artiglieria

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

artiglieria

Messaggio  PUGNAX il Ven 18 Dic 2009 - 12:31

Vorrei sapere qualcuno sa dirmi se le artiglierie campali, d'assedio etc. ed anche i treni ippotrainati sia dei confederati che degli unionisti avevano una colorazione. grazie.

PUGNAX
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Giancarlo il Ven 18 Dic 2009 - 13:20

Presumo mantenessero il colore del legno originale. Ho sentito dire di una batteria da campagna di artiglieria confedarata i cui cassoni ed affusti dei cannoni erano dipinti completamente di rosso. Era formata da studenti di un college virginiano ed operava nella valle dello Shenandoa agli ordini di Stonewall Jackson.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 56
Località : Ferrara

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 18 Dic 2009 - 18:07

Credo che fossero quasi tutti di colore verde oliva.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

colori artiglieria

Messaggio  PUGNAX il Sab 19 Dic 2009 - 19:43

verde oliva x entrambi gli schieramenti ?

PUGNAX
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 19 Dic 2009 - 22:07

Mi sembra di sì.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

colori artiglieria

Messaggio  PUGNAX il Dom 20 Dic 2009 - 15:35

grazie Beauregard

PUGNAX
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Simone Silvestri il Dom 20 Dic 2009 - 21:16

Giusto per precisare, lo chassis dei pezzi era "verde artiglieria", un pò diverso dal classico verde in quantò un pò spento.
Questo colore si diffuse durate la guerra, anche se all'inizio si assistettè ad una certa eterogenietà, in particolare nelle batterie del sud.
avatar
Simone Silvestri
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 04.05.09
Età : 36
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Artiglieria e tiro con alzo

Messaggio  Generale Meade il Mer 3 Feb 2010 - 10:25

Il movimento di un corpo con una certa velocità iniziale e sottoposto ad una accelerazione gravitazionale costante e parabolica. Sparando, quindi, l'arma per colpire il bersaglio deve essere orientata con che la canna in un cerrto angolo rispetto al segmento che congiunge l'arma al bersaglio, il cosidetto "angolo di alzo". Tale angolo di alzo, essendo costante l'accelerazione di gravità, dipende dalla velocità iniziale del proiettile e dalla distanza fra l'arma ed il bersaglio. Mica semplice.

Un buon artigliere nella ACW doveva stare attento anche a giornate particolarmente fredde o all'opposto molto calde, per via dell'attrito dell'aria, a forte vento contrario ecc. per calcolare un giusto tiro con alzo. Con differenza tra canna liscia e rigata, per non parlare dei calibri. Per gli artiglieri sulle navi, và messo in conto anche il moto ondoso.

Con i Cannoni che hanno una velocità iniziale elevata, di solito l'angolo di alzo è inferiore ai 20-30°, salvo tiri alle massime gittate. Com armi come gli Obici a velocità iniziale ridotta, l'angolo di alzo arriva fino a 45°, mentre per i mortai è superiore anche questo limite.

Per misurare l'angolo di alzo si usarono congegni di mira ottici o misurando l'angolo formato dalla canna dell'arma con il terreno.
Per cannoni e armi come i fucili bastavano i congegni ottici, in quanto si presume che la velocità iniziale può essere considerata costante, dovuta a cariche preconfezionate su canne di lunghezza fissa, per cui l'alzo dipende unicamente dalla distanza tra l'arma e il bersaglio. Basta far coincidere il mirino con la "tacca di mira", regolata sulla distanza valutata, con il bersaglio, l'altezza della tacca di mira fornisce alla canna direttamente l'alzo necessario. Con bersagli in movimento, la coincidenza viene effettuata su un reticolo per tenere conto anche della velocità relativa fra arma e bersaglio.

Per i pezzi come obici e mortai, che si avvalgono di congegni a misura indiretta, bisogna porre il pezzo su un piano orizzontale livellato su tre punti, e valutare la distanza tra arma e bersaglio,inclinando la canna in un certo angolo, da trovare su apposite tabelle, in cui viene dato in funzione della carica utilizzata per il lancio. In questo modo si può sparare anche alla cieca.

Per alzo zero si intendono i tiri ad altezza d'uomo quando il nemico era vicinissimo, in cui la facevano da padroni i micidiali cartocci caricati a mitraglia.

Saluti, Meade.

avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  malcolm il Mer 17 Feb 2010 - 17:03

ringrazio il generale Meade per la sua dotta risposta e anche Simone Silvestri ma sapreste rispondermi per favore.
Come si faceva a calcolare la distanza da un oggetto e di conseguenza determinare la lunghezza della miccia di proiettili di artiglieria come gli shrapnel ?

Malcolm
avatar
malcolm
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 13.02.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Mer 17 Feb 2010 - 17:06

Caro Malcolm,

bella domanda. Spero di risponderti a breve

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  malcolm il Mer 17 Feb 2010 - 17:09

grazie Mead

Malcolm
avatar
malcolm
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 13.02.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Mer 17 Feb 2010 - 18:36

Caro Malcolm,

ho lavorato in un parco artiglieria e in una polveriera, ma per questo tipo di proiettili il calcolo di tiro non è semplice e molto pericoloso.

Non ti posso aiutare più di tanto.

Guarda se questo sito ti può aiutare.

http://it.wikipedia.org/wiki/Granata_(proiettile)

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  malcolm il Gio 18 Feb 2010 - 16:55

il linc è molto generico e non parla in specifico del periodo che ci interessa così profondamente

Malcolm
avatar
malcolm
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 13.02.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 18 Feb 2010 - 19:53

Sui manuali per l'addestramento degli artiglieri c'era un intero capitolo che spiegava tutti i principi del puntamento, come compensare lo spostamento del proiettile, ecc. Mi pare che c'erano pure delle tabelle che in base al cannone, al proiettile, alla carica e all'alzo (credo) dicevano a quante yards il colpo arrivava, e quindi anche che inneschi usare. Credo che per impare davvero bene queste cose ed istruire sottoufficiali e soldati era indispensabile essere stati in una scuola militare.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Gio 18 Feb 2010 - 20:05

Caro Malcolm,

devo andare a breve a fare una visita nella polveriera dove lavoravo. Mi riprometto di chiedere notizie al riguardo. Essendo munizioni particolari da gestire in modo specifico, per il periodo che ti interessa spero (ripeto, spero), di riuscire a sapere le cose che interessano particolarmente la ACW.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Ven 19 Feb 2010 - 13:09

Niente da fare. Non mi hanno considerato, forse perchè non lo sapevano neanche loro che sistemi di puntamento si usavano durante la ACW per gli Shrapnel.



Intanto guardati questo filmato su sistemi di puntamento a bersaglio fisso durante la ACW
https://www.youtube.com/watch_popup?v=J0txL3BMveM#t=262

Questo sito penso possa aiutare molto.

http://www.madm.it/pstart/pag001.htm

Saluti, Meade


Ultima modifica di Generale Meade il Ven 19 Feb 2010 - 15:12, modificato 1 volta
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Ven 19 Feb 2010 - 15:05

In questo sito penso sia descritto in modo dettagliato il sistema di puntamento per i vari proietti.

http://www.cbwcorporation.com/tk/lagnelli/ppp_files/relazione.pdf


Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 19 Feb 2010 - 15:44

Non è un mistero come puntassero l'artiglieria della guerra civile, solo ci vorrebbe qualcuno che conosce il lessico e ha studiato l'argomento per spiegare in modo chiaro le cose. Io so solo che c'erano diversi strumenti a disposizione dell'artigliere, vi erano mirini che si applicavano alla culatta del cannone ma che però se era inclinato erano inutilli perchè la traiettoria era poi completamente diversa. Vennero introdotti dei mirini che da soli compensavano l'inclinazione oppure si potevano usare dei quadranti, ma credo che ce ne fossero una decina. Sui manuali poi venivano spiegate tutte le traiettorie e cosa osservare per ottenerle, quali dovevano essere tenute in considerazione quando si mirava a qualcosa e quali forze determinavano o influenzavano quella traiettoria. Poi, come ho già detto, credo che fossero notevolmente d'aiuto le tabelle che indicavano per ogni tipo di cannone tutte le varie possibilità, ad esempio un Parrot con una certa quantità di polvere che sparava una granata da 9 3/4 libbre a 7 gradi d'elevazione raggiungeva le 2.600 yards, ed il colpo ci impiegava 8 1/4 secondi.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Generale Meade il Ven 19 Feb 2010 - 15:52

Io penso anche che gli artiglieri che manovravano tutta una serie di proietti vari, alla lunga avevano accumulato una tale esperienza che li portava a sparare non dico a occhio ma in modo così veloce da riuscire a non perdere tempo prezioso, specialmente quando si trovavano sotto il fuoco nemico. Per regolarsi c'erano poi i tiri di aggiustamento.

Ciao.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4025
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 57

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  malcolm il Ven 19 Feb 2010 - 16:51

credo che abbiate ragione e che gli artiglieri soprattutto dopo le prime battaglie determinassero con precisione anche senza utitlizzare stumenti di mira la traiettoria del proiettile, il video che il generale Meade ha segnalato è molto interessante anche se è in inglese.
Ringrazio il generale Meade e Beauregard per il tempo impiegato al fine di rispondermi.

Malcolm

avatar
malcolm
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 13.02.10
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Mason&Dixon il Sab 3 Apr 2010 - 18:17

Per Malcolm,
se non lo conosci, ho trovato in rete questo sito che per l'argomento storico e' pieno di informazioni.

Ciao, Mason&Dixon

http://www.civilwarartillery.com/
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 343
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Nordista78 il Mer 24 Nov 2010 - 5:19

Mi sapete dire tutti i tipi di cannoni e mitraglieri usate dalle 2 fazioni durante la Guerra Civile Americana?

Oltre i cannoni e mitraglieri ci sono altre arme usate dall'artiglieria?

Potete postare anche delle foto?!

Grazie!





Nordista78
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 22.11.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Giancarlo il Mer 24 Nov 2010 - 15:40

Nordista78 ha scritto:Mi sapete dire tutti i tipi di cannoni e mitraglieri usate dalle 2 fazioni durante la Guerra Civile Americana?

Oltre i cannoni e mitraglieri ci sono altre arme usate dall'artiglieria?

Potete postare anche delle foto?!

Grazie!




Di mitragliere i nordisti usarono la Gatling in modo veramente limitato.
I pezzo di artiglieria piu usato da entrambe le parti fu: il pezzo da 12 libbre ad anima liscia chiamato "Napoleon"; il pezzo da 3 pollici ad anima rigata chiamato "Ordnance Rifle" ed il Parrott da 10 libbre anch'esso ad anima rigata. Questi ultimi 2 cannoni erano impiegati maggiormente dai nordisti
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 56
Località : Ferrara

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 24 Nov 2010 - 15:46

Guarda bene, in questa sezione c'è una discussione interamente dedicata alle mitragliere.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Giancarlo il Sab 4 Dic 2010 - 18:39

Strano ma vero ma gli artiglieri dei due eserciti preferivano i pezzi napoleonici ad anima liscia rispetto ai più moderni Parrot e "3 inches" ad anima rigata. Tale preferenza era dovuta al fatto che i rigati quando sparavano le famigerate cariche a mitraglia erano molto meno efficaci dei Napoleons.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 56
Località : Ferrara

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: artiglieria

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum