Braxton Bragg

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Generale Meade il Lun 11 Mar 2013 - 12:40

Se non ricordo male Grant disse che tra i due gatti che si sbranavano a vicenda, vinceva il gatto con la coda più lunga. Infliggere più perdite, senza contare la percentuale dei combattenti in campo, di quelle subite, non risolveva niente per la confederazione. Considerando che si trovava a combattere contro un colosso 3 volte, se non 4, più potente di lei. Dato che gli USA erano costretti a invadere il Sud per forza di cose, e dato che chi attacca e costretto a subire maggiori perdite di chi si difende, non vedo dove sia stato il superiore livello strategico/difensivo delle armate sudiste, specialmente se dirette da generali quali Bragg o Hood.

Io non ho mai considerato una vittoria la battaglia di 7 Pines. Ho detto solo che Johnston (rimanendo gravemente ferito) fermò McClellan e che tale stallo servì a Lee per rinforzarsi e dargli l'opportunità di contrattaccare dopo un mese di attesa.

Non si può dire che: "Rosecrans dopo la botta che prese, in superiorità numerica e con maggiori perdite, stette fermo per 6 mesi senza fare nulla" e poi dire che Thomas "di fatto" era il "comandante dell'armata". Troppo facile. Se stiamo parlando di un inetto bisagna tenerne conto sempre. Inoltre, cosa significa mischiare Longstreet con Bragg?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Lun 11 Mar 2013 - 13:51



Non si può dire che: "Rosecrans dopo la botta che prese, in superiorità numerica e con maggiori perdite, stette fermo per 6 mesi senza fare nulla" e poi dire che Thomas "di fatto" era il "comandante dell'armata". Troppo facile. Se stiamo parlando di un inetto bisagna tenerne conto sempre. Inoltre, cosa significa mischiare Longstreet con Bragg?

Meade[/quote]

Ti invito a rileggere con più attenzione quanto da me scritto evitando di mischiare le carte come di consueto.
Rosecrans stette fermo 6 mesi dopo Murfresbooro e questo è un dato di fatto e la botta era ovviamente riferita a questa battaglia.

Il riferimento a Thomas (tirato in ballo da te giusto per voler fare un non ben chiaro paragone con il Bragg comandante di corpo) come comandante di fatto dell'armata è ovviamente per Chickamauga dopo che rimase il più alto ufficiale presente in campo. In questa condizione egli si trovò a doversi scontrare in primo luogo con Longstreet che dirigeva gli attacchi.


_____
Si ok il nord aveva più uomini e allora? Sono ancor di più da apprezzare quei generali che in inferiorità numerica riuscivano ad infliggere maggiori perdite al nemico. Tra l'altro a Perryville e Murfreesboro i confederati attaccarono e subirono meno perdite.


Su Seven Pines non ho alcun interesse nè intenzione di andare a riprendermi i post in cui ritenevi detta battaglia una vittoria. In ogni caso non capisco come si possa considerare uno stallo Seven Pines e non fare lo stesso con Murfreesboro


avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Lun 11 Mar 2013 - 14:05

dan-acw ha scritto:


A Chickamauga il Caso mai nello specifico bisogna chiamare in causa Longstreet che lanciò qualcosa come 20 attacchi contro un muro di fuoco (alla faccia del più grande tattico della guerra) senza cavarne un ragno dal buco

Ciao
Questo mi sembra ingeneroso Longstreet non aveva altra scelta lui e i suoi erano appena scesi dal treno non avevano avuto il tempo di guardarsi in giro e non conoscevano la zona in AoT NON si usava controllare prima il terreno sono certo che se gli uomini di ANV fossero arrivati qualche giorno prima avrebbero sicuramente controllato la zona magari con l'aiuto degli uomini delle brigate Benning e Jackson se non l'avesse fatto Longstreet avrebbero provveduto i suoi uomini, che sò, Hood, McLaws, Law Kerhasw ecc ecc questo di solito era il modus operandi in ANV era in Aot che in tutta la sua storia, esplorare il terreno dove operava non si usava. Giova comunque osservare che dopo lo sfondamento Longstreet cercò di ottenere aiuto da Bragg che irritato non lo ascoltò e si chiuse imbronciato nella sua tenda uscendone solo il giorno dopo convinto di essere stato sconfitto. Inutile chiedere l'aiuto dei comandanti dell'ala destra (Polk, Hill, Walker ecc) troppo impegnati a farsi i dispetti fra di loro, tanto da ignorare i ripetuti avvertimenti di Forrest sull'arrivo di Granger.
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mar 9 Apr 2013 - 17:19, modificato 1 volta
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Generale Meade il Lun 11 Mar 2013 - 14:39

dan-acw ha scritto:

Non si può dire che: "Rosecrans dopo la botta che prese, in superiorità numerica e con maggiori perdite, stette fermo per 6 mesi senza fare nulla" e poi dire che Thomas "di fatto" era il "comandante dell'armata". Troppo facile. Se stiamo parlando di un inetto bisagna tenerne conto sempre. Inoltre, cosa significa mischiare Longstreet con Bragg?

Ti invito a rileggere con più attenzione quanto da me scritto evitando di mischiare le carte come di consueto.
Rosecrans stette fermo 6 mesi dopo Murfresbooro e questo è un dato di fatto e la botta era ovviamente riferita a questa battaglia.

Il riferimento a Thomas (tirato in ballo da te giusto per voler fare un non ben chiaro paragone con il Bragg comandante di corpo) come comandante di fatto dell'armata è ovviamente per Chickamauga dopo che rimase il più alto ufficiale presente in campo. In questa condizione egli si trovò a doversi scontrare in primo luogo con Longstreet che dirigeva gli attacchi.


Si ok il nord aveva più uomini e allora? Sono ancor di più da apprezzare quei generali che in inferiorità numerica riuscivano ad infliggere maggiori perdite al nemico. Tra l'altro a Perryville e Murfreesboro i confederati attaccarono e subirono meno perdite.


Su Seven Pines non ho alcun interesse nè intenzione di andare a riprendermi i post in cui ritenevi detta battaglia una vittoria. In ogni caso non capisco come si possa considerare uno stallo Seven Pines e non fare lo stesso con Murfreesboro



Premetto che non voglio mischiare un bel niente. Voglio solo capire come si svolsero i fatti storicamente, per quel mininimo che, naturalmente, è possibile arrivare a capire.
Se Rosecrans dopo Murfresbooro rimase 6 mesi inattivo, per me era un generale inetto e da esonerare. Altri ufficiali quali Grant, Sherman o Sheridan, al suo posto avrebbero agito diversamente. In fin dei conti non era solo il Nord ad avere deficit negli alti vertici di comando: "il Sud, nonostante le frottole che ci hanno propinato per anni su di una presunta superiorità degli ufficiali sudisti, aveva una tremenda carenza di ufficiali in grado di rivestire incarichi superiori."

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Mar 12 Mar 2013 - 13:42

Rosecrans, pur non essendo quel genio militare che alcuni storici considerano, non era nè un inetto nè un incapace, ma un generale dotato di una solida preparazione. Tullahoma fu un capolavoro.

Il nord poteva permettersi la carenza di ufficiali e quindi permettersi il lusso di cambiare i comandanti.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Generale Meade il Mar 12 Mar 2013 - 15:55

dan-acw ha scritto:Rosecrans, pur non essendo quel genio militare che alcuni storici considerano, non era nè un inetto nè un incapace, ma un generale dotato di una solida preparazione. Tullahoma fu un capolavoro.

Il nord poteva permettersi la carenza di ufficiali e quindi permettersi il lusso di cambiare i comandanti.

Mettendo un velo pietoso su Rosecrans, perdonami, ma questa è bella davvero. Stai asserendo che il Sud avendo gli ufficiali che aveva è pertanto giustificato per aver perso la guerra?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3998
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 12 Mar 2013 - 18:24

Siamo finiti fuori topic.


Ciao
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2808
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Mer 13 Mar 2013 - 0:49

non sono in grado di rispondere in altro topic perchè non ho capito la "bella" che avrei detto ed a cui fai riferimento. Quindi magari se puoi essere un pò più chiaro risponderò volentieri.

quanto al mettere un velo pietoso su Rosecrans ( e qui rientriamo in topic) che dire.......Bragg fu preso totalmente alla sprovvista dalle manovre del suo avversario che fu lo costrinse d evacuare Chattanoga praticamente senza combattere, ma solamente tramite una serie di finte, salvo voi poi riorganizzarsi e contrattaccare.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 15 Ott 2015 - 17:36

Generale Meade ha scritto:E' vero che Longstreet ebbe fortuna durante l'attacco, ma, come diceva Napoleone "chi ha paura d’essere battuto, sia certo della sconfitta", e Longstreet non aveva questa paura, al contrario di Bragg che, ripeto, nemmeno si accorse di aver vinto a fine battaglia. Lo stesso Hood disse di Longstreet: "era il primo generale che avessi incontrato dal mio arrivo a parlare di vittoria" (incluso Bragg, aggiungo io). D'altronde in guerra senza un pò di fortuna si va poco lontano. Bisogna poi considerare che le uniche vittorie significative dell'Armata del Tennessee confederata dal settembre 1863 fino a fine conflitto furono solo Chickamauga con Longstreet e Kennesaw Mountain con Johnston, il resto furono solo ripiegamenti o sonore e sanguinose sconfitte.

Meade

Banshee ha scritto:Direi che Chickamauga (Kennesaw Mountain fu certamente un'affermazione, ma di minor conto) fu l'unica vittoria di un qualche significato dell'intero teatro occidentale dal 1861 al 1865, a riprova di che genere di ufficiali avessero colà a disposizione, anche se le perdite complessive confederate, furono superiori a quelle unioniste  (unionisti 16,170 ----> 1,657 k, 9,756 w and 4,757 catt/sconp, confederati 18,454 -----> 2,312 k, 14,674 w, 1,468 catt/scomp). Certamente Longstreet vi contribuì, ma fino a che punto ebbe una parte personale e fino a che punto fu merito del valore ed esperienza dei veterani del I° corpo ANV, è difficile dire. Per il resto della campagna del Tennessee, purtroppo, Longstreet riuscì solo a fare un gran casotto, perdendo lo scontro di Knoxville (813 perdite conf. contro 16 unioniste inflitte, un record impareggiabile), disintegrando la struttura del I° corpo ANV (McLaws fu allontanato senza punizioni o censure particolari a seguito di una corte marziale richiesta da Longstreet nei confronti dello stesso McLaws, Law e altri, corte marziale in cui non ebbe neppure il coraggio di presentarsi) e litigando con tutti. Ho sempre sostenuto come Longstreet fosse un eccellente comandante se ben guidato (Gettysburg a parte dove ne combinò di cotte e di crude e fu tra i principali artefici della mancata affermazione sudista), ma davvero fu un fiasco come comandante indipendente.

Banshee

E' sempre colpa del povero Bragg... Non vi è dubbio che non fosse affatto un leader e avesse grossi difetti professionali ma fu il miglior comandante che l'Armata del Tennessee ebbe nel corso della guerra e come comandante indipendente era nettamente superiore a Longstreet e molti altri. Senza aggiungergli chissà quale talento ma solo avendogli fornito dei veri subordinati, non dico generali in gamba o leali ma almeno professionali, sarebbe riuscito ad infliggere una serie di imbarazzanti sconfitte ai federali. Sarebbe bastato davvero poco.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2808
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 17:44

Sostanzialmente concordo. Bragg non era un genio specie come tattico, ma c'era ben di peggio. Credo che se dopo Stone's River si fosse provveduto ad una bella pulizia a livello di quadri intermedi a partire dal più inetto degli inetti e cioè Polk, forse all'Ovest le cose sarebbero andare diversamente: fu uno degli errori più gravi di Jefferson Davis, che per amicizia nei confronti di Polk, non volle provvedere.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 17:56

Concordo con Beauregard, anche se non sono particolarmente convinto della serie di "imbarazzanti sconfitte", visto che l'armata del cumberland era secondo me la migliore armata di cui disponesse l'unione ( la vera forza dell'armata del potomac erano i numeri).
Quel che è certo è che con altri subordinati la scena sarebbe cambiata radicalmente (penso allo stesso hood come comandante di corpo sotto bragg.
Perryville e Dug Gap furono due potenziali colpi da ko mandati al diavolo da Polk e compagnia bella. Sono passati anni da quando mi sono avvicinato per la prima volta agli eventi che anticiparono la battaglia di chickamauga ed ancora non riesco a capacitarmi di come i confederati riuscirono a buttare al bagno l'unica vera occasione che ebbero in tutta la guerra, su tutti i fronti, di annientare re un'armata nemica pezzo per pezzo.
Alla fine tutte le battaglie dell'armata del Tennessee sotto bragg si risolsero in pareggi tattici (anche se a mio avviso sembravano più vittorie confederate) che poi diventavano sconfitte strategiche nel momento in cui i confederati, per svantaggio numerico, erano costretti a lasciare il campo e ritirarsi.
In conclusione, piaccia o no, bragg era un buon generale, eccellente come organizzatore è dotato di ottimo senso strategico. Difettava a livello tattico (ma chi lo autava in questo) ed aveva un carattere pessimo, ma metteva la confederazione, come Davis e Lee, sopra ogni altra cosa
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 18:07

Banshee ha scritto:Sostanzialmente concordo. Bragg non era un genio specie come tattico, ma c'era ben di peggio. Credo che se dopo Stone's River si fosse provveduto ad una bella pulizia a livello di quadri intermedi a partire dal più inetto degli inetti e cioè Polk, forse all'Ovest le cose sarebbero andare diversamente: fu uno degli errori più gravi di Jefferson Davis, che per amicizia nei confronti di Polk, non volle provvedere.

Banshee

Io credo che bragg dovesse essere rimosso dopo i casini in kentucky o al massimo dopo stone' river.
Non si può pretendere che un'armata combatta bene se i suoi ufficiali superiori non hanno fiducia nel comandante (e non si capisce su cosa mai si basasse questa sfiducia esagerata oltre che su difetti caratteriali). È più facile cambiare l'allenatore che tutta la squadra (certo la domanda ovvia era chi diavolo mettere al suo posto?).
Il problema non era solo Polk o il blocco del Tennessee/kentucky che venne smantellato dopo Stone's river, ma vi erano i fedeli di Hardee, come Cleburne (uno dei migliori generali, degno di un Kershaw, di un Hoke o di un Rodes), gli amici dei fedeli di Hardee come Hindman etc.
Non so, credo che alla fine il male minore sarebbe stato Beauregard (magari affiancato da qualcuno che gli facesse tenere i piedi per terra) che di sicuro non difettava del coraggio per battersi, ed una volta messi da parte i suoi bizzarri piani diventava un buon generale.


Ultima modifica di dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 18:30, modificato 1 volta
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:10

Credo che se Bragg fosse rimasto al comando dell'AoT senza Polk e qualche altro "ribelle" ma con Hood come comandate di CdA durante la disgraziata campagna di Atlanta, se non altro Sherman non avrebbe danzato da un aggiramento all'altro, fino alla capitale della Georgia senza praticamente colpo ferire: di certo a Bragg non difettava la pugnacità e il coraggio di attaccare.

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:14

dan-acw ha scritto:
Banshee ha scritto:Sostanzialmente concordo. Bragg non era un genio specie come tattico, ma c'era ben di peggio. Credo che se dopo Stone's River si fosse provveduto ad una bella pulizia a livello di quadri intermedi a partire dal più inetto degli inetti e cioè Polk, forse all'Ovest le cose sarebbero andare diversamente: fu uno degli errori più gravi di Jefferson Davis, che per amicizia nei confronti di Polk, non volle provvedere.

Banshee

Io credo che bragg doveva essere rimosso dopo i casini in kentucky o al massimo dopo stone' river.
Non si può pretendere che un'armata combatta bene se i suoi ufficiali superiori non hanno fiducia nel comandante (e non si capisce su cosa mai si basasse questa sfiducia esagerata oltre che su difetti caratteriali). È più facile cambiare l'allenatore che tutta la squadra (certo la domanda ovvia era chi diavolo mettere al suo posto?).
Il problema non era solo Polk o il blocco del Tennessee/kentucky che venne smantellato dopo Stone's river, ma vi erano i fedeli di Hardee, come Cleburne (uno dei migliori generali, degno di un Kershaw, di un Hoke o di un Rodes), gli amici dei fedeli di Hardee come Hindman etc.
Non so, credo che alla fine il male minore sarebbe stato Beauregard (magari affiancato da qualcuno che gli facesse tenere i piedi per terra) che di sicuro non difettava del coraggio per battersi, ed una volta messi da parte i suoi bizzarri piani diventava un buon generale.


Il problema è che Beauregard quando pianificava un'offensiva, riusciva a complicare le cose in modo così imbarazzante che gli ufficiali non riuscivano a capire cosa volesse da loro. Quando si trattava di difendere, invece, aveva un buon colpo d'occhio per la posizione. Mi immagino poi un Polk vicino a Beauregard!

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 18:21

Banshee ha scritto:Credo che se Bragg fosse rimasto al comando dell'AoT senza Polk e qualche altro "ribelle" ma con Hood come comandate di CdA durante la disgraziata campagna di Atlanta, se non altro Sherman non avrebbe danzato da un aggiramento all'altro, fino alla capitale della Georgia senza praticamente colpo ferire: di certo a Bragg non difettava la pugnacità e il coraggio di attaccare.

Banshee

Dunque bragg al comando, hood come comandante del secondo corpo (per le operazioni d'attacco), a chi gli altri due? McLaws magari a posto di hardee (per quelle difensive) e poi? Promuoviamo Cleburne o trasferiamo qualcuno come Hill o magari taylor (veramente poco sfruttato).
Resta scoperta la cavalleria. Wheeler era modesto e forrest incompatibile con bragg (ed all'interno dell'armata non ha mai brillato particolarmente)
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:27

dan-acw ha scritto:
Banshee ha scritto:Credo che se Bragg fosse rimasto al comando dell'AoT senza Polk e qualche altro "ribelle" ma con Hood come comandate di CdA durante la disgraziata campagna di Atlanta, se non altro Sherman non avrebbe danzato da un aggiramento all'altro, fino alla capitale della Georgia senza praticamente colpo ferire: di certo a Bragg non difettava la pugnacità e il coraggio di attaccare.

Banshee

Dunque bragg al comando, hood come comandante del secondo corpo (per le operazioni d'attacco), a chi gli altri due? McLaws magari a posto di  hardee (per quelle difensive) e poi? Promuoviamo Cleburne o trasferiamo qualcuno come Hill o magari taylor (veramente poco sfruttato).
Resta scoperta la cavalleria. Wheeler era modesto e forrest incompatibile con bragg (ed all'interno dell'armata non ha mai brillato particolarmente)

Ecco Taylor mi pare una buona opzione, mentre DH Hill (credo a lui ti riferisca) avrebbe fatto il suo solito casino e basta. Beh Con il trio McLaws-Taylor-Hood ci sarebbe stato di che stare poco tranquilli per Sherman. Cleburne lo avrei lasciato come divisionario. Per la cavalleria c'era da pescare in Virginia direi. Là erano abituati alle operazioni combinate: magari un F. Lee trasferito ad Ovest. Aò sembra la nazionale dei sogni Razz

Banshee


Ultima modifica di Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:30, modificato 1 volta
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 18:29

Banshee ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Banshee ha scritto:Sostanzialmente concordo. Bragg non era un genio specie come tattico, ma c'era ben di peggio. Credo che se dopo Stone's River si fosse provveduto ad una bella pulizia a livello di quadri intermedi a partire dal più inetto degli inetti e cioè Polk, forse all'Ovest le cose sarebbero andare diversamente: fu uno degli errori più gravi di Jefferson Davis, che per amicizia nei confronti di Polk, non volle provvedere.

Banshee

Io credo che bragg doveva essere rimosso dopo i casini in kentucky o al massimo dopo stone' river.
Non si può pretendere che un'armata combatta bene se i suoi ufficiali superiori non hanno fiducia nel comandante (e non si capisce su cosa mai si basasse questa sfiducia esagerata oltre che su difetti caratteriali). È più facile cambiare l'allenatore che tutta la squadra (certo la domanda ovvia era chi diavolo mettere al suo posto?).
Il problema non era solo Polk o il blocco del Tennessee/kentucky che venne smantellato dopo Stone's river, ma vi erano i fedeli di Hardee, come Cleburne (uno dei migliori generali, degno di un Kershaw, di un Hoke o di un Rodes), gli amici dei fedeli di Hardee come Hindman etc.
Non so, credo che alla fine il male minore sarebbe stato Beauregard (magari affiancato da qualcuno che gli facesse tenere i piedi per terra) che di sicuro non difettava del coraggio per battersi, ed una volta messi da parte i suoi bizzarri piani diventava un buon generale.


Il problema è che Beauregard quando pianificava un'offensiva, riusciva a complicare le cose in modo così imbarazzante che gli ufficiali non riuscivano a capire cosa volesse da loro. Quando si trattava di difendere, invece, aveva un buon colpo d'occhio per la posizione. Mi immagino poi un Polk vicino a Beauregard!

Banshee

Manassas docet Very Happy
Polk lo avrei mandato a zappare insieme ai suoi schiavi in ogni caso, figuriamoci immaginarlo accanto a Beauregard, uno che non capisce e l'altro che non si sa spiegare........sarebbero state le comiche (o le tragedie).
Comunque per tornare in tema credo che bragg pur con tutti i conflitti interni avrebbe fatto bene durante la campagna di Atlanta. Non si sarebbe lasciato sfuggire le occasioni di cassville e new hope church
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:32

Io Polk lo avrei mandato a farsi benedire viste le sue capacità in materia Razz

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Gio 15 Ott 2015 - 18:36


Ecco Taylor mi pare una buona opzione, mentre DH Hill (credo a lui ti riferisca) avrebbe fatto il suo solito casino e basta. Beh Con il trio McLaws-Taylor-Hood ci sarebbe stato di che stare poco tranquilli per Sherman. Cleburne lo avrei lasciato come divisionario. Per la cavalleria c'era da pescare in Virginia direi. Là erano abituati alle operazioni combinate: magari un F. Lee trasferito ad Ovest. Aò sembra la nazionale dei sogni Razz

Banshee[/quote]

Nooooo per carità non DH Hill, sarà anche stato un gran combattente ma come generale non mi pare abbia mai brillato, anzi. E poi aveva un carattere impossibile, peggio di jackson e bragg messi assieme.
Parlavo di A P Hill che nella campagna del 64 in Virginia se la cavò egregiamente
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 18:40

dan-acw ha scritto:
Ecco Taylor mi pare una buona opzione, mentre DH Hill (credo a lui ti riferisca) avrebbe fatto il suo solito casino e basta. Beh Con il trio McLaws-Taylor-Hood ci sarebbe stato di che stare poco tranquilli per Sherman. Cleburne lo avrei lasciato come divisionario. Per la cavalleria c'era da pescare in Virginia direi. Là erano abituati alle operazioni combinate: magari un F. Lee trasferito ad Ovest. Aò sembra la nazionale dei sogni Razz

Banshee

Nooooo per carità non DH Hill, sarà anche stato un gran combattente ma come generale non mi pare abbia mai brillato, anzi. E poi aveva un carattere impossibile, peggio di jackson e bragg messi assieme.
Parlavo di A P Hill che nella campagna del 64 in Virginia se la cavò egregiamente[/quote]

Bè AP HIll sì, ma poi sarebbero rimasti scoperti là. Taylor mi pare davvero una buona scelta invece. Aveva rango, esperienza e capacità: fu davvero poco sfruttato, in fondo il suo era un teatro secondario, in cui potevano trasferire magari Hardee. Anche sotto Jackson fece molto bene, segno che sapeva trattare con i casi più difficili: e Jackson quanto a litigiosità e carattere mica scherzava.
Fatta la squasra direi che ci sarebbe stato di che sognare per i confederati
Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 15 Ott 2015 - 20:06

Io ho sempre pensato che fra tutti l'unico a poter salvare Atlanta nel 1864 sarebbe potuto essere Bragg, certo non l'uomo depresso, malato e amareggiato del 1863 ma quello fresco e sufficientemente brillante di Tupelo del 1862. Sherman fino ad allora aveva dimostrato di essere uno abbastanza facile da cogliere di sorpresa e Bragg, con tutti i suoi limiti, aveva quasi sempre saputo prendersi l'iniziativa. Anche io credo che con Hood come comandante di corpo avrebbe ottenuto buoni risultati, mentre fantasticando avrei voluto magari testare anche uno Sterling Price come comandante di corpo nella squadra. Per la cavalleria secondo me sarebbe bastato tirar su meglio alcuni comandanti di brigata dell'ovest come Wirt Adams, Frank Armstrong o William Allen che mi hanno sempre dato l'idea di essere capaci e piuttosto versatili.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2808
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 15 Ott 2015 - 22:28

Piccolo fuori topic, dato che la cavalleria dell'Armata del Tennessee fu uno dei miei "primi amori" della Civil War. Capirete che non mi piace parlarne male Crying or Very sad , però a parte qualche Brigadiere, fu proprio il comandante Wheeler a non avere mai usato al meglio il suo comando, e negli ultimi tempi anche la disciplina del Corpo andò scomparendo.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3283
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 15 Ott 2015 - 22:45

Claudio, che ne dici di un eventuale trasferimento ad Ovest di F.Lee e suo comando della cavalleria A-o-t per la campagna di Georgia al posto di Wheeler?

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1918
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 15 Ott 2015 - 23:10

Ottima scelta direi F. Lee era un valido ufficiale, tanto che gli fu in seguito affidato il comando della cavalleria dell'ANV. All'ovest il cambiamento avvenne solo quando ormai era troppo tardi, il comando del Corpo Wheeler (e della divisione Butler) passarono all'ottimo Hampton. Se non ricordo male venne formato questo comando di cavalleria (una sorta di piccola armata, composta da un Corpo, una Divisione e dall'artiglieria) per non fare torto al protetto Wheeler, non togliendogli il suo Corpo d'Armata.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3283
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Ven 16 Ott 2015 - 11:07

A proposito dell'AT, quando Johnston ereditò il comando dell'armata da bragg, chiese a Richmond di essere autorizzato a riorganizzare l'armata su tre corpi, al fine di renderla più "maneggevole" in battaglia, e segnalando come ufficiali prima Whiting e poi Lovell.
La richiesta non venne accolta essenzialmente per motivi personali e politici, in quanto entrambi venivano identificati con la fazione politica avversa a Davis ed al governo.
Inoltre whiting, che era un personaggio un po' particolare *, si era già scannato in passato con Davis, all'inizio della guerra, in merito alle modalità di costituzione delle brigate, mentre invece a Lovell si imputava la colpa per la perdita di New Orleans.

Anche Hood quando prese il comando dell'armata chiese dei nuovi comandanti ed indicò prima lowell e poi hampton. Visto il rifiuto decise di ripiegare su Stephen d. Lee, che gli fu inviato durante gli ultimi giorni della campagna, e che si dimostrò inadeguato a comandare un corpo d'armata.


* certo nell'esercito confederato i generali strani, o con grossi problemi psichici, o psicofisici, erano una marea: Whiting, Bragg, Ewell, jackson, Smith, Beauregard, johnston etc. Mi chiedo se c'è qualche libro che tratta nel dettaglio di questa problematica.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 872
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum