Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  Giancarlo il Dom 23 Ago 2009 - 20:33

Pochi giorni fa ho visto uno speciale su S. Leone, il grande regista prima di morire, oltre a "C'era una volta a Leningrado", aveva in programma un altro film dopo "Il buono, il brutto e il cattivo" sulla guerra civile. L'argomento doveva riguardare emigranti europei arruolati nelle unita unioniste in sostituzione di americani (era stata emanata da governo yankee la coscrizione obbligatoria ma chi era chiamato poteva farsi sostituire dietro pagamento). Lo sceneggiatore aveva fatto ricerche in merito e pare che questi civili quasi di forza venissero presi e mandati al fronte ed i 300 dollari di premio non li vedevano nemmeno. Lo sceneggiatore ha detto che nel 1864 il 40% delle unità nordiste erano formate da stranieri. Mi sembra comunque una percentuale assai elevata.
Per esempio ricordo che a Gettysburg l'11° corpo di HOward era formato quasi in prevalenza da tedeschi o nord europei ma si curamente il 40% dell'armata del Potomac non era europea.
Che ne dite?
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 23 Ago 2009 - 22:23

L'XI Corpo a Gettysburg mi sembra che aveva 13 reggimenti su 26 formati da tedeschi. Inoltre al comando della seconda e terza divisione vi erano due tedeschi, ovvero i generali Adolph von Steinwehr e Carl Schurz. Al comando della prima brigata della prima divisione vi era un altro colonnello tedesco, Leopold von Gilsa, mentre nella terza divisione ben due comandanti di brigata su tre erano stranieri, ovvero il generale tedesco Alexander Schimmelfennig della prima brigata e il colonnello polacco Wladimir Krzyzanowski della seconda brigata. Comunque andando così a occhio mi sembra anche a me un po' alta come percentuale, però potrei sbagliarmi. Volendo fare un esempio su 583 generali furono 44 (forse me ne è sfuggito qualcuno) quelli di origine straniera, la maggior parte irlandesi seguiti da tedeschi. Il discorso è un po' diverso perchè per diventare generale bisognava aver certi requisiti, però possiamo dire che in questo settore la percentuale è sbagliata. Ma ripeto che nei ranghi la situazione potrebbe essere completamente diversa.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2805
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  forrest il Lun 24 Ago 2009 - 0:35

Mi sembra una percentuale davvero esagerata.Bisogna vedere cosa si intende per stranieri:se ci si riferisce a soldati nati in America ma figli di immigrati,allora forse ci siamo.Se si intende invece soldati nati all'estero ed immigrati negli USA,il 40% mi sembra una percentuale troppo alta .Che non venissero pagati,poi,mi sembra ancora + improbabile.Anzi,non ci credo affatto.Lo sceneggiatore di uno "spaghetti-western" sinceramente non mi sembra molto attendibile come fonte.Tra l'altro,in quegli anni la politica entrava in ogni cosa,e si sa che una certa area,che allineava e tuttora allinea tra le sue fila appunto sceneggiatori,registi,attori,cantanti,saltimbanchi e artisti vari,ha sempre voluto presentare gli USA come sfruttatori,imbroglioni,cinici e chi + ne ha + ne metta.Quindi la storia del mancato pagamento degli immigrati credo sia una delle loro solite balle.Sul fatto che venissero immediatamente mandati al fronte,mi sembra un'ovvietà:una volta arruolatisi,essendo in corso una guerra, come avrebbero dovuto essere utilizzati:per raccogliere le albicocche? Shocked
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 24 Ago 2009 - 2:17

In effetti guardando le storie reggimentali dei reparti federali si può notare che tutti i reggimenti (quindi non stranieri) rimanevano nei campi d'addestramento solo per un periodo che andava dai 15 ai 30 giorni dopodiché partivano per il fronte. Immagino che vennise insegnato loro il maneggio delle armi e le basi della manovra, il resto lo dovevano scoprire sotto il fuoco del nemico...

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2805
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  Ospite il Lun 24 Ago 2009 - 21:30

Il Grande Esercito della Repubblica era formato per circ aun terzo da soldati tedesco-americani; si parla di mezzo milione di soldati.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

soldati stranieri arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  manassas il Ven 28 Ago 2009 - 12:10

I tedeschi dell'XI corpo dell'armata del Potomac provenivano perlopiù dall'area di S. Louis dove ce ne erano molti. I tedeschi e gli scandinavi furono tra i primi immigrati negli Stati Uniti, ovviamente dopo i britannici. Molti tedeschi erano scappati nel nuovo mondo dopo il fallimento della rivoluzione del 1848. L'XI Corpo ha subito due grosse sconfitte, una a Chancellorsville e l'altra il primo giorno di battaglia a Gettysburg. Diverso é il discorso degli immigrati che venivano arruolati con il pagamento del premio di 300 dollari quasi appena sbarcati nel nuovo mondo. Per loro, e rispetto al 1864, potrebbe essere più vicina al vero la stima del 40% nei ranghi, ma é materia opinabile. Molti di loro disertavano appena preso il premio di 300 dollari, per riarruolarsi poco dopo con un altro nome e prendersi altri 300 dollari, finché non venivano scoperti e fucilati.

Strike for the south.

manassas
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.08.09
Età : 65
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tedesco-americani nella Guerra Civile

Messaggio  George H. Thomas il Mer 27 Ott 2010 - 12:45

Circa 516.000 uomini di origine tedesca o immigrati nei decenni precedenti dalla Germania servirono nell'esercito unionista; di questi, circa 216.000 erano immigrati. Lo stato a fornire più soldati con questa origine fu lo stato di New York (36.000), seguito dal Missouri (30.000) e dall'Ohio (20.000). Con essi furono formati vari reggimenti interamente tedesco-americani, come il 9th Ohio, il 74th Pennsylvania, il 32nd Indiana (1st German) e altri. Molti erano reduci dei movimenti insurrezionali in Germania del 1848, e, soprannominati "olandesi" (Dutchmen) dalle altre truppe, i tedeschi sotto le armi acquisirono ben presto una fama di elevata disciplina e ferocia.
Queste cifre dovrebbero spiegare perchè Lincoln e il Comando Supremo insistettero a mantenere al fronte dei generali tedeschi che, per quanto non peggiori di molti altri, non superavano la mediocrità. Ne faccio un breve elenco :

- Franz Sigel
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

- Carl Schurz
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

- Louis Blenker
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

- Alexander Schimmelfennig
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ovviamente non mancò chi combattè per il Sud; il prussiano Heros Von Borcke si dimise dall'esercito prussiano allo scoppio del conflitto e raggiunse il Sud, servendo sotto JEB Stuart e raggiungendo il grado di Tenente Colonnello; dopo la disfatta, tornò in Prussia e combattè nella guerra Austro-Prussiana del 1866.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

George H. Thomas
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 29
Località : Camporosso (IM)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Soldati europei arruolati nelle unità nordiste

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum