Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Sab 15 Nov 2008 - 0:25

Anch'io ritengo,e l'ho già scritto alcune settimane fa,forse ti è sfuggito,che per il Nord vincere la guerra,e cioè invadere e sottomettere il Sud,era un'impresa titanica,al limite dell'impossibile.E fu resa possibile dai colossali errori,più tattici che strategici,dei generali confederati.E qui dissento completamente da te:mediamente i generali confederati si dimostrarono inferiori a quelli unionisti.Che non erano delle aquile neppure loro,intendiamoci.E come potevano esserlo,dal momento che prima della guerra l'esercito federale contava in tutto 20000 uomini?Quasi tutti gli alti ufficiali di quella guerra immane dovettero IMPROVVISARSI generali.Quanto alla scelta della guerriglia,lo storico Gary Gallagher,nel suo saggio "The Confederate war", ne ha spiegato l'impraticabilità con argomenti che ho trovato convincenti.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Sab 15 Nov 2008 - 15:24

Amico forrest,
è universalmente riconosciuto che l'esercito sudista era più preparato di quello nordista a cominciare dalla combattività; porto comunque altre motivazioni:

viene formato un reggimento di 1000 uomini, dopo qualche battaglia ne rimangono 200.
I nordisti creavano un altro reggimento di reclute
I sudisti rinforzavano il reggimento già esistente
(l'esperienza dei vetarani era decisiva sulla reclute)

I nordisti raggruppavano i reggimenti in brigate a casaccio, di 4 reggimenti ce ne potevano essere 1 dell'Ohio, 1 del Maine, 1 del Maryland e 1 del New Jersey.
I sudisti invece creavano brigate monostato o al massimo di 2 stati vicini.
(grande influsso positivo, sul morale e sulla coesione delle truppe in battaglia).

Se si utilizza il cosiddetto “metodo Livermore”, che tiene conto di quante perdite sono state inflitte da 1.000 dei propri soldati, evidenziando l’efficacia combattiva delle unità, si delinea che i Federali hanno saputo mettere fuori combattimento 120 nemici per ogni 1.000 soldati in blu impiegati, mentre i Confederati furono in grado di eliminare ben 208 avversari con un analogo numero di propri uomini.

Mica inferiori questi generali, forse possono apparire tali perchè protagonisti di azioni al di là della comprensione umana.

Volevo infine ricordare un aneddoto personale: ho studiato l'argomento, per un esame, da ormai 10 anni o forse più........tra le varie domande il professore universitario mi fece questa domanda: "perche' i generali sudisti erano più preparati?"
...................................................................................................e se lo dice un professore!!!
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Nord

Messaggio  Ospite il Sab 15 Nov 2008 - 18:10

Yamato,sicuramente quello che dici anche col beneficio di Livermore è esatto,ma non ti sembra che a partire dal 1863 per quanto riguarda i generali questa tendenza abbia incominciato ad essere sovvertita,inoltre Grant,Thomas, Sherman,Meade,Hancock,Sheridan e andiamo ancora avanti diventarono una regola,mica un 'eccezione

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Sab 15 Nov 2008 - 18:35

Innanzitutto,volevo puntualizzare che il mio giudizio negativo era limitato ai Generali confederati,non alla truppa,di cui ho decantato l'inesprimibile eroismo in svariate occasioni.Credo che tu abbia scritto cose non del tutto esatte;moltissime Brigate nordiste erano monostato,soprattutto sul fronte virginiano;pensiamo a unità famose come le "Pennsylvania Reserves",la "Philadelphia Brigade" che respinse la "Carica di Pickett",la "Irish Brigade" che si immolò a Fredericksburg,la Brigata del Vermont che si coprì di gloria a Wilderness,quella del Minnesota che salvò la giornata a Gettysburg,e molte altre.Il calcolo che hai elaborato(o che hai ripreso da Livermore,non ho ben capito)non tiene conto di un dato fondamentale:gran parte dei 300000 morti nordisti non caddero sul campo,ma rimasero vittima di malattie(tifo,dissenteria,polmonite),in particolare nella campagna peninsulare della primavera -estate del 1862.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Sab 15 Nov 2008 - 20:53

In teoria la truppa confederata dovrebbe rispecchiare il - valore, ardore,combattività ecc....- generale di riferimento (oltre al fatto che ne prendeva anche il nome).
Moltissime NON vuol dire tutte. Quelle sudiste SI.
Il calcolo l'ha fatto Livemore e mi esalta moltissimo
Lo storico Gary Gallagher e il suo saggio non lo conosco ma so che la guerriglia "non passa mai di moda"
Gli errori forse sono stati più tattici che strategici, infatti sempre in inferiorità numerica e materiale abbiamo vinto un sacco di battaglie facendo incazzare sempre più Lincoln e i suoi generali costringendoli a impiegare sempre più uomini e mezzi. Sarebbe stato più facile perdere tutte le battaglie per vincere la guerra ma ora non saremmo qui a parlarne.


Per Jackson. La domanda riguardava l'inizio delle ostilità, poi come dici tu dopo il '63...........però per ogni perdita confederata non c'erano sostituti per ogni perdita unionista ce n'erano 3......i nostri generali hanno fatto fin troppo non mi sento di dire che hanno fatto errori colossali (a parte rare eccezioni)


si si di castronate ne dico e scrivo ma per me è passato un bel pò di tempo Basketball
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Dom 16 Nov 2008 - 0:15

Non é esatto quello che dici,nemmeno le brigate sudiste erano tutte monostato(ammesso e non concesso che ciò avesse tutta l'importanza che gli attribuisci);la + famosa brigata dell'Armata della Virginia,ad esempio,è passata alla storia come"Texas Brigade",ma comprendeva anche un reggimento dell'Arkansas.Il generale Steuart(da non confondere con JEB)venne posto a capo d'una Brigata mista di virginiani e nord-caroliniani perchè,provenendo dal Maryland,non scontentava nè gli uni nè gli altri.La brigata di cavalleria del Generale Hampton,a Gettysburg,comprendeva reparti di South Carolina,North Carolina,Georgia,Alabama e Mississippi(i cavalleggeri di questi 2 ultimi Stati facevano parte di un unico reparto,la "Jefferson Davis Legion",equivalente ad un reggimento) Il calcolo fatto di Livermore mi pare un po' strampalato,non tenendo conto di una serie di fattori;oltre all'alta percentuale,tra i soldati nordisti,di morti per malattie e stenti,anche il gran numero di truppe utilizzate per presidiare i vastissimi territori occupati,e difendere le basi logistiche e le linee di rifornimento e di comunicazione.Soldati che forse non spararono mai un colpo,nè videro mai un nemico in tutta la guerra.Grady Mc Whiney,nel saggio da me + volte citato,intitolato "Attack and die",propone una serie di tabelle che dimostrano inequivocabilmente come nelle grandi battaglie della Guerra i confederati,complessivamente,subirono perdite molto superiori rispetto al nemico.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 16 Nov 2008 - 17:15

Ho spostato qui la discussione perchè centrava poco con le elezione del 1864... Smile

Che i confederati subivano più perdite del nemico lo penso anche io. Dobbiamo valutare un fattore che secondo me può spiegarne in parte il motivo, ovvero il numero inferiore di reparti. Ad esempio a Petersburg i reggimenti confederati dovevano spesso spostarsi e impegnarsi in più scontri. I federali disponendo della superiorità numerica non avevano questo problema. Invece che i confederati tentassero di formare brigate con reggimenti dello stesso stato era la regola e capitava l'eccezzione in cui era impossibile farlo. L'Unione mescolava e vi erano eccezzioni anche se non così rare in cui nella stessa brigata o addirittura in alcuni periodi nella stessa divisione c'erano reggimenti dallo stesso stato (ad esempio la Pennsylvania Reserve a Second Manassas) Erano di più le brigate che avevano coppie di reggimenti o reggimenti singoli provenienti da diversi stati. Per dimostrare questa cosa basta andare su internet e cercare gli ordini di battaglia.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 16 Nov 2008 - 18:01

Per quanto riguarda le brigate, la norma di quelle confederate e' che fossero formate da unita' dello stesso stato e poi vi erano delle eccezioni, per quelle dell'Unione vale l'opposto erano normalmente miste con le dovute eccezioni.
Per i generali invece sono d'accordo con forrest e jackson, dal '63 i mediocri generali nordisti erano tutti in teatri operativi di secondo e terzo piano rimase solo la crema sui fronti principali, per il sud invece cominciava il declino e fra il 62-64 molti dei migliori erano rimasti sul campo.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3223
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Dom 16 Nov 2008 - 23:13

forrest ha scritto:Grady Mc Whiney,nel saggio da me + volte citato,intitolato "Attack and die",propone una serie di tabelle che dimostrano inequivocabilmente come nelle grandi battaglie della Guerra i confederati,complessivamente,subirono perdite molto superiori rispetto al nemico.

Non è esatto quello che dite, forse confondi i termini relativi con i termini assoluti.
Come disponibile e già scritto: Battle deaths:110,070 totali per gli USA, Battle deaths:94,000 totali per i CSA.
Ora a fronte degli "arruolati" le percentuali sembrano ribaltare la situazione:
USA 2,500,000 - 2,750,000 quindi percentuale di killed 4,2%.
CSA 750,000 - 1,250,000 quindi percentuale di killed 9,4%. Tuttavia questo non cambia il valore assoluto.

Ma analizziamo la "grandi battaglie"

Shiloh
casualites and losses
USA 13000
CSA 10500
killed molto simili

II Manassas
casualites and losses
USA 13500
CSA 8000
+ killed USA

Antietam
casualites and losses
USA 12000
CSA 10000
+ killed USA


Fredericksburg
casualites and losses
USA 13000
CSA 4500
+ killed USA


Stones river o Murfresboro
casualites and losses
USA 13000
CSA 10000
+ killed USA


Chancellorsville
casualites and losses
USA 17000
CSA 13000
killed molto simili


Gettysburg
casualites and losses
USA 23000
CSA 28000
+ killed CSA


Chikamagua
casualites and losses
USA 16000
CSA 18000
+ killed CSA


Spotsylvania
casualites and losses
USA 18000
CSA 12000
+ killed USA


Wilderness
casualites and losses
USA 19000
CSA 11000
+ killed USA

Dovrebbero essere le 10 battaglie + importanti. Dati Wiki ma coincidono con altri siti.

A presto.
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Lun 17 Nov 2008 - 1:23

La statistica andrebbe fatta su TUTTE le battaglie,non solo sulle 10 più importanti.Anche perchè,sul significato da attribuire al termine "importanti",ci sarebbe molto da discutere:non citi Fort Donelson e Vicksburg,ad esempio,che videro l'intera guarnigione sudista fatta prigioniera(e i prigionieri,in ogni statistica,vengono doveosamente inseriti nella colonna "casualties",com'è ovvio.)Queste 2 battaglie,così cme quella di Pea Ridge,ebbero conseguenze assai più importanti rispetto ad Antetam o Stoneìs River,che finirono senza vinti nè vincitori.E comunque anche sulle cifre delle battaglie che tu citi non sono del tutto d'accordo;i dati in mio possesso sono un po' diversi;ad esempio,a me risulta che ad Antietam furono superiori le perdite confederate,sia pur di poco.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Lun 17 Nov 2008 - 23:13

Dunque vediamo, fare la statistica su tutte le battaglie, non avrebbe senso dato che abbiamo già il totale numerico finale.
Come "+ importanti" o "grandi battaglie" sono quelle più menzionate o famose intese anche come "scontri"; ma vediamo quelle da te citate:

Fort Donelson
Estimated Casualties: 17,398 total (US 2,331; CS 15,067) oppure
USA 2,691 (507 killed, 1,976 wounded, 208 captured/missing)
CSA 13,846 (327 killed, 1,127 wounded, 12,392 captured/missing)
quindi + killed USA

Vicksburg
Estimated Casualties: 19,233 total (US 10,142; CS 9,091)

Pea ridge
Estimated Casualties: 5,949 total (US 1,349; CS 4,600) oppure US 1400; CS 2000

Battaglie che, anche se di Classe A, non hanno lo stesso valore intrinseco di quelle elencate da me (a parte Fort Donelson) eppoi non erano proprio nel "teatro" più importante.

E allora non ho citato Cold Harbor:15,500(US 13,000; CS 2,500) o Petersbug II: 11,386 (US 8,150; CS 3,236)

Per Antietam i dati sono questi:
Estimated Casualties :22,717
USA 12,401 (2,108 killed, 9,540 wounded, 753 captured/missing)
CSA 10,316 (1,546 killed, 7,752 wounded, 1018)
ancora + killed USA

P.S. dai dai che ti è piaciuta la storia dei termini relativi e assoluti.....
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Mar 18 Nov 2008 - 0:25

Il totale numerico fnale a cui fai rifeimento non tiene conto ,come h già detto,dell'altissimo nmero di soldati nordisti morti per stenti e malattie,e non in combattimento.A Vicksburg l'intera guarnigione confederata venne fatta prigioniera;com'è possibile contare solo 9000 perdite? Shocked Evidentemente sono stati conteggiati solo i morti e i feriti,escludendo i prigionieri,il che,te ne renderai conto tu stesso,é un'assurdità.Per quanto riguarda Antietam,Livermore,che tu stesso hai citato in precedenza,riporta 12410 perdite per il Nord,13724 per il Sud.(una differenza quindi anche abbastanza netta)McWhiney riduce di molto la forbice,attribuendo 11657 perdite al Nord,e 11724 al Sud.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 18 Nov 2008 - 0:40

Vorrei spendere due parole su Livermore riguardo i suoi dati. Come oramai avrete capito la mia principale passione e' lo studio delle unita' militari confederate. La base di partenza fu la tabella di Livermore che dava ad ogni stato il numero di reggimenti, battaglioni, compagnie. Per me era la bibbia, poi ho cominciato in maniera approfondita lo studio delle unita' e mi sono reso conto che la sua tabella e' molto imprecisa oserei dire, senza voler offendere nessuno fatta in maniera approssimativa. Tutto questo preambolo per evidenziare che, come sono imprecisi i dati sulle unita', lo possono essere anche quelli sulle perdite.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3223
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Mar 18 Nov 2008 - 22:26

Guardate il problema delle fonti (lo dico da "sempre) è uno scoglio insuperabile, ma tantè, non ci sono alternative e dobbiamo "accettare" il tutto con il beneficio del dubbio valutando più "risorse" possibili.
Insisto tanto con i numeri xchè dicono molto senza tante parole dando un grande impatto.
Assoldato che con le dovute medie i numeri che girano per i soldati sono questi:

Union from 2,500,000 to 2,750,000
1 Battle deaths: 110,070
2 Disease, etc.: 250,152
3 Total 360,222
Confederate 750,000 to 1,250,000.
4 Battle deaths: 94,000
5 Disease, etc.: 164,000
6 Total 258,000

a mio avviso il totale numerico finale dovrebbe tenere conto dell'altissimo numero di soldati nordisti morti per stenti e malattie,e non in combattimento, esattamente alla voce 2. Se non lo fosse tanto meglio vorrebbe dire che per il Nord ci sarebbero state ancora + perdite.
Infine nel caso di malattie, epidemie ecc....che proliferavano quando la "campagna d'azione " si trovava in stallo, il fatto numerico, per il nord si sarebbe rivelato un'arma a doppio taglio = + uomini + defezioni...................quindi vedi che una resistenza guerrigliera avrebbe avuto anche il suo Perchè!

p.s. già trovare quei numeri x Vicksburg è stata un'impresa, se riesci a trovarne altri mi interesserebbe molto......
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Mer 19 Nov 2008 - 0:00

Tramite internet non é sempre facile capirsi,non ho ben capito il tuo ragionamento riguardo le perdite nordiste.Io intendevo dire che,se le perdite per malattia furono così alte,l'efficacia dell'esercito confederato in battaglia va un po' ridimensionata.Non ho ben capito se sei d'accordo oppure no.Per quanto riguarda Vicksburg,le perdite sudiste ammontarono al 100%,visto che l'intera guarnigione(29396 soldati)venne fatta prigioniera.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Mer 19 Nov 2008 - 22:27

Già direi che è molto difficile capirsi.............

volevo dimostrare con la legge dei numeri che i confederati nel complesso hanno avuto meno perdite (chiaramente in termini assoluti........ndr),
l'ho fatto "scorporando" alcuni grandi scontri.

sull'efficacia degli eserciti penso che "bande di fratelli" che combattevano anche contro "emigranti" che dalle navi venivano sbattuti in prima linea senza neanche capire gli ordini, ci sia una grande differenza.
Capisco ora il fatto delle malattie ma sono convinto che i morti "ammalati" venivano catalogati nella voce Disease, etc.. non in quella Battle deaths. I nordisti avranno avuto anche tante defezioni per malattia ma i sudisti anno avuto molti più disertori e "catturati" (se come dici a vicksburg ne hanno catturati quasi 30mila e ci aggiungiamo i circa 27mila di Appomatox Cour House siamo a 1/3 dei Disease, etc... confederati).

Quindi l'esercito confederato era un grande esercito, molto preparato e più combattivo, grazie anche ai suoi generali, imputare la sconfitta ai loro errori è troppo riduttivo............... è sempre stato il capro espiatorio.
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 19 Nov 2008 - 23:05

Sì era un grandissimo esercito e i generali hanno fatto del loro meglio, gli errori anche grossi a tutti i livelli e nei vari campi ci sono stati come in tutti gli eserciti in tutte le guerre.

Ciao,
Beauregard
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Mer 19 Nov 2008 - 23:54

Io rimango della mia idea che per il Sud ottenere il riconoscimento della propria Indipendenza(quindi vincere la guerra)fosse molto + facile di quanto per il Nord fosse invadere e sottomettere il Sud.Un compito,quest'utimo,scusate se mi ripeto,talmente ìmprobo che ancor oggi la vittoria nordista appare ai miei occhi stupefacente e quasi incredibile,frutto di una serie di circostanze irripetibili.Anche la malasorte si accanì contro la Confederazone,non c'é dubbio,ma furono soprattutto i colossali errori degli improvvisati Generali sudisti a permettere che si realizzasse,purtroppo,quanto,secondo logica,non avrebbe mai dovuto accadere.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Gio 20 Nov 2008 - 19:42

Giungiamo alla stessa conclusione ma con un percorso un pò diverso.
Per vincere la guerra la Confederazione aveva (calcisticamante parlando) due risultati su tre e in più "giocava in casa"..........ma dall'affermare che una vittoria dell'Unione fosse incredibile.........pare esagerato;
e ricomincio con i numeri: 22 milioni di abitanti contro 9 milioni di cui 3,5 schiavi, significa 71% contro 29% di cui 11% schiavi e Produzione 92% contro 8%, questo fà una certa differenza.......(in 4 anni poi)...........possiamo anche parlare dell'immensità del territorio confederato ma non è la stessa cosa-
Effettivamente la sfiga è andata giù pesante con la Confederazione ma............tantè.
Anche io mi ripeto spesso, ma lo trovo utile almeno non si perde il filo, e ti ripeto che gli errori dei generali confederati non potevano essere evitati.........con quello che avevano; questo di conseguenza pare ingigantire i meriti unionisti che invece avevano molte più scelte e possibilità di rimediare agli errori (vedi i numeri già menzionati).
L'errore o gli errori, che hanno portato alla sconfitta, sono da imputare sopratutto alla sfera politica, come ho già scritto quale da un'altra parte, ma penso si debba aprire un'altro argomento per questo.
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  forrest il Ven 21 Nov 2008 - 1:07

Spesso,coloro i quali considerano che la vittoria nordista fosse scontata,e che la guerra,come scrisse Mary Chesnut nel suo celebre diario,fosse"come una tragedia greca,dove fin dal principio si sa come finirà",spesso,dicevo,costoro citano la sproporzione demografica tra i 2 Paesi.Così facendo,però,non tengono conto di un dato fondamentale:la Confederazione fece ricorso alla leva di massa,obbligatoria,l'Unione no;se non ricordo male,solo il 2% del totale dei soldati che combatterono nell'Esercito Federale durante i 4 anni di Guerra furono richiamati,tutti gli altri erano volontari,in gran parte immigrati,come ha giustamente ricordato l'amico JEB.Ebbene ,anche quell'esiguo 2% di richiamati provocò proteste e addirittura vere e proprie sommosse popolari.L'Amministrazione Lincoln non avrebbe mai potuto ricorrere alla leva di massa,perchè avrebbe corso il rischio di dover affrontare,oltre alla ribellione dei Stati del Sud,una rivoluzione(o un colpo di Stato)all'interno dei propri confini.Pare addirittura incredibile che anche alcuni storici di professione non si rendano conto di questo dato così evidente.In un famoso documentario a puntate prodotto negli Stati Uniti e andato in onda anche sulla RAI una ventina d'anni fa si affermava,come sunto finale:"Il Nord combattè per 4 anni con un braccio solo;se ne avesse avuta la necessità,gli sarebbe bastato usare l'altro braccio,che teneva dietro la schiena,per mettere le cose a posto."Non è vero niente!Il braccio che teneva dietro la schiena non lo usò perchè NON POTEVA usarlo.Ancora nella primavera del 1864,dopo Gettysburg,dopo Vicksburg,dopo tanti rovesci sudisti,la Confederazione era ad un passo dalla vittoria,probabilmente senza rendersene conto pienamente.
avatar
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Yamato-Stuart il Ven 21 Nov 2008 - 21:09

Giusto anzi vero.
Volevo anche fare una considerazione

contrariamente a quanto (oggi) si pensa un esercito di leva o di coscrizione obbligatoria è più affidabile di un esercito di volontari e/o mercenari

.......... già proprio ad UN PASSO
avatar
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  George H. Thomas il Mar 16 Dic 2008 - 0:01

E' difficile esprimere un parere sulla qualità di comando degli ufficiali comandanti dei due eserciti.
Va tenuto conto che molti generali confederati erano ufficiali affrettatamente promossi, come del resto quelli unionisti (per fare un'esempio, Braxton Bragg all'inizio della guerra era colonnello della milizia, al 6 aprile 1862 era già generale, quindi col grado più alto se si esclude la tardiva promozione di Lee a generale in capo), e quindi molti di essi erano inesperti e comunque non in grado di comandare corpi d'armata o adirittura armate quando il loro ultimo comando prima della guerra era al massimo un reggimento. Quindi le prestazioni erano variate e solo più tardi emersero con l'esperienza dei comandanti validi (anche Lee all'inizio era stato messo in disparte, e divenne l'eroe della Confederazione solo dopo il suo successo nella Campagna Peninsulare contro McClellan e la Seconda Battaglia di Bull Run).
A proposito di generali, guardando le liste di generali unionisti e confederati, mi è saltato agli occhi il fatto che in molte situazioni con armate di rango equivalente i comandanti confederati erano comparativamente di grado superiore al comandante unionista (lo stesso Grant raggiunse solo il grado di Tenente Generale, mentre tutti gli altri generali unionisti erano Maggior Generali; invece ci furono ben sette Generali confederati, ossia Lee, Albert Sidney Johnston, Samuel Cooper, Joseph Johnston, Beuregard, Edmund Kirby Smith e Braxton Bragg, mentre Hood venne "temporaneamente" promosso Generale per poi tornare al suo grado normale).
avatar
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 29
Località : Camporosso (IM)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

struttura e qualità degli eserci US e CSA

Messaggio  R.E.Lee il Ven 11 Dic 2009 - 16:17

forrest ha scritto:"....Assunto l'incarico di Ministro,per prima cosa Breckinridge chiese che il controverso ed incompetente responsabile della Sussistenza,Lucius Northrop,vecchio amico del Presidente Davis,fosse esonerato.Davis aveva difeso Northrop per 4 anni,nonostante le critiche per la sua inettitudine e le privazioni cui aveva costretto i soldati confederati,ma ora cedette.Di lì a 3 settimane,Lee informò Breckinridge che la sua Armata,prima ridotta alla fame,ora veniva rifornita bene come non accadeva da mesi.NEL GIRO DI POCHE ALTRE SETTIMANE IL FLUSSO DEI VIVERI ANDò ADDIRRITTURA OLTRE LA CAPACITà DELLE FERROVIE DI TRASPORTARLI ALLE TRUPPE,E IN TUTTA LA CONFEDERAZIONE,DOVE UN TEMPO LE ARMATE DOVEVANO PROCACCIARSI IL CIBO DI SETTIMANA IN SETTIMANA,I MAGAZZINI DEL MINISTERO DELLA GUERRA AVEVANO A DISPOSIZIONE 3 MILIONI DI RAZIONI....."- Very Happy

Cari amici,
abbiamo sempre affermato che il peggiore "handicap" della confederazione, stesse nella sua cronica inferiorità nel rifornire i suoi eserciti. i motivi addotti sono sempre stati: un apparato industriale non all'altezza dello sforzo bellico, ferrovie con chilometraggio insufficente, materiale rotabile scarso, la mancata messa sotto controllo militare delle stesse, strade in cattivo stato, il blocco navale dell'unione ...ecc.... secondo quanto sopra ho quotato, ora viene fuori che con la sostituzione del responsabile alla sussistenza northrop, avvenuta addirittura nel marzo del 1865, la situazione per le truppe al fronte migliorò di molto, nonostante si credesse comunemente che la confederazione a quel tempo non aveva viveri e armi per mantenere in campo i suoi eserciti. è possibile che la sostituzione di un funzoniario seppur incompetente abbia avuto come risultato un salto di qualità così notevole nella macchina organizzativa confederata ?


lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3947
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 56
Località : Montevarchi / Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 11 Dic 2009 - 19:37

Devo dire che sono sorpreso, non tanto per l'incompetenza di Northrop,( tenuto in quella posizione dal suo amico, il Presidente) considerato all'unanimità una sciagura per la Confederazione, quanto per il fatto che ci sia stato questo miglioramento in così pochi giorni! Sforzandomi posso solo immaginare che sia cambiato qualcosa nella sola ANV, che trovandosi nelle tricee intorno a Richmond e Petersburg, e quindi vicine ai magazzini del ministero abbiano avuto delle facilitazioni nelle razioni, ma la cosa mi suona strana devo dire la verità.
Nella mia interminabile lista di libri ancora da leggere, ho un tomo sull'argomento:"Confederate Commisary General, L.B. Northrop and the Subsistence Bureau of the Southern Army" magari leggendolo scoprirò qualcosa di interessante, qualcuno di voi, signori ufficiali, lo ha letto?

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3223
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 12 Dic 2009 - 15:08

Probabilmente la sostituzione di Northrop, che già si distinse nel 1861, consentì che i depositi dell'area di Richmond venissero svuotati e che qualcosa in più venisse fatto arrivare dagli altri stati (quindi come dice Cheatham qualche beneficio all'ANV). Comunque non credo che in quei mesi fosse possibile fare miracoli.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2792
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Struttura e qualità degli eserciti CS e US

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum