I misteri di Spring Hill

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Lun 15 Mar 2010 - 1:03

Gentili amici,mi accingo a presentare un resoconto di questa ingarbugliata,intricatissima vicenda,premettendo che essa presenta ancora molti punti oscuri.Purtroppo i documenti disponibili non consentono di risolvere enigmi attorno ai quali gli storici si sono arrovellati per un secolo e mezzo.La mia ricostruzione ed interpretazione dei fatti potrebbe risultare difficile da seguire e un po' noiosa;cercherò di essere il + chiaro e il meno tedioso possibile.Nel tentativo di tirare le fila di quanto avvenne a Spring Hill,il mio cervello + volte ha cominciato a fumare,nonostante il freddo vigliacco dell'inverno lombardo.Ma cosa rende la ricostruzione degli eventi così ardua?Fondamentalmente,le bugie a profusione a cui i protagonisti della vicenda fecero ricorso per giustificare i loro pasticci,le loro negligenze,la loro disobbedienza.E distinguere il vero dal falso,riguardo alcune circostanze,diventa quasi impossibile.A causa della sua complessità,focalizzerò la mia analisi sulla battaglia(o MANCATA battaglia) di Spring Hill,dopo un'introduzione di 14 puntate per inserirla nel contesto della Campagna.Delle battaglie di Franklin e Nashville,e della successiva ritirata in Alabama,magari mi occuperò in futuro,chissà...Per il momento,mi contenterò di coprire il lasso di tempo che andò dal 25 settembre al primo mattino del 30 Novembre 1864.Anche stavolta,NON sarò breve.Tutt'altro.Continua.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

prima puntata-La génesi della Campagna

Messaggio  forrest il Lun 15 Mar 2010 - 15:44

Recita un vecchio adagio che le vittorie hanno 100 padri,mentre le sconfitte sono orfane.Hood venne accusato di essersi lanciato in un'impresa azzardata,temeraria.Il Presidente Davis,nelle sue Memorie,l'avrebbe definita"mal consigliata".La cosa paradossale é che tra quanti lanciarono tali accuse figurò anche Beauregard,che qualche responsabilità l'aveva pure lui,e che avrebbe avuto l'autorità per opporsi ai piani del suo subordinato,ma non lo fece.Salvo poi lamentarsene a cose fatte,avvalendosi del senno di poi.Ma facciamo un passo indietro,e torniamo al 25 Settembre 1864,quando tutto ebbe inizio.Quel giorno,il Presidente arrivò a Palmetto,sulle rive del Chattahoochee,dove l'Armata del Tennessee si stava leccando le ferite dopo la terribile Campagna di Atlanta.Dopo aver passato in rassegna le truppe,Davis parlò a lungo con Hood e con i suoi Comandanti di Corpo;resosi conto del conflitto insanabile tra Hood e Hardee,trasferì quest'ultimo sul fronte atlantico,ponendolo a capo del Dipartimento della Carolina del Sud,Georgia e Florida.A sostituirlo al comando del suo Corpo venne scelto il controverso Cheatham,che già si era mostrato non all'altezza dl compito durante la Campagna di Atlanta.Questa scelta avrebbe avuto conseguenze nefaste;Cleburne sarebbe forse stato un rimpiazzo migliore,ma il Presidente aveva l'abitudine di riservare i posti di comando + importanti a chi aveva frequentato un'Accademia Militare.Per calmare la stampa sudista,che sobillata dalla cricca pro-Johnston,dopo la caduta di Atlanta,s'era scatenata contro Hood,Davis dové prendere un altro provvedimento che non avrebbe portato a niente di buono;inventò di sana pianta un nuovo Comando,la Divisione Militare del West,e vi pose a capo Beauregard.La sua funzione sarebbe stata quella di coordinatore tra l'Armata del Tennessee e le forze al comando del Generale Taylor,in Alabama e Mississippi.Beauregard avrebbe potuto assumere in prima persona il comando delle truppe di Hood e di Taylor quando fosse stato fisicamente presente.Ma egli si sarebbe guardato bene dall'assumersi quelle responsabilità che il suo ruolo gli attribuiva,limitandosi sostanzialmente a fare i dispetti a Hood.Il povero Sam,dopo aver sopportato i 2 mangiapastina Johnston e Hardee,si trovò dunque sul collo un altro personaggio più o meno sulla loro falsariga.Nel loro incontro di fine Settembre,Davis e Hood concordarono un piano che prevedeva di assumere l'iniziativa,colpendo la linea di rifornimento di Sherman,vale a dire la "Western & Atlantic Rail Road";ciò,si sperava,avrebbe indotto Sherman a lasciare Atlanta per inseguire i confederati.Lo scopo ultimo era quello di dare battaglia a Sherman in una posizione molto forte,tale da compensare l'inferiorità numerica.Il Presidente avrebbe scritto nelle Memorie che,nel caso in cui Sherman si fosse invece diretto verso la costa atlantica,era inteso che Hood avrebbe dovuto inseguirlo.Tra il 29 ed il 30 Settembre la gloriosa Armata del Tennessee attraversò il Chattahoochee,e cominciò la marcia verso Nord.Continua.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 15 Mar 2010 - 19:45

forrest ha scritto:Per calmare la stampa sudista,che sobillata dalla cricca pro-Johnston,dopo la caduta di Atlanta,s'era scatenata contro Hood,Davis dové prendere un altro provvedimento che non avrebbe portato a niente di buono;inventò di sana pianta un nuovo Comando,la Divisione Militare del West,e vi pose a capo Beauregard.La sua funzione sarebbe stata quella di coordinatore tra l'Armata del Tennessee e le forze al comando del Generale Taylor,in Alabama e Mississippi.Beauregard avrebbe potuto assumere in prima persona il comando delle truppe di Hood e di Taylor quando fosse stato fisicamente presente.Ma egli si sarebbe guardato bene dall'assumersi quelle responsabilità che il suo ruolo gli attribuiva,limitandosi sostanzialmente a fare i dispetti a Hood.Il povero Sam,dopo aver sopportato i 2 mangiapastina Johnston e Hardee,si trovò dunque sul collo un altro personaggio più o meno sulla loro falsariga.

Pessima decisione, certo, si era già visto che la figura di unico comandante del dipartimento dell'ovest era inutile e controproducente. Ma la seconda parte non è corretta. Se Beauregard avesse potuto prendere il comando dell'Armata del Tennessee non sarebbe stato mandato ad ovest, e di certo non aveva la possibilità di fare una mossa del genere. Spero che concorderai nel dire che se quel ruolo fu istitutio, fu fatto per far contenta l'opposizione contro Davis e tenere inattivo un generale scomodo. E' vero che l'ordine diceva che se si fosse unito avrebbe potuto prendere il comando dell'armata in caso di necessità, ma nella pratica lo stesso Davis disse a Beauregard di non prendere il comando di niente e di fungere solo da consigliere. Infatti non avrebbe avuto nessun senso mettere un generale scomodo in una posizione marginale, ma lasciargli l'autorità di prendere il comando di un'armata che non si voleva che comandasse. Era tutta una farsa.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Lun 15 Mar 2010 - 23:48

Non sono d'accordo;come racconterò,Beauregard fece valere la sua autorità,in + di un'occasione,ma si tirò indietro quando si trattò di assumere responsabilità pesanti e pericolose.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Seconda puntata-L'inafferrabile Hood

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 0:22

Il 9 Ottobre,a Cave Springs(posterò la relativa cartina)Hood e Beauregard s'incontrarono per la prima volta.Beauregard approvò il piano del suo subordinato,raccomandandogli di limitarsi a danneggiare la ferrovia,e di evitare una grande battaglia,se non in condizioni particolarmente vantaggiose.Poi partì alla volta di Corinth,per conferire col Gen.Taylor,comandante dell'altro settore alle sue dipendenze,ovvero il Dipartimento dell'Alabama,Mississippi e Louisiana Orientale.Le prime 3 settimane di Ottobre furono esaltanti;Hood catturò le guarnigioni federali di Big Shanty,Actworth,Moon's Station,Dalton,Tilton e Milk Creek Gap.Una vittoria ancor + importante sfuggì ai sudisti ad Allatoona,laddove la "Western & Atlantic R.R." attraversava una gola rocciosa larga solo 20 metri.Hood vi aveva inviato la Divisione del Gen.French allo scopo d'impossessarsi delle ingenti riserve di viveri lì immagazzinate(un milione di razioni.)Dopo un duro scontro,le 3 Brigate di French erano infine riuscite ad espugnare la linea esterna delle fortificazioni nemiche,e si apprestavano a lanciare l'attacco finale,quando un falso allarme di rinforzi nordisti in arrivo,aveva indotto il mediocre Gen. French a ordinare senza necessità la ritirata.Entro il 20 di Ottobre,Hood aveva strappato 40 km di binari;ma ciò che + conta,aveva indotto Sherman ad inseguirlo,dapprima verso nord,nel vano tentativo di proteggere la "Western & Atlantic R.R.",poi verso sud-ovest,nel cuore dell'Alabama.Questi avvenimenti,che precedettero la Campagna del Tennessee propriamente detta,si possono considerare l'ultimo colpo d'ala delle armate sudiste in quella guerra sventurata.Il professor Luraghi li trascura del tutto,citando solo il parziale insuccesso di Allatoona.Perché?Forse perché non si accordano con l'immagine negativa che il Professore fornisce ai suoi lettori riguardo il Gen.Hood.Il 20 Ottobre Hood si trovava dunque a Gadsden,in Alabama,mentre Sherman s'era fermato a Gaylersville,al confine tra la Georgia e l'Alabama.A questo punto Sherman si rese conto che Hood era inafferrabile;tornò quindi ad Atlanta,la bruciò,e diede inizio alla sua famigerata marcia verso l'Atlantico,durante la quale si sarebbe coperto di gloria sgominando vecchi,donne e bambini,e bruciando persino le Chiese.Prima di iniziare questa marcia,Sherman dovè riparare gli ingentissimi danni provocati dai confederati alla "Western & Atlantic R.R.",per far affluire i viveri e l'equipaggiamento necessari alla sua offensiva.Potè lasciare Atlanta solo il 16 novembre.Coloro che hanno esaltato Johnston per le sue tattiche dilatorie durante la Campagna di Atlanta(160 km di ritirata in 2 mesi,e 20000 uomini persi per strada da Cassville alle rive del Chattahoochee)si sono guardati ben bene dal sottolineare che Hood fece perdere a Sherman un mese e mezzo,assumendo l'iniziativa e mantenendo l'Armata del Tennessee intatta.Continua

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina n°1

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 0:41

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 16 Mar 2010 - 0:45

Ma Sherman tornò indietro di sua iniziativa o dietro ordine diretto di Grant o altro superiore?

Salutoni Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 0:47

Grant inizialmente era contrario;fu un'iniziativa esclusivamente di Sherman,che dovè insistere per convincere il suo superiore.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina n°2

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 14:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  Generale Meade il Mar 16 Mar 2010 - 15:04

Caro Forrest,

non riesco ad accedere alla cartine. E' un problema mio o è condiviso dagli altri?

Saluti, Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 16 Mar 2010 - 15:14

Caro Forrest,neanche io le vedo,nè la cartina 1°, nè la cartina 2°.

George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 15:17

Purtroppo le immagini non appaiono direttamente,non so come mai;sugli altri forum ai quali partecipo questo contrattempo non si verifica,e fino a pochi mesi fa non si verificava neppure sul nostro forum.Per vedere le cartine bisogna per forza trascrivere il link che ho postato,e inviare.Sarebbe importante risolvere questo problema perchè,una volta che giungerò a parlare della battaglia di S.Hill,senza cartine non si riuscirebbe a capire nulla.Confido nei forumisti + pratici di me di computer.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Terza puntata-Il piano viene cambiato

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 15:46

Il 21 ottobre Beauregard,di ritorno da Corinth,incontrò per la seconda volta Hood,a Gadsden.Hood gli comunicò l'intenzione di cambiare il piano concordato a Palmetto con Davis.I suoi comandanti di Corpo lo avevano infatti sconsigliato di dare battaglia in Alabama,perchè le loro truppe non erano ancora pronte(si presume moralmente) ad affrontare il nemico,superiore di numero,in un grande scontro campale.Hood aveva pertanto pensato di affidarsi nuovamente alla manovra,spingendosi a nord,attraversando il fiume Tennessee presso Guntersville,e puntando verso Stevenson e Bridgeport.(vedere cartina n°2)Dopo aver strappato,tra queste 2 località,i binari della "Nashville & Chattanooga R.R.",e dopo aver fatto saltare il ponte ferroviario sul fiume Tennessee,avrebbe deviato a nord-ovest,verso il Tennessee centrale e Nashville.La speranza era quella di indurre Sherman a seguirlo ancora + a Nord,abbandonando tutto il territorio conquistato durante la Campagna di Atlanta.Ed eccoci giunti alla prima delle tante controvèrsie di quell'ultimo,tragico autunno della Confederazione;Beauregard,dopo la guerra,scrisse che Hood gli rivelò di aver già informato del nuovo piano il Generale Bragg,e che questi lo aveva approvato.Bragg,va ricordato,era il consigliere militare di Davis,e probabilmente Beauregard,in tal modo,cercò di scaricare la colpa per il fallimento della Campagna non solo sulle spalle di Hood,ma anche su quelle dell'odiato ex-Presidente.Ma sia Hood che Davis affermarono che il Presidente non venne affatto informato in anticipo del cambiamento di piano,né tantomeno che diede la sua approvazione.Anzi,quando infine ne fu informato(da Beauregard)rimase contrariato,considerando il nuovo piano,come già ricordato,"ill-advised".Hood,nelle sue memorie,confermò la contrarietà del Presidente,e non fece alcun accenno al generale Bragg.Ovviamente,non si può escludere che Hood abbia mentito,dicendo a Beauregard che aveva ricevuto l'avallo di Bragg,anche se Bragg non ne sapeva nulla.Personalmente,lo ritengo improbabile,e poco in sintonia col personaggio Hood.In ogni caso,Beauregard avrebbe avuto comunque l'autorità per rifiutare il nuovo piano,ma invece lo approvò.Ecco cosa scrisse Hood a tale proposito:"Spiegai a Beauregard il mio piano,e lo invitai a parlare in privato con i 3 comandanti di Corpo:Cheatham,Stewart e S.D.Lee.(Per aver conferma che i soldati non erano pronti per una grande battaglia,si presume N.D.R.)Se,dopo aver riflettuto con calma,avesse ritenuto opportuno che l'Armata restasse in Alabama e attaccasse Sherman,oppure si trincerasse a Gadsden,aspettando il suo attacco,o ancora che inseguisse Sherman,nel caso in cui questi fosse tornato ad Atlanta,OVVIAMENTE IO AVREI ACCETTATO LA SUA DECISIONE,sia pur con riluttanza."Continua

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 16 Mar 2010 - 18:54

Le cartine inserite prima di questo messaggio ora dovrebbero vedersi.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  Generale Meade il Mar 16 Mar 2010 - 18:56

Confermo. Grazie Beauregard.

Saluti, Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 16 Mar 2010 - 20:08

Mi dispiace interrompere di nuovo il racconto, ma avendo a disposizione alcune fonti mi sono venuti dei dubbi che forse insieme potremmo risolvere. Riguardo al non avallo di Richmond (e quindi anche della sua ingoranza dell'intenzione di Hood di muovere verso il Tennessee) dovrebbe essere corretto quanto è stato detto, però ho guardato gli official records e ho visto che il 19 ottobre Hood ha inviato al ministro della guerra e a Bragg un messaggio nel quale dice che spera di muoversi entro 48 ore verso il fiume Tennessee (OR, vol. 39, parte 3, pag. 831). Comunque non mi sembra che poi ci sia alcuna risposta dalla capitale.
Nelle sue memorie Beauregard, o meglio che le ha scritte per lui, dice che il nuovo piano era avallato da Bragg (e qui si è già detto che non sembrano esserci prove) e, citando il presidente Davis, giustifica l'approvazione delle modifiche in quanto queste erano previste già dal piano del presidente illustrato ai generali Hood e Beauregard tempo prima, e quindi secondo Beauregard Hood non avrebbe trovato che l'approvazione del presidente dato che riproponeva quanto da lui suggerito. Inoltre Beauregard, sebbene non molto convinto per diversi motivi in tutti e due gli incontri (in effetti consigliò sempre a Hood di compiere i movimenti il più rapidamente e prudentemente possibile), non intervenne di persona perchè Davis gli aveva detto di non interferire con i movimenti dell'Armata del Tennessee e i piani di Hood.

Poi mi pare che diversi storici critichino queste prime due manovre di Hood perchè logisticamente erano faticose per la confederazione e richiesero lo spostamento per due volte della base dell'Armata del Tennessee, in un periodo e in una zona che rendevano molto difficili le operazioni per mantenere funzionanti le linee di rifornimento per i sudisti. Critiche corrette?

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 23:33

Mi unisco ai ringraziamenti a Beauregard per aver fatto apparire le immagini;purtroppo mi sono accorto di non aver scattato bene la foto della seconda cartina;Bridgeport e Stevenson sono rimaste fuori quadro;proverò a rimediare.Riguardo alle obiezioni avanzate,non mi risulta che Davis abbia mai detto a Beauregard(quello vero Very Happy )di non interferire con i piani di Hood.Tant'é vero che Beauregard lo avrebbe fatto eccome,come mi accingo a riferire.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina n° 3

Messaggio  forrest il Mar 16 Mar 2010 - 23:35

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Quarta Puntata-Wheeler e Forrest

Messaggio  forrest il Mer 17 Mar 2010 - 0:03

Beauregard approvò la decisione di spostare la base logistica da Jacksonville a Tuscumbia,sulla riva meridionale del fiume Tennessee(vedere cartina n°3);che Beauregard avesse l'autorità per opporsi a questo cambio di base,lo dimostra il fatto che 20 giorni + tardi avrebbe vietato a Hood di spostare la base da Tuscumbia a Purdy.Ma non precorriamo i tempi.Tuscumbia si trovava lungo i binari della "Memphis & Charleston R.R.";i rifornimenti arrivavano a Tuscumbia dapprima risalendo la "Mobile & Ohio R.R."fino a Corinth,per poi imboccare la "Memphis & Charleston R.R. " fino a Tuscumbia(vedere cartina n° 4).A Hood era stato assicurato che le 2 ferrovie erano in buone condizioni.Ma purtroppo le cose sarebbero andate diversamente.Beauregard prese un'altra decisione discutibile,sottraendo a Hood il Corpo del Gen.Wheeler(ad eccezione della Div.Jackson),destinato a proteggere la Georgia dalle orde di Sherman.Al suo posto,Beauregard assegnò all'Armata del Tennessee il Corpo del Gen.Forrest.Anche se questo cavalleggero era ormai diventato una leggenda,nelle settimane che seguirono non si sarebbe dimostrato all'altezza della sua fama.Così come un altro celebre cavalleggero sudista,JEB Stuart,Forrest brillava quando si trattava di eseguire raids indipendenti a medio e largo raggio,ma quando doveva agire agli ordini di un superiore,e doveva coordinare le sue azioni con quelle degli altri reparti di un'Armata,lasciava alquanto a desiderare.La sua mediocre "performance"durante la Campagna del Tennessee fece il paio con quella disastrosa di JEB Stuart durante la Campagna del Maryland,2 anni prima.Con conseguenze altrettanto rovinose.Il 23 Ottobre l'Armata del Tennessee lasciò Gadsden,e si mise in marcia verso Guntersville.Continua.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Quinta puntata-lo spostamento verso Ovest

Messaggio  forrest il Mer 17 Mar 2010 - 14:44

In marcia verso Guntersville,Hood apprese che Forrest non avrebbe potuto unirsi a lui a breve termine,trovandosi centinaia di km + ad ovest,impegnato in un raid dalla dubbia utilità strategica contro Johnsonville,sulla riva occidentale del Tennessee.Di questo fatto,evidentemente,Beauregard non aveva tenuto conto.Forse non ne era neppure al corrente.Il che sarebbe ancora + grave,dal momento che la sua nuova carica lo rendeva responsabile del Dipartimento comandato dal Gen.Taylor,da cui Forrest dipendeva.E prima di privare Hood della cavalleria di Wheeler,avrebbe dovuto accertarsi di dove Forrest in quel momento si trovasse ,e di cosa stesse facendo.Non volendo inoltrarsi in Tennessee senza un'adeguata cavalleria ad aprirgli la strada e a proteggere le salmerie,Hood decise di spostarsi 130 km + ad ovest,seguendo la riva meridionale del fiume Tennessee fino a Tuscumbia.Questa scelta era giustificata da 4 motivi validi:1)Hood si sarebbe avvicinato a Forrest.2)Sia a valle che a monte di Tuscumbia erano presenti dei banchi di sabbia(Muscle Shoals e Colbert Shoals)che avrebbero impedito alle navi cannoniere nordiste di disturbare l'attraversamento del fiume.3)A Tuscumbia esisteva un ponte ferroviario,ancora parzialmente agibile,che i confederati avrebbero potuto utilizzare,unitamente al ponte di barche,per attraversare il fiume.4)Tuscumbia,come ricordato nella puntata precedente,era la base logistica scelta qualche giorno prima;l'Armata avrebbe potuto ricevere direttamente tutti i rifornimenti necessari prima d'intraprendere l'offensiva verso Nord.Haimé,quando Hood arrivò a Tuscumbia,apprese che la ferrovia "Memphis & Charleston"era fuori uso per un tratto di 24 Km,da Cherokee Station a Tuscumbia.(il Professor Luraghi scrive che Cherokee St. distava da Tuscumbia 15 km,in realtà si trattava di 15 MIGLIA,vale a dire 24 km.)I rifornimenti pertanto,trasportati sui calessi lungo una strada in pessime condizioni,arrivavano col contagocce.Incredibimente,qualche storico prevenuto,come Wiley Sword,anche di questo grave pasticcio ha incolpato Hood.Ma quel tratto di ferrovia si trovava all'interno del Dipartimento comandato dal Gen.Taylor;sarebbe spettato a lui fare in modo che venisse rimessa in funzione.Hood lo aveva avvisato,il 20 Ottobre,che l'Armata del Tennessee avrebbe fatto di Tuscumbia la propria base logistica.E il diretto superiore di Taylor,che avrebbe dovuto sorvegliare il suo operato,era Beauregard,la cui nuova carica era stata istituita proprio allo scopo di coordinare le operazioni di Taylor e Hood.Hood fece buon viso a cattivo giuoco,abituato forse,ormai,ad essere vittima di veri e propri boicottaggi.Il 29 Ottobre il Corpo di S.D.Lee attraversò il Tennessee ,portandosi sulla riva settentrionale,e occupando Florence.Continua.P.S. Mi sono accorto che la foto della cartina che mostra le ferrovie "Mobile & Ohio "e "Memphis & Charleston" é venuta male,ed i nomi sono illeggibili,quindi invierò ora una nuova foto.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cartina n° 4 ripostata.Vengono indicati anche Bridgeport e Stevenson

Messaggio  forrest il Mer 17 Mar 2010 - 15:06

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 17 Mar 2010 - 22:46

1- Cartine: risolto come ieri. Per ora la sera io sistemerò i problemi, ma sto cercando con forrest di risolvere la questione.

2- Spring Hill: lo spostamento della base a Tuscumbia non mi sembra così negativo, fu una scelta obbligata dato che da Jacksonville sarebbe stato impossibile operare. Era comunque noto che la Mobile & Ohio veniva interrota ad intermittenza da alcuni raid federali e anche che la Memphis & Charleston era messa male, ma non credo che i confederati potessero permettersi di mantenere operative al 100% contemporaneamente tutte le ferrovie anche se non utilizzate. Beauregard poté ordinare che venissero rese operative queste ferrovie solo quando Hood lo informò all'ultimo momento del cambiamento di piano. Da questo punto di vista solo Taylor può essere criticato perchè già all'inizio di ottobre ricevette comunicazione da Hood, il quale gli diceva che era opportuno sistemare la Memphis & Charleston (e quindi sapeva già che non era perfettamente in funzione) in previsione di un eventuale movimento verso il Tennessee. Non mi pare che questa cosa Hood la segnalò anche al suo superiore.
Poi, Beauregard non sapeva che Forrest aveva iniziato uno dei suoi raid, ma quando il 23 comunicò a Taylor di inviarlo all'Armata del Tennessee forse non venne capito, perchè Taylor non inoltrò l'ordine a Forrest per diversi giorni. Io non vedo tutti questi boicottaggi, vedo solo dei pasticci fatti da tutti. Taylor che non comunica con i suo ufficiali e il suo superiore, Hood che non comunica con Richmond e il suo superiore (e direi che non capisce neanche molto bene il territorio su cui vuole manovrare), Beauregard che non comunica con i suoi subordinati, Davis che non approva un piano che tempo prima aveva accennato lui stesso a grandi linee e che l'intenzione di attuarlo nel giro di qualche giorno gli era stata segnalata a Richmond (messaggio inviato da Hood il 19 al ministro della guerra e a Bragg). Non si salva nessuno, qui tutti hanno le loro colpe.
Infine, non mi ricordo su quale libro (cerco di ritrovarlo) o su quale memoria-lettera-dispaccio, ho letto che Hood decise di attraversare a Tuscumbia perchè il punto da lui scelto precedentemente era fortmente presidiato e non perchè non disponeva di cavalleria.

Ciao

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  forrest il Mer 17 Mar 2010 - 23:42

Ti garantisco che Hood,nelle sue Memorie,presentò come giustificazione per non aver attraversato il Tennessee a Guntersville,il fatto che Forrest non avrebbe potuto raggiungerlo a breve termine,e ciò avrebbe posto a repentaglio le sue salmerie,che si sarebbero trovate senza protezione..Tu stesso confermi che quando Beauregard privò Hood di Wheeler non sapeva dove fosse e cosa stesse facendo Forrest.A me questo sembra di una gravità inaudita,soprattutto considerando le accuse di superficialità e noncuranza che Beauregard avrebbe poi rivolto a Hood.Nelle sue Memorie Davis scrisse di aver appreso del cambiamento di piani solo il 24 Ottobre,e che ad informarlo fu un telegramma di Beauregard.Se Bragg era stato informato da Hood,evidentemente non aveva riferito nulla al Presidente,per quanto possa sembrare incredibile.In ogni caso,in questa circostanza,Davis non ebbe nessuna colpa,visto che il nuovo piano,nonostante la sua contrarietà,venne comunque attuato.Hood,fino a Spring Hill,non vedo quali pasticci abbia combinato.non spettava a lui assicurarsi che la ferrovia venisse riparata.A Spring Hill delle responsabilità nel fallimento finale le ebbe pure lui,non ci sono dubbi.Ma non precorriamo i tempi.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 17 Mar 2010 - 23:53

Non so se possa servire al resoconto, ma Beauregard chiedeva spesso a Kirby-Smith, rinforzi dal suo settore (un corpo o almeno una divisione), per le operazioni nel Cis-Mississippi.

Salutoni Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sesta puntata-Il piano viene modificato una seconda volta

Messaggio  forrest il Gio 18 Mar 2010 - 0:21

Il 31 Ottobre Beauregard arrivò a Tuscumbia,a quanto pare irritato per lo spostamento dell'Armata verso ovest.Reso necessario,va ricordato,dalla sua decisione di togliere a Hood la sua cavalleria,sostituendola con Forrest che ,alla prova dei fatti,in quel momento non era disponibile.Il 3 Novembre Hood e Beauregard s'incontrarono per la terza volta.Decisero che l'offensiva sarebbe iniziata 6 giorni dopo,il 9 Novembre.A causa dello spostamento verso ovest,l'Armata non si sarebbe + diretta verso Bridgeport e Stevenson,ma avrebbe marciato direttamente verso Nord,puntando su Columbia,e poi su Nashville.Ecco come Hood descrisse il suo piano nelle Memorie scritte 15 anni + tardi:"Intendevo marciare su Nashville,dove avrei sfamato l'Armata e avrei forse accolto nuove reclute.Ero convinto di poter realizzare quest'impresa,poi marciare verso nord-est,attraversare il fiume Cumberland in qualche punto ove le navi cannoniere nordiste non avrebbero potuto interferire;poi entrare in Kentucky,e prendere posizione col mio fianco sinistro presso Richmond(da non confondere con la capitale confederata N.D.R.)In questa posizione avrei potuto minacciare Cincinnati,e accogliere nuove reclute provenienti dal Tennessee e dal Kentucky,che in quel momento era segnalato + agitato ed ostile ai Federali che mai in precedenza."Il piano di Hood prevedeva poi di valicare gli Appalàchi e attaccare Grant a Petersburg.Poi,l'Armata del Tennessee e quella della Virginia,unite le loro forze,avrebbero marciato contro Sherman.Su questo piano si é sovente fatto del sarcasmo,facendo passare Hood per un megalòmane,se non per un pazzo.Lo stesso Presidente Davis,avvalendosi del senno di poi,scrisse che,pur dispiacendogli criticare la condotta "di questo valoroso e fedele soldato",il piano gli era subito parso "malconsigliato".Ma vediamo cosa scrisse a tale proposito il prestigioso Generale Wilson,comandante della cavalleria nordista che si oppose all'avanzata di Hood,nel suo libro di Memorie intitolato "Under the old flag":-"Per nostra fortuna,Hood perse un mese a Gadsden(evidentemente un lapsus di Wilson,Hood il mese lo perse a Tuscumbia,non a Gadsden N.D.R.)in attesa di munizioni,rifornimenti e reclute,mentre Forrest stava effettuando un insensato raid("senseless",é il termine usato da Wilson,N.D.R.) verso il fiume Cumberland.FURONO QUESTO RITARDO E QUESTO RAID CHE DIEDERO A THOMAS IL TEMPO DI RADUNARE LE SUE FORZE E DI ORGANIZZARE UNA EFFICACE DIFESA.Se Hood avesse attraversato subito con i suoi 3 Corpi di fanteria e la sua cavalleria,avrebbe travolto Thomas e avrebbe dilagato in Kentucky."-Comunque sia,Beauregard approvò anche questo piano.Come già ricordato,gli accordi presi tra lui e Davis prevedevano ch'egli potesse assumere in prima persona il comando delle operazioni quando presente.Ma Beauregard scrisse a Davis una lettera piena di elogi nei confronti di Hood,comunicando che,in considerazione del brillante comportamento tenuto fino a quel momento dal suo subordinato,aveva deciso di lasciare lui al comando dell'Armata.La marcia verso Nashville,dunque,avrebbe dovuto iniziare il 9 Novembre.Invece...Continua


Ultima modifica di forrest il Sab 20 Mar 2010 - 1:41, modificato 3 volte

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: I misteri di Spring Hill

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 21:19


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum