Cavalleria confederata vs cavalleria unionista

Andare in basso

Cavalleria confederata vs cavalleria unionista

Messaggio  Giancarlo il Dom 31 Lug 2011 - 20:46

Tempo fa, su un sito statunitense, lessi un interessante articolo riguardante la strategia adottata dalla cavalleria confederata all'inizio del 1864 fino alla fine della guerra quando si confrontava con gli avversari. E' noto che la cavalleria unionista all'inizio delle 1864 era quasi interamente armata di carabine a retrocarica Sharp monocolpo e Spencer a ripetizione (le seconde in misura minore rispetto alle prime). Questo dava un netto vantaggio in volume di fuoco rispetto ai confederati, armati soprattutto di armi ad avancarica e poche carabine a retrocarica e shotgun. Questo vantaggio però si annullava quando lo scambio di colpi avveniva a distanze superiori alle 200 yarde ove i fucili ad avancarica confederati avevano una gittata di tiro superiore alla controparte. Il generale Hampton (comandante un pò sottovalutato dagli storici, ma a mio avviso altrettanto comparabile a Stuart, se non meglio), aveva disposto in ragione di quanto esposto di combattere gli unionisti sulle lunghe distanze, un veloce sganciamento per sottrarsi al fuoco dei nordisti, per poi impegnarli di nuovo. Spesso succedeva che dopo un po' di questo tira e molla, i nordisti si stufavano e abbandonavano il campo.
Chiaro esempio di tattica adattata alle nuove armi.
avatar
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 56
Località : Ferrara

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Cavalleria confederata vs cavalleria unionista

Messaggio  R.E.Lee il Dom 11 Dic 2011 - 19:29

Jubal Anderson Early ha scritto:Quello che umanamente era possibile fare, il mio illustre omonimo l'ha fatto, assieme ai suoi. Se c'è stata una piaga aperta, sulla quale il coltello unionista si è accanito e rigirato - perdonatemi la metafora truculenta - che ha condannato all'insuccesso le gesta dei confederati nello Shenandoah (e anche più a Nord...), è stata la cavalleria, davvero non più all'altezza delle performances degli anni precedenti. Scarso equipaggiamento, munizionamento scadente, cavalcature malandatissime, ranghi malamente integrati e via discorrendo. Tutte le rotte subite da Early nelle varie battaglie furono dovute al cedimento dei settori tenuti dalla sua cavalleria.
Che poi spesso Early perdesse infliggendo il doppio delle sue perdite al vincitore, è pure una questione interessante.

Infine (in battuta) : Goldrake non l'avevano ancora inventato, e gli unionisti a parolacce non volevano andarsene. Cosa potevo fare di più, con quello che avevo?

Quel che afferma il Ns Jubal sulla cavalleria confederata è interessante. In effetti nei primi anni di guerra l'arma a cavallo fù una delle armi vincenti in mano ai Sudisti. Una migliore predisposizione naturale, dovuta al fatto che nel Sud rurale ed agricolo la maggior parte dei suoi abitanti sapeva andare bene a cavallo anche in tempi di pace, andò a braccetto con un migliore addestramento anche per un uso del cavallo a fini militari. Con il prosieguo del conflitto, secondo alcuni, il gap fù via via colmato dal Nord grazie all'addestramento ed alla mera pratica, ergo: a forza di combattere e perdere, gli Ufficiali Nordisti impararono dai loro avversari le tattiche del combattimento a cavallo e, di conseguenza, anche i soldati trassero piano piano dei giovamenti dalla dura "gavetta" fatta sui campi di battaglia.

Pochi storici invece, si soffermano sù quanto scritto dal Ns Early che, mi pare, sia più vicino alla verità. Quasi tutti danno merito ai Nordisti di avere colmato la distanza con la loro abilità organizzativa quando invece vi era anche un altra realtà. Quindi le vittorie che via via aumentavano non furono solo per merito dell'abilità dei Nordisti, ma anche per lo scadimento generale di mezzi ed equipaggiamento che colpì i poveri cavalleggeri confederati.

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3996
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum