Truppe di colore per la Confederazione

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 28 Nov 2008 - 17:33

La costituzione di reggimenti di colore formati da schiavi (arruolati con la promessa di essere liberati o altro) al servizio della Confederazione avrebbe avuto un ruolo determinante nel corso della guerra civile? Sarebbero state unità affidabili o soltanto un peso, ovvero reparti che potevano disertare in ogni momento o con continui problemi di ordine e disciplina?

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re:Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 29 Nov 2008 - 11:01

Ricordo che la Confederazione era una societa' multirazziale, con neri, indiani e molti stranieri, la armate non facevano altro che rispecchiare la popolazione, ormai nel '64 tutto il personale non combattente era formato da neri e molti, anche se cio' non viene citato nei libri, durante le battaglie invece di scappare imbracciavano un fucile e combattevano. Quindi il mio pensiero personale e' che le unita' formate si sarebbero comportate bene, allo stesso modo di quelle dell'Unione, probabilmente qualche problema sarebbe insorto, ma penso trascurabile. Non dimentichiamo che molti schiavi affrancati si offrirono volontari all'inizio della guerra e che qualche unita' fu accettata temporaneamente nella milizia. Le unita' formate nel 1865 non ebbero modo di poter dimostrare il loro valore.
Altro discorso invece e' se avessero potuto cambiare le sorti della guerra, ma ci sono molte variabili da considerare: quanti soldati si sarebbero potuti arruolare, su quali fronti utilizzarli, in che anno sarebbero stati disponibili e, soprattutto (e questo vale anche per le truppe bianche), dovevano essere comandate da validi ufficiali generali, molto pochi nella Confederazione.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mer 10 Dic 2008 - 18:30

visto la penuria di uomini che la confederazione ebbe soprattutto ed ovviamente nella seconda parte del conflitto, l'arruolamento delle truppe di colore, male di sicuro non le avrebbe fatto!

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Yamato-Stuart il Mer 10 Dic 2008 - 22:55

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Ricordo che la Confederazione era una societa' multirazziale, con neri, indiani e molti stranieri, la armate non facevano altro che rispecchiare la popolazione, ormai nel '64 tutto il personale non combattente era formato da neri.......................
Confermo su tutta la linea, aggiungo anche che persino nel film Via col vento c'è una scena in cui gli schiavi di Rossella vanno a scavare trincee per i soldati sudisti (forse perchè il film era del '39 e il discorso "raziale" andava di "moda" e giusto un paio di anni dopo gli americani avrebbero creato i campi di "lavoro" per i giapponesi).
Reggimenti di negri non avrebbero fatto alcuna differenza ma ritengo più affidabili di quelli indiani............

Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  Raphael Semmes il Dom 28 Dic 2008 - 20:32

Signori Ufficiali buongiorno,
Sono a conoscenza del fatto che molti uomini di colore vennero arruolati nell'esercito confederato, sia nei servizi ausiliari sia nelle truppe combattenti, tanti seguirono i loro padroni.
Non sapevo dell'esistenza di reparti specifici di truppe di colore, ma ho visto una foto che ritrae un reparto di soldati di colore con la didascalia "1864 - 1st Louisiana native guards". Qualcuno di Voi, signori ufficiali è a conoscenza di reparti specificatamente di colore?
No mi stupirebbe anche perchè sono consapevole che la società sudista era multirazziale e molto meno razzista di quanto sembrerebbe.

Raphael Semmes
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 23.09.08
Età : 55
Località : savona

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Dom 28 Dic 2008 - 22:38

L'arruolamento di truppe di colore avrebbe permesso di diminuire il fortissimo svantaggio numerico che la Confederazione aveva nei confronti del Nord, e avrebbe anche indebolito la posizione ideologica del Nord, che spacciava la guerra come il mezzo per liberare gli schiavi, quando era in realtà per ben altri motivi. Credo che queste truppe, se avessero promesso loro la libertà e magari qualche diritto (che gli promettessero pari diritti non credo fosse stato possibile), avrebbero combattuto come quelle bianche.
Il problema era che una delle argomentazioni ideologiche della Secessione, come dichiarato nelle Dichiarazioni degli stati coinvolti, era quella della disparità razziale di bianchi e neri.
Citazione originale dalla dichiarazione texana :
*all white men are and of right ought to be entitled to equal civil and political rights* [emphasis in the original]; that the servitude of the African race, as existing in these States, is mutually beneficial to both bond and free, and is abundantly authorized and justified by the experience of mankind, and the revealed will of the Almighty Creator, as recognized by all Christian nations; while the destruction of the existing relations between the two races, as advocated by our sectional enemies, would bring inevitable calamities upon both and desolation upon the fifteen slave-holding states.

Per questo si sono decisi a provare a armare gli schiavi solo quando era ormai troppo tardi.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 28 Dic 2008 - 23:26

johnny reb ha scritto:Signori Ufficiali buongiorno,
Sono a conoscenza del fatto che molti uomini di colore vennero arruolati nell'esercito confederato, sia nei servizi ausiliari sia nelle truppe combattenti, tanti seguirono i loro padroni.
Non sapevo dell'esistenza di reparti specifici di truppe di colore, ma ho visto una foto che ritrae un reparto di soldati di colore con la didascalia "1864 - 1st Louisiana native guards". Qualcuno di Voi, signori ufficiali è a conoscenza di reparti specificatamente di colore?
No mi stupirebbe anche perchè sono consapevole che la società sudista era multirazziale e molto meno razzista di quanto sembrerebbe.

Quella foto che hai visto è un falso. In realtà pare che sia stata scattata a Philadelphia, forse nel 1864. Se guardi la versione non tagliata all'estrema sinistra dei soldati vi è un ufficiale e di sicuro la sua non è un'uniforme confederata... Il 1st Louisiana Native Guard esisteva davvero, anzi ne esistevano due: uno nordista e uno sudista. Quello sudista era una unità di milizia della Louisiana e che quindi raccoglieva gente da mezzo mondo come ogni reparto della Louisiana. In questo reggimento vi erano anche degli schiavi liberati ma erano pochi. Il reparto fu sciolto e non vide mai l'azione.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  forrest il Dom 28 Dic 2008 - 23:41

Se gli schiavi fossero stati arruolati in un numero significativo,chi avrebbe mandato avanti l'economia del Sud,sostituendoli nei campi e nelle piantagioni?Non dimentichiamo che gli schiavi un fondamentale contributo alo sforzo bellico confederato lo diedero con il loro lavoro,anche senza imbracciare le armi.

forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Utilità degli schiavi

Messaggio  Capt. Patrick M.Griffin il Lun 29 Dic 2008 - 1:02

A mio modesto parere non trovo che l'arruolamento (sia esso forzato o volontario) di eventuali truppe di colore nell'esercito confederato potesse debilitare in modo sostanziale l'economia nel periodo bellico del sud.
Penso ad esempio al settore della coltivazione del cotone (il Re cotone come lo chiama Luraghi) che occupava una vasta parte della manodopera schiava, la sua produzione durante la guerra si rivelò praticamente inutile a causa del blocco navale unionista e venne spesso distrutta, certo una smomilitazione completa non sarebbe stata proponibile poichè avrebbe avuto delle ripercussioni (anche se limitatamente alle vendite all'interno della confederazione e quindi un granello in confronto all'esportazioni al nord o in europa che avvenivano in periodo pre-bellico) ma perchè quindi non effettuarne perlomeno una di larga parte Question Question Question

Tenente-colonnello Valerio Like a Star @ heaven

Capt. Patrick M.Griffin
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 207
Data d'iscrizione : 31.10.08
Età : 28
Località : Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re:truppe di colore per la confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 29 Dic 2008 - 2:00

johnny reb ha scritto:
signori ufficiali è a conoscenza di reparti specificatamente di colore?

Spero quanto prima di fornirti una lista delle unita' di colore prima e dopo marzo '65

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  Raphael Semmes il Lun 29 Dic 2008 - 10:01

Comandante Beauregard, rimango sempre piacevolmente colpito dalla competenza e dalla accuratezza delle risposte.
Imputo la causa della sconfitta della Confederazione alla mancanza di una classe dirigente (sia militare che civile) all'altezza della situazione, anche se non sono mancarono personaggi eccezionali e di rilievo.
ritengo che anche peculiare istituzione fù gestita male, sopratutto a livello ideologico ed internazionale.
Viva la Confederazione

Raphael Semmes
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 23.09.08
Età : 55
Località : savona

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Mer 31 Dic 2008 - 0:13

Valerio_rebel ha scritto:A mio modesto parere non trovo che l'arruolamento (sia esso forzato o volontario) di eventuali truppe di colore nell'esercito confederato potesse debilitare in modo sostanziale l'economia nel periodo bellico del sud.
Penso ad esempio al settore della coltivazione del cotone (il Re cotone come lo chiama Luraghi) che occupava una vasta parte della manodopera schiava, la sua produzione durante la guerra si rivelò praticamente inutile a causa del blocco navale unionista e venne spesso distrutta, certo una smomilitazione completa non sarebbe stata proponibile poichè avrebbe avuto delle ripercussioni (anche se limitatamente alle vendite all'interno della confederazione e quindi un granello in confronto all'esportazioni al nord o in europa che avvenivano in periodo pre-bellico) ma perchè quindi non effettuarne perlomeno una di larga parte Question Question Question

Tenente-colonnello Valerio Like a Star @ heaven

Concordo con Valerio. Dato il blocco nordista e dato anche il fatto che l'Europa trovò altre fonti di cotone, la vasta produzione della guerra era inutile. Quindi in via teorica la manodopera servile poteva essere reinstradata nell'esercito. Non occorreva che arruolassero tutti gli schiavi, già un 200.000, anche solo relegati a compiti di seconda linea e di mantenimento delle linee di comunicazione avrebbe permesso all'esercito confederato di respirare meglio.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 31 Dic 2008 - 0:57

E proprio 200.000 era il tetto massimo previsto per l'arruolamento delle truppe di colore.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Mer 31 Dic 2008 - 16:19

Benjamin F. Cheatham ha scritto:E proprio 200.000 era il tetto massimo previsto per l'arruolamento delle truppe di colore.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Interessante. Con la promessa della libertà e magari qualche minimo diritto, questi soldati avrebbero co,battuto volentieri e duramente per la Confederazione; un valido esempio sono i soldati di colore del Decimo Cavalleria dislocati nel West nei decenni seguenti, i Buffalo soldiers, che erano temutissimi dagli indiani, che li temevano forse anche di più dei soldati bianchi

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Unita' di colore della Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mer 31 Dic 2008 - 17:40

Come promesso ecco una rapida panoramica sulle truppe di colore Confederate. Mettendo mano ai miei libri, e cominciando la ricerca, mi sono accorto di essermi addentrato in un ginepraio, comunque cerchero’ di districarmi, vogliate perdonarmi qualche errore.

1861-62 Allo scoppio della guerra, praticamente in ogni stato del sud gruppi di neri e creoli liberi organizzati in compagnie si offrivano spontaneamente per essere ammessi nell’esercito confederato, il governo non accettava soldati di colore e così molte compagnie furono incluse nelle truppe statali. Nel periodo 1861/62 ho trovato la Creole Guards dall’Alabama, la Augustine Guards(di cavalleria con ufficiali neri), la Monet Guards (di fanteria, attiva fino al 64’ alla morte dell’ufficiale bianco al comando), la Point Coupee’ light infantry dal marzo ’61 alla primavera ’62, la compagnia Favrot fra apr e giu 1861, ed una compagnia sotto il colonnello Claiborne dalla Louisiana(fino a novembre si addestrava con la milizia bianca), ma dalla Louisiana veniva anche il primo reggimento tutto di colore della guerra, il 1° reggimento native guards. Il 12 maggio il governatore Moore annuncia l’arruolamento, per la difesa di New Orleans, di unita’ formate da soldati ed ufficiali negri, la costituzione del primo reggimento fu la sua conseguenza. Le 14 compagnie che lo componevano erano queste: Native Guards, Savary Native Guards, Beauregard Native Guards, Young Creole Native Guards, Labatut Native Guards, Mississippi Native Guards, Economy Native Guards, Meschacebe Native Guards, Order Native Guards, Crescent City Native Guards, Perseverance Native Guards, Louisiana Native Guards, Ogden Native Guards, Plauche Guards. Ho poi notizie di un paio di compagnie dall’arkansas (formate a fort Smith) e dalla Georgia(una compagnia di neri fu inviata di rinforzo al 3° e 4° reggimento di fanteria), Mississippi, Tennessee (a Nashville una compagnia nera in rinforzo ad un reggimento bianco) dal Nord e Sud Carolina(Charleston) e Virginia(Linchburg). E c’e’ una certa evidenza che a parte queste unita’ della milizia, altre furono impiegate in combattimento, un soldato dell’Indiana nell’autunno ‘61 afferma che un corpo di fanteria di 700 uomini di colore sparo’ contro di loro ferendo 4 uomini. Anche a Bull Run sembra che ci fosse qualche compagnia di negri nelle armate di Beauregard. A Yorktown nel 1862 furono segnalati anche shrarpshooters di colore.

1864-65 Dopo il periodo 1861-’62, con le unita’ relegate alla milizia statale o sbandate, veniamo al ’64, dove ormai anche se non ancora ufficialmente, i comandanti locali per necessita’ iniziarono a formare unita’ di colore oppure a rimpolpare le unita’ esistenti con i negri. La scorta di Forrest ad esempio contava moltissimi negri (si proprio il fondatore del kkk aveva molti soldati di colore fra le sue fila e che dichiaro’ che i soldati neri furono i migliori combattenti da lui osservati!) sempre con Forrest servirono gli Harvey’s Scouts (sotto un giovane mississipiano A. Harvey), a Mobile una compagnia speciale di cavalleria ed un paio di batterie di artiglieria erano nere. Inoltre i corpi ambulanze, i musicisti, i cuochi e quasi tutto il corpo non combattente delle armate sul campo era formato da soldati di colore. Il Dipartimento del genio militare formava dei reggimenti chiamati Force composti da 3 battaglioni (Confederate negro labor battalions) composti da da 8oo neri e 28 bianchi ciascuno.

13 marzo 1865 Finalmente, ma troppo tardi, il governo accetta fra le sue fila i negri ed anche se il compito di trovare le unita’ sembra semplice, dato il poco tempo rimasto, in realta’ e molto complicato perche’ moltissimi ufficiali furono inviati a reclutare unita’ in tutto il sud ed i campi di addestramento erano pieni di compagnie. Si conosce il battaglione Chambliss di due compagnie, la compagnia Turner del maggiore T.P. Turner in Virginia, in Alabama una compagnia chiamata Native guards dove solo il capitano era bianco (l’assistente del capo della polizia), Il battaglione (del Capitano E.) Bostick di 4 compagnie in Sud Carolina, Ognuno dei seguenti ufficiali stava addestrando compagnie nei campi di istruzione: Il generale J.T. Morgan, il colonnello K.Otey, Il maggiore J.W.Pegram, il figlio di H. Cobb e il capitano G.P. Ring (e qui la smetto altrimenti non finisco piu’ l’elenco), qualche compagnia riuscì anche a partecipare ai combattimenti nella ritirata di Appomatox: una compagnia respinse una prima carica di cavalleria nordista, per essere poi sconfitta e catturata al secondo tentativo, ma altre unita’ erano rapportate in vari settori durante la ritirata.

Tutto questo senza contare i singoli soldati sparsi nei vari reggimenti che servirono dal ’61 al 65’. Una citazione per tutti il soldato C.F. Lutz arruolato nella compagnia F dell’8° fanteria della Louisiana combatte’ in quasi tutte le battaglie dell’ANV, catturato a Chanchellorsville, rimase 2 settimane prigioniero prima di essere rilasciato, quindi torno’ all’armata in giugno. Combatte’ a Gettysburg dove la sera del 2 luglio caricando sulla Cemetery Hill con la brigata di Hays fu ferito e catturato. Nel 1900 ricevette la pensione confederata.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis


Ultima modifica di Benjamin F. Cheatham il Gio 1 Gen 2009 - 19:00, modificato 1 volta

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Gio 1 Gen 2009 - 17:54

Che ricerca Cheatham! Molto interessante... Purtroppo molti documenti sono andati perduti altrimenti chissà cos'altro si potrebbe scoprire. Ma gli ufficiali di colore erano solo nelle unità statali?

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  Raphael Semmes il Gio 1 Gen 2009 - 18:20

Esimio Comandante Cheatham,
veramente stupefacente la conoscenza specifica sull'argomento truppe di colore.
Ritengo ancora una volta in più che il grande limite della confederazione fù la propria classe dirigente, che anche sulla questione schiavitù fu miope e assolutamente poco lungimirante. il presidente Lincoln invece ebbe molto più fiuto a sfruttare politicamente e nel momento più difficile del suo mandato, sopratutto nei confronti dell'Europa, l'abolizione della schiavitù come motivo principale della guerra.

Raphael Semmes
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 68
Data d'iscrizione : 23.09.08
Età : 55
Località : savona

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Gio 1 Gen 2009 - 19:09

Grazie, per quanto riguarda gli ufficiali, erano tutti bianchi quelli che furono comandati di reclutare ed addestrare le compagnie regolari, non e' escluso che qualche tenente o sottufficiale fosse nero, ma se la guerra continuava, penso che nominare ufficiali di colore sarebbe stata la naturale conseguenza.
Concordo con te johnny reb, Lincoln sfrutto i neri meglio dei sudisti!!!!!!!

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Sab 3 Gen 2009 - 18:25

Benjamin F. Cheatham ha scritto:E proprio 200.000 era il tetto massimo previsto per l'arruolamento delle truppe di colore.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

se il sud avesse arruolato 200.000 uomini di colore nell'esercito, il nord avrebbe avuto vita ben più difficile per vincere la guerra.
anche se non fossero stati mandati in prima linea, sarebbero stati utilissimi negli altri numerosi compiti che un esercito in guerra deve ottemperare, svincolando da tali compiti le truppe bianche, eventualmente.
lo studioso shelby foote (ora ho anche imparato il suo nome !), disse che "il nord combattè la guerra civile con una sola mano, se il sud avesse avuto più successo avrebbe usato anche l'altra mano ecc..), qui và a finire che fù il sud ad usare una sola mano.....

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Lun 12 Gen 2009 - 16:42

R.E.Lee ha scritto:
Benjamin F. Cheatham ha scritto:E proprio 200.000 era il tetto massimo previsto per l'arruolamento delle truppe di colore.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

se il sud avesse arruolato 200.000 uomini di colore nell'esercito, il nord avrebbe avuto vita ben più difficile per vincere la guerra.
anche se non fossero stati mandati in prima linea, sarebbero stati utilissimi negli altri numerosi compiti che un esercito in guerra deve ottemperare, svincolando da tali compiti le truppe bianche, eventualmente.
lo studioso shelby foote (ora ho anche imparato il suo nome !), disse che "il nord combattè la guerra civile con una sola mano, se il sud avesse avuto più successo avrebbe usato anche l'altra mano ecc..), qui và a finire che fù il sud ad usare una sola mano.....

Sono d'accordo, ma la tua ultima affermazione mi sembra un pò esagerata. La questione del "combattere con una sola mano" si riferisce più che alla superiorità umana dell'Unione alla superiorità di materiali e anche di trasporti. Il Nord aveva moltissime industrie in grado di produrre armi e munizioni e aveva anche molte linee ferroviarie capaci di trasportarle fino a ridosso del fronte. Il Sud scarseggiava in entrambe.
Bisogna anche considerare questo aspetto, perchè anche se il Sud avesse liberato qualche decina di migliaia di soldati bianchi da altri compiti per mandarli al fronte, rimaneva il problema logistico. Una nazione può avere un'esercito molto grande ma male armato e mal rifornito, nel qual caso non servirebbe a molto.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Lun 12 Gen 2009 - 17:05

caro thomas,
la mia affermazione "qui và a finire che fù il sud a combattere con una mano sola !", era solo una battuta fatta in contrapposizione al prof. shelby foote, che affermò in un documentario "credo che il nord abbia combattuto la guerra con una mano sola, se il sud avesse avuto più successo, il nord avrebbe usato anche l'altra mano, non credo che il sud abbia avuto mai la possibilità di vincera la guerra".
questa affermazione non ha mai trovato d'accordo, anzi mi fece rabbia sentirla fare da questa persona che, mi disse il nostro forrest, é tra l'altro un mississipiano...

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Lun 12 Gen 2009 - 17:14

R.E.Lee ha scritto:caro thomas,
la mia affermazione "qui và a finire che fù il sud a combattere con una mano sola !", era solo una battuta fatta in contrapposizione al prof. shelby foote, che affermò in un documentario "credo che il nord abbia combattuto la guerra con una mano sola, se il sud avesse avuto più successo, il nord avrebbe usato anche l'altra mano, non credo che il sud abbia avuto mai la possibilità di vincera la guerra".
questa affermazione non ha mai trovato d'accordo, anzi mi fece rabbia sentirla fare da questa persona che, mi disse il nostro forrest, é tra l'altro un mississipiano...

Capisco che questa affermazione può sembrare una spacconata bella e buona fatta a posteriori per minimizzare le cocenti sconfitte subite dagli unionisti, e forse un pò lo è. Ma effettivamente il Nord avrebbe potuto impiegare molte più risorse nel conflitto che la confederazione, se la guerra fosse proseguita, e ovviamente presupponendo che il governo federale avesse continuato a combatterla. Per il 1865 le risorse di uomini e materiali della confederazione stavano rapidamente raggiungendo un livello critico, mentre quelle dell'Unione erano in grado di reggere un logoramento molto maggiore.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Lun 12 Gen 2009 - 17:24

caro thomas,
che il nord avesse più risorse nessuno lo nega e, ne fece anche uso...adoperando e, alla bisogna, continuando ad adoperare tutte e due le mani...

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Giancarlo il Sab 14 Feb 2009 - 22:56

Vorrei capire le motivazioni che spingevano questi uomini a combattere per il sud? Se erano schiavi sicuramente lo dovevano ai loro padroni ed altrettanto sicuramente il loro spirito combattivo presumo dovesse essere inferiore ai commilitoni bianchi. E riguardo agli uomini liberi (al sud sicuramente ve ne erano) mi risulta ancora più difficile capire x chi o cosa combattessero.

Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 55
Località : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Mer 25 Feb 2009 - 14:59

Giancarlo ha scritto:Vorrei capire le motivazioni che spingevano questi uomini a combattere per il sud? Se erano schiavi sicuramente lo dovevano ai loro padroni ed altrettanto sicuramente il loro spirito combattivo presumo dovesse essere inferiore ai commilitoni bianchi. E riguardo agli uomini liberi (al sud sicuramente ve ne erano) mi risulta ancora più difficile capire x chi o cosa combattessero.

Presumo combattessero sperando che con il loro apporto potessero convincere l'elite bianca a fare qualche concessione, se non altro come ricompensa per il contributo dato all'eventuale vittoria. Ma è solo un'opinione.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 28
Località : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:16


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum