Truppe di colore per la Confederazione

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mer 25 Feb 2009 - 16:03

Giancarlo ha scritto:Vorrei capire le motivazioni che spingevano questi uomini a combattere per il sud? Se erano schiavi sicuramente lo dovevano ai loro padroni ed altrettanto sicuramente il loro spirito combattivo presumo dovesse essere inferiore ai commilitoni bianchi. E riguardo agli uomini liberi (al sud sicuramente ve ne erano) mi risulta ancora pi¨ difficile capire x chi o cosa combattessero.

caro giancarlo,
credo che qualche motivo per combattere gli uomini di colore ce lo avessero:

1) se erano uomini liberi per difendere quello che era, dopotutto il loro paese.
2) se erano schiavi per ottenere, come premio, la libertÓ.

non dimentichiamo che l'uso degli schiavi nell'esercito sudista per lavori umili era pratica abituale.


ciao
gen. lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Giancarlo il Mer 25 Feb 2009 - 16:18

Certo Lee, abbastanza d'accordo per i neri liberi (nel sud presenti in numero molto esiguo) ma personalmente se io fossi stato schiavo in virginia nel 1865 ed un qualunque pinco pallino mi avesse proposto la libertÓ in cambio dell'arruolamento nell esercito confederato, avrei continuato a raccogliere cotone aspettendo i blu che mi venissero a liberare. La libertÓ che poi mi avrebbero portato sarebbe certo stata molto opinabile, ma questa Ŕ un'altra storia.

Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

truppe di colore per la confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mer 25 Feb 2009 - 16:29

Giancarlo ha scritto:Certo Lee, abbastanza d'accordo per i neri liberi (nel sud presenti in numero molto esiguo) ma personalmente se io fossi stato schiavo in virginia nel 1865 ed un qualunque pinco pallino mi avesse proposto la libertÓ in cambio dell'arruolamento nell esercito confederato, avrei continuato a raccogliere cotone aspettendo i blu che mi venissero a liberare. La libertÓ che poi mi avrebbero portato sarebbe certo stata molto opinabile, ma questa Ŕ un'altra storia.

caro giancarlo, sono d'accordo con te, ma noi siamo uomini nati liberi !
se fossi stato schiavo forse avrei valutato la proposta, ammesso e non concesso che mi avessero dato scelta.
quanto poi al tipo di libertÓ che tutto questo mi avrebbe portato...ahimŔ, ai neri che combatterono per il nord non and˛ tanto meglio nei decenni a venire...
"la faccenda puzza !" come disse denzel washington in "glory ".

ciao
gen. lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Mer 25 Feb 2009 - 17:19

R.E.Lee ha scritto:
Giancarlo ha scritto:Certo Lee, abbastanza d'accordo per i neri liberi (nel sud presenti in numero molto esiguo) ma personalmente se io fossi stato schiavo in virginia nel 1865 ed un qualunque pinco pallino mi avesse proposto la libertÓ in cambio dell'arruolamento nell esercito confederato, avrei continuato a raccogliere cotone aspettendo i blu che mi venissero a liberare. La libertÓ che poi mi avrebbero portato sarebbe certo stata molto opinabile, ma questa Ŕ un'altra storia.

caro giancarlo, sono d'accordo con te, ma noi siamo uomini nati liberi !
se fossi stato schiavo forse avrei valutato la proposta, ammesso e non concesso che mi avessero dato scelta.
quanto poi al tipo di libertÓ che tutto questo mi avrebbe portato...ahimŔ, ai neri che combatterono per il nord non and˛ tanto meglio nei decenni a venire...
"la faccenda puzza !" come disse denzel washington in "glory ".

ciao
gen. lee

Sono d'accordo con te. Ma il primo passo per l'uguaglianza sostanziale Ŕ l'uguaglianza formale. Senza questo passo, la situazione non credo sarebbe migliorata tanto.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
EtÓ : 28
LocalitÓ : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Mer 25 Feb 2009 - 17:40

Proviamo invece a pensare a quegli schiavi che non lavoravano nelle grandi piantagioni ma al fianco del proprio padrone, zappando la stessa terra e raccogliendo gli stessi frutti. Quegli schiavi che avevano visto nascere e crescere i figli dei propri padroni i quali li tenevano in alta considerazione e rispetto, quegli schiavi a cui era permesso di avere una famiglia e i cui figli crescevano con quelli del padrone. Non pensate che magari sapendo la distruzione che il nemico portava nelle loro terre non sarebbero andati a combattere insieme al proprio padrone invece di starsene a casa a vedere la terra dove avevano lavorato da sempre e che rappresentava il loro sostentamento, e come spesso accadeva in un futuro avrebbe potuto diventare la loro comprandola dal padrone, venir distrutta da degli estranei?

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa

P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2778
Data d'iscrizione : 02.09.08

Vedere il profilo dell'utente http://www.storiamilitare.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  George H. Thomas il Mer 25 Feb 2009 - 18:25

Beauregard ha scritto:Proviamo invece a pensare a quegli schiavi che non lavoravano nelle grandi piantagioni ma al fianco del proprio padrone, zappando la stessa terra e raccogliendo gli stessi frutti. Quegli schiavi che avevano visto nascere e crescere i figli dei propri padroni i quali li tenevano in alta considerazione e rispetto, quegli schiavi a cui era permesso di avere una famiglia e i cui figli crescevano con quelli del padrone. Non pensate che magari sapendo la distruzione che il nemico portava nelle loro terre non sarebbero andati a combattere insieme al proprio padrone invece di starsene a casa a vedere la terra dove avevano lavorato da sempre e che rappresentava il loro sostentamento, e come spesso accadeva in un futuro avrebbe potuto diventare la loro comprandola dal padrone, venir distrutta da degli estranei?

Ciao,
Beauregard

Hai ragione. In quel caso il loro comportamento sarebbe stato tale. Purtroppo, essi non erano i pi¨ della popolazione di colore del Profondo Sud.

George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
EtÓ : 28
LocalitÓ : Camporosso (IM)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Virginian Gentleman il Mer 25 Feb 2009 - 19:09

Letto veloce le tre pagine, scusate.
Intanto grazie per aver svelato la foto del reggimento della Louisiana.
Poi vi dico la mia: Il sud decise di arruolare truppe di colore solo nel '65, se non sbaglio solo negli ultimi mesi, lo fece in maniera limitata e maldestra(penso senza neanche aver chiaro il loro futuro).

Purtroppo il sud di era messo all'angolo da solo sulla questione della schiavit¨, addirittura proclamando che la differenza razziale era la pietra angolare di tutto il sistema(famoso "Cornerstone Speech" di Alexander Stephens) ed offrendo infinito materiale propagandistico al nord.

Un uso di soldati di colore, che vennero effettivamente utilizzati per scavare trincee(Dig'in) avrebbe forse attenuato lo svantaggio numerico(anche se rimaneva il problema di armargli e di dargli un istruzione militare) ma soprattutto avrebbe tolto, o almeno spuntato, un'arma dell'Unione.

Tuttavia, pare, che i soldati di colore fossero insultati dalla gente mentre sfilavano per le vie di Richmond(e mi pare, ma non sono sicuro, non pochi disertarono, ma non credo sia imputabile questo al colore della pelle).
Non penso che non ci fossero neri che si sentissero confederati(come il caso del cuoco di T.S Jackson, che ricevette addirittura delle medaglie) ma il generale atteggiamento del sud non facilitava la possibilitÓ di armargli e spedirgli al fronte.

Virginian Gentleman
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 24.02.09

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Ospite il Sab 7 Mar 2009 - 17:37

perdonate, quale credete fosse il generale atteggiamento del sud verso i neri? Vi era ostilitÓ verso di loro secondo voi?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 7 Mar 2009 - 18:07

L'ostilita' piu' forte verso i neri veniva per lo pi¨ dai politici e da una parte degli ufficiali, che osteggiavano l'arruolamento dei neri, spesso minacciando di ritirare le truppe, loro si che avevano un atteggiamento razzista. Al contrario, i soldati non erano generalmente contrari e si univano, apponendo la propria firma, quando si effettuavano richieste ufficiali al governo, chiedendo l'arruolamento delle truppe di colore. Del resto solo una minoranza di bianchi possedeva schiavi, la maggioranza dei contadini del sud lavorava personalmente la terra.
"L'affare ridicolo" a proposito della parata del battaglione Chambliss a Richmond, Ŕ l'opinione personale di un impiegato del ministero della guerra di Richmond che scrisse nel suo diario, non mi risulta che fosse l'opinione diffusa, infatti non fu l'esercito od i civili che accettarono i neri nel marzo '65 (fosse stato per loro avrebbero combattuto anni prima almeno dal '63 stava gia' cambiando l'atteggiamneto),Furono i politicanti a cedere solo alla fine.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
LocalitÓ : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Ospite il Sab 7 Mar 2009 - 21:32

ma infatti non mi Ŕ mai risultata una ostilitÓ generale verso i neri nella Confederazone.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mar 26 Ott 2010 - 11:05

forrest ha scritto: "..Il 2 Gennaio 1864,esattamente una settimana dopo aver assunto il comando dell'Armata del Tennessee,il generale Johnston si trova confrontato ad una situazione fuori dall'ordinario e potenzialmente assai pericolosa;nel salone del suo Q.G. incontra buona parte dei suoi generali + importanti.Hardee,che ha richiesto la riunione,annuncia che il Gen.Cleburne desidera presentare una proposta di grande interesse sia per l'Armata che per l'intera Confederazione.Cleburne legge un memorandum di 25 pagine.In sintesi,ecco il contenuto:il piano del Governo di reclutare nuove truppe ampliando i limiti d'etÓ e riducendo le esenzioni dal servizio militare non basterÓ;l'unico modo con cui il Sud potrÓ trovare i soldati necessari per vincere la guerra Ú immettere nell'esercito centinaia di migliaia di schiavi;se verrÓ loro promessa la libertÓ per se stessi e per le loro famiglie,i negri saranno dei buoni soldati;certo,armarli e liberarli sarÓ una misura rivoluzionaria.Tuttavia,se non si opererÓ questo passo,con ogni probabilitÓ la Confederazione sarÓ sconfitta e sottomessa."Tra la perditÓ dell'indipendenza e la rinuncia alla schiavit¨-legge Cleburne-riteniamo che ogni buon patriota rinuncerÓ alla seconda;rinuncerÓ cioŔ allo schiavo negro piuttosto che diventare schiavo lui stesso...."

La proposta di Cleburne mi pare sensata e piena di senso pratico. quello che forse in alcuni casi manc˛ a tanti personaggi di spicco della confederazione.
Un famoso uomo politico della confederazione ntot estremista (non ricordo il nome), venuto a conoscenza della proposta esclam˛ (cito a spanne): "... se gli uomini di colore si dimostreranno buoni soldati, allora tutta la teoria sulla schiavit¨ Ŕ sbagliata!..." (1)
Secondo me al di lÓ della teoria, bisognava essere pi¨ pratici arruolando truppe di colore nelle fila dei confederati. le riserve di uomini andavano esaurendosi. c'era il rischio che andando avanti di quel passo sarebbero mancati a breve, uomini per imbracciare il fucile, come poi avvene. il nord che meno ne aveva bisogno, aveva giÓ compiuto questo passo anche per altri motivi, nonostante che la cosa non fosse piaciuta granchŔ ai veterani unionisti che da principio videro i loro commilitoni di colore con il fumo negli occhi.

"...i possessori di schiavi sono degli ottimi patrioti, ma chiedergli uno schiavo Ŕ inutile! darebbero prima un braccio od una gamba prima di cedere uno schiavo all'esercito ! ....quando l'esercito cominci˛ a chiedere (precett˛ ?) schiavi ai piantatori per lavori manuali di supporto (edidicare fortificazioni ecc...), questi fecero marciare gli schiavi nelle zone della confederazione meno accessibili per sfuggire alle eventuali requisizioni. tantissimi afroamericani morirono durante questi a volte lunghissimi trasferimenti...." (2)

Secondo me, come gli uomini di colore si dimostrarono buoni combattenti nelle file del nord, altrettanto avrebbero fatto nelle fila del sud. inizialmente ci sarebbe stata un p˛ di presupponenza nei loro confronti, come avvene al nord. ma poi visto che le pallottole se le beccavano pure loro, la cosa si sarebbe affivolita...

Lee

(1) documentario di ken burns:"la guerra civile americana"
(2) idem

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Generale Meade il Mar 26 Ott 2010 - 13:04

Arruolare i neri nelle proprie fila era per i confederati un controsenso. Armare i neri senza garantirgli la libertÓ era un reale pericolo. C'era il grave rischio di vedersi puntare i fucili contro da chi, magari, la liberttÓ la voleva garantita, anche a costo di usare la forza. La cosa andava a cozzare contro la ragione stessa per cui la confederazione combatteva.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3930
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mar 26 Ott 2010 - 16:47

Caro Meade,
Sulla questione che la causa principale della guerra fosse la difesa della schiavit¨ non sono d'accordo come sai. Secondo me l'obbiettivo principe per il sud era ottenere l'indipendenza. sotto questa ottica arruolare i neri nel'esercito promettendogli la libertÓ poteva essere un "rischio" da correre. niente vittoria in guerra, niente indipendenza, con tutto quel che ne sarebbe conseguito..


Lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Generale Meade il Mar 26 Ott 2010 - 17:11

Caro Lee,

pi¨ che indipendenza, i meridionali hanno dimostrato di voler autogovernarsi dopo le elexzioni perse proprio per perpetuare sine die lo schiavismo. La prova pi¨ evidente Ŕ che se avessero vinto le elezioni non ci sarebbe stata la secessione e che la secessione stessa non era contemplata nella loro costituzione, evidenziando cosý di fatto, che la loro rivolta era una vera e propria ribellione.

Meade

Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3930
Data d'iscrizione : 14.10.09
EtÓ : 55

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  R.E.Lee il Mer 27 Ott 2010 - 11:29

Generale Meade ha scritto:Arruolare i neri nelle proprie fila era per i confederati un controsenso. Armare i neri senza garantirgli la libertÓ era un reale pericolo. C'era il grave rischio di vedersi puntare i fucili contro da chi, magari, la liberttÓ la voleva garantita, anche a costo di usare la forza. La cosa andava a cozzare contro la ragione stessa per cui la confederazione combatteva.

Meade

Per˛ durante le ultime settimane di guerra i soldati di colore vennero arruolati nell'esercito. f¨ un p˛ troppo tardi siamo d'accordo, per˛ Ŕ la dimostrazione che la cosa era fattibile....gli ex schiavi soldati in difesa della confederazione Ŕ la dimostrazione che frÓ la difesa l'indipendenza e l'abolizione anche graduale della schiavit¨, era l'indipendenza l'obbiettivo principe per il sud....

Lee


Lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Ven 8 Giu 2012 - 14:52

George H. Thomas ha scritto:
R.E.Lee ha scritto:
Giancarlo ha scritto:Certo Lee, abbastanza d'accordo per i neri liberi (nel sud presenti in numero molto esiguo) ma personalmente se io fossi stato schiavo in virginia nel 1865 ed un qualunque pinco pallino mi avesse proposto la libertÓ in cambio dell'arruolamento nell esercito confederato, avrei continuato a raccogliere cotone aspettendo i blu che mi venissero a liberare. La libertÓ che poi mi avrebbero portato sarebbe certo stata molto opinabile, ma questa Ŕ un'altra storia.

caro giancarlo, sono d'accordo con te, ma noi siamo uomini nati liberi !
se fossi stato schiavo forse avrei valutato la proposta, ammesso e non concesso che mi avessero dato scelta.
quanto poi al tipo di libertÓ che tutto questo mi avrebbe portato...ahimŔ, ai neri che combatterono per il nord non and˛ tanto meglio nei decenni a venire...
"la faccenda puzza !" come disse denzel washington in "glory ".

ciao
gen. lee

Sono d'accordo con te. Ma il primo passo per l'uguaglianza sostanziale Ŕ l'uguaglianza formale. Senza questo passo, la situazione non credo sarebbe migliorata tanto.

Buongiorno
Su un vecchio numero di Storia Illustrata c'Ŕ un articolo credo di Luraghi dove si dice che entro il 1863 tutti i cucinieri dei regimenti erano stati sostituiti con neri, l'articolista calcolava in 4 addetti alle cucine per compagnia il loro numero, ora calcolando 10 compagnie per per reggimento sarebbero 40 calcolando che le unitÓ confederate erano molto sottonumero rispetto agli organici teorici dimezziamoli a 20, se li moltiplichiamo per il numero dei reggimenti parliamo di numeri molto alti
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Lun 11 Giu 2012 - 13:38, modificato 1 volta

ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 507
Data d'iscrizione : 05.07.11
EtÓ : 53
LocalitÓ : MANTOVA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Ven 8 Giu 2012 - 19:45

Calcolo molto semplice, ma che in effetti rende perfettamente l'idea del numero di neri presenti nelle armate confederate.

Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 04.09.08
LocalitÓ : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Truppe di colore per la Confederazione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:13


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum