Servizio sanitario.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Servizio sanitario.

Messaggio  14th Louisiana il Mer 2 Giu 2010 - 17:34

Salve,

Il sistema sanitario nella guerra civile americana raggiunse livelli di efficienza molto elevati e furono sperimentati per la prima volta durante questo conflitto metodi di cura innovativi.

Chi volesse approfondire l’argomento può leggere questo articolo ( http://www.rievocazioni-guerra-civile.it/ita/contributi.php#cosentino ) e dare un’occhiata alle foto ( http://www.rievocazioni-guerra-civile.it/ita/foto.php?album=rivoli-2010 ) della simulazione di estrazione di proiettile ( in questo caso una palla ) da noi recentemente effettuata.
avatar
14th Louisiana
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 102
Data d'iscrizione : 04.09.08
Età : 34
Località : Veneto

Vedi il profilo dell'utente http://www.rievocazioni-guerra-civile.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 2 Giu 2010 - 19:55

Bella la simulazione dell'estrazione del proiettile. Era un nemico o un soldato della sua compagnia, tenente Niccolò? Very Happy

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3247
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Lun 12 Set 2011 - 0:26

Signori buongiorno

Il servizio sanitario era carente, si effettuavano molte amputazioni e la mortalità fra i degenti era altissima,
a causa delle infezioni.

Come anestetico si usava il cloroformio,,usato per la prima volta dallo scozzese James Young Simpson nel 1847, e come calmante il Laudano ( soluzione vinosa di oppio con spezie, per mitigare il cattivo sapore dell’oppio)

I servizi igienici erano posti vicino ai campi e la disinfezione non era praticata.

I medici facevano ciò che potevano e sapevano.

Comunque in quegl’anni la Medicina stava facendo passi da gigante: l’ungherese Ignaz Philipp Sommelweis (1818-1865) aveva scoperto che bastava lavarsi le mani per ridurre l’incidenza
della setticimia, il Chimico francese Louis Pasteur ( 1822-1895) con “Teoria dei germi” del 1857 dimostrava
che i microbi, veicolati dall’aria, erano la causa delle infezioni.

Il Chirurgo inglese Joseph Lister (1827-1912), nel 1865 usando acido fenico, come disinfettante, determinava una netta diminuzione della mortalità a seguito degli interventi chirurgici.

Non possiamo incolpare i medici sudisti o nordisti, la Scienza ha tempi di acquisizione più lunghi rispetto all’Arte


N.B.

Durante la Guerra ai medici dell’Unione fu impartita l’istruzione che i feriti confederati fossero trattati con umanità e curati nel miglior modo possibile.
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Mer 14 Set 2011 - 23:09

Signori buonasera,

Alcune considerazioni sulle cure mediche nella ACW.

God’s own medicine (Medicina di Dio).

Nel 1853 Alexander Wood inventò la siringa ipodermica, e, con tale mezzo cominciò a somministrare
una sostanza estratta dall’oppio nel 1804 da Armand Sèquin. A cui, lo stesso scopritore, diede il nome di morfina, in onore del dio greco del sonno “Morfeo”.

La morfina si affermò come farmaco, per mitigare i dolori delle ferite e delle operazioni chirurgiche,
Fu largamente impiegata durante la ACW e denominata appunto : “ Medicina di Dio” .

In un primo tempo , per alcune scuole di pensiero, l’iniezione sembrò un modo per evitare l’assuefazione,
purtroppo smentita dai fatti; si calcola che dai 40.000-45.000 reduci diventarono morfinomani, tanto
che si coniò un nuovo termine “Soldier’s disease” La malattia del soldato.

Fu solo verso il 1880 che la Medicina americana condannò l’uso voluttuario dell’oppio e dei suoi derivati.

Reumatologia

Weir Mitchell , durante la ACW osservò, cha a seguito da ferite d’arma da fuoco, molti militari avevano riportato delle lesioni delle vie nervose.

Weir diede un impulso alla reumatologia. Le malattie reumatiche interessano ossa, articolazioni e muscoli, ma anche gli organi interni: come: cuore, cervello i nervi, etc.

Del laudano come già detto, se ne fece largo uso per curare i disagi psicologici e le tensioni da battaglia “Combat Stress Reactions”, purtroppo anche questo farmaco dà assuefazione

Cordialmente

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Iced Earth il Gio 15 Set 2011 - 0:26

HARDEE ha scritto:Signori buongiorno

Il servizio sanitario era carente, si effettuavano molte amputazioni e la mortalità fra i degenti era altissima,
a causa delle infezioni.

Come anestetico si usava il cloroformio,,usato per la prima volta dallo scozzese James Young Simpson nel 1847, e come calmante il Laudano ( soluzione vinosa di oppio con spezie, per mitigare il cattivo sapore dell’oppio)

I servizi igienici erano posti vicino ai campi e la disinfezione non era praticata.

I medici facevano ciò che potevano e sapevano.

Comunque in quegl’anni la Medicina stava facendo passi da gigante: l’ungherese Ignaz Philipp Sommelweis (1818-1865) aveva scoperto che bastava lavarsi le mani per ridurre l’incidenza
della setticimia, il Chimico francese Louis Pasteur ( 1822-1895) con “Teoria dei germi” del 1857 dimostrava
che i microbi, veicolati dall’aria, erano la causa delle infezioni.

Il Chirurgo inglese Joseph Lister (1827-1912), nel 1865 usando acido fenico, come disinfettante, determinava una netta diminuzione della mortalità a seguito degli interventi chirurgici.

Non possiamo incolpare i medici sudisti o nordisti, la Scienza ha tempi di acquisizione più lunghi rispetto all’Arte


N.B.

Durante la Guerra ai medici dell’Unione fu impartita l’istruzione che i feriti confederati fossero trattati con umanità e curati nel miglior modo possibile.

Tutto vero, ma se ben ricordo ad una puntata di Superquark veniva descritta, che nelle guerre napoleoniche, che l'amputazione anche per ferite lievi era considerata una sorta di panacea e praticamente l'unica applicabile sui campi di battaglia, dove ambienti sterili non se ne potevano trovare...
Addirittura alcuni medici magnificavano di riuscire a fare amputazioni così precise e veloci che non solo riuscivano a ridurre il dolore e i tempi di degenza del paziente (ancorchè poi diventasse inabile) ma riuscivano a farnbe in stile catena di montaggio in cui un solo medico assistito da più barellieri riusciva a fare il tutto praticamente senza muoversi e a perdere energie...

Ovviamente sullo shock emotivo dei poveretti a cui questo servizio doveva essere praticato caliamo un velo pietoso...
avatar
Iced Earth
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 26.07.11
Età : 39
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Gio 15 Set 2011 - 10:49

Ciao Iced Earth

Tu ti riferisci alla “amboulances volantes” praticamente il “pronto soccorso”.
Questo sistema fu organizzato dal medico della Grande Armée Dominique Jean Larrey , capo dei Servizi sanitari. Lui stesso eseguì in un giorno, alla battaglia della Mokowa, 200 amputazioni.

Ho letto : che la Guerra madre di tutte le malattie é nel contempo scuola di chirurgia.

I medici facevano ciò che potevano e sapevano. Credo che il progresso della medicina sia difficile; pensa che lo stetoscopio, inventato da René Théophile Laennec (1781-1826), nel 1860 era ancora considerato, da molti medici, uno strumento ridicolo introdotto da un musicista , Laennec era un provetto suonatore di flato.

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Gio 15 Set 2011 - 14:07

Buongiorno
In europa ai tempi di Solferino e San Martino
si riteneva che il 10/12 pct dei feriti morissero
entro pochi giorni dalla battaglia, e che altrettanti
morissero entro 1 anno. non credo che i dato della GCA
siano stati diversi.
Ovviamente queste valutazione erano spannometriche
perchè studi statistici seri erano molto lontani dal divenire
Saluti
Rossetti Bruno
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 517
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  PIERPAOLO il Gio 15 Set 2011 - 20:32


PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Generale Meade il Ven 16 Set 2011 - 10:29

ROSSETTI BRUNO ha scritto:Buongiorno
In europa ai tempi di Solferino e San Martino
si riteneva che il 10/12 pct dei feriti morissero
entro pochi giorni dalla battaglia, e che altrettanti
morissero entro 1 anno. non credo che i dato della GCA
siano stati diversi.
Ovviamente queste valutazione erano spannometriche
perchè studi statistici seri erano molto lontani dal divenire
Saluti
Rossetti Bruno

Anche io concordo con queste valutazioni. La cifra di 600.000 mila morti, di cui più della metà morti solo per malattia, non può essere veritiera. Pur considerando i vari feriti gravi e i molti invalidi cui furono amputati gli arti, molti di quelli che nei bollettini di guerra risultarono feriti, probabilmente morirono in seguito alle ferite riportate ma non vennero considerati nel calcolo complessivo delle perdite.

Mede
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3979
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Ven 16 Set 2011 - 12:38

Signori buongiorno,
con il 1800 cambia la logica della guerra, dà più nocumento ferire il nemico che l'ucciderlo, naturalmente i soldati sparavano per uccidere.

Il ferito occorre , raccoglierlo, trasportarlo, operarlo, curarlo e questo significa : cavalli, carri, treni, medicinali e capitali, il caduto lo seppellisci ed è tutto finito.

Lo so che sto scrivendo cose terribili, ma credo che corrisponda a verità.

Poi il ferito può tornare a casa e durante la convalescenza raccontare, la “radio fante” è da sempre un’arma micidiale.

I chirurghi non effettuavano più la cauterizzazione, dopo le amputazioni, da quando il chirurgo Ambroise Paré (1510-1590), “Premier chirurgien du Roi “, aveva introdotto la tecnica della legatura dei vasi sanguigni, ma per ciò che concerneva l’igiene i chirurghi ritenevano (ancora nel 1860-65) che tutto il sangue fosse uguale, pertanto non si lavavano le mani, né gli strumenti chirurgici, con le conseguenze che si possono immaginare.

Non colpevolizzo i medici; ribadisco che facevano ciò che potevano e sapevano.

Per sterilizzare si può usare l’acqua di calce, oppure la cenere di legno dibattuta in acqua, il sapone o tutto ciò che produce un ambiente basico, quindi germicidao, oppure l'acqua bollente, alla meno peggio liquori ad gradazione alcolica...

Non usavano questi semplici rimedi, perché non li conoscevano.

E’ interessante il contrasto fra le tecniche mediche, che si stavano sviluppando in modo frenetico [il 1800
è un secolo importantissimo per la Medicina] e che nel contempo ignoravano (non tutti) le più semplici regole igieniche.

Cordialmente

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Sab 17 Set 2011 - 18:58

Signori.

In allegato la fotografia di una sala operatoria, il chirurgo in piedi si accinge ad effettuare un'amputazione.

Hardee

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Sab 17 Set 2011 - 19:15

Signori buongiorno,

in allegato la fotografia di una corsia dell'Ospedale Generale di Washington.

Cordialmente

Hardee


[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Lun 19 Set 2011 - 13:03

Signori buongiorno

ho letto che la prima nave ospedale "La Red Rover" fu impiegata dall'Unione e operò, nelle acque interne, durante la Campagna di Vicksburg.

Cordialmente

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Lun 19 Set 2011 - 19:29

Signori buonasera,

ho letto che nella Battaglia di Gettysburg l'esercito dell?unione disponeva di circa 1100
ambulanze e che il Direttore medico dell'esercito dell?unione dichiarò che in 12 ore dal termine della battaglia
tutti i feriti erano stati soccorsi.

Cordialmente

Hardde
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

SERVIZIO SANITARIO

Messaggio  HARDEE il Lun 26 Set 2011 - 15:45

Signori buongiorno,

Le malattie più frequenti durante la GUerra fra gli Stati erano:

la dissenteria, la malaria, la polmonite,la febbre tifoide, l'artrite, le malattie esantematiche come il morbillo, o altre malattie dell'infanzia come la parotite. Verso la fine del conflitto i medici nordisti registrarono, nei soldati confederati feriti, molti casi di malnutrizione.

Hardee


avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  HARDEE il Sab 1 Ott 2011 - 17:30

Signori buongiorno,

ho letto che la probabilità di sopravvivere ad una ferita, durante la ACW, era di 7 a 1.
La mortalità dei feriti fu di circa il 15%.

Cordialmente

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Stephen Russell Mallory il Sab 1 Ott 2011 - 21:18

1 soldato su 4 che subiva un'amputazione di solito moriva per le infezioni, anche se la percentuale ufficiale di decessi dopo gli interventi negli ospedali da campo era del 67%.
avatar
Stephen Russell Mallory
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 69
Data d'iscrizione : 05.09.11
Età : 51
Località : Paperopoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  HARDEE il Sab 10 Dic 2011 - 22:52

Signori buonasera,

una delle piaghe maggiori, che tormentò entrambi gli schieramenti, è la larva di un acaro di 0,1-0,2 mm, cioè grande come un granello di sabbia la trombicula “ trombicula autumnalis” , questo acaro rosso si lascia cadere dai rami degli alberi o si attacca ai vestiti mentre si cammina, quindi penetra nella pelle e colpisce le parti glabre come mani, piedi etc.

Si nutre di detriti cellulari epidermici e a differenza dell’acaro della scabbia non scava cunicoli , ma rimane sulla superficie epidermica nelle zone sottili, dove la pelle forma delle rughe o delle pieghe.

Il risultato è l’insorgere di eruzioni cutanee, forti pruriti con la conseguente formazioni di lesioni , che possono andare in suppurazione.

I medici militari curavano i malati con zolfo, l’acaro è attivo durante la tarda estate e l’autunno, ho letto da qualche parte che fu soprannominato: “L'arma segreta della Virginia”

Cordialmente

Hardee


avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  HARDEE il Mar 8 Set 2015 - 4:11

Signori Buongiorno

Medicinali in uso durante l'ACW

Suggerisco la lettura dell'Articolo " Under the influence : Marching the influence trouugt the opium fog a firma di James Street Jr." in tale articolo vengono riportate le modalità di somministrazione sanitaria degli oppiacei.

E' interessante la descrizione del Dott. Charles Beneulyn (Medico unionista) dei prodotti contenuti nelle casse dei medicinali:


Morfina

Polvere di Dover: ( oppio, salnitro tartrato di potassio ipecacuana, liquirizia ) utilizzata contro le sindromi da raffreddamento e la febbre- [non è più in uso]

Chinino--> classico uso contro la malaria

Rabarbaro--> aperitivo e digestivo

Sale di Rochelle o Sale di Seignette : (Tartrato sodico-potassico): emetico --> produce il vomito.

Sale di Epsom (solfato di magnesio) -->lassativo

Olio di Ricino ---> Lassativo

zucchero di Saturno, o zucchero di piombo ( acetato di piombo) ---> astringente

tannino

somministrati sia per via topica che orale, hanno un effetto antibatterico e antifungino. Somministrati per via orale hanno un effetto antidiarroico. Somministrati per via topica hanno effetto vasocostrittore, sono usati nella rigenerazione dei tessuti affetti da piccole ferite e ustioni, ed infine sono usati nel trattamento della dermatite.


Solfato di rame --> emetico [ non più utilizzato perché tossico)


solfato di zinco --> usato contro: l'acne, la dermatite seborroica, la caduta dei capelli, l'herpes labiale


Canfora ---> sedativo della tosse e come analgesico locale. In passato veniva usata anche come antispasmodico, eccitante dei centri nervosi, antisettico.


Tintura di ferro ---> non ho trovato un uso preciso di questa sostanza


Tintura di oppio (Laudano) ---> antidolorifico


Canforato (olio canforato) ---> dolori muscolari.

"syrup of squill ---> sciroppo contro la tosse.


alcool

Whisky

Sherry

Acquavite

valeriana ---> sonnifero

Assafetida (finocchio fetido, concime del Diavolo).

Ha proprietà disinfettanti, digestive, carminative, antispasmodiche, lassative e antimicrobiche tutte qualità che la rendono ottima per trattare indigestioni, flatulenza, stitichezza, spasmi e dolori di varia natura.

Inoltre credo che il medico non abbia citato il cloroformio --> anestetico


N,B, le compresse non erano ancora in uso e le pillole non ancora prodotte in scala industriale.

I farmaci venivano somministrati in polvere o liquidi , pertanto con dosaggi non precisi..



Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 27 Set 2015 - 18:56

Stencil che ho fotografato al museo della "Tredegard Iron Works"
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
usata per marcare carri, casse e tutto ciò che era parte dell'Ambulance Corps" confederato.

Stessi caratteri delle mostrine usate nelle uniformi:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3247
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  HARDEE il Lun 16 Nov 2015 - 16:52

Signori, buongiorno

Morfina

la morfina, fu isolata nel 1803  Armand Séquin che la chiamò così in onore di Morfeo, il dio del sonno e dei sogni mentre un anno più tardi, Friedrich Sertürner, mise a punto un metodo economico per isolare e produrre la morfina dall'oppio.

Il farmaco è stato prima commercializzato dal 1817 come analgesico, ma anche come trattamento per la dipendenza da oppio e da alcolici.

La produzione commerciale iniziò in Germania nel 1827,  poco dopo ci si è resi conto che la morfina dava più dipendenza dell'alcool e dell' oppio, e il suo ampio uso durante la ACW causò circa 400.000 tossicodipendenti identificati come affetti dalla "malattia del soldato.

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]


                                                                                                                                       Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 65
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Servizio sanitario.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum