utilizzare armi  vanifica il termine di soldato.

Non ho notizie di unità di colore se non di quella costituitasi in Louisiana, prima della caduta di New Orleans, il "Louisiana Native Guards" che fu subito sciolto dai Confederati, infine non escludo che degli afro-americani abbiano combattuto, ma credo più per i loro padroni o amici che per la Causa Confederata.

Nell'Esercito dell'Unione gli afro-americani costituirono unità: di fanteria, cavalleria e artiglieria ben definite e storicamente rintracciabili, mentre nell'esercito confederato, allo stato attuale, non ne risulta apresenza.


                                                                                                                                                             Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 2 Giu 2014 - 11:28

Colgo l'occasione per rimandarvi a questo articolo pubblicato sul nostro sito anni fa:"Reparti di colore dell'esercito confederato" (vai).

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  HARDEE il Lun 2 Giu 2014 - 13:42

Grazie Beauregard,

Il 1° Reggimento Native Guards della Louisiana fu rifiutato dai Confederati ed accettato dal Generale Butler, che nella zona arruolò più di 4000 tra afro-americani, meticci e creoli. In quanto all'Impiego di Ufficiali di colore nell'Esercito Confederato, benché tutto sia possibile, mi sembra improbabile, gli stessi Unionisti erano riluttanti all'impiego di ufficiali di colore (verso il 1900 gli ufficiali di colore provenienti dall'Accademia militare rappresentavano un numero esiguo).


Le cifre ufficiali della NAACP (National Association for the Advancement of Colored People), a tal proposito, parlano chiaro: nella Prima Guerra Mondiale c'erano 404.348 soldati e 1.353 ufficiali neri, nell'ultima guerra i soldati furono circa 905.000 e gli ufficiali circa 8.000. Si evince da tali cifre che, se il numero dei soldati era poco più che raddoppiato, quello degli ufficiali era aumentato di quasi sei volte, a testimonianza della crescente presenza di gente di colore in posti di particolare responsabilità. I neri stavano sviluppando sempre più il senso di partecipare alla società, e ciò non riguardò solo la borghesia come dimostrato dalla quasi canonizzazione di Dorie Miller (uno dei primi neri morti in guerra a Pearl Harbor) che coinvolse quasi tutti i neri della nazione.*, quindi nella I Guerra Mondiale gli Ufficiali di colore rappresentavano lo 0,33%, e lo 0,88% nella II Guerra Mondiale.

*Il Bebop: L'avventura dei neri in America (cap. I)
di Antonio Fraioli
antonio.fraioli@libero.it.

Se furono impiegate unità di colore nell'Esercito confederato, iove sono finite: le bandiere, gli stendardi e i ruolini di marcia di queste?


Hardee


avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 2 Giu 2014 - 15:43

Partendo dal presupposto che l'argomento non mi ha mai interessato molto e quindi non lo conosco, voglio contribuire ugualmente con alcune considerazioni. Innanzitutto credo che bisogna fare attenzione a distinguere tra unità confederate e unità di milizia. Tra le prime non mi pare che sia mai esistito un reggimento di colore, eccetto qualche compagnia nel 1865 e di cui si trova traccia negli OR e sui giornali, ma correggetemi se sbaglio. Tra queste, come dice l'amico Hardee, ho seri dubbi che vi fossero ufficiali di colore ma immagino che vi sia da qualche parte qualche legge o regolamento che approfondisce la questione essendo stato l'arruolamento approvato dal Congresso.
Tra la milizia invece, regolamentata dagli stati, mi è sempre sembrato di capire che sopratutto nei primi due anni di guerra vennero accolte quelle poche compagnie di colore che erano state rifiutate per entrare in servizio nell'esercito confederato e di cui si parla nell'articolo di Claudio. In aggiunta a queste compagnie, per presidiare il territorio in caso di emergenza o mancanza di bianchi, gli stati ricorrevano all'arruolamento di schiavi o negri liberi per rinforzare le guarnigioni bianche, ad esempio a Mobile come ha scritto da qualche parte Claudio. Anche di questi casi credo ci sia traccia sugli OR e altra corrispondenza dell'epoca. Personalmente studiando altre cose lessi le memorie di un gruppo di federali in fuga forse da Andersonville o Salisbury che in North Carolina si imbatterono in uno schiavo armato messo a sorvegliare un crocevia stradale nelle retrovie.
A queste due categorie di soldati di colore vanno aggiunti i combattenti occasionali impiegati normalmente come servi da soldati e ufficiali sudisti o in corpi ausiliari dell'esercito che di loro iniziativa o per altri motivi entrarono in azione in ogni importante battaglia della guerra. In ogni modo una percentuale bassissima ma reale dei combattenti sudisti. Di certo è un fenomeno curioso e che merita studio, purtroppo trovo che sia troppo strumentalizzato e ingigantito.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Banshee il Lun 2 Giu 2014 - 21:21

Mi pare che dell'argomento si sia trattato a sufficienza. Che un certo numero di afroa-americani, sia liberi che schiavi, abbia combattuto a fianco delle truppe confederate, non è recovabile in dubbio. Vi sono abbastanza testimonianze, documenti e prove per affermarlo. Quanto al numero preciso, è sempre stato difficile darne una valutazione precisa. Si va da numeri esiziali (i 3.000 appunto, di cui caro Hardee abbiamo parlato già un paio d'anni fa, citando esattamente quella fonte) a numeri che sembrano del tutto esagerati (65.000 forniti dai cd. neo-confederati). La verità con ogni probabilità sta nel mezzo, con una stima al ribasso (10.000) che sembra avere un senso logico e storico. Nella campagna di Antietam, ad esempio, un osservatore settentrionale, trascrisse nel proprio diario di aver contato non meno di 3.000 afro-americani armati al seguito delle froze confederate e che avevano tutto l'aspetto di truppe. Forse la stima può essere stata esagerata, ma certo fornisce un'idea abbastanza puntuale di una presenza non marginale.  I motivi, di cui mi pare aver parlato già un centinaio di volte, per quelle scelte erano i più vari, dai più nobili ai più meschini e utilitaristici. Negare che un certo numero di schiavi combattè per la causa confederata, non ha senso, esattamente come non ha senso dare al fenomeno un rilievo militare esagerato, mentre sul piano sociologico esso può fornire spunti d'interesse. Quel che è sicuro,è che non esiste alcun "mito" dei black confederates, ma una realtà storica: quanto estesa, resta da vedere.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1914
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Generale Meade il Lun 2 Giu 2014 - 22:49

Il fatto storico certo e rilevante è che per un uomo di pelle nera era proibito prendere le armi per combattere nell'esercito confederato, e questo si può facilmente riscontrare dato che era una legge scritta nero su bianco della Confederazione. Solo a fine guerra furono arruolati legalmente dei neri, ma ormai era troppo tardi. Bisogna poi vedere se furono arruolati coattamente o se si presentarono volontariamente. Se invece la legge sul divieto di arruolamento dei neri nella Confederazione non era applicata e pertanto esistevano migliaia di combattenti neri (spinti alla lotta dai più svariati motivi), bisognerebbe che chi afferma tali considerazioni indichi in quali reggimenti, brigate e compagnie militavano tali soldati, in modo da arrivare facilmente alla loro identificazione. La famosa lettera di Cleburne che esortava l'arruolamento dei neri nell'esercito confederato, finita cestinata da Davis, non lascia molto spazio alla realtà storica dei black-confederate.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3963
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  HARDEE il Lun 2 Giu 2014 - 23:39

Buongiorno Signori.

La logica medievale del "In medio stat virtus" nel caso specifico è una forzatura. 10.000 uomini corrispondevano , nell'esercito confederato: ad una Divisione, a circa 3 Brigate, a 10 Reggimenti, da 12 a 25 Battaglioni, e a 100 compagnie,

Si può sapere dove sono finiti : gli stendardi, le bandiere, i ruolini di marcia; un qualcosa che non sia una sporadica informazione all'Erodoto <<mi hanno raccontato, ho sentito dire, si diceva, alcune persone hanno visto>>


Hardee

avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1867
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 3 Giu 2014 - 0:12

L'errore sta nel pensare i neri che combatterono negli eserciti Confederati fossero inquadrati nello stesso modo di quelli settentrionali. Nel Nord essi formarono le numerose unità del Corpo d'Africa, e poi US Colored Troops quindi con stendardi e ruolini. Nel Sud erano un numero considerevolmente inferiore ed erano integrati nei reggimenti bianchi.
Un esempio trovato recentemente: il nero libero Henry "Dad" Brown un musicista dell'8° e del 21° Reggimento del Sud Carolina. Egli è negli elenchi del reggimento come qualunque altro soldato semplicemente con la dicitura 'colored' a fianco del nome, e i records indicano che prendeva la paga di 12 dollari al mese, cosa che per esempio non prendevano i servi o gli schiavi.


Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3223
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore nell'esercito Confederato

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum