Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Lun 28 Dic 2009 - 10:00

Egr. Ufficiali,

in questo topic vorrei parlare dei trasporti (treni, carriaggi, diligenze, battelli fluviali ecc.) e delle comunicazioni (telegrafo, poste ecc.) dei federali nel contesto della ACW. Ogni aiuto è bene accetto.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  R.E.Lee il Lun 28 Dic 2009 - 11:23

caro meade,
tra tutti i sistemi di comunicazione rapportati allo sforzo bellico personalmente, ho sempre ritenuto la navigazione fluviale l'arma migliore che abbia avuto a disposizione il nord per vincere la guerra. arma che sfruttò a fondo e molto bene. ciò gli permise di penetrare in profondità in territorio nemico nei fronti dell'ovest, mantenendo aperte le linee di rifornimento. cosa impossibile con le ferrovie e le strade, esposte facilmente alle incursioni della cavalleria del sud. i fiumi ed i loro possesso, furono le arterie che mantennero in vita e sul campo le armate nordisti in quei fronti, oltre a costituirne di riflesso, un arma importante da usare in battaglia. la presa di fort donelson, la battaglia di shiloh, la conquista di vicksburg, non sarebbero state possibili, a mio avviso, senza il supporto tattico delle cannoniere unioniste che in battaglia, bersagliarono i sudisti dalla parte del fiume, cingendo le truppe in una stretta mortale come a fort donelson ed a vicksburg, oppure bersagliandole con un terribile fuoco d'infilata mentre avanzavano come avvenne a shiloh.

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3962
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Lun 28 Dic 2009 - 11:37

Concordo pienamente con Lee. Le Cannoniere Fluviali Unioniste furono decisive in molte battaglie della ACW.

Flotta di cannoniere fluviali unioniste.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Uss Essex.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ferrovie e Treni

Messaggio  Generale Meade il Lun 28 Dic 2009 - 11:54

Raffigurazione di un treno unionista blindato dotato di artiglieria.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Raffigurazione Treno Ospedale Unionista tratta Chattanooga/Nashville.



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Lun 28 Dic 2009 - 12:11

Locomotiva militare unionista.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Mortaio Su ferrovia unionista.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ponte ferroviario costruito in tempo record dai genieri unionisti: 72 ore.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Lun 28 Dic 2009 - 12:16

Cannone montato su rotaia unionista.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  R.E.Lee il Lun 28 Dic 2009 - 17:33

per quanto riguarda i treni, porli sotto il controllo di un amministore militare, fù un atto molto lungimirante da parte del nord. probabilmente i nordisti capirono a priori l'importanza che la macchina ferrata poteva avere nell'economia della guerra. oltretutto le linee ferroviare dell'unione erano le più sviluppate del mondo ed anche molto efficenti. sicuramente furono molto più delizia che croce....

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3962
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  R.E.Lee il Lun 28 Dic 2009 - 18:47

sicuramente il telegrafo fù uno strumento innovativo al massimo !! permetteva a militari, politici e giornali, di avere notizie da ogni parte dove si combatteva e non, in tempo quasi istantaneo. piuttosto: come era la situazione nel nord e nel sud circa questa imporantissima innovazione? voglio dire: chi era messo meglio tra i due contendenti? presumerei il nord ad occhio. ma quali differenze vi erano in qualità, efficenza e kilometraggio ?


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3962
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Mar 29 Dic 2009 - 12:09

Da "Storia della guerra civile americana" di R. Luraghi. : "Ben tosto le linee telegrafiche si diramano sopra l'Unione: verso il 1860 esse si estendevano per circa 80.000 chilometri".

Riguardo le rotative per stampare giornali, l'Unione possedeva 21 delle 27 rotative esistenti al mondo (8.000 copie l'ora).
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  R.E.Lee il Mar 29 Dic 2009 - 12:12

Generale Meade ha scritto:Da "Storia della guerra civile americana" di R. Luraghi. : "Ben tosto le linee telegrafiche si diramano sopra l'Unione: verso il 1860 esse si estendevano per circa 80.000 chilometri".

Riguardo le rotative per stampare giornali, l'Unione possedeva 21 delle 27 rotative esistenti al mondo (8.000 copie l'ora).

caro meade,
dato interessante. è possibile sapere le percentuali di distribuzione dei km del telegrafo a nord ed a sud ?


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3962
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Mer 30 Dic 2009 - 0:01

Sabotaggio a linea telegrafica.
Le due estremità tagliate venivano ricongiunte in modo da risultare difficile scoprire il guasto.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Telegrafo in uso nella ACW.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In risposta a Lee, come al solito il Nord primeggiava riguardo questa tecnologia innovativa, mentre il Sud era carente persino dei cavi per costruire le linee.

Vennero creati due corpi militari addetti al telegrafo: per il Nord l' U.S. Army Signal Corps, per il Sud il Confederate States Army Signal Corps.
Il Nord mise a capo del corpo telegrafo il Maggiore A. J. Myler, il Sud P. E. Alexander.

Per approfondire:
http://en.wikipedia.org/wiki/Signal_Corps_in_the_American_Civil_War
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 30 Dic 2009 - 16:49

Avevo letto da qualche parte che invece ad inizio guerra il sud aveva abbastanza materiale per costruire un buon sistema di linee telegrafiche.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2805
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Generale Meade il Gio 31 Dic 2009 - 10:17

P.G.T. Beauregard ha scritto:Avevo letto da qualche parte che invece ad inizio guerra il sud aveva abbastanza materiale per costruire un buon sistema di linee telegrafiche.

Ciao,
Beauregard

Cercando per i vari siti, non avendo un libro specifico sull'argomento, le notizie sul Telegrafo presso la Confederazione sono di solito portate al negativo, vedi:
http://www.civilwarhome.com/transcom.htm

Essendo un argomento interessante, cercherò di saperne di più.

Saluti, Meade.
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Carriaggi unionisti

Messaggio  Generale Meade il Mar 5 Gen 2010 - 9:45

Di seguito le cifre del convolgio dei carri rifornimento della Armata del Potomac prima delle battaglie del Wilderness e di SpotSYlvania:

6.000 Carri che trasportavano 14 milioni di cartucce, 90.000 proiettili di artiglieria e viveri per la truppa per 16 giorni.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il Telegrafo (2)

Messaggio  Generale Meade il Mar 2 Feb 2010 - 23:54

Nel 1860 il governo federale, con la guerra alle porte, decise lo stanziamento di 40.000 doll'ari l'anno, per il mantenimento di una linea telegrafica sino in California, ritenendo indispensabili rapide comunicazioni con le aree dell'ovest degi USA, in quanto territori considerati essenziali.

La guerra civlile americana, vide un rapido sviluppo del servizio telegrafico. Ai fini militari il telegrafo si rivelò di grande utilità. Dal 1861 al 1865 la United States Military Telegraph costruì circa 24.000 Km di linee militari, di contro i sudisti riuscirono a costruire solo 800 Km di linee per via della scarsità di cavi (fonte Osprey).

Al contrario dell'US Signals Corps, in mano ai militari, il servizio telegrafico militare era sotto stretto controllo dei politici in quanto dipendente come ufficio civile dal Quartiermaster's Departement, e pertanto gli operatori che vi lavorarono, dovettero subire da parte dei militari che li disprezzavano scarso riconoscimento per il loro lavoro sottopagato e a rischio della vita nonostante fosse di vitale importanza.
Il gen. Fremon provò a istituire un battaglione telegrafico formato da tre compagnie, ma gli fù ordinato di desistere, e al suo posto fu messo un ufficio gestito da civili. Nonostante ulteriori sforzi al riguardo da parte dei militari, il ministro della guerra fù irremovibile e sempre di parere contrario.

La Casa Bianca essendo sprovvista di Ufficio Telegrafo obbligava Lincoln a passare varie ore della giornata presso l'ufficio telegrafo del Dipartimento di Guerra, dove attendeva trepidante notizie di vittorie o (haimè le più numerose, almeno a inizio conflitto) sconfitte, e dove arrivavano incessanti richieste di rinforzi e rifornimenti.

Col telegrafo, tramite personale addetto a tale compito, fù possibile decifrare con un lavoro di intelligence molti messaggi cifrati dei confederati, permettendo in tal modo la cattura di spie, scoprire i piani del nemico e ostacolare il contrabbando di armi e munizioni.
Per ingannare i confederati, si occupavano rapidamente gli uffici telegrafici per evitare allarmi, e intercettarne i dispacci. Fù in questo modo che il gen. Mitchell catturò due convogli ferroviari confederati in Alabama, inviando falsi messaggi, imitato in modo analogo dal gen. Seymor, che ne catturò uno in Florida.

Per capire l'efficenza del telegrafo, basta ricordare come il gen. Halleck che stava a St. Louis (Missuri) nella primavera del 1862 riuscì a comunicare col gen. Don Carlos Buell in Kentucky e l'allora gen. Grant in Tennessee per far riunire tempestivamente i loro eserciti.
Fù fondamentale per le riuscite operazioni nelle valli del Cumberland e del Tennessee con linee di comunicazione lunghissime e grandi distanze tra gli eserciti.

Gli uffici telegrafici erano mobili, e si trovavano di solito presso il quartier generale, sistemati in carri o tende. Chi faceva tale lavoro rischiava seriamente la vita. Nel libro di W. R. Plum "Military Telegraph" si legge: "circa uno su dodici degli operatori in servizio furono uccisi, feriti, fatti prigionieri o morirono per rischi connessi alla professione".
Gli operatori si trovavano spesso sotto tiro. Il lavoro più pericoloso era quello delle riparazioni in zone infestate dalla guerriglia. Lungo la linea di Fort Donelson ne furono trovati morti tre, altri due in Arkansas furono orribilmente mutilati, nel Tennessee potevano lavorare solo sotto scorta.

Nel 1864 il ministro della guerra proibì ai comandi generali, e pertanto a gen. del calibro di Grant, Sherman, Thomas e Meade, di interferire con i loro operatori in cifre, e restringeva l'uso dei cifrari ai civili "esperti di telegrafo, approvati e nominati dal ministero della guerra". Question
Una volta Grant esasperato da un dispaccio incomprensibile, ordinò perentoriamente all'operatore di rivelare la chiave, che ubbidì tra le proteste. Tale operatore fù punito poi con il licenziamento, e Grant, sentendosi in colpa, si prese tutta la responsabilità del fatto e lo fece riassumere.

Sherman per non sbagliare si portava dietro un impianto telegrafico tascabile, che gli fù molto utile ad Atlanta. Disse: " La validità del telegrafo non può essere esagerata, come è dimostrato dal perfetto accordo nell'azione tra gli eserciti della Virginia e della Georgia".
Grant fù uno dei generali che sfruttò appieno le potenzialità militari del telegrafo. Riuscì a tenere sotto il suo diretto controllo più di 500.000 soldati in un territorio grande 1.800.000 Kmq.

Finita la guerra il telegrafo militare fù assegnato al Signal Corps.

Telegrafisti

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Carro telegrafo mobile

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3986
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporti e Comunicazioni Unionisti nella ACW

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum