...ma cosa sarebbe successo in Europa ?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: ...ma cosa sarebbe successo in Europa ?

Messaggio  HARDEE il Sab 27 Apr 2013 - 11:17

Ciao Massimo.

La schiavitù non poteva durare perché si concilia poco con la morale (anche se ipocrita), per poterla accettare occorre considerare l'uomo di colore intellettualmente inferiori; questo venne fatto [Discorso della Pietra di Paragone], ma non poteva continuare, perché indimostrabile.Gli stessi uomini di colore che abitavano a Nord confutavano queste teorie. Comunque il nodo cruciale era la schiavitù se il Nord avesse rinunciato all'abolizione, per il Sud era conveniente rientrare nell'Unione.

E questo per la Dottrina Monroe,.uno stato diviso non conveniva a nessun americano. Napoleone III, occupò il Messico, La Gran Bretagna inviò consistenti truppe in Canada. e la Spagna infine aumentò la pressione sulle colonie delle Antille.

Verso la fine del conflitto, Gli Stati Uniti minacciarono di guerra sia la Francia come La Gran Bretagna e al termine del 1800 eliminarono completamente il dominio spagnola dal Continente americano, senza contare l’acquisto dell’Alaska che ne inficiò l'’influenza russa.

Gli Stati Uniti erano divisi esclusivamente dalla schiavitù , risolta quella non c’erano sostanziali differenza da appianare, poiché entrambi le parti erano animate da uno spregiudicato imperialismo.

Hardee



HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1816
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 64
Località : Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...ma cosa sarebbe successo in Europa ?

Messaggio  Generale Meade il Sab 27 Apr 2013 - 11:57

HARDEE ha scritto:Ciao Massimo.

La schiavitù non poteva durare perché si concilia poco con la morale (anche se ipocrita), per poterla accettare occorre considerare l'uomo di colore intellettualmente inferiori; questo venne fatto [Discorso della Pietra di Paragone], ma non poteva continuare, perché indimostrabile.Gli stessi uomini di colore che abitavano a Nord confutavano queste teorie. Comunque il nodo cruciale era la schiavitù se il Nord avesse rinunciato all'abolizione, per il Sud era conveniente rientrare nell'Unione.

E questo per la Dottrina Monroe,.uno stato diviso non conveniva a nessun americano. Napoleone III, occupò il Messico, La Gran Bretagna inviò consistenti truppe in Canada. e la Spagna infine aumentò la pressione sulle colonie delle Antille.

Verso la fine del conflitto, Gli Stati Uniti minacciarono di guerra sia la Francia come La Gran Bretagna e al termine del 1800 eliminarono completamente il dominio spagnola dal Continente americano, senza contare l’acquisto dell’Alaska che ne inficiò l'’influenza russa.

Gli Stati Uniti erano divisi esclusivamente dalla schiavitù , risolta quella non c’erano sostanziali differenza da appianare, poiché entrambi le parti erano animate da uno spregiudicato imperialismo.

Hardee



Quoto in toto quanto espresso dal ns. Gwe. Hardee.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3928
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum