Jessee James brigantaggio all'americana?

Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  luigi trentanovi il Lun 2 Mar 2009 - 17:39

Ho letto la biografia di Jessee James, figlio della guerra,e che guerra quella in Misouri e Kansas, il famoso fuorilegge
sfruttò, e non poco, le ferite del conflitto, per perpetrare crimini e misfatti.Indubbiamente quella dei bushwalkers fu
davvero una sporca guerra, omicidi, vendette, personaggi come i fratelli James-Younger erano inevitabili una volta
giunta la resa della confederazione, conoscete casi simili nel resto del paese? La loro, una banda di ladri e assassini,
o un manipolo di patrioti, che non accetterono la sconfitta?
Insomma fu solo banditismo, o qualcosa di più complesso?
A presto gigi.

luigi trentanovi
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 31
Data d'iscrizione : 26.01.09
Età : 47
Località : firenze

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty banditi

Messaggio  PIERPAOLO il Lun 2 Mar 2009 - 17:53

non è che avessero di molto cambiato attività..... visto quello che combinavano con Quantrill, si sono solo messi in proprio, sfruttando la solita melensa tragedia ambigua del perdente (ne abbiamo anche visto al cinema diversi provenienti dal Vietnam....), giustificando la loro violenza asociale con il riscatto per la Confederazione, e i loro misfatti per una causa persa sul campo,
personaggi perfetti per il cinema, come i romantici banditi Bonnie e Clyde, o la coppia di Getaway: in fondo la violenza è sempre la molla dell'attenzione, se poi è condita da una pseudo ideologia ancora meglio, rischia di confondersi con la guerriglia
Ma in fondo si trattava sempre di rubare e sparare a persone inermi....solo per soldi
Pierpaolo

PIERPAOLO
Sottotenente
Sottotenente

Numero di messaggi : 118
Data d'iscrizione : 08.02.09
Località : Modena

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 2 Mar 2009 - 18:26

Con la scusa di essere reduci confederati, erano coperti dalla popolazione locale, la quale uscita sconfitta dalla guerra cercava degli eroi.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty jasse james : brigantaggio all'americana ?

Messaggio  R.E.Lee il Lun 2 Mar 2009 - 18:40

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Con la scusa di essere reduci confederati, erano coperti dalla popolazione locale, la quale uscita sconfitta dalla guerra cercava degli eroi.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

giocoforza fù che i treni e le banche che derubavano, erano tutte proprietà nordiste, la popolazione in cerca di eroi che li riscattasse dalla sconfitta, ne fece dei novelli robin hood, ma i soldi che rubavano james e la sua banda, se li tenevano per sè.

ciao
gen. lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Jesse

Messaggio  Stand Watie il Sab 7 Mar 2009 - 0:20

Nel Missouri Jesse non è considerato un assassino malgrado abbia spedito all'ultimo mondo 17 uomini.Un conto per difetto: i 17 sono gli unici che hanno un nome.Per la gente del Missouri Jesse è come Robin Hood,rubava ai ricchi Nordisti per dare ai poveri Sudisti. Dietro la sua casa c'è una stele in pietra che ricorda la prima sepoltura del ribelle. Hanno inciso la data dell'uccisione - 3 aprile 1882 - e una frase " Assassinato da un traditore e codardo il cui nome non merita di essere scritto qui"Il nome è quello di Bob Ford,il killer che lo ha colpito alle spalle nella casa di St Joseph dove Jesse viveva con moglie e figli sotto falsa identità.Per le migliaia di persone , sudisti fino al midollo,che ogni anno vanno in pellegrinaggio dove lui è vissuto , per loro Jesse vola ancora a cavallo della famosa giumenta bianca,una delle più veloci dell'West, in attesa del prossimo raid.Come scriveva Edwards " I ragazzi stanno strisciando fuori dalla boscaglia".
Stand Watie
Stand Watie
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 01.03.09
Località : CHIAVARI

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  R.E.Lee il Mar 22 Giu 2010 - 10:53

Generale Meade ha scritto:

"...In ultimo, impossibile non citare i fuorilegge scontenti figli della ACW che dominarono le cronache del dopoguerra. Uno fra i molti, Jasse James...."


Saluti, Meade.

Non sò se Jasse james fosse un figlio scontento della confederazione. quel che è certo fù che sfruttò ferite non ancora cicatrizzate della Cw a suo prò, onde ottenere protezione dalla popolazione locale. secondo me fù un opportunista scaltro e molto abile nel promuovere la sua immagine distorcendola da quello che lui era in realtà. con l'aiuto di uno scrittore giornalista di cui non ricordo il nome (se interessa posso controllare) che era stato in precedenza il biografo personale del generale shelby, jasse james divenne per il grande pubblico una specie di nobile cavaliere che continuava da solo con la sua banda la guerra civile contro gli occupanti nordisti. scriveva lettere che venivano poi rivedute e corrette dal suddetto giornalista contribuendo a dar di james l'immagine che sopra ho descritto. in realtà i suoi scopi erano solo quelli di arricchirsi. durante la guerra non fù altro che un gregario di poco conto, nulla di più. la sua "stella" cominciò ad emergere 4/5 anni dopo la fine del conflitto quando i suoi vecchi leaders od erano morti (di morte violente spesso) oppure se ne erano andati in "pensione". è presumibile che non fosse neppure il capo assoluto della banda. recenti studi approfonditi affermano che le decisioni venivano prese in "cooperativa" da lui, suo fratello frank e cole younger. diciamo che oltre che uno dei 3 capi, jasse james fù "l'uomo immagine" della banda, tanto per usare un termine attuale. uomo molto intelligente, aveva scoperto l'importanza dei mass media per promuovere la sua immagine in senso positivo. non era certo un nobile paladino, anzi era un uomo che non si faceva certo scrupoli ad uccidere.
Ho trovato queste informazioni nel libro "jasse james-storia del bandito ribelle" di T.J. Stiles.

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  piero il Mer 13 Apr 2011 - 12:02

"Men of Quantrill " Written by: Col Jesse W. James aka ,Col. J. Frank Dalton

ho trovato questa ( testo di una canzone) in un sito americano.
E' lo stesso Jesse James? un colonello confederato??

piero
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 224
Data d'iscrizione : 21.03.11

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  piero il Ven 15 Apr 2011 - 15:10

Jesse James nella vita. Jesse James nel mito. Jesse James nella morte-
o è Charlie Bigelow?

La storia ci dice che Jesse James morì nel 1882, ucciso da un ex
amico, Bob Ford. Eppure molti credono che James ha falsificato la sua morte, e
ha vissuto per anni sotto il nome di j. Frank Dalton.

di seguito la storia - una storia vera del West molto strana...

Si dice che Jesse James apparteneva a una società segreta, The Knights of
Golden circle.fra gli altri membri vennero inclusi anche, tanto per citare, Jefferson Davis, Bedford Forrest e William Quantrill (leader della guerriglia confederata
Con i Raiders di Quantrill, con i quali James combattè ). Alcuni ritengono che la
società è stata creata dal famigerato Albert Pike, autore per molti,di
una teoria del complotto massonica.( per la secessione, l’assasinio di Lincoln, ecc.)

Secondo il libro: Jesse James è stato uno dei suoi nomi (scritta da
Del Schrader, con Jesse James III), non ha finito la guerra civile americana nel 1865, ma continuò a combattere sotto copertura per 19 anni ancora.
La rete di spionaggio altamente sofisticata, messa in opera dai
Cavalieri del cerchio d'oro, ha continuato anche più a lungo e fu
coinvolta in molte attività sovversive.
Uno di questi era la rapina ai treni rapina, una specialità della James Gang, il cui scopo è quello di arricchire le casse della rete Confederata sotterranea. Come agente confederato,
James è stato anche coinvolto nel contrabbando di armi e munizioni per gli indiani delle
Pianure , oltre a fornire una formazione in tattiche di guerriglia,
per l'uso contro il loro comune nemico, il generale George Armstrong Custer
e l'esercito dell'Unione.

Dopo la resa del generale Robert Lee ad Appomatox, una forza di
2000 Cavalieri del Missouri e un reggimento “red bone indians”confederato
dell’ East Texas, guidati dal generale J. O. Shelby andò
in Messico per unirsi al loro alleato, l'imperatore Massimiliano. Quando furono
più tardi messi in scacco da patrioti messicani sotto la guida di Benito
Juarez, una forza d'elite, guidata da William Quantrill e Jesse James fu
inviata a salvarli.

nel mentre ,in Messico, James fu arruolato in un'operazione per contrabbandare il
Tesoro di Massimiliano fuori del Messico. Sulla loro strada verso Nord, James
Fu informato che Maximilian "apparentemente" era stato giustiziato da
Patrioti messicani. Lui e molti altri erano stati uccisi da una
Squadra di fuoco di patrioti messicani, poi caricati su carri e portati via per la sepoltura. Ma la cerimonia funebre fu infiltrata dai” Red Bone” indiani, che notarono
segni di vita in Massimiliano. Gli indiani chiesero ai messicani di
permettere loro di dargli una sepoltura separata. Più tardi, egli è stato curato.
una volta tornato in salute fu trasportato nel Texas orientale.

Secondo la Schrader, Maximilian cambiò il suo nome in John Maxi e
iniziò a vivere sotto copertura in Nord America.
Jesse James andò in Europa, trovò una sosia della moglie di Massimiliano, Charlotta, poi di nascosto fece tornare la vera Charlotta in America, dove si riunì con il
marito. L'uomo seppellito nella tomba di Massimiliano a Vienna è un marinaio tedesco
che morì in una sparatoria a Vera Cruz, in Messico. "lo scambio di
corpi è un sotterfugio vecchio quanto l'umanità,"scrive Schrader,"e il
Cerchio d'oro certamente non avuto per primo l’idea di questa pratica."

Per la loro assistenza, Maximilian ha ricompensato i cavalieri del Golden
Circle con 12,5 milioni di dollari in oro e Jesse James con 5 milioni di dollari.

Jesse James ora era un uomo ricco, con sufficiente potere e l'influenza per
Falsificare la propria morte - e, con la legge sulle sue taglie,- questa è stato
indubbiamente una mossa saggia.

Secondo Bud Hardcastle (uno storico di Jesse James), l'uomo che
è stato ucciso e identificato come James era Charlie Bigelow. "Bigelow
era solito rubare utilizzando il nome di Jesse, e questo è il motivo per cui
probabilmente identificarono lui come Jesse... e Bigelow
sepolto come Jesse James".

Presumibilmente, Mrs. Jesse James era in realtà la signora Bigelow - un
prostituta che era stato corrotta per identificare il cadavere come quello di
James.

Hardcastle afferma che gli altri che hanno identificato il corpo morto nel 1882
avevano motivi reconditi come parenti o come ex membri dei predoni di Quantrill.
Questi uomini avevano tutti cavalcato con Jesse e fatto giuramento di proteggere ogni
Altro membro. Anche con la falsa identificazione.

Tuttavia, un membro del James gang, un uomo nero analfabeta dal
nome di John Trammell, ha lasciato un messaggio codificato, rivelando la beffa.

Secondo Schrader, Trammell ha inciso alcuni messaggi in alcuni mattoni bagnati.
Un mattone "conteneva un'immagine di un pugnale spagnolo, il
codice di numerazione 777, KGC [cavalieri del cerchio d'oro] e JJ [Jesse
James].... " I mattoni, che furono sepolti in St Joseph Missouri,
sono stati scoperti nel 1966.


Jesse James iniziò a vivere sotto il nome di j. Frank Dalton. (Il
nome "Dalton" era il nome da nubile della madre. L'iniziale "J" si trovava
per "Jesse" e "Frank" era il nome di suo fratello.) Come capo della
Sancta Sanctorum dei cavalieri del cerchio d'oro, James è stato uno dei
gli uomini più potenti in America. Schrader scrive, "I cavalieri avevano sia
industriali come informatori, sia militari, su entrambi i lati dell'Atlantico".

( dai qui anche il post precedente sulla canzone "men of quantrill" che riporta i nomi dei due autori: entrambi sono la stessa persona?)

tratto da:THE SECRET LIFE OF JESSE JAMES
http://www.bisonbill.com/Bison8.html

piero
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 224
Data d'iscrizione : 21.03.11

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Iced Earth il Ven 23 Set 2011 - 20:56

Bahm io ancora non ho capito perché in Missouri la guerra civile assunse la forma del brigantaggio e della guerra per bande (non vanno dimenticati i jayhawkers filounionisti, che agivano più o meno come i bushwackers) e nel resto del paese no.
Poi c'erano pure dei manipoli di regolari unionisti, che operando come se si trovassero di fronte un esercito regolare, facevano grossa fatica a mantenere l'ordine pubblico, facendo anche, molte magre figure, non riuscendo a riportare pace e calma fra gli abitanti. E non ho neppure capito se come e quanto si coordinassero con gli irregolari unionisti!
Ecco i regolari nordisti, oltre ai civili, sono gli unici che mi fanno pena, un po' come i soldati regolari occidentali che combattono oggi in Afganistan contro non si sa bene chi...
Iced Earth
Iced Earth
Sergente Maggiore
Sergente Maggiore

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 26.07.11
Età : 41
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Generale Meade il Sab 24 Set 2011 - 10:30

Iced Earth ha scritto:Bahm io ancora non ho capito perché in Missouri la guerra civile assunse la forma del brigantaggio e della guerra per bande (non vanno dimenticati i jayhawkers filounionisti, che agivano più o meno come i bushwackers) e nel resto del paese no.
Poi c'erano pure dei manipoli di regolari unionisti, che operando come se si trovassero di fronte un esercito regolare, facevano grossa fatica a mantenere l'ordine pubblico, facendo anche, molte magre figure, non riuscendo a riportare pace e calma fra gli abitanti. E non ho neppure capito se come e quanto si coordinassero con gli irregolari unionisti!
Ecco i regolari nordisti, oltre ai civili, sono gli unici che mi fanno pena, un po' come i soldati regolari occidentali che combattono oggi in Afganistan contro non si sa bene chi...

I regolari nordisti quando ricevettero l'ordine di "regolare" le cose tra le bande di jayhwkers, in particolare i "Red Legs", non mancarono di sparare loro a vista, come comuni banditi. La stessa cosa non accadde con i confederati regolari che tollerarono fino all'ultimo i guerriglieri meridionali, pur se disprezzati da generali del calibro di Lee.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4059
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 24 Set 2011 - 10:49

Ti riferisci ai guerriglieri confederati in Missouri o in tutta la Confederazione? perchè ho letto di numerose azioni confederate contro le azioni dei guerriglieri/banditi sudisti.

Claudio
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Generale Meade il Sab 24 Set 2011 - 11:42

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Ti riferisci ai guerriglieri confederati in Missouri o in tutta la Confederazione? perchè ho letto di numerose azioni confederate contro le azioni dei guerriglieri/banditi sudisti.

Claudio

Caro Cheatham,

per quel che ne sò, le mie conoscenze sono riferite ai guerriglieri del Missouri e in particolare di Quantrill. Se sei a conoscenza di reazioni contro guerriglieri/banditi (bushwackers) da parte delle forze confederate, ti prego gentilmente di informarci al riguardo.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4059
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 24 Set 2011 - 12:20

Caro Meade,
In questo momento mi viene in mente un reggimento del Texas, il 4° cavalleria che nell'aprile 1865, a seguito di depredazioni che compiva in Texas settentrionale, fu inseguito e cacciato dagli altri reparti regolari in zona. Diciamo che i reparti che agivano al di fuori della legge erano solitamente trattati (giustamente) alla stregua di banditi e ricercati dalle autorità, ma se questi reparti si aggregavano ad operazioni ufficiali a volte veniva chiuso un occhio, come fece per esempio il generale Price durante l'invasione del Missouri nei confronti di Quantrill.

Claudio
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Generale Meade il Sab 24 Set 2011 - 12:45

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Caro Meade,
In questo momento mi viene in mente un reggimento del Texas, il 4° cavalleria che nell'aprile 1865, a seguito di depredazioni che compiva in Texas settentrionale, fu inseguito e cacciato dagli altri reparti regolari in zona. Diciamo che i reparti che agivano al di fuori della legge erano solitamente trattati (giustamente) alla stregua di banditi e ricercati dalle autorità, ma se questi reparti si aggregavano ad operazioni ufficiali a volte veniva chiuso un occhio, come fece per esempio il generale Price durante l'invasione del Missouri nei confronti di Quantrill.

Claudio

Caro Claudio,

di questo argomento ne avevo parlato anche io tempo fa. Tutto qui? Sono deluso di una tale risposta. Sinceramente speravo che vi fossero state reazioni adeguate ad un tale disumano modo di condurre la guerra (guerriglia), dove il nemico veniva considerato alla stregua di una bestia da mutilare e oltraggiare in modo orribile. Invito la lettura del libro: "Jesse James" di T.J. Stiles, da parte di chi voglia conoscere l'essenza dell'odio che portò decine di giovani americani (anche nordisti) a degradarsi al livello di bestie. Non era colpa loro. Era colpa della immensa idiozia generata dal degrado dell'essere umano al livello subumano quando ci si trova a confrontarsi con una ideologia diversa.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4059
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 24 Set 2011 - 13:25

Caro Meade,
come hai detto, la guerra può portare un uomo a livelli talmente bassi che noi non riusciamo neppure a immaginare, figuriamoci persone che già sono criminali e che con la scusa delle ostilità si lasciano andare a crimini indicibili.
Le autorità ufficiali cercarono di arginare e bloccare come potevano tale fenomeno, del resto queste bande spesso e volentieri rivolgevano le loro attenzioni sui loro stessi compatrioti, che di certo non li amavano. Sciogliere i reparti partigiani fu una delle leggi che la Confederazione emanò, ma non poteva certo sciogliere reparti di guerriglieri che non esistevano, a questi poteva dar loro la caccia, cosa che fece. Poi se qualche singolo comandante di sua iniziativa permetteva tali atti, sono da considerare azioni di singoli che non dovevano essere considerate come atti ufficiali della Confederazione.

Claudio
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Generale Meade il Sab 24 Set 2011 - 14:20

Caro Claudio,

ma questo è un altro discorso. Io no ho detto che la Confederazione approvasse i crimini di Quantrill o Bloody Bill Anderson. Ci mancherebbe. Io ho solo detto che non fece nulla per arginare il fenomemo. Non lo approvava ma neppure lo ritenava un reato da sopprimere energicamente. Forse per impotenza, forse per paura di impopolarità o forse perchè non aveva le forze adeguate per farlo. Fatto stà che il fenomeno persistette fino a fine conflitto.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4059
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 24 Set 2011 - 17:49

Che il fenomeno durò fino alla fine non c'è dubbio, credo che fu soprattutto a causa dei pochi uomini disponibili ad arginare tale fenomeno, inviare delle truppe a fermare questi elementi significava sguarnire una parte di territorio. Fenomeno che riguardava non solo il lontano Ovest, ma anche, per esempio, in Nord Carolina, dove persino alcuni reparti della guardia civica, che doveva mantenere l'ordine, si lasciarono andare a questi atti. In pratica mentre gli uomini validi erano al fronte, questa gentaglia faceva il bello e il cattivo tempo sul fronte interno. Una piaga che andò ad aumentare man mano che la guerra e quindi privazioni e sofferenza aumentavano, in ogni Stato, seppur in misura diversa da regione a regione.

Claudio
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  piero il Lun 3 Ott 2011 - 17:20

...oltretutto ricordiamoci che erano in corso anche guerre con gli indiani-anche durante la guerra civile- e che i territori da poco presi al messico erano ancora territori e non stati con milizie regolari organizzate. e territorii immensi da controllare. che ci fossero "bande" di ogni genere che magari si davano nomi di "copertura"per avere una parvenza di legalità...l'arizona(dal 1848 sottratta al messico assieme al new mexico di cui faceva parte con il colorado),diventa stato dell'unione nel 1912.addirittura dal 1881 al 95 fu proprietà privata di tale Reavis.per il nuovo messico simil storia-oltre al fatto che prima alleato dei confederati,nel 62 passa con gli unionisti...).c'era abbastanza confusione e spazio per permettere qualunque cosa...
saludos

piero
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 224
Data d'iscrizione : 21.03.11

Torna in alto Andare in basso

Jessee James brigantaggio all'americana? Empty Re: Jessee James brigantaggio all'americana?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum