Lo scambio dei prigionieri durante la GCA

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Lo scambio dei prigionieri durante la GCA

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 8 Dic 2015 - 19:33

Per i prigionieri incarcerati nelle prigioni (o campi di prigionia) va bene, ma per quanto riguarda i prigionieri liberi sulla parola? Questi andavano a casa e poi (una volta scambiati) tornavano tra i ranghi, spesso dovendo attraversare zone controllate dal nemico. Bastava un lasciapassare?

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3258
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lo scambio dei prigionieri durante la GCA

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Ven 18 Dic 2015 - 13:07

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Per i prigionieri incarcerati nelle prigioni (o campi di prigionia) va bene, ma per quanto riguarda i prigionieri liberi sulla parola? Questi andavano a casa e poi (una volta scambiati) tornavano tra i ranghi, spesso dovendo attraversare zone controllate dal nemico. Bastava un lasciapassare?

Claudio
Buongiorno
Ad un certo punto nel Maryland c'erano due grossi campi di prigionia.
In uno vi erano rinchiusi i prigionieri sudisti, nell'altro "dimoravano" le giubbe blu catturate dai confederati  e liberate sulla parola in attesa di essere scambiate con le giubbe grigie!!!!
Certo il nord aveva più risorse dubito che il sud potesse permettersi analoghe strutture (vedi Vicksburg)
Ciao
 Bruno
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 518
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum