La Guerra Civile Americana 1861-1865
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Tattiche e strategia del generale Lee

Pagina 18 di 23 Precedente  1 ... 10 ... 17, 18, 19 ... 23  Seguente

Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Generale Meade il Lun 16 Gen 2012 - 18:59

Può darsi che Lee una volta entrata in gioco la Virginia accanto alla Confederazione abbia cambiato idea riguardo ai secessionisti. Pima della discesa in campo della Virginia però le idee riguardo la neo costituita Confederazione e i suoi sostenitori stridono con quanto una certa corrente di pensiero può far credere. Sino agli inizi di aprile del 1861, dei secessionisti pensava e diceva che fossero dei puri e semplici traditori. Quel che è certo, e che sicuramente fu un geniale condottiero di cui lo Stato della Virginia non può che essere orgogliosa.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 59

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Jubal Anderson Early il Ven 20 Gen 2012 - 18:17

Sono un fanatico del generale Lee, e, consapevole di questo, mi sono trattenuto dal dilagare con i miei osanna al grande virginiano, nè ho intenzione di iniziare da qui, ma solo di esprimere concisamente il mio apprezzamento nei confronti dei molti che hanno contribuito, e stanno contribuendo a rendere interessantissimo questo topic.
La lettura delle molte, dotte dotte opinioni qui riportate in materia - e segnatamente i contributi di Custer, di Meade, Banshee e Hardee fra tutti gli altri - costituiscono fonti di grandissimo interesse e preziose risorse per iniziare uno studio approfondito su R.E.Lee. Grazie a Voi tutti.

Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 20 Gen 2012 - 19:17

Caro Early, a nome dello staff del forum, ti rappresento che ci fa piacere che i contributi di tutti noi ti abbiano interessato. D'altronde, il presente topic attrae molto gli utenti: siamo arrivato a 8900 visite!!! Very Happy Very Happy Numero che sicuramente è destinato a crescere!

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2514
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 4 Mar 2012 - 16:21

Ho trovato su un altro forum le seguenti considerazioni sul modo di condurre la guerra da parte del gen.Lee:
"Robert E. Lee, non si è mai mentalmente separato dalle sue esperienze messicane di capitano dei genieri e in tre anni di guerra ha manovrato un'armata di 50-100mila uomini usando solo tre o quattro assistenti, principalmente impiegati come scrivani sotto dettatura. Delle tre C canoniche (Comando, Coordinamento, Controllo) la seconda e la terza di fatto non esistevano".

Mi sembrano osservazioni molto drastiche e dirompenti, avete dei commenti da fare?


_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2514
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Dom 4 Mar 2012 - 19:15

Mah ! Sarà....!! What a Face
Lee in battaglia, diede ordini alle volte abbastanza interpretabili e non chiarissimi. Poi, in alcune circostanze anche decisive, (il terzo giorno a gettysburg pr esempio), mandò alla carica alcune brigate conciate male e ne tenne ferme alcune più fresche. Ancor prima quando ingaggiò battaglia ad Antietam, non aveva idea di quanti uomini avesse a sua disposizione. Tutti questi esempi, potrebbero lasciar pensare che l'organizzazione generale della sua armata non fosse il massimo e che, gli uomini addetti a tale compiti, non fossero il massimo dell'efficenza oppure, come accenna nel post scovato su un altro forum il Ns George, fossero pochi ed impossibilitati per ragioni oggettive ad occuparsi di tutto con accuratezza.
Magari l'amico del Forum "innominato" trae le sue conclusioni da quanto da me sopra accennato e/o da altre situazioni da me non conosciute o non ricordate. Però, in molteplici circostanze, l'ANV manovrò e combattè con una precisione ed una coordinazione quasi da manuale, il tutto non poteva essere fatto senza un controllo totale della situazione e senza una pianificazione accurata. il che mi lascia pensare che le conclusioni abilmente "scovate" dal Ns George siano un pò affrettate.....

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Lun 5 Mar 2012 - 13:50

George Armstrong Custer ha scritto:Ho trovato su un altro forum le seguenti considerazioni sul modo di condurre la guerra da parte del gen.Lee:
"Robert E. Lee, non si è mai mentalmente separato dalle sue esperienze messicane di capitano dei genieri e in tre anni di guerra ha manovrato un'armata di 50-100mila uomini usando solo tre o quattro assistenti, principalmente impiegati come scrivani sotto dettatura. Delle tre C canoniche (Comando, Coordinamento, Controllo) la seconda e la terza di fatto non esistevano".

Mi sembrano osservazioni molto drastiche e dirompenti, avete dei commenti da fare?


La questione dell'uso dello stato maggiore confederato e della sua ampiezza, è assai dibattuta e per sviscerare tutte le problematiche occorrerebbe un saggio a parte. Mi limito a osservare che:
1) esisteva norme e leggi ben precise che impedirono sempre ai comandanti confederati (non solo Lee) di poter nominare e usufruire di un personale maggiore. La cifra di "tre o quattro assistenti" [sic] è ovviamente una frottola che si è inventato questo anonimo, ma il personale a disposizione di Lee non superò mai la decina di ufficiali.
2) Che per questo l'ANV abbia difettato di Comando, Coordinamento e Controllo mi par smentito d ciò che compì l'armata di Lee in tre anni di dure battaglie in Virginia.
Posta così l'opinione mi pare a dir poco drastica.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Jubal Anderson Early il Ven 9 Mar 2012 - 8:47

A suffragio del punto 2) nell'ultimo intervento del nostro Banshee, aggiungo che, dal riscontro possibile sugli OR, gli ordini emanati dal generale Lee - in qualsiasi occasione - risultano di una chiarezza adamantina, e mai passibili di fraintendimento. Il che, ovviamente, contribuì molto a rendere efficace l'esecuzione degli stessi.
Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Ven 9 Mar 2012 - 9:17

Jubal Anderson Early ha scritto:A suffragio del punto 2) nell'ultimo intervento del nostro Banshee, aggiungo che, dal riscontro possibile sugli OR, gli ordini emanati dal generale Lee - in qualsiasi occasione - risultano di una chiarezza adamantina, e mai passibili di fraintendimento. Il che, ovviamente, contribuì molto a rendere efficace l'esecuzione degli stessi.

"Chiarezza adamantina". Caro amico, non avrei potuto usare espressione più consona. Chapeau.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Ven 9 Mar 2012 - 21:05

..."Adamantino".....mi piace questo vezzeggiativo Very Happy Grazie Jubal!


Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Jubal Anderson Early il Sab 10 Mar 2012 - 6:02

Grazie agli amici Banshee e Lee. Ho un futuro come talent-scout di aggettivi...

Tornando al nostro topic, credo che l'unico possibile elemento di debolezza nella stesura degli ordini da parte del generale Lee, fosse nell'estrema educazione con cui Egli si rivolgeva a tutti. Intendiamoci: era sempre ben chiaro cosa Egli si attendesse, da chi e quando. Tuttavia espressioni quali "se possibile", "se fattibile", "potreste..." ecc., abbondano nei Suoi ordini, addolcendone il tono perentorio, quasi in quello di una richiesta amichevole. Forse questa sua propensione, ha generato della confusione inducendo i suoi subalterni a degli arbitri non esattamente incoraggiati, ma nemmeno tassativamente proibiti.
Aggiungo che, anche quando i Suoi ordini venivano esplicitamente disobbediti (come fece Jackson ripetutamente durante i Sette Giorni, o A.P.Hill a Bristoe Station), Lee non redarguiva duramente i colpevoli, ma aveva un modo distaccato e signorile di far notare la cosa. Al Jackson "dormiente", presentatosi a rapporto appena dopo il termine della battaglia di Mechanicsville quando invece avrebbe dovuto parteciparvi attivamente con tutte le sue unità, Lee si rivolse semplicemente con "Generale Jackson, finalmente siete qui. Avrei sperato di incontrarvi prima."
Oppure a Hill, di ritorno dalla solenne batosta di Bristoe Station : "Seppellite i vostri poveri morti, e non parliamone più."
In queste circostanze, Lee esprimeva rammarico, amarezza, delusione. Lasciava invece il rimprovero alla coscienza dei singoli.
Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  HARDEE il Sab 10 Mar 2012 - 9:56

Signori, buongiorno.

Un’altra caratteristica del Generale, ed è ciò che a mio avviso lo rende Grande, è il suo senso di responsabilità. Tutte le colpe dei suoi subalterni le faceva sue ed è per questo che è entrato nella leggenda; credo che con lui il sistema dello scarica barile non funzionasse . Gli uomini lo seguivano, e, non solo perché gli credevano;il Generale era ed è un esempio e con il suo comportamento si guadagnò anche il rispetto del nemico.

Se fate caso non si può parlare di Confederazione senza pensare al Generale, forse perché , in un romantico dualismo, alla fine Lee si identificò con Essa.


Hardee


P.S.

Considerazioni personali sui richiami ("ramanzine/romanzine") del Generale.

Le osservazioni alle quali ho dato importanza e che mi hanno fatto riflettere sono sempre state fatte da persone educate. Lezioni di comportamento impartite da familiari, compagni di scuola, insegnanti, commilitoni, colleghi, superiori, subalterni o persone incontrate occasionalmente. Non è necessario umiliare e schiacciare le persone per farle capire che hanno sbagliato.





Ultima modifica di HARDEE il Dom 11 Mar 2012 - 9:40, modificato 1 volta
HARDEE
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1936
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 68
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Sab 10 Mar 2012 - 20:35

Verissimo Hardee. Tant'è che nella confederazione l'ANV veniva chiamata più comunemente "Lee's army". L'identificazione era così completa che secondo lo storico G.W. Gallagher attorno all'armta di Lee si andò formando il nazionalismo confederato.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Sab 10 Mar 2012 - 20:52

Secondo il documentario di Ken Burns "la guerra civile americana", la Confederazione era una fragile coalizione politica che si resse in piedi grazie alle prodezze dei suoi alti comandi militari e, .....mentre il narratore fà questa constatazione, appare la foto di Lee....

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Jubal Anderson Early il Dom 11 Mar 2012 - 5:36

A partire dalla primavera 1863, Lee avrebbe potuto imporre a discrezione una dittatura militare nella Confederazione, senza che qualcuno avesse qualcosa da obiettare, imponendo non solo le scelte militari, ma anche quelle politiche al Sud intero. Se non lo fece, fu perchè sentì sempre di essere un servitore della Sua patria, e uno strumento in difesa di essa, qualsiasi fossero le circostanze, e per alto che fosse il Suo mandato e primarie le Sue responsabilità.

L'assetto politico nella Confederazione, risentì sempre del forzato contrasto tra diritti dei singoli Stati, e politica accentratrice del Presidente, imposta dalle necessità della guerra. Il che rimase una ferita aperta per l'intera durata della breve vita degli Stati Confederati d'America. Quindi, sì : sicuramente l'apparato politico della CSA era fragile.

Mi viene in mente l'equazione di Asimov, in cui lo scienziato-scrittore, riassunse una verità inalterabile negli eventi della storia dell'uomo : in una qualsiasi forma di governo non possono coesistere potere politico e potere militare di pari forza. L'uno ha necessariamente il sopravvento sull'altro. Penso che sia per gli USA che per i CSA, il potere politico fu dominante.

Riprendendo la questione dello stile di comunicazione di Lee. Il generale sapeva parlare, lo ripeto, alle coscienze dei singoli, suggerendo a ciascuno l'autocritica opportuna. Era davvero un modo profondo di rivolgersi al prossimo e, in un certo senso, di confermare la fiducia nelle capacità di discernimento e di analisi del "colpevole", da parte del "giudice". Un processo implicito che poteva generare nell'imputato, da una sincera contrizione, a sensi di colpa devastanti. Analizzando questo stile di comunicazione, direi che era molto efficace, ma rischiava di essere poco efficiente.
Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Dom 11 Mar 2012 - 10:45

....forse Lee, quando si rivolgeva ai suoi sottoposti rimproverandoli bonariamente, era cosciente del fatto che tutti potevano sbagliare, Lui per primo. L'importante era farlo in buona fede....
Se si fosse accorto che qualcuno lo avesse fatto (sbagliare) a sommo studio, sono del parere che si sarebbe "incacchiato" di brutto pure Lui.

Secondo il documentario di Ken Burns (ancoraaa !!!!!!!!!! affraid ) "la guerra civile americana", il grande condottiero si sforzò per tutta la vita, di dominare il suo carattere tendente per natura a scatti d'ira notevoli accompagnati da uno sguardo raggelante...

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Dom 11 Mar 2012 - 11:23

Nel corso della campagna peninsulare, se non ricordo male subito dopo la battaglia di Ox Ford o Spotsylvania (vado a memoria, scusatemi) A.P.Hill fu severamente redarguito da Lee che aveva notato il suo ufficiale rimproverare aspramente un sottoposto o un soldato. In quell'occasione Lee sottolineò che quegli uomini erano semplici volontari e non si poteva pretendere da loro più di tanto. Meglio fare come lui, suggerì ad A.P. Hill: se qualcosa non era stato compiuto bene, si convocava il reponsabile e si spiegava con calma in cosa avesse sbagliato. Questo episodio spiega molto del carattere di Lee e della sua consapevolezza circa i limiti dei suoi uomini.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Dom 11 Mar 2012 - 11:42

Lee aveva molto rispetto per gli amici ed i nemici. Una volta un Nordista suo prigioniero, si lamentò con Lui perchè un soldato Sudista gli aveva preso (rubato) il cappello.
<"Rendi subito il cappello al prigioniero !"> Tuonò Lee !- anche questo spiega molto di come fosse fatto Lee....


Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  HARDEE il Dom 11 Mar 2012 - 11:42

Signori, buongiorno!

Il Generale Lee era un uomo e come tale soggetto ad errori e manchevolezze, il fatto è che sapeva dominarsi, perché coscio del suo ruolo ... qui non si trattava di chiedere un lavoro, bensì di rischiare la vita, e se gli uomini non ti credono o non ti seguono oppure se lo fanno lo fanno male.

Un proverbio francese dice: " Si può portare il cane alla fonte, ma non si può obbligarlo a bere.".


Hardee

HARDEE
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1936
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 68
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  R.E.Lee il Dom 11 Mar 2012 - 11:48

Acuta conclusione Caro Hardee! Very Happy
....e, visto lo spirito con cui combattè l'ANV per tutta la durata del conflitto, direi che i/il metodi/o di Lee, funzionassero benissimo!

La sensazione che i Soldati dell'ANV combattessero valorosamente prima di tutto come per una forma di devozione verso il loro comandante, è un ipotesi che emerge spesso nelle menti di molti storici e semplici appassionati.

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4031
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 59
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Jubal Anderson Early il Dom 11 Mar 2012 - 12:19

Indubbiamente i soldati della ANV meritano di condividere il primato universale delle virtù guerriere assieme a ben poche altre élitès militari di ogni tempo e luogo, così come Lee merita di essere ricordato come uno dei più grandi generali di ogni tempo e luogo - consentitemi un po' di sana, orgogliosa partigianeria e, se volete ribattere in questo, preparate sciabola o pistola a vostra scelta Smile .

Quello che volevo significare, nel commentare, lo "stile" di comunicazione del generale Lee, era che probabilmente, un approccio talora più autoritario e perentorio avrebbe indotto a qualche libertà in meno i Suoi subalterni più esuberanti. Avesse voluto/fosse riuscito a farsi temere di più, e amare di meno - in una parola, fosse stato meno "Lee" e più "Jackson" - reputo che avrebbe evitato a priori determinati errori da parte dei Suoi ufficiali.
Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 11 Mar 2012 - 16:55

Ma lo staff del gen.Lee come funzionava? Alla vigilia della battaglia di Antietam viene
perso il famoso ordine n.191, un importantissimo ordine operativo, e nessuno se ne accorge?

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2514
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Dom 11 Mar 2012 - 18:35

George Armstrong Custer ha scritto:Ma lo staff del gen.Lee come funzionava? Alla vigilia della battaglia di Antietam viene
perso il famoso ordine n.191, un importantissimo ordine operativo, e nessuno se ne accorge?

Di certo Lee non seppe nulla dell'accaduto, se non passati sei mesi dal fatto.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Generale Meade il Dom 11 Mar 2012 - 22:28

Il documento "smarrito" fu trovato dai federali in un campo abbandonato dalle truppe del gen. D.H. Hill, che però disse che l'unica copia in suo possesso l'aveva ricevuta da Jackson.
McClellan vanificò in parte l'occasione sbandierandola ai 4 venti. Ho letto che una spia confederata lo sentì vantarsi e non perse tempo per mettere al corrente Lee. Non sapevo che fosse stato avvisato sei mesi dopo. Ci deve essere un errore. Già il 13 settembre Lee era al corrente del ritrovamento da parte dei federali del suo ord. 191.

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 59

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Banshee il Lun 12 Mar 2012 - 8:58

Nessun errore. Lo ribadì Lee al termine della guerra più volte e il fatto è confermato dallo storico Stephen Sears.

Banshee
Banshee
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Generale Meade il Lun 12 Mar 2012 - 9:45

Banshee ha scritto:Nessun errore. Lo ribadì Lee al termine della guerra più volte e il fatto è confermato dallo storico Stephen Sears.

Banshee


Sembra che a volte, quando si parla di CW, si siano svolti due conflitti distinti e separati a seconda dei vari storici.

Norman S. Stevens in "Antietam 1862" e R. Luraghi in "Storia della Guerra Civile Americana", ma anche altri storici, affermano che Lee era al corrente della cosa, tanto che richiamò Jackson in marcia verso Harper's Ferry con l'ordine di raggiungerlo, mentre lui si andava ad appostarsi a Sharpsburg, sulla riva dell'Antietam, in attesa di McClellan.

Meade

Meade
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 59

Torna in alto Andare in basso

Tattiche e strategia del generale Lee - Pagina 18 Empty Re: Tattiche e strategia del generale Lee

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 18 di 23 Precedente  1 ... 10 ... 17, 18, 19 ... 23  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum