Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Simone Silvestri il Ven 15 Gen 2010 - 10:50

Alle 19:30 del 18 luglio del 1863, dopo un violento bombardamento di circa sette ore, una colonna di 6.000 federali si lanciò all'assalto degli spalti di Fort Wagner presso Charleston.
Alla testa della colonna fu schierato il 54° Massachusetts, il primo reggimento interamente formato da truppe volontarie di colore, ad eccezione del corpo uffciali, e posto sotto la guida del Colonello Robert Gould Shaw.
L'assalto venne respinto a caro prezzo, soprattutto per il 54°, costando la vita a un migliaio di uomini compreso Shaw.
Le gesta epiche di questo reggimento sono state riprese nel celebre film "Glory", in cui viene messo in risalto soprattutto l'azione condotta a Fort Wagner.

Già due giorni prima, il 16 luglio, 4 compagnie del 54°, inviate in pellustrazione, si distinzero garantendo il ripiegamento del 21° Connecticut.
avatar
Simone Silvestri
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 04.05.09
Età : 35
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  R.E.Lee il Mar 2 Nov 2010 - 17:41

Cari amici,
ho appena finito di leggere l'articolo del Prof. Luraghi pubblicato anni fà sù tuttostoria intitolato: "I 2 fronti dello zio Tom". da quel che scrive il Professore mi pare di evincere che le cose a Fort Wagner-Charleston dove, secondo il celeberrimo film "Glory" il 54esimo Massachussets si distinse, non andarono esattamente come il film narra.
Mi pare quantomeno alla luce di quanto scritto dal Professore, cosa opinabile il fatto che il Colonnello Shaw comandante del reggimento, si offrì volontario per andare alla carica....
Il Luraghi la pensa, mi pare, un pò diversamente...

Cito il passaggio del professore:
" ....durante le terribili,sanguinose Campagne del 1863,1864 e 1865 i generali nordisti mostrarono scopertamente la propensione a usare i reggimenti neri come carne da cannone,mandandoli senza economia al fuoco nelle zone più esposte o di maggior pericolo.Così avvenne all'assalto di Fort Wagner,nella rada di Charleston..."

C'è nessuno di voi che ne sà di più ?


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3954
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Generale Meade il Mer 3 Nov 2010 - 1:07

Il totale dei morti unionisti di colore fu di 40.000, di cui 30.000 per infezioni o malattie, su 200.000 circa arruolati. Tutti volontari e consapevoli che in caso di cattura potevano essere messi in schiavitù, anche se neri emancipati del Nord, o essere giustiziati (come in alcuni casi avvenne) sbrigativamente sul posto.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 3 Nov 2010 - 18:38

R.E.Lee ha scritto:Cari amici,
ho appena finito di leggere l'articolo del Prof. Luraghi pubblicato anni fà sù tuttostoria intitolato: "I 2 fronti dello zio Tom". da quel che scrive il Professore mi pare di evincere che le cose a Fort Wagner-Charleston dove, secondo il celeberrimo film "Glory" il 54esimo Massachussets si distinse, non andarono esattamente come il film narra.
Mi pare quantomeno alla luce di quanto scritto dal Professore, cosa opinabile il fatto che il Colonnello Shaw comandante del reggimento, si offrì volontario per andare alla carica....
Il Luraghi la pensa, mi pare, un pò diversamente...

Cito il passaggio del professore:
" ....durante le terribili,sanguinose Campagne del 1863,1864 e 1865 i generali nordisti mostrarono scopertamente la propensione a usare i reggimenti neri come carne da cannone,mandandoli senza economia al fuoco nelle zone più esposte o di maggior pericolo.Così avvenne all'assalto di Fort Wagner,nella rada di Charleston..."

C'è nessuno di voi che ne sà di più ?


Lee

E' un argomento che ho sempre voluto approfondire, spero quanto prima di leggere e scrivere qualcosa.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3247
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Generale Meade il Gio 4 Nov 2010 - 10:38

Tornando al 54° Massachusetts, pensando di fare uno sfregio al colonello Robert Gould Shaw, morto durante l'attacco delle sue truppe, i confederati lo seppellirono insieme ai suoi soldati neri in una fossa comune.
Nonostante il gen. unionista Gilmore ne richiedesse continuamente la salma, la richiesta veniva perennemente respinta dai confederati. Ad un certo punto il padre di Show intimò di smettere con le richieste. La famiglia aveva deciso che migliore sepoltura non poteva avere il coraggioso colonello.

R.G. Show

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Generale Meade il Gio 4 Nov 2010 - 13:53

Per non equivocare, aggiungo che il colonnello Shaw non fu un coraggioso solo per il modo di condurre all'attacco i suoi soldati neri in quel fatidico giorno. Quello che lui fece allora lo fecero pure molti altri ufficiali, sia nordisti che sudisti. Il suo particolare coraggio fu di comandare , dopo aver avuto delle reticenze, delle truppe di colore nonostante i pregiudizi che regnavano nei vertici unionisti sulla effettiva combattività delle truppe di colore al fronte. Dopo il fallito, se pur eroico, attacco a Fort Wagner, tra i neri emancipati del Nord ci fu una gara ad arruolarsi per emulare i loro camerati di colore, simile alla corsa all'arruolamento che si vide a inizio guerra tra i bianchi di entrambi gli schieramenti.

Meade.


Ultima modifica di Generale Meade il Gio 4 Nov 2010 - 23:10, modificato 1 volta
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  R.E.Lee il Gio 4 Nov 2010 - 17:45

Ricordando bene l'episodio di Fort Wagner anche e soprattutto grazie al film "Glory" e confrontando la cosa con quel che ha scritto il Luraghi sù "Storia Illustrata" circa il fatto che molte truppe di colore durante la guerra furono letteralmente mandate al macello, la cosa quadrerebbe anche.
Il forte era una notevole opera di ingegneria militare, sito in una posizione strategica accuratamente scelta, avvicinarsi per via di terra era una cosa complicatissima come anche nel film viene sottolineato.
Le truppe costituenti la prima ondata che dovevano aprire la strada alle altre erano destinate a subire perdite ingentissime. Il dubbio, in base a ciò che scrive il Luraghi mi sorge legittimo: non sarà che al 54esimo fù ordinato di andare all'assalto contrariamente a quanto si narra nel film in cui è lo stesso colonnello Shaw ad offrirsi volontario per condurre con il suo reggimento l'attacco ?
...Oltretutto al comando di Fort Wagner c'era un "Italiano".... Wink


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3954
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 4 Nov 2010 - 18:30

No, mi sembra che sia stato proprio Shaw a richiederlo ma non venne mandato solo il 54th Massachussets, c'erano altre due intere brigate coinvolte nell'assalto.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2800
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Generale Meade il Sab 19 Nov 2011 - 10:37

Ultimamente, preso dall'entusiasmo dell'uscita del DVD su Gettysburg, ho comprato pure l'edizione speciale del DVD su Glory. Al contrario del DVD su Gettysburg, nel DVD su Glory vi è più di un'ora di extra, tra cui l'intera storia del 54°.

Dopo la gloriosa ma sfortunata battaglia di Fort Wagner - dove il 54° perse quasi la metà degli effettivi, tra cui 50 prigionieri circa che, essendo i primi uomini di colore catturati durante la guerra, non si sapeva che fine avrebbero fatto in mani confederate -, il reggimento fu mandato in Florida dove non mancò di farsi onore, e poi rimandato nella rada di Charleston. In tutto il periodo i soldati di colore rifiutarono la paga di 10$, contro i 13$ dei bianchi, che il governo federale voleva loro dare qualificandoli come braccianti ausiliari, con in più l'oltraggio di decurtare loro 3$ per la divisa. In tutto 7$. Quasi la metà della paga di un bianco. Tennero duro e rifiutarono tale miserabile paga, pur continuando a combattere, fino a quando il governo federale cedette e diede loro la paga di 13$ più gli arretrati.
Fort wagner non fu mai conquistato ma evaquato dai confederati che non potevano più sostenere l'assedio. Alla resa della città di Charleston la prigione venne trovata vuota. Si scoprì poi che solo 20 soldati di colore su circa 50 erano sopravvisuti alla prigionia.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Iced Earth il Gio 1 Dic 2011 - 21:39

Buonasera e buon Dicembre,

Torno dopo una fase altalenante di impegni vari con un paio di domande che riguardano proprio le truppe di colore nordiste:

1) Pur non essendoci dei "sindacati" mi chiedo come fosse possibile che un atteggiamento iniquo come la paga differente non scatenasse polemiche accese nel parlamento unionista, soprattutto fra le frange più radicali degli abolizionisti.
Per cui presumo ci sia stata una profonda eco, ma non ho (ancora) letto granché in materia.
Mi scuso per queste mie curiosità a latere del conflitto, ma io sono molto più interessato alle dinamiche sociali che a quelle militari.

2) Se almeno venti sfortunati prigionieri di colore sono stati tratti vivi dalle "segrete2 del forte ciò significa che l'ordine di passare per le armi subito i soldati catturati era di tipo molto "discrezionale"!
Il che pone altri interrogativi su come avvenisse l'interpretazione di norme almeno moralmente discutibili imposyte dall'alto!
avatar
Iced Earth
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 26.07.11
Età : 39
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Generale Meade il Gio 1 Dic 2011 - 22:43

Iced Earth ha scritto:Buonasera e buon Dicembre,

Torno dopo una fase altalenante di impegni vari con un paio di domande che riguardano proprio le truppe di colore nordiste:

1) Pur non essendoci dei "sindacati" mi chiedo come fosse possibile che un atteggiamento iniquo come la paga differente non scatenasse polemiche accese nel parlamento unionista, soprattutto fra le frange più radicali degli abolizionisti.
Per cui presumo ci sia stata una profonda eco, ma non ho (ancora) letto granché in materia.
Mi scuso per queste mie curiosità a latere del conflitto, ma io sono molto più interessato alle dinamiche sociali che a quelle militari.

2) Se almeno venti sfortunati prigionieri di colore sono stati tratti vivi dalle "segrete2 del forte ciò significa che l'ordine di passare per le armi subito i soldati catturati era di tipo molto "discrezionale"!
Il che pone altri interrogativi su come avvenisse l'interpretazione di norme almeno moralmente discutibili imposyte dall'alto!

Purtroppo nel documentario non viene ben chiarito che fine fecero i circa 30 soldati di colore mancanti. Molti di costoro erano stati catturati feriti, alcuni gravi, pertanto è facile presumere che, più che passati per le armi, siano morti per le infezioni causate dalle ferite, probabilmente mal curate. Gli altri, purtroppo, non si sà che fine fecero.

Per quel che riguarda l'iniquo attegiamento dei federali riguardo la paga differente, bisogna prendere in considerazione il fatto che i soldati di colore erano discriminati, oltre che per il colore della pelle (l'abolizionismo non immunizzava dal razzismo), anche per la convinzione che tali reclute non sarebbero mai stato in grado di combattere in prima linea come veri soldati (vi è una scena nel film dove il contrasto viene esplicitamente mostrato con i "contraband") e pertanto non valeva la pena pagare tali soldati con la paga completa solo per servizi ausiliari.
Fu proprio il 54° a dimostrare sul campo che i soldati di colore erano validi e coraggiosi almeno quanto i bianchi.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il 54° Massachusetts - il reggimento di colore

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum