I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 23 Ott 2009 - 0:27

Tempo fa il nostro amico Griffin chiese informazioni su un episodio in cui vennero coinvolti dei cadetti. Ora posso dargli una piccola risposta. Purtroppo non sono riuscito a trovare una mappa decente da allegare.

La sera del 10 maggio 1864, i giovani cadetti dell’Istituto Militare della Virginia a Lexington dormivano da poco nelle loro brande. Gli studenti erano appena tornati da una cerimonia in memoria del generale “Stonewall” Jackson, professore dell’istituto prima della guerra, e morto in battaglia l’anno precedente. I ragazzi non sapevano però che intorno alle 21:00 un corriere era frettolosamente arrivato nell’istituto e si era recato dal sovrintendete, Francis H. Smith. A mezzanotte i tamburini dell’istituto svegliarono i cadetti che rapidamente si schierarono nell’istituto. Gli venne letto un dispaccio, il nemico si trovava nella Valle dello Shenandoah e il generale Breckinridge aveva bisogno di aiuto. Il corpo dei cadetti doveva dirigersi all’alba verso Staunton. Vennero fatti rompere i ranghi e i cadetti cominciarono ad esultare per la notizia, un grande eccitamento investì i ragazzi quella notte che invece di sfruttare qualche ora di sonno si fecero prendere dall’euforia e dai preparamenti per la partenza.
Poco prima dell’alba dell’11 maggio, comandati dal tenente-colonnello Scott Shipp, un battaglione di fanteria e una sezione di artiglieria lasciarono l’istituto, 27 cadetti rimasero nella scuola di guardia o perché malati. Piovve per quasi tutta la giornata e la sera dormirono sotto l’acqua cadente. Il 12 maggio, dopo aver percorso circa 60 chilometri, i cadetti giunsero a Staunton, esausti e sporchi, e si unirono alle altre forze confederate che si preparavano a fronteggiare i federali di Sigel. Da qui proseguirono la marcia attraverso Harrisonburg e giungendo la notte del 14 maggio a Lacey’s Spring, a pochi chilometri dai federali accampati a New Market. Per tutta la marcia non aveva smesso di piovere, i giovani cadetti erano esausti e doloranti.
All’alba del 15 maggio gli schermagliatori confederati cominciarono ad avanzare, Breckinridge aveva scelto un approccio offensivo. I cadetti presero posizione nella riserva mentre la loro sezione di artiglieria, con i suoi 32 serventi, che non poté raggiungerli in quella posizione si unì ai cannoni confederati. Il corpo del VMI si trovava sulla sinistra dello schieramento sudista e dovette superare la Shirley’s Hill. Discesa la collina, all’altezza della River Road, i ragazzi si trovarono sotto il fuoco dell’artiglieria nemica e tra i ranghi cominciarono ad esserci i primi feriti. I confederati attraversarono un altipiano dove il fuoco dell’artiglieria di Sigel era fortissimo. Una granata uccise i cadetti Cabell, Crockett e Jones, mentre McDowell fu ucciso dalla fanteria nemica mentre il corpo rimase brevemente esposto. I cadetti continuarono ad avanzare e superarono una fattoria, la Bushong House e entrarono in un frutteto. Qui i giovani soldati si trovarono sotto un terribile fuoco di artiglieria e di fucileria da parte della fanteria nordista. I cadetti Stanard e Jefferson vennero uccisi, il colonnello Shipp fu ferito e il capitano Henry A. Wise prese il comando. A questo punto i cadetti avanzarono rapidamente e trovarono copertura dietro ad uno steccato. In questo modo furono anche in grado di tappare un buco nella linea sudista. Ora i giovani del VMI entrarono finalmente in contatto col nemico e aprirono il fuco su di esso. Improvvisamente i reparti ai fianchi dei cadetti iniziarono a cedere e si ripegarono per non essere annientati. Tuttavia i confederati riuscirono ad aggirare il fianco destro federale. In questo modo la pressione sul corpo dei cadetti diminuì notevolmente. A questo punto i cadetti si lanciarono entusiasticamente alla carica con la loro bandiera in testa, un campo di seta bianca con sopra raffigurati George Washington e lo stemma della Virginia. I confederati riuscirono a sfondare e i cadetti continuarono il loro assalto inseguendo i nordisti. Il generale Breckinridge però ordinò ai cadetti di fermarsi, forse quei giovani avevano fatto già abbastanza per la nazione quel giorno e Breckinridge non voleva che le vite di altri ragazzi venissero spezzate in quella battaglia.
L’Istituto Militare della Virginia aveva perso quel giorno, 15 maggio 1864, dieci dei suoi cadetti. William H. Cabell, Charles G. Crockett, Henry J. Jones e William H. McDowell morirono sul campo di battaglia, J. Beverly Stanard morì poco dopo in un ospedale da campo, Thomas G. Jefferson morì in seguito alle ferite il 18 maggio a New Market, Joseph C. Whellwright morì in seguito alle ferite il 2 giugno ad Harrisonburg, Luther C. Haynes morì il 15 giugno in seguito alle ferite in un ospedale a Richmond, Alva C. Hartsfield morì in seguito alle ferite in un ospedale a Petersburg mentre veniva trasferito a casa sua in North Carolina, Samuel F. Atwill morì in seguito alle ferite il 20 luglio a Staunton.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2794
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  Capt. Patrick M.Griffin il Ven 23 Ott 2009 - 0:49

P.G.T. Beauregard ha scritto:Tempo fa il nostro amico Griffin chiese informazioni su un episodio in cui vennero coinvolti dei cadetti. Ora posso dargli una piccola risposta. Purtroppo non sono riuscito a trovare una mappa decente da allegare.

La sera del 10 maggio 1864, i giovani cadetti dell’Istituto Militare della Virginia a Lexington dormivano da poco nelle loro brande. Gli studenti erano appena tornati da una cerimonia in memoria del generale “Stonewall” Jackson, professore dell’istituto prima della guerra, e morto in battaglia l’anno precedente. I ragazzi non sapevano però che intorno alle 21:00 un corriere era frettolosamente arrivato nell’istituto e si era recato dal sovrintendete, Francis H. Smith. A mezzanotte i tamburini dell’istituto svegliarono i cadetti che rapidamente si schierarono nell’istituto. Gli venne letto un dispaccio, il nemico si trovava nella Valle dello Shenandoah e il generale Breckinridge aveva bisogno di aiuto. Il corpo dei cadetti doveva dirigersi all’alba verso Staunton. Vennero fatti rompere i ranghi e i cadetti cominciarono ad esultare per la notizia, un grande eccitamento investì i ragazzi quella notte che invece di sfruttare qualche ora di sonno si fecero prendere dall’euforia e dai preparamenti per la partenza.
Poco prima dell’alba dell’11 maggio, comandati dal tenente-colonnello Scott Shipp, un battaglione di fanteria e una sezione di artiglieria lasciarono l’istituto, 27 cadetti rimasero nella scuola di guardia o perché malati. Piovve per quasi tutta la giornata e la sera dormirono sotto l’acqua cadente. Il 12 maggio, dopo aver percorso circa 60 chilometri, i cadetti giunsero a Staunton, esausti e sporchi, e si unirono alle altre forze confederate che si preparavano a fronteggiare i federali di Sigel. Da qui proseguirono la marcia attraverso Harrisonburg e giungendo la notte del 14 maggio a Lacey’s Spring, a pochi chilometri dai federali accampati a New Market. Per tutta la marcia non aveva smesso di piovere, i giovani cadetti erano esausti e doloranti.
All’alba del 15 maggio gli schermagliatori confederati cominciarono ad avanzare, Breckinridge aveva scelto un approccio offensivo. I cadetti presero posizione nella riserva mentre la loro sezione di artiglieria, con i suoi 32 serventi, che non poté raggiungerli in quella posizione si unì ai cannoni confederati. Il corpo del VMI si trovava sulla sinistra dello schieramento sudista e dovette superare la Shirley’s Hill. Discesa la collina, all’altezza della River Road, i ragazzi si trovarono sotto il fuoco dell’artiglieria nemica e tra i ranghi cominciarono ad esserci i primi feriti. I confederati attraversarono un altipiano dove il fuoco dell’artiglieria di Sigel era fortissimo. Una granata uccise i cadetti Cabell, Crockett e Jones, mentre McDowell fu ucciso dalla fanteria nemica mentre il corpo rimase brevemente esposto. I cadetti continuarono ad avanzare e superarono una fattoria, la Bushong House e entrarono in un frutteto. Qui i giovani soldati si trovarono sotto un terribile fuoco di artiglieria e di fucileria da parte della fanteria nordista. I cadetti Stanard e Jefferson vennero uccisi, il colonnello Shipp fu ferito e il capitano Henry A. Wise prese il comando. A questo punto i cadetti avanzarono rapidamente e trovarono copertura dietro ad uno steccato. In questo modo furono anche in grado di tappare un buco nella linea sudista. Ora i giovani del VMI entrarono finalmente in contatto col nemico e aprirono il fuco su di esso. Improvvisamente i reparti ai fianchi dei cadetti iniziarono a cedere e si ripegarono per non essere annientati. Tuttavia i confederati riuscirono ad aggirare il fianco destro federale. In questo modo la pressione sul corpo dei cadetti diminuì notevolmente. A questo punto i cadetti si lanciarono entusiasticamente alla carica con la loro bandiera in testa, un campo di seta bianca con sopra raffigurati George Washington e lo stemma della Virginia. I confederati riuscirono a sfondare e i cadetti continuarono il loro assalto inseguendo i nordisti. Il generale Breckinridge però ordinò ai cadetti di fermarsi, forse quei giovani avevano fatto già abbastanza per la nazione quel giorno e Breckinridge non voleva che le vite di altri ragazzi venissero spezzate in quella battaglia.
L’Istituto Militare della Virginia aveva perso quel giorno, 15 maggio 1864, dieci dei suoi cadetti. William H. Cabell, Charles G. Crockett, Henry J. Jones e William H. McDowell morirono sul campo di battaglia, J. Beverly Stanard morì poco dopo in un ospedale da campo, Thomas G. Jefferson morì in seguito alle ferite il 18 maggio a New Market, Joseph C. Whellwright morì in seguito alle ferite il 2 giugno ad Harrisonburg, Luther C. Haynes morì il 15 giugno in seguito alle ferite in un ospedale a Richmond, Alva C. Hartsfield morì in seguito alle ferite in un ospedale a Petersburg mentre veniva trasferito a casa sua in North Carolina, Samuel F. Atwill morì in seguito alle ferite il 20 luglio a Staunton.

Ciao,
Beauregard

Grande Beuragard!!!! Il migliore anche sulla distanza Very Happy
Grazie! Griffin Like a Star @ heaven
avatar
Capt. Patrick M.Griffin
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.10.08
Età : 29
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  james longstreet il Sab 24 Ott 2009 - 11:51

Non posso che complimentarmi anche io, per quanto riportato dal grande Beauregard!!! Very Happy una vera chicca! Cadetti che avevano coraggio da vendere....ritengo che si comportarono veramente in modo splendido,anche meglio di reparti composti da militari piu' anziani di loro! w il sud!
James Longstreet
avatar
james longstreet
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 70
Data d'iscrizione : 17.01.09
Età : 29
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  George H. Thomas il Ven 30 Ott 2009 - 19:09

james longstreet ha scritto:Non posso che complimentarmi anche io, per quanto riportato dal grande Beauregard!!! Very Happy una vera chicca! Cadetti che avevano coraggio da vendere....ritengo che si comportarono veramente in modo splendido,anche meglio di reparti composti da militari piu' anziani di loro! w il sud!
James Longstreet

Non posso che unirmi all'apprezzamento fatto da Longstreet sia sull'opera del nostro amato fondatore che sul valore dei cadetti. Un vero peccato che tempo dopo qualcuno nel campo avverso pensasse di fargliela pagare dando alle fiamme l'edificio del VMI! Sad

Thomas
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 29
Località : Camporosso (IM)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 30 Ott 2009 - 19:20

Grazie a tutti. Comunque pare che i cadetti del VMI non stessero antipatici solo ai nordisti, ma anche ai loro colleghi veterani confederati.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2794
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 21 Mar 2010 - 0:06

Due dei partecipanti alla battaglia:

Il tenente colonnello Scott Ship e il cadetto Tenente William Nelson

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img] [img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

Salutoni Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  forrest il Dom 21 Mar 2010 - 1:13

Il Tenente sembra davvero un bambino... Shocked Non ci furono mai soldati + valorosi e nobili di quelli confederati.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 21 Mar 2010 - 9:36

Non posso che essere d'accordo, prima o poi raccolgo alcune delle foto con ragazzini in uniforme e le posto.

Salutoni Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  R.E.Lee il Dom 21 Mar 2010 - 18:15

forrest ha scritto:Il Tenente sembra davvero un bambino... Shocked Non ci furono mai soldati + valorosi e nobili di quelli confederati.

sono d'accordo, è davvero impressionante solo il pensare che quel bambino andò in battaglia.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 21 Mar 2010 - 22:29

Mi pare comunque che i cadetti del VMI a New Market avessero tra i 16 e i 19 anni, non erano proprio i bambini che si vedono ad esempio nel film "Soldati a cavallo" (anche se non si tratta del VMI).

Ciao

ps. Meade ho spostato il tuo messaggio in un altra discussione.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2794
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I cadetti del VMI alla battaglia di New Market

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum