i "privilegiati"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

i "privilegiati"

Messaggio  R.E.Lee il Gio 3 Set 2009 - 16:24

manassas ha scritto:I tedeschi dell'XI corpo dell'armata del Potomac provenivano perlopiù dall'area di S. Louis dove ce ne erano molti. I tedeschi e gli scandinavi furono tra i primi immigrati negli Stati Uniti, ovviamente dopo i britannici. Molti tedeschi erano scappati nel nuovo mondo dopo il fallimento della rivoluzione del 1848. L'XI Corpo ha subito due grosse sconfitte, una a Chancellorsville e l'altra il primo giorno di battaglia a Gettysburg. Diverso é il discorso degli immigrati che venivano arruolati con il pagamento del premio di 300 dollari quasi appena sbarcati nel nuovo mondo. Per loro, e rispetto al 1864, potrebbe essere più vicina al vero la stima del 40% nei ranghi, ma é materia opinabile. Molti di loro disertavano appena preso il premio di 300 dollari, per riarruolarsi poco dopo con un altro nome e prendersi altri 300 dollari, finché non venivano scoperti e fucilati.

Strike for the south.

cari amici,
prendo spunto da questo post di manassas per aprire un topic in cui chiedo lumi a chi, su questo argomento, ne sà più di me. sulla storia dei 300 dollari di premio, io la sò diversamente: l'amministrazione lincoln esonerava gli uomini dal servizio militare se erano in grado di pagare una penale di 300 dollari OPPURE ingaggiare un sostituto.
tale legge, oltretutto, suscitò molte proteste nell'opinione pubblica e venne bollata come: "la legge a favore dell'uomo ricco contro l'uomo povero". se ne agevolarono tra l'altro un paio di futuri presidenti degli stati uniti. riguardo all'ingaggio del sostituto, molti di questi prendevano i soldi "dall'uomo ricco", si arruolavano, disertavano e ripetevano il giochino con un altro "cliente" in un altro distretto. un uomo lo fece ben 32 volte prima di essere "beccato".
non essendo sicuro di tutto questo, chiede umilmente chiarimenti a chi è più ferrato di me su quest'argomento.


ciao
lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3954
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: i "privilegiati"

Messaggio  George H. Thomas il Mar 8 Set 2009 - 15:19

Caro Lee, ho ben poco da aggiungere al tuo post. Innanzitutto, tra i "privilegiati" c'era anche il futuro magnate del petrolio, John D. Rockefeller. Poi, questa pratica esacerbò le classi più umili, che ritenevano che questa fosse la prova che la Guerra Civile era ormai
"the rich man's war and the poor man's fight."
Nelle intenzioni governative "ufficiali", la coscrizione doveva servire da stimolo all'arruolamento dei volontari (ricordo a scopo di contestualizzazione che dei soldati che hanno combattuto per l'Unione solo il 2% circa erano effettivamente coscritti, tutti gli altri volontari), e è innegabile che questa legge servisse da scappatoia per i ricchi per evitare di mandare al fronte i propri figli.
Tutto questo è stata una delle cause che provocarono la rivolta del 1863 di New York, repressa nel sangue da reparti dell'Armata del Potomac, di cui però si discute già nell'apposito topic.

Thomas
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 29
Località : Camporosso (IM)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum