Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  George Armstrong Custer il Gio 14 Gen 2010 - 19:17

Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud, vale a dire quei provvedimenti con i quali si usciva dall'Unione, si basarono quasi esclusivamente sullo schiavismo.
L'ordinanza del South Carolina faceva riferimento alle violazioni effettuate dagli Stati che non possedevano schiavi, nei confronti dei proprietari di schiavi.Detti Stati avevano violato i diritti costituzionali del South Carolina non rispettando il Fugitive Slave Act,la legge che imponeva la restituzione degli schiavi fuggitivi;avevano incoraggiato le agitazioni abolizioniste,avevano cercato di escludere lo schiavismo dai territori e si erano arrogati il diritto di decidere sulle loro questioni interne.Il documento concludeva che dopo 25 anni di continue provocazioni si era arrivati all'oltraggio finale:si era eletto un presidente USA,Lincoln, che era ostile allo schiavismo.Una volta che Lincoln fosse andato al governo,le garanzie costituzionali a difesa delle autonomie dei singoli Stati sarebbero state soppresse perchè la schiavitù sarebbe stata abrogata in tutto il territorio degli USA.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2466
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  R.E.Lee il Ven 15 Gen 2010 - 16:24

bisogna considerare che nel sud carolina la maggioranza della popolazione era costituita dagli schiavi. il capitale investito era in schiavi, la maggioranza della forza lavoro erano gli schiavi. pratica abominevole siamo d'accordo se la vediamo con gli "occhi di oggi". ma viste le tensioni esistenti con gli stati del nord, a quei tempi ed in quella situazione, proteggere il loro "capitale" e la loro "forza lavoro" era cosa imprescindibile.


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3926
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Ospite il Sab 6 Feb 2010 - 11:27

Documenti molto belli e perfettamente logici.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  George E. Pickett il Dom 7 Feb 2010 - 13:43

Certo Lincoln era idealmente restio nei confronti della schiavitù, ma da presidente non aveva alcuna intenzione di abolirla o infrangere le leggi degli stati schiavisti in materia. La cosa più importante per Lincoln era preservare l'unione e non avrebbe mai forzato la mano agli stati del sud.

La tensione era ormai più che decennale e l'elezione di Lincoln fu un semplice pretesto per fare quello che quasi tutti nel sud volevano da tempo: indipenddenza. Le vie legali in politica si trovano sempre, quello che conta è cercare i veri obbiettivi dietro tali ordinanze.

saluti Pickett
avatar
George E. Pickett
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 03.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Ospite il Dom 7 Feb 2010 - 14:31

Non sono perfettamente d'accordo. Al sud andava bene lo status quo precedente alla messa in discussione della Schiavitù, ovvero del proprio fondamento economico. L'Indipendenza come puro ideale era un qualcosa di nebuloso in mente a pochi visto che, nella maggior parte delle coscienze meridionali, se l'Unione avesse continuato ad agire come era stata progettata, ovvero come una Libera & Volontaria Associazione tra Stati coordinati da un Governo Centrale, le cose sarebbero andate bene. I problemi sorsero nel momento in cui il suddetto Governo Centrale iniziò a credere di essere superno ai governi statali che lo avevano legittimato sicchè si iniziò a fare strada la credenza che non fosse il Governo Federale ad esistere per volere degli Stati ma che gli Stati esistessero per volere del Governo Federale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  George Armstrong Custer il Lun 15 Feb 2010 - 19:08

La dichiarazione di secessione dello Stato del Mississippi inizia come segue:

" Siamo di fronte ad un momento epocale, perchè il nostro Stato ha deciso di sciogliere il suo legame con il governo di cui abbiamo per tanto tempo costituito una parte, ma è giusto che si debba dichiarare i motivi principali che hanno indotto la nostra decisione.
La nostra posizione è completamente identificata con l'istituzione della schiavitù, il massimo interesse materiale del mondo. Il suo lavoro fornisce un prodotto che costituisce di gran lunga una delle parti più grandi e più importanti del commercio della terra.
Questi prodotti sono adatti per il clima che esiste nelle regioni tropicali, e, per una legge imperiosa della natura, solo la razza nera può sopportare l'esposizione al sole tropicale. I nostri prodotti sono diventati una necessità per il mondo, e un colpo alla schiavitù è un colpo al commercio e alla civiltà.
Non c'era altra scelta che la presentazione della ordinanza di secessione dall'Unione, i cui principi sono stati sovvertiti per consentire la nostra rovina".

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2466
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Ospite il Mar 16 Feb 2010 - 19:21

Non fa letteralmente una grinza.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Mason&Dixon il Mer 1 Set 2010 - 20:08

Arrivati alla vigilia della guerra civile, i propietari di schiavi vedevano in un comune cittadino yankee l'ombra di un abolizionista, quest'ultimi viceversa si convinsero che l'accanimento con cui i sudisti difendevano il sistema schiavista fosse la prova dell'esistenza di una cospirazione diretta a sovvertire i principi repubblicani.
Questo fu davvero un clima di reciproco sospetto, che restrinsero ancor più le già scarse possibilità di giungere ad una soluzione di compromesso.
Se nord e sud avessero affrontato i problemi che avevano davanti su un piano esclusivamente pratico e avessero sorvolato su quelli che erano i risvolti morali, potevano ancora trovare con buona probabilità una soluzione di compromesso. Credo che quest'ultima sarebbe stata possibile soltanto nel caso in cui si fosse riusciti ad eliminare le questioni di principio, e quindi, a interpretare la schiavitù, come l'abolizionismo, esclusivamente in termini politici. Le Ordinanze di secessione tentavano di giustificare l'operato degli Stati sudisti, sottolineando la natura costituzionale dei medesimi. Secondo l'opinione dei secessionisti, essi si sentivano di preservare ciascuno i propri diritti legali e interessi legittimi, come la facoltà di separarsi dall'Unione stessa e, appunto, mantenere la propria economia sulla schiavitù salvaguardata.

Ciao
avatar
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 338
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  roch72 il Lun 27 Set 2010 - 16:59

io credo che se gli stati del sud, nella primavera del 1861, avessero chiesto a lincoln di avere garanzie che la schiavitu' non doveva essere toccata nei loro stati se fossero tornati sui loro passi (ovvero fossero rientrati nell'unione), il presidente avrebbe accettato.
ma forse il sud era convinto di vincere e non aveva pensato a cosa poteva portare una guerra di tali proporzioni
avatar
roch72
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 44
Località : parma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Abolizionista il Lun 27 Set 2010 - 18:28

Io purtroppo non ci vedo nulla di cosi limpido nelle dichiarazioni di secessione.
Addirittura alcuni stati(tra cui il citato Mississippi) avvocano la schiavitù come necessaria ed ideale sistema di governo per tutte le nazioni.
E' ovvio che l'indipendenza era copertura per la schiavitù, magari il giovane dell'Arkansas e della Virgiania(e magari anche il piantatore dei suddetti stati) credeva di andare a morire per l'indipendenza della sua nazione, ma la vera, ed unica causa, era lo schiavismo.

Mi sbaglierò, e spero di non attirarmi troppe critiche da lor signori dicendolo, ma non appena rimossa la schiavitù la causa confederata rimase un ideale e non fu più tentata ne con armi politiche ne militari.
Altre cause d'indipendenza sono ancora in corso(Ulster e Paesi Baschi per tutte)

Scusate edito: mi ero dimenticato che, confrontando i voti, nelle contee con meno schiavi i secessionisti presero meno voti che in altre.
In due stati poi si organizzarono anche per secedere nella secessione e riunirsi all'unione.
Solo la West Virginia riuscì, nell tennessee occidentale invece le truppe federali che dovevano arrivare a proteggere la convenzione non fecero a tempo.
avatar
Abolizionista
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 25.09.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  George Armstrong Custer il Gio 20 Dic 2012 - 17:03

Sito dove sono riportate le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud:
http://www.civil-war.net/pages/ordinances_secession.asp

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2466
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Ordinanze di secessione degli Stati del Sud

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum