Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 1 Mag 2010 - 11:23

Come avete potuto vedere dalle copertine del forum di aprile e maggio 2010, 150 anni fa si tenevano le convention dei due principali partiti americani nella corsa alla presidenza. Direi che è una buona opportunità per chi abbia qualcosa da dire al riguardo di raccontare qualcosa e discuterne. Un punto di discussione potrebbe essere la rottura nel partito democratico che portò a Charlseton alla vera e propria divisione in due comitati dei membri del partito. Qualche storico (mi pare McPherson) ritiene questa rottura deliberatamente provocata dai cosiddetti "Fire-eater" per far degenerare la già grave situazione e portare inesorabilmente gli stati del Sud alla rottura con l'Unione. Cosa ne dite? Qualsiasi altra curiosità o aneddoto riguardo questi episodi sono benvenuti.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 1 Mag 2010 - 15:58

La Convention del partito Democratico tenuta a Charleston fu una grande opportunità perduta per l'USA di derimere le controversie allora esistenti nel predetto partito, e a farne le spese purtroppo fu tutto il paese.
Innanzi tutto, la scelta di scegliere la città di Charleston per la Convention democratica,a mio avviso,fu una scelta poco felice. In quella zona c'era un sentimento filo-schiavista troppo aggressivo,Charleston era la città di Calhoun,l'acceso sostenitore dei diritti degli Stati e di altri accesi estremisti Sudisti, pertanto,come luogo per farci un congresso di partito dove gli animi erano già surriscaldati,deponeva male. Forse se la corrente capeggiata da Stephen Douglas, il quale rimaneva sempre un moderato, avesse vinto la Convention, si poteva sperare di continuare ad avere un grande partito democratico valido sia al Nord,all'Ovest che al Sud.Altrimenti, ci voleva un candidato di compromesso con un programma poco impegnativo.
I delegati del Sud più oltranzisti dell'Alabama e della Carolina del Sud e di altri Stati meridionali non vollero accettere i piani di Douglas e abbandonarono la riunione.Si arrivò alla scissione e la Convention si riunì in due assemblee separate. I radicali del Sud scelsero come candidato alla presidenza John C. Breckinridge e i loro oppositori scelsero Douglas. Il significato di tale scissione avrebbe prodotto un effetto più grande e forse i delegati in quel momento non si resero perfettamente conto di quanto era realmente successo con detta scissione e quello che tale gesto avrebbe provocato nell'immediato futuro. Non si trattava solo che i democratici sarebbero andati incontro ad una sicura sconfitta alle elezioni presidenziali;si trattava invece di un'altra rottura del delicato equilibrio che esisteva in quel momento tra il Nord e il Sud.
Il fatto che sette stati del profondo Sud uscìrono dalla Convention, perché rifiutarono di accettare Stephen Douglas come loro candidato alla presidenza, potrebbe rappresentare già il primo vero atto di secessione.
Per alcuni storici la Convenzione Democratica del1860 a Charleston è stato il preludio alla "secession winter" del 1860-1861: qualsiasi meridionale che non aveva accettato Stephen Douglas come il candidato del partito democratico non avrebbe mai accettato Abraham Lincoln come Presidente degli Stati Uniti.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2468
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 60
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  R.E.Lee il Lun 3 Mag 2010 - 10:53

P.G.T. Beauregard ha scritto:".... Qualche storico (mi pare McPherson) ritiene questa rottura deliberatamente provocata dai cosiddetti "Fire-eater" per far degenerare la già grave situazione e portare inesorabilmente gli stati del Sud alla rottura con l'Unione. Cosa ne dite? Qualsiasi altra curiosità o aneddoto riguardo questi episodi sono benvenuti.

Ciao,
Beauregard

Confermo quanto asserito da Beauregard,
lo storico McPherson pèrora questa teoria anche nel documentario "le battaglie della guerra civile". Secondo lo storico in questione furono i mangiafuoco del sud a prendere il sopravvento e furono sempre loro a far sì che fort Sumter venisse bombardato, dando di fatto, il via alla guerra. Alcuni stati trà i quali la Virginia ed il Nord Carolina non avevano aderito ancora alla secessione, sempre secondo McPherson il portare la situazione ad un punto di "non ritorno", servì a far sì che gli esitanti, si schierassero dalla parte della confederazione. C'è da aggiungere che questa teoria che porta avanti il McPherson, non è stata da lui partorita. altri storici in precedenza l'avevano pèrorata. Secondo me però, come in tutte le teorie, anche questa presenta alcune falle.....

lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  Ospite il Lun 3 Mag 2010 - 12:17

Effettivamente, vista in questi termini, sembrerebbe quasi la "pezza a colori" adatta per mostrare che l'Unione è stata trascinata con l'inganno in un conflitto che non voleva. Sembra davvero più un qualcosa partorito dal senno del poi per far quadrare più elementi in un'ottica dicotomica.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  R.E.Lee il Lun 3 Mag 2010 - 14:41

Caro Comandante,
è quasi inutile aggiungere che McPherson è ritenuto uno storico con orientamenti filonordisti...


Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3943
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  Ospite il Lun 3 Mag 2010 - 16:44

Ah...ecco, un pò come leggere i Tex che argomentano sulla Guera Civile allora...eheh

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le convention dei partiti Democratico e Repubblicano del 1860

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum