Situazione attuale

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Situazione attuale

Messaggio  Capt. Patrick M.Griffin il Ven 7 Nov 2008 - 22:05

A quanto ne sapete nel sud attuale degli Usa sono ancora presenti sentimenti indipendentisti dal governo di Washington?
Se questi sentimenti sono presenti in Italia (anche se in modo poco rilevante) mi smebra strano che un evento cosi sentito come la guerra civile sia stato dimenticato.....
W i Csa Very Happy

Tenente Valerio Like a Star @ heaven


Ultima modifica di Valerio_rebel il Sab 8 Nov 2008 - 16:51, modificato 1 volta
avatar
Capt. Patrick M.Griffin
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.10.08
Età : 29
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Ospite il Ven 7 Nov 2008 - 23:01

Tu cosa dici?

http://www.newconfederacy.com/confedcn.htm

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mar 11 Nov 2008 - 17:28

In america esistono tante associazioni che si dichiarano la futura Confederazione. Esistono i Southern Party in molti stati, ogni tanto si tengono congressi e vengono fatte revisioni di costituzioni ma penso che non esista un unico grande movimento confederato.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2800
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 11 Nov 2008 - 22:47

Non sono stato abbastanza negli Stati Uniti per conoscere quali sentimenti abbiano i sudisti attuali, senz'altro nella loro cultura la storia della Confederazione e' ben radicata, e si osserva ovunque, ma quanto ancora lo sia nelle loro anime, e' tutto da vedere. Esistono molte associazioni e movimenti, ma il cittadino comune, non penso voglia oramai una nuova secessione.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3247
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Ospite il Mer 12 Nov 2008 - 18:04

Questione interessante. La "Lost Cause", ha avuto vari esiti negli abitanti del Sud che ad oggi, in qualche modo, ancora la sentono. Non desidero semplificare l'argomento in maniera banale, ma tanto per rendere l'idea, credo che si possano evidenziare gli stati d'animo dei sudisti di oggi in tre motti.
C'è chi sente la Lost Cause come una nobile eredità, derivata dagli antenati che hanno combattuto - e con coraggio splendido - per un'idea che credevano di rinnovamento. Questa eredità viene tramandata con la memoria nel presente. Non so se questa sia la porzione più ampia dei sudisti di oggi, ma di sicuro è quella che rappresenta la parte migliore di essi. Costoro possono riunirsi nella categoria "Heritage, not hate".
C'è invece -nella società ancor oggi profondamente religiosa del Sud - chi vive la Lost Cause come una prova imposta dal Signore al suo popolo eletto. Come ho già ricordato in un mio precedente intervento, era quella del Sud una società che aveva trovato nei versi della Genesi (9,25-27) la giustificazione ideologica alla pratica della schiavitù. Questo sentimento si è tradotto nella convinzione della superiorità morale delle vittime sudiste rispetto a quelle nordiste, e l'accettazione delle sofferenze e delle umiliazioni subìte dal Sud, in vista di un futuro riconoscimento che riscatti quei patimenti con il premio del favore del Signore (di qualsiasi cosa si tratti, dalla tranquilla prosperità, alla molto più problematica supremazia). Raccogliamo questi nel verso di John Donne - "Therefore He may raise, God throws down" (poichè per poter sollevare, il Signore abbatte).
C'è infine chi vive la Lost Cause con desiderio di rivalsa nei confronti dell'aggressore, che spesso confina con la rabbia e la sete di vendetta. La frustrazione della sconfitta, tramandata da una memoria offuscata, da uno sguardo non lucido della Storia, si è qui trasformata in un rigido tradizionalismo fine a se stesso, chiuso al mondo e alle diversità, che trova nel razzismo il suo sfogo naturale. Quello che fu un fenomeno minoritario ai tempi della guerra civile nel Sud - il razzismo, appunto - per questi soggetti, diventa il motivo, il mezzo di esprimere il proprio rifiuto nei confronti di un mondo affatto diverso dalle loro idee. Si può intravedere in questo rancore, uno dei motivi fondanti dello stesso Ku Klux Klan. Possiamo racchiuderli nel motto "South Will Raise Again".
Un'eredità distorta e invilita di quella che fu la Confederazione.


Ultima modifica di Jubal Anderson Early il Gio 13 Nov 2008 - 0:16, modificato 3 volte

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 12 Nov 2008 - 19:51

Già il Ku Klux Klan, il primo fra tutti a infangare l'immagine della Confederazione. La scorsa settimana ho visto su una pagina di giornale un articolo legato al razzismo e le elezioni negli USA. Due pagine tapezzate di bandiere confederate e membri del Ku Klux Klan e questo mi ha dato molto fastidio.... Non sono pochi quelli che, anche negli Stati Uniti, collegano gli ideali sudisti a quelli del Ku Klux Klan. Anche questo è un'aspetto importante da tenere a mente riguardo la situazione attuale dei movimenti sudisti perchè spesso i movimenti politici, le associazioni storiche e culturali vengono considerate le divulgatrici di idee totalmente estranee.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2800
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  forrest il Gio 13 Nov 2008 - 0:29

Ho scelto come pseudonimo Forrest,solamente su questo Forum,mentre su tutti gli altri forum ai quali partecipo il mio nick è Pickett,perchè usare il nome del fondatore del Klan potrebbe darmi delle noie.Ma ora sento offendere il Klan anche qui,e non capisco.Il Klan nacque per opporsi all'occupazione militare nordista,non certo per dare la caccia ai negri,come si vorrebbe far credere.Commise degli eccessi,certo,ma quale movimento di resistenza e di guerriglia contro lo straniero occupante non si é macchiato di tali eccessi?Però quando a commettere atti di violenza,magari sparando nel mucchio, sono organizzazioni di sinistra,preferibilmente del Terzo Mondo,è sempre pronta una giustificazione,se non addirittura un plàuso. Il Klan,piaccia o non piaccia,é stata l'unica organizzazione che abbia combattuto veramente ,e non solo a chiacchere,per i diritti del Sud ,dalla fine della Guerra Civile ad oggi.Se giudicate negativamente la parentesi storica della Confederazione fate benissimo a insultare il Klan,ma se siete,come mi era sembrato di capire,filo confederati come me,i vostri insulti non li capisco proprio,anzi,mi sbalordiscono.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 13 Nov 2008 - 0:50

Forrest, in qualita' di fondatore del Klan il tuo disappunto e' legittimo..........a parte gli scherzi, il Klan fondato proprio dal mio idolo come opposizione all'occupazione nemica è ormai legato dopo 140 anni solamente alle parole razzismo e violenza, la stessa sorte toccata alla nostra Confederazione per quanto riguarda la schiavitu'. Questo non deve esimerci da deprecare e condannare gli atti di violenza che commisero, pero' il risultato e' che, una volta di piu', la storia che insegnanti e media ci propinano e' distorta. Ingenuamente voglio pensare che sia per ignoranza e non per un preciso disegno.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3247
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  forrest il Gio 13 Nov 2008 - 1:00

Io sono convinto che sia proprio per un preciso disegno.Ma almeno noi non caschiamoci,perbacco...
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Ospite il Gio 13 Nov 2008 - 1:41

Non ho insultato nessuno nel mettere in rilievo che il razzismo fu una componente innegabile, connaturata al Klan. Io difendo la bandiera confederata, per gli ideali che ha rappresentato a suo tempo, e che per me rappresenta ancor oggi. Mi auguro comprenderete il mio punto di vista, se dico che non mi riconosco nelle gesta dei cavalieri bianchi.
Il Sud ha subìto soprusi tremendi nel periodo della Ricostruzione - come non fossero già bastati quelli durante la guerra. La risposta del Klan a questi soprusi fu semplicemente inaccettabile. Non vedo possibili mistificazioni in tutto questo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  forrest il Gio 13 Nov 2008 - 1:49

Io invece nei cavalieri bianchi mi riconosco al 100%.The klan is here!
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 13 Nov 2008 - 17:29

Sono completamente d'accordo con Cheatham. La gente non conosce il Klan fondato da Forrest 150 anni fa, conosce un'organizzazione che si è appropirata di simboli con dei significati e li usa per le sue attività dandogli alto valore che non gli rende giustizia. Poi quello fondato da Forrest, anche non conoscendo la storia del Klan, non è sicuramente quello che esiste ora. I veri valori con cui fu fondato non penso siano rimasti e se non sbaglio già Forrest lo notò e ne ordinò la sopressione. Oggi e allora il Klan ha avuto le sue buone o cattive ragioni per esistere però secondo me non va mischiato con gli ideali di una nazione e il significato di una bandiera.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2800
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Ospite il Ven 14 Nov 2008 - 1:09

Jubal Anderson Early ha scritto:
Non ho insultato nessuno nel mettere in rilievo che il razzismo fu una componente innegabile, connaturata al Klan. Io difendo la bandiera confederata, per gli ideali che ha rappresentato a suo tempo, e che per me rappresenta ancor oggi. Mi auguro comprenderete il mio punto di vista, se dico che non mi riconosco nelle gesta dei cavalieri bianchi.


L'intento ironico della seconda frase non è stato colto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Yamato-Stuart il Ven 14 Nov 2008 - 20:20

Ma lasciamo stare stare il KKK............. "l'uomo della strada" se lo conosce è solo perchè ha visto il film Mississipi burning!!!

Piuttosto secondo voi quando è avvenuto il salto della barricata o meglio quando gli stati sudisti sono passati da democratici a repubblicani? questa, per me, può essere una chiave di lettura per capire la situazione attuale.
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 14 Nov 2008 - 23:28

YAMATO ha scritto:Ma lasciamo stare stare il KKK............. "l'uomo della strada" se lo conosce è solo perchè ha visto il film Mississipi burning!!!

Piuttosto secondo voi quando è avvenuto il salto della barricata o meglio quando gli stati sudisti sono passati da democratici a repubblicani? questa, per me, può essere una chiave di lettura per capire la situazione attuale.

Sì bella domanda me lo stavo chiedendo proprio l'altro giorno. Magari qui qualcuna saprà illuminarmi su questo fatto. Very Happy

Ciao,
Beauregard
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2800
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  forrest il Sab 15 Nov 2008 - 0:06

Il partito repubblicano e quello democratico attuali non hanno nulla a che vedere con quelli del 1860.Per cui non si può parlare di nessun "salto di barricata."
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Yamato-Stuart il Sab 15 Nov 2008 - 14:15

Ovviamente è passato del tempo e alcune cose sono cambiate tuttavia le principali caratteristiche sono rimaste:

partito repubblicano: isolazionista e protezionista; oggi come allora


partito democratico: più "internazionalista", esportatore di "democrazia" quindi, contrariamente a quanto pensano molti, guerrafondaio. Analizziamo i principali conflitti:

I GM 28° Woodrow Wilson 1913 - 1921 democratico

II GM 32° Franklin D. Roosevelt 1933 - 1945 democratico

GUERRA DI COREA 33° Harry S. Truman 1945 - 1953 democratico

GUERRA IN VIETNAM 35° John F. Kennedy 1961 - 1963 democratico
36° Lyndon B. Johnson 1963 - 1969 democratico

GUERRA NEI BALCANI 42° William J. Clinton 1993 - 2001 democratico


GUERRA IN IRAQ 41° George Bush 1989 - 1993 repubblicano 43° George Walker Bush 2001 - 2008 repubblicano (questa dovrebbe essere l'eccezione che conferma la regola)


Ovviamente negli anni che interessano a noi al Nord comandavano le lobby protezioniste molto "repubblicane" al Sud si viveva col commercio internazionale molto "democratico" .
Considero la mia domanda ancora valida.
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Partiti Usa

Messaggio  Capt. Patrick M.Griffin il Lun 17 Nov 2008 - 21:38

L'eccezzione che conferma la regola non e rappresentattiva del partito.....ma di una famiglia..... ahahahahahah e cmq spero che Obamo sia allora il primo democratico non guerrafondaio rimane da sperare solo questo......

Capitano Valerio Like a Star @ heaven
avatar
Capt. Patrick M.Griffin
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.10.08
Età : 29
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Yamato-Stuart il Lun 17 Nov 2008 - 23:18

Stai tranquillo che Barack Hussein Obama II sta già preparando lo staff-amministrazione per fare la guerra anche ai talebani-pakistani.............
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Ospite il Lun 17 Nov 2008 - 23:24

Capisco il senso della tua domanda, Yamato. Solo che non è facile trovare una risposta convincente. Provo a formulare.
Che quello democratico, fino a un certo momento, fosse il partito "sudista" è un dato di fatto. Se controlliamo i risultati elettorali delle elezioni del 1924, notiamo che il confine fra gli Stati sostenitori di Davis (candidato democratico) e quelli di Coolidge (candidato repubblicano), coincide virtualmente con il confine della Confederazione: gli Stati del Sud, compatti per Davis (una volta ancora Smile , anche se con un omonimo), il resto della nazione per Coolidge. A parte questa curiosità, la possibile svolta, si ebbe durante i mandati di Harding, Coolidge e Hoover, e i loro maldestri, se non inesistenti, tentativi di reazione alla crisi economica culminata nell'ottobre del 29. Delusione per il Trattato di Versailles (che ignorò i 14 punti di Wilson), ristagno economico, impreparazione a gestire il ruolo di potenza mondiale a cui la Storia aveva improvvisamente chiamato gli Stati Uniti, portarono a favorire politiche isolazioniste e protezioniste, propugnate dai repubblicani al potere. A questi problemi, si aggiunse il conflitto montante fra popolazione rurale, di etnia anglosassone e religione protestante, con le classi dominanti di intellettuali, politici ed economisti cittadini, cosmopoliti per formazione e pensiero.
Sono gli anni in cui il Ku Klux Klan imperversa con le sue violenze (specie fra il 1924 e il 1926), contando circa 5 milioni di aderenti sparsi per il paese. Sono gli anni dove con maggiore frequenza vengono linciati i negri, e dove gli ebrei sono accusati di detenere segretamente le redini della nazione.
Non proprio un bel periodo, insomma.
In breve, le fasce deboli della società US (Sud in primis, ancora ferito da guerra civile e ricostruzione), sentendosi minacciate, si schierarono con chi sembrò loro offrire maggiori garanzie. Iniziarono a votare repubblicano anche in reazione alle politiche riformiste di Wilson, e per gli effetti a medio termine della mancanza di una politica di smobilitazione dei 4 milioni di soldati americani che combatterono nella Prima Guerra Mondiale, e si ritrovarono a casa senza soldi o quasi, senza alcun beneficio, e con un futuro senza garanzie. Ma i presidenti repubblicani quali Harding, Coolidge e Hoover non garantirono nessuno se non loro stessi e i loro soci in affari.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Yamato-Stuart il Mar 18 Nov 2008 - 22:41

Notevole, davvero notevole...............come al solito!
guardando tutte le cartine delle presidenziali americane è proprio così. Aggiungerei anche una questione "generazionale" avvenuta negli anni '60 che a portato alla svolta di Regan dal 1980, la chiave del ribaltone penso stia anche qui ma è davvero complesso trovare una chiave di lettura.........
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SU FACEBOOK la CSA

Messaggio  LEWIS A. ARMISTEAD il Dom 1 Feb 2009 - 21:45

Salve a tutti,

andando un po' in giro per facebook, mi sono imbatutto su questo gruppo

Confederate States of America C.S.A.


E cosi' mi e' venuta un'idea...se ci fosse un gruppo nostro su facebook?
avatar
LEWIS A. ARMISTEAD
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 120
Data d'iscrizione : 23.01.09
Località : Venesia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

P. G. T. Beauregard

Messaggio  LEWIS A. ARMISTEAD il Dom 1 Feb 2009 - 21:49

Adesso guardando c'e' anche un gruppo fab di Beauregard

P. G. T. Beauregard
avatar
LEWIS A. ARMISTEAD
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 120
Data d'iscrizione : 23.01.09
Località : Venesia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Gruppo su facebbok

Messaggio  Capt. Patrick M.Griffin il Dom 1 Feb 2009 - 22:07

Caro Armistead mi ci sono iscritto ankio.... ottima idea se abbiamo tutti un profilo perchè no? Very Happy
avatar
Capt. Patrick M.Griffin
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.10.08
Età : 29
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  LEWIS A. ARMISTEAD il Dom 1 Feb 2009 - 22:30

Capt. Patrick M.Griffin ha scritto:Caro Armistead mi ci sono iscritto ankio.... ottima idea se abbiamo tutti un profilo perchè no? Very Happy

Capitano Griffin

ti sei iscritto su tutte e due?

io per il momento sono sul secondo.....il primo voglio guardarlo meglio .... Very Happy
avatar
LEWIS A. ARMISTEAD
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 120
Data d'iscrizione : 23.01.09
Località : Venesia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Situazione attuale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum