Braxton Bragg

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Gio 16 Feb 2012 - 8:58

Dall'analisi delle battaglie da lui combattute, la visione tattica di Bragg appare alquanto limitata. Anche in ruoli subalterni, come a Shiloh, in un constesto di complessa manovrabilità, di dispersione dei comandi e di una catena di comando non adeguatamente funzionante, l'operato di Bragg certamente non contribuisce alla vittoria confederata. Anzi. L'unica lezione che sembra aver appreso dai manuali di tattica, è relativa all'attacco frontale. Ostinatamente, ripetutamente, rigidamente una sola, unica modalità offensiva (penso a Hornet's Nest). A Perryville crea adirittura le premesse per il disastro, evitate solo dall'incapacità di coordinazione del suo nemico, in superiorità numerica di almeno 2:1, senza sapere di esserlo. A Stone's River imposta magnificamente una battaglia d'aggiramento, che inizia come dovrebbe, e finisce come non dovrebbe. Sposa il baricentro e non atterra Rosecrans, che resiste unguibus et rostris. Diversamente si sarebbero svolti gli eventi se Bragg avesse insistito, con la caparbietà che purtroppo gli era tipica nei momenti meno indicati, sulla destra dei federali ormai aggirati (penso alle posizioni delle armate l'1-2 gennaio 1863). A Chickamauga consegue il sospirato successo, con delle fosche premesse (le trappole non scattate a Davis's Crossroads e Steven's Gap), una fosca esecuzione (il bagno di sangue provocato dalla disperata resistenza di Thomas e dagli attacchi forsennati di Longstreet), e un foschissimo seguito (lo pseudo-assedio di Chattanooga, e il disastro annunciato di Missionary Ridge).
A Chattanooga è la nota catastrofe. Le battaglie combattute in North Carolina nel 1865 andrebbero certamente approfondite, e comunque videro Bragg manovrare con competenza i suoi comandi. Ottiene un successo marginale a Kinston, e combatte senza successo poi a Bentonville, dove una vittoria era comunque ben improbabile.
Valutare le sue autentiche capacità mi risulta davvero difficile.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 16 Feb 2012 - 13:00

HARDEE ha scritto:Signori, buonasera!

Sono monotono, ma io al posto del Presidente Davis avrei messo al comando dell'AoT il Generale Early, perché capace di azioni offensive e difensive, e poi Early incarna uno di quei nemici che si è riluttanti ad incontrare due volte.

Hardee

P.S.

Generale Early nessuna pretesa, da parte mia, di tradurre meglio di Lei, la mia è solo memoria, il brano mi ritorna alla mente così.

Proposta interessante, ma per questioni di grado, rango e anzianità non suscettibile di applicazione pratica. Il candidato destinato a succedere a Bragg, doveva essere scelto tra un uomo che fosse già General o comunque avesse dimestichezza con l'Armata (come Hardee, ad esempio).

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Banshee il Gio 16 Feb 2012 - 13:01

Jubal Anderson Early ha scritto:Dall'analisi delle battaglie da lui combattute, la visione tattica di Bragg appare alquanto limitata. Anche in ruoli subalterni, come a Shiloh, in un constesto di complessa manovrabilità, di dispersione dei comandi e di una catena di comando non adeguatamente funzionante, l'operato di Bragg certamente non contribuisce alla vittoria confederata. Anzi. L'unica lezione che sembra aver appreso dai manuali di tattica, è relativa all'attacco frontale. Ostinatamente, ripetutamente, rigidamente una sola, unica modalità offensiva (penso a Hornet's Nest). A Perryville crea adirittura le premesse per il disastro, evitate solo dall'incapacità di coordinazione del suo nemico, in superiorità numerica di almeno 2:1, senza sapere di esserlo. A Stone's River imposta magnificamente una battaglia d'aggiramento, che inizia come dovrebbe, e finisce come non dovrebbe. Sposa il baricentro e non atterra Rosecrans, che resiste unguibus et rostris. Diversamente si sarebbero svolti gli eventi se Bragg avesse insistito, con la caparbietà che purtroppo gli era tipica nei momenti meno indicati, sulla destra dei federali ormai aggirati (penso alle posizioni delle armate l'1-2 gennaio 1863). A Chickamauga consegue il sospirato successo, con delle fosche premesse (le trappole non scattate a Davis's Crossroads e Steven's Gap), una fosca esecuzione (il bagno di sangue provocato dalla disperata resistenza di Thomas e dagli attacchi forsennati di Longstreet), e un foschissimo seguito (lo pseudo-assedio di Chattanooga, e il disastro annunciato di Missionary Ridge).
A Chattanooga è la nota catastrofe. Le battaglie combattute in North Carolina nel 1865 andrebbero certamente approfondite, e comunque videro Bragg manovrare con competenza i suoi comandi. Ottiene un successo marginale a Kinston, e combatte senza successo poi a Bentonville, dove una vittoria era comunque ben improbabile.
Valutare le sue autentiche capacità mi risulta davvero difficile.

Giuste considerazioni le tue. Certo che trovare un uomo capace di guidare l'Armata del Tennessee era una bell'impresa...

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Gio 16 Feb 2012 - 15:10

Signori, buongiorno!

Nella tabella e nel grafico sottostante sono riportati il numero (incompleto, fermo a 425) dei generali confederati.
E' possibile che fra tutti questi non si sia trovato qualcuno a cui affidare la responsabilità del Fronte Occidentale? Cosa manco … il coraggio di rischiare?


Hardee

P.S.
Non ho trovato Generali il cui cognome inizi per U o X, pertanto se sono esistiti? vogliano accettare le mie scuse.


[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Ven 17 Feb 2012 - 12:37

Se Bragg avesse rivestito, fin dall'inizio della guerra, il ruolo affidatogli dal Presidente Davis dopo Chattanooga, probabilmente sarebbe passato alla Storia come un acuto stratega. Sul campo di battaglia, alla luce dei fatti, già al comando di Corpo si rivelò inadeguato. Forse un comando indipendente - qualcosa di meno di un CdA - avrebbe fatto al caso suo. Oppure, viste le sue qualità, anche in un ruolo meramente amministrativo avrebbe lasciato un miglior ricordo di sè.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  R.E.Lee il Dom 22 Apr 2012 - 14:50

Jubal Anderson Early ha scritto:"...Il costante boicottaggio ai danni di Bragg, vanificò le sue buone idee strategiche, ed aggravò la sua già lacunosa tattica. Ma fu, soprattutto, uno dei motivi della sconfitta della Confederazione nell'Ovest, e, di conseguenza, nella guerra per intero.

Caro Jubal,
magari la storia può avere "picconato" Bragg un pò troppo, però alcune sue cantonate restano. Il famoso comunicato che inviò a Richmond "durante" e non dopo la battaglia di Stones River, in cui annunciava al Presidente la vittoria delle sue truppe sul nemico , fù una gaffe clamorosa! Il non avere chiaro il polso della situazione Lui che era il Comandante, personalmente la ritengo una grave mancanza.
A Chattanooga fù "vittima" di una sconfitta rimediata da un nemico che l'attaccò dal basso verso l'alto. Circostanza rarissima se non unica nella Cw....altre sue "papere" restano nella storia del conflitto...

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Dom 22 Apr 2012 - 17:55

R.E.Lee ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:"...Il costante boicottaggio ai danni di Bragg, vanificò le sue buone idee strategiche, ed aggravò la sua già lacunosa tattica. Ma fu, soprattutto, uno dei motivi della sconfitta della Confederazione nell'Ovest, e, di conseguenza, nella guerra per intero.

Caro Jubal,
magari la storia può avere "picconato" Bragg un pò troppo, però alcune sue cantonate restano. Il famoso comunicato che inviò a Richmond "durante" e non dopo la battaglia di Stones River, in cui annunciava al Presidente la vittoria delle sue truppe sul nemico , fù una gaffe clamorosa! Il non avere chiaro il polso della situazione Lui che era il Comandante, personalmente la ritengo una grave mancanza.
A Chattanooga fù "vittima" di una sconfitta rimediata da un nemico che l'attaccò dal basso verso l'alto. Circostanza rarissima se non unica nella Cw....altre sue "papere" restano nella storia del conflitto...

Lee

Permettimi, amico Lee, un po' di scetticismo in merito alle tue espressioni, pur largamente condivise.
Riguardo Stone's River, certamente agì precipitosamente inviando a Richmond il dispaccio della vittoria. Tuttavia, va detto che, se certamente la battaglia non fu una vittoria tattica per i Confederati, non fu nemmeno una sconfitta. Anzi, seppur di esito non risolutivo, tuttosommato somigliò maggiormente ad una vittoria che ad una sconfitta per il Sud. Bragg fu costantemente all'attacco, sorprese Rosecrans e lo aggirò completamente, costringendolo sulle posizioni di estrema resistenza. Non potè andar oltre, perchè la cosa gli fece spendere tutte le risorse disponibili della sua armata. Ma, anche a livello di perdite, il Sud, in minoranza numerica, causò maggiori perdite ad un nemico che si difendeva in superiorità numerica. Va considerato anche questo. Il che, reputo discolpi, o perlomeno giustifichi in qualche misura l'impulsività di Bragg nel dare la notiza che non fu mendace nè proditoria, ma semplicemente avventata.
Quanto a Chattanooga, se Bragg fu colpevole - come fu - lo fu in buona e numerosa compagnia. Longstreet in primis, che andò in cerca di gloria a Knoxville privando il suo superiore di un appoggio determinante per chiudere l'assedio, e poi i soliti noti : Polk con la sua letargia, Hardee con la sua scarsa collaborazione... e potrei andare avanti a lungo.
Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  R.E.Lee il Dom 22 Apr 2012 - 18:49

Caro Jubal,
non credo che Bragg dando la notizia della sua (presunta) vittoria a Stone's river volesse mentire, sono d'accordo parzialmente con te: fù un pò avventato. Ma l'errore di valutazione abbastanza grossolano secondo me, resta. Se un comandante in capo come lui non fù in grado di valutare con precisione la situazione, la cosa a mio parere resta grave.

Per quel che riguarda Chattanooga (quasi) idem: là Bragg sbagliò a non rendersi conto che la sua posizione era tuttaltro che forte....altro grossolano errore di valutazione. Il "capo" era lui e se non se ne rese conto le responsabilità maggiori furono le sue...

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4002
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Dom 22 Apr 2012 - 23:09


Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.[/quote]

Personalmente questa storia dell'errore nel calcolare l'alzo dei cannoni mi ha sempre lasciato molto perplesso.
L'errore umano in guerra come nella vita ci può stare, ma qui si tratta di un errore che neanche nei primi mesi di guerra si sarebbe potuto tollerare, figuriamoci dopo più di due anni e decine di terribili battaglie.
Resta il boicotaggio, ma in questo caso non si tratterebbe di mancata collaborazione ma di vero e proprio tradimento
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Lun 23 Apr 2012 - 9:57

Jubal Anderson Early ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.

Personalmente questa storia dell'errore nel calcolare l'alzo dei cannoni mi ha sempre lasciato molto perplesso.
L'errore umano in guerra come nella vita ci può stare, ma qui si tratta di un errore che neanche nei primi mesi di guerra si sarebbe potuto tollerare, figuriamoci dopo più di due anni e decine di terribili battaglie.
Resta il boicotaggio, ma in questo caso non si tratterebbe di mancata collaborazione ma di vero e proprio tradimento

Eppure le cose andarono esattamente così. Piuttosto che disporre l'artiglieria nei rilievi tatticamente utili, Bragg decise - e i suoi subalterni non si opposero - di schierare i suoi parchi lungo la cresta del Missionary Ridge, perdendo qualsiasi utilità in caso di attacco ravvicinanto. L'assedio di Chattanooga, fra le tre ipotesi possibili dopo la vittoria di Chickamauga (ossia : attacco diretto alla città, aggiramento con attraversamento del Tennessee, e, appunto, assedio), fu la più logica e praticabile, data la carenza di munizioni della AoT rafforzata. Ma lo si sarebbe dovuto condurre in modo differente, e qui, da Bragg a Longstreet a Breckinridge (e non solo questi), tutti ebbero colpa.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Lun 23 Apr 2012 - 13:05

Jubal Anderson Early ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.

Personalmente questa storia dell'errore nel calcolare l'alzo dei cannoni mi ha sempre lasciato molto perplesso.
L'errore umano in guerra come nella vita ci può stare, ma qui si tratta di un errore che neanche nei primi mesi di guerra si sarebbe potuto tollerare, figuriamoci dopo più di due anni e decine di terribili battaglie.
Resta il boicotaggio, ma in questo caso non si tratterebbe di mancata collaborazione ma di vero e proprio tradimento

Eppure le cose andarono esattamente così. Piuttosto che disporre l'artiglieria nei rilievi tatticamente utili, Bragg decise - e i suoi subalterni non si opposero - di schierare i suoi parchi lungo la cresta del Missionary Ridge, perdendo qualsiasi utilità in caso di attacco ravvicinanto. L'assedio di Chattanooga, fra le tre ipotesi possibili dopo la vittoria di Chickamauga (ossia : attacco diretto alla città, aggiramento con attraversamento del Tennessee, e, appunto, assedio), fu la più logica e praticabile, data la carenza di munizioni della AoT rafforzata. Ma lo si sarebbe dovuto condurre in modo differente, e qui, da Bragg a Longstreet a Breckinridge (e non solo questi), tutti ebbero colpa.



Generale Early, buongiorno!


Si hanno prove del fatto che nessun subalterno si oppose al posizionamento dell'artiglieria o al piano di battaglia approvato dal Generale Bragg?


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Lun 23 Apr 2012 - 14:26



Generale Early, buongiorno!


Si hanno prove del fatto che nessun subalterno si oppose al posizionamento dell'artiglieria o al piano di battaglia approvato dal Generale Bragg?


Hardee
[/quote]

mi associo alla richiesta
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Lun 23 Apr 2012 - 15:28

HARDEE ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.

Personalmente questa storia dell'errore nel calcolare l'alzo dei cannoni mi ha sempre lasciato molto perplesso.
L'errore umano in guerra come nella vita ci può stare, ma qui si tratta di un errore che neanche nei primi mesi di guerra si sarebbe potuto tollerare, figuriamoci dopo più di due anni e decine di terribili battaglie.
Resta il boicotaggio, ma in questo caso non si tratterebbe di mancata collaborazione ma di vero e proprio tradimento

Eppure le cose andarono esattamente così. Piuttosto che disporre l'artiglieria nei rilievi tatticamente utili, Bragg decise - e i suoi subalterni non si opposero - di schierare i suoi parchi lungo la cresta del Missionary Ridge, perdendo qualsiasi utilità in caso di attacco ravvicinanto. L'assedio di Chattanooga, fra le tre ipotesi possibili dopo la vittoria di Chickamauga (ossia : attacco diretto alla città, aggiramento con attraversamento del Tennessee, e, appunto, assedio), fu la più logica e praticabile, data la carenza di munizioni della AoT rafforzata. Ma lo si sarebbe dovuto condurre in modo differente, e qui, da Bragg a Longstreet a Breckinridge (e non solo questi), tutti ebbero colpa.



Generale Early, buongiorno!


Si hanno prove del fatto che nessun subalterno si oppose al posizionamento dell'artiglieria o al piano di battaglia approvato dal Generale Bragg?


Hardee

Dovrei controllare. Non che mi risulti, comunque. Nessuno si dimise perchè le artiglierie erano posizionate lì dov'erano. Nessuno si aspettava l'attacco frontale.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Lun 23 Apr 2012 - 16:16

Jubal Anderson Early ha scritto:
HARDEE ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, a Chattanooga, si sia accorto che le linee del Missionary Ridge erano indifendibili in caso di attacco frontale? Possibile che nessuno dei validi generali sudisti, sempre a Chattanooga, non abbia calcolato che l'alzo dei cannoni non era conforme alla pendenza del terreno, e che avrebbe reso l'artiglieria completamente inservibile in caso di assalto frontale? O vogliamo dire che era colpa solo di Bragg? Ho il sospetto che molti dei suoi subalterni non aspettassero altro che il disastro, pur di liberarsi di un superiore - certamente scomodo - ma nè incapace, nè sciocco.

Personalmente questa storia dell'errore nel calcolare l'alzo dei cannoni mi ha sempre lasciato molto perplesso.
L'errore umano in guerra come nella vita ci può stare, ma qui si tratta di un errore che neanche nei primi mesi di guerra si sarebbe potuto tollerare, figuriamoci dopo più di due anni e decine di terribili battaglie.
Resta il boicotaggio, ma in questo caso non si tratterebbe di mancata collaborazione ma di vero e proprio tradimento

Eppure le cose andarono esattamente così. Piuttosto che disporre l'artiglieria nei rilievi tatticamente utili, Bragg decise - e i suoi subalterni non si opposero - di schierare i suoi parchi lungo la cresta del Missionary Ridge, perdendo qualsiasi utilità in caso di attacco ravvicinanto. L'assedio di Chattanooga, fra le tre ipotesi possibili dopo la vittoria di Chickamauga (ossia : attacco diretto alla città, aggiramento con attraversamento del Tennessee, e, appunto, assedio), fu la più logica e praticabile, data la carenza di munizioni della AoT rafforzata. Ma lo si sarebbe dovuto condurre in modo differente, e qui, da Bragg a Longstreet a Breckinridge (e non solo questi), tutti ebbero colpa.



Generale Early, buongiorno!


Si hanno prove del fatto che nessun subalterno si oppose al posizionamento dell'artiglieria o al piano di battaglia approvato dal Generale Bragg?


Hardee

Dovrei controllare. Non che mi risulti, comunque. Nessuno si dimise perchè le artiglierie erano posizionate lì dov'erano. Nessuno si aspettava l'attacco frontale.

Resto basito.
Sono andato a riprendermi l'order of battle della campagna......possibile che tra tutti i comandanti i battaglioni di artiglieria nessuno abbia fatto presente i possibili problemi cjhe quel posizionamento dell'artiglieria avrebbe creato?
Nessuno si aspettava un attacco frontale? mah!

questo è dilettantismo
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Lun 23 Apr 2012 - 16:41

Resto basito.
Sono andato a riprendermi l'order of battle della campagna......possibile che tra tutti i comandanti i battaglioni di artiglieria nessuno abbia fatto presente i possibili problemi cjhe quel posizionamento dell'artiglieria avrebbe creato?
Nessuno si aspettava un attacco frontale? mah!

Ciao Daniele,

oppure tutto ciò che successe è frutto di quacosa di più grave.


Hardee




avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Lun 23 Apr 2012 - 18:10

HARDEE ha scritto:Resto basito.
Sono andato a riprendermi l'order of battle della campagna......possibile che tra tutti i comandanti i battaglioni di artiglieria nessuno abbia fatto presente i possibili problemi cjhe quel posizionamento dell'artiglieria avrebbe creato?
Nessuno si aspettava un attacco frontale? mah!

Ciao Daniele,

oppure tutto ciò che successe è frutto di quacosa di più grave.


Hardee






Tradimento?
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Lun 23 Apr 2012 - 20:35

Ciao! Daniele.

so che scatenerò un putiferio, ma pazienza.

Io credo che i fatti si siano svolti così:

Al Generale Bragg qualcuno segnalò il problema, perché come hai fatto notare tu è impossibile che l'ipotesi di un attacco al centro non fosse stata presa in considerazione, è la tattica più antica del mondo, da Maratona a Canne ad Austerliz.

Il fatto è che il Generale Bragg indebolì il suo esercito inviando, i primi di novembre, Longstreet ad assediare Knoxville, così gli mancarono le forze necessarie per difendere, in modo efficiente, il rilievo della Missionary Ridge "La position Magnifique" ; cari amici correggetemi se sbaglio: il Generale Longstreet
aveva un comando indipendente, quindi Bragg fece ordinare dal Presidente Davis lo spostamento delle sue truppe in direzione di Knoxville e tutto questo mentre stavano arrivando i rinforzi unionisti al comando del vincitore di Vicksurg e dal suo più stretto collaboratore, il Generale Sherman.

Ora sarebbe interessante poter entrare durante il consiglio di guerra che precedettero questi eventi esaminare le carte e sentire le obiezioni, possibile che nessuno facesse notare al Generale Bragg che gli unionisti avrebbero reagito e mandato rinforzi, nonché la notizia dell’affido del comando unionista al Generale Grant? che ebbe la notifica di recarsi a Chattanooga il 1° ottobre 1863 e vi giunse il 23 ottobre.
Non credo che il Generale Bragg ignorasse questi fatti, inoltre mi risulta che il Generale Longstreet avesse fatto notare l’ incongruenza del suo spostamento, ma davanti a: guarda, guarda un ordine esplicito del Presidente Davis “ubi major minor cessat”, così il Generale Bragg si indebolì, mentre il Generale Grant si stava rinforzando..

Ora veniamo alle posizioni strategiche , se il Generale Bragg non ascoltò le valide ragioni del vituperato Longstreet ,chi ci assicura che non rigettò le obiezioni dei suoi subalterni sulle posizioni che i confederati tenevano e che Grant ebbe quasi un mese di tempo per studiare? Spesso si è accusato Johnston di inattività, ma a Chattanooga Bragg non fece che aspettare, così il 26 novembre i confederati abbandonarono le posizioni e con essa gran parte del Tennessee.

Cari amico, credo che il Generale Bragg applicasse le direttive del Presidente Davis,che purtroppo non era sul posto.

Hardee

avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Mar 24 Apr 2012 - 16:57

HARDEE ha scritto:Ciao! Daniele.

so che scatenerò un putiferio, ma pazienza.

Io credo che i fatti si siano svolti così:

Al Generale Bragg qualcuno segnalò il problema, perché come hai fatto notare tu è impossibile che l'ipotesi di un attacco al centro non fosse stata presa in considerazione, è la tattica più antica del mondo, da Maratona a Canne ad Austerliz.

Il fatto è che il Generale Bragg indebolì il suo esercito inviando, i primi di novembre, Longstreet ad assediare Knoxville, così gli mancarono le forze necessarie per difendere, in modo efficiente, il rilievo della Missionary Ridge "La position Magnifique" ; cari amici correggetemi se sbaglio: il Generale Longstreet
aveva un comando indipendente, quindi Bragg fece ordinare dal Presidente Davis lo spostamento delle sue truppe in direzione di Knoxville e tutto questo mentre stavano arrivando i rinforzi unionisti al comando del vincitore di Vicksurg e dal suo più stretto collaboratore, il Generale Sherman.

Ora sarebbe interessante poter entrare durante il consiglio di guerra che precedettero questi eventi esaminare le carte e sentire le obiezioni, possibile che nessuno facesse notare al Generale Bragg che gli unionisti avrebbero reagito e mandato rinforzi, nonché la notizia dell’affido del comando unionista al Generale Grant? che ebbe la notifica di recarsi a Chattanooga il 1° ottobre 1863 e vi giunse il 23 ottobre.
Non credo che il Generale Bragg ignorasse questi fatti, inoltre mi risulta che il Generale Longstreet avesse fatto notare l’ incongruenza del suo spostamento, ma davanti a: guarda, guarda un ordine esplicito del Presidente Davis “ubi major minor cessat”, così il Generale Bragg si indebolì, mentre il Generale Grant si stava rinforzando..

Ora veniamo alle posizioni strategiche , se il Generale Bragg non ascoltò le valide ragioni del vituperato Longstreet ,chi ci assicura che non rigettò le obiezioni dei suoi subalterni sulle posizioni che i confederati tenevano e che Grant ebbe quasi un mese di tempo per studiare? Spesso si è accusato Johnston di inattività, ma a Chattanooga Bragg non fece che aspettare, così il 26 novembre i confederati abbandonarono le posizioni e con essa gran parte del Tennessee.

Cari amico, credo che il Generale Bragg applicasse le direttive del Presidente Davis,che purtroppo non era sul posto.

Hardee


Lungi da me il voler fare di Bragg (il quale oltre a farsi odiare da tutti aveva anche la capacità di vanificare con le sue dubbie scelte tattiche ottime intuizioni strategiche) un martire, e tenendo presente le tante lacune nella mia preparazione, ritengo strano che generali come Breckenridge o lo stesso Longstreet non abbiano scomodato tutte le loro amicizie al fine di tentare di porre rimedio agli errori del loro superiore.
Insomma qui si parla di una campagna che gestita in modo diverso avrebbe probabilmente comportato un esito diverso della guerra
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Mar 24 Apr 2012 - 21:00

Daniele ha scritto:

Lungi da me il voler fare di Bragg (il quale oltre a farsi odiare da tutti aveva anche la capacità di vanificare con le sue dubbie scelte tattiche ottime intuizioni strategiche) un martire, e tenendo presente le tante lacune nella mia preparazione, ritengo strano che generali come Breckenridge o lo stesso Longstreet non abbiano scomodato tutte le loro amicizie al fine di tentare di porre rimedio agli errori del loro superiore.
Insomma qui si parla di una campagna che gestita in modo diverso avrebbe probabilmente comportato un esito diverso della guerra

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Caro Daniele,

sarebbe servito a qualcosa?
Dopo la sconfitta di Chattanooga , il Generale Bragg, fu nominato consigliere privato del Presidente Davis.
E il fatto la dice lunga.


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Mar 24 Apr 2012 - 21:13

HARDEE ha scritto:Daniele ha scritto:

Lungi da me il voler fare di Bragg (il quale oltre a farsi odiare da tutti aveva anche la capacità di vanificare con le sue dubbie scelte tattiche ottime intuizioni strategiche) un martire, e tenendo presente le tante lacune nella mia preparazione, ritengo strano che generali come Breckenridge o lo stesso Longstreet non abbiano scomodato tutte le loro amicizie al fine di tentare di porre rimedio agli errori del loro superiore.
Insomma qui si parla di una campagna che gestita in modo diverso avrebbe probabilmente comportato un esito diverso della guerra

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Caro Daniele,

sarebbe servito a qualcosa?
Dopo la sconfitta di Chattanooga , il Generale Bragg, fu nominato consigliere privato del Presidente Davis.
E il fatto la dice lunga.


Hardee

no non sarebbe servito a nulla ma almeno avremmo qualcosa di scritto su cui interagire.

So che verrò linciato per questa affermazione ma ritengo che tra tutti i comandanti che si alternarono sul fronte kentucky-tennesse-georgia Bragg sia stato, fatto un bilanciamento dei pregi e difetti, tutto sommato il migliore.
Contro di lui l'unione se la vide molto male in almeno un paio di occasioni
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Mar 24 Apr 2012 - 21:27

Caro Daniele,

sull'onestà e la fedeltà del Generale Braxton Bragg, nulla da eccepire.

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Mer 25 Apr 2012 - 14:48

dan-acw ha scritto:

(...)
So che verrò linciato per questa affermazione ma ritengo che tra tutti i comandanti che si alternarono sul fronte kentucky-tennesse-georgia Bragg sia stato, fatto un bilanciamento dei pregi e difetti, tutto sommato il migliore.
Contro di lui l'unione se la vide molto male in almeno un paio di occasioni

Sono d'accordo su Bragg. E anche Hood fu molto valido.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  dan-acw il Mer 25 Apr 2012 - 17:35

HARDEE ha scritto:Caro Daniele,

sull'onestà e la fedeltà del Generale Braxton Bragg, nulla da eccepire.

Hardee

Al di là dell'onesta e della fedeltà io facevo proprio riferimento alle sue capacità militari.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  HARDEE il Mer 25 Apr 2012 - 18:25

Signori, buongiorno!

In definitiva Braxton Bragg, J.Bell Hood persero perché i subalterni erano degli incapaci, invece J.E.J.
perse perché lui solo era un incapace e tradì la completa libertà che il Presidente Davis gli lasciò.

maH?

Hardee


Ultima modifica di HARDEE il Mer 25 Apr 2012 - 20:43, modificato 1 volta
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Mer 25 Apr 2012 - 20:05

HARDEE ha scritto:Signori, buongiorno!

In definitiva Braxton Bragg, J.Bell Hood persero perché i subalterni erano degli incapaci, invece J.E.J.
perse perché lui solo era un incapace e tradì la completa libertà che il Presidente Davis li lasciò.

maH?

Hardee

Mi sembra una sintesi condivisibile, almeno in buona parte.
Certo, non tutti i subalterni dei due generali erano degli incapaci (alcuni non lo erano per niente), ma spesso la loro condotta non fu meritevole, nè adeguata.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Braxton Bragg

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum