I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  R.E.Lee il Sab 4 Lug 2009 - 16:00

caro ufficiali,
si è spesso parlato, nei vari topic, dei generali sudisti che servirono sui fronti del tennesse, mississippi e georgia.
dalle varie discussioni è chiaramente emerso che il loro operato e le loro qualità furono inferiori a quelle dei loro colleghi sudisti sul fronte della virginia. c'era bisogno di generali ed il sud li nominò un pò come potè. bastava un curriculum limitato per diventare generale, a volte, qualcuno, venne nominato senza nemmeno quello. uno dei problemi che, secondo me, causò i maggiori disagi (e sconfitte) nella macchina del comando confederato, era quello di una certa "allegria" per così dire, nell'interpretare gli ordini. i generali sudisti si comportavano di fronte agli ordini usando una discrezione eccessiva. erano, molto individualisti, a volte si presero pure la briga di fare a modo loro ignorando ordini e direttive, causando confusione ed incompresioni sui campi di battaglia con il logico risultato di vanificare lo slancio delle loro truppe e perdendo malamente battaglie su battaglie ed anche delle campagne. vicksburg, le battaglie intorno ad atlanta, la campagna di franklin nashville, sono i primi esempi e probabilmente tra i più importanti che mi vengono in mente. secondo me, con maggior disciplina e meno individualismo, forse le cose su quei fronti potevano andare diversamente. che cosa ne pensate ?


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty I generali Sudisti

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 4 Lug 2009 - 16:53

Concordo con quanto scritto dal ns Lee.
Penso,al riguardo,che la responsabilità principale ricada sul Presidente Davis come capo supremo delle Forze Armate Confederate.Pertanto,credo che a Davis si debba imputare lo scarso coordinamento e la condotta espressa dai suoi generali sul fronte dell'Ovest e, in particolar modo la sua riluttanza a rilevare dal comando il gen.Braxton Bragg,suo amico personale,sconfitto in importanti battaglie e del quale i suoi sottoposti non nutrivano alcuna fiducia.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 4 Lug 2009 - 17:55

Concordo con Custer, alla fine per quanto sciagurati, sfortunati od incopetenti che fossero i generali, la colpa è di chi li ha messi al comando di settori od armate. So che si potra' obbiettare che J. Davis come presidente ha fatto del suo meglio, ma è un dato di fatto che le scelte da lui compiute sono state dettate non dai meriti o demeriti dei suddetti generali, ma dalle sue antipatie o simpatie nei loro confronti.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 4 Lug 2009 - 18:14

Il problema del fronte dell'ovest è che fu sottovalutato per tutta la durata della guerra dal presidente e dal governo. Inoltre era un territorio molto ampio in cui operavano diverse grandi unità che necessitavano la coordinazione da parte del capo delle forze armate, che come già detto trascurava questo fronte. Io non sono molto d'accordo nel dire che i generali dell'ovest erano inferiori rispetto a quelli della Virginia, era carente solo in fatto di comandanti d'armata poichè il sud non disponeva di generali abbastanza abili da ricoprire quell'alta carica. Per quello che riguarda la cavalleria avevano a disposizione quel genio che era Forrest, ma anche Wheeler, Wharton e Van Dorn che non era male come comandante di cavalleria (anche se è ricordato per le sconfitte di Corinth e Pea Ridge). Hardee era un professionista, Cleburne è considerato lo Stonewal Jackson dell'ovest e vi erano validi generali di brigata. Ancora una volta però le simpatie e le antipatie di Davis furono di intralcio per la promozione o la rimozione di certi personaggi. Inoltre a ovest Davis mandava i generali scomodi come Huger, Magruder e anche D.H. Hill, queto può far riflettere sulla considerazione che aveva per questo fronte.

Ciao,
beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
P.G.T. Beauregard
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2904
Data d'iscrizione : 02.09.08

http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Sab 4 Lug 2009 - 18:19

cari ufficiali,
volendo estendere la discussione a "cascata", parlando pure dei generali di corpo d'armata, di divisione ecc....mi pare che c'era la tendenza in molti di loro a interpretare gli ordini a discrezione anche troppa. talvolta praticamente gli ordini venivano completamente stravolti. ad atlanta, tanto per citare degli esempi più notori, il povero hood dava un ordine o una direttiva ed il generale o generali a lui sottoposti, agivano come più gli pareva a loro.

lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty I Generali Sudisti nell'Ovest

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 4 Lug 2009 - 18:31

Volendo portare un altro esempio di scarso coordinamento nei teatri di operazioni dell'Ovest,possiamo citare il gen.E.Kirby-Smith al quale gli furono affidate le truppe della vasta regione al di là del Mississippi. Kirby-Smith divenne una specie di super-comandante di quel Dipartimento,svolgendo anche compiti amministrativi,ma rimase sempre più isolato,mano a mano che le truppe dell'Unione si impossessavano delle postazioni del Mississippi,anche se Kirby-Smith fu bravo a reclutare e organizzare le truppe nella sua regione,anche tramite i rifornimenti che arrivavano dal Messico e dall'Europa(regione chiamata popolarmente il "regno di Kirby-Smith").

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Sab 4 Lug 2009 - 18:50

George Armstrong Custer ha scritto:Volendo portare un altro esempio di scarso coordinamento nei teatri di operazioni dell'Ovest,possiamo citare il gen.E.Kirby-Smith al quale gli furono affidate le truppe della vasta regione al di là del Mississippi. Kirby-Smith divenne una specie di super-comandante di quel Dipartimento,svolgendo anche compiti amministrativi,ma rimase sempre più isolato,mano a mano che le truppe dell'Unione si impossessavano delle postazioni del Mississippi,anche se Kirby-Smith fu bravo a reclutare e organizzare le truppe nella sua regione,anche tramite i rifornimenti che arrivavano dal Messico e dall'Europa(regione chiamata popolarmente il "regno di Kirby-Smith").

Sì ma quello credo sia un altro discorso dato che l'influenza di Davis era minima là e quindi Smith aveva il potere di rimpiazzare e nominare generali secondo i suoi gusti. Non fu un caso di scarsa disciplina e insubordinazione dato che si ritrovò isolato. Come dice il titolo del topic credo sia meglio concentrarsi sul fronte del Tennessee, Mississippi e Georgia, dato che il trans-mississippi meriterebbe un discorso tutto suo.

Riguardo alla mancanza di disciplina, è anche vero che non venne mai messo al comando nessun generale in grado di imporla. Nessuno dei comandanti d'armata ha mai goduto delle simpatie e del rispetto degli inferiori e il governo non li ha mai ascoltati nelle loro continue proteste. I comandanti di corpo dell'ovest avevano quasi tutti una preparazione militare (minima nel caso di Polk), quindi non credo che le loro accuse fossero del tutto infondate. Come ho già scritto nel mio intervento sulla preparazione dei generali della ACW, erano in pochi qelli che non avevano mai avuto contatti con la vita militare.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
P.G.T. Beauregard
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2904
Data d'iscrizione : 02.09.08

http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  forrest il Dom 5 Lug 2009 - 0:25

In generale sul fronte occidentale i comandanti confederati erano scadenti anche a livello di Divisioni e Brigate;non credo fosse colpa di nessuno;semplicemente la Confederazione dovè allestire dal nulla,nel + breve tempo possibile,e nelle condizioni peggiori,un esercito di grandi dimensioni,ed é logico che non avesse comandanti competenti in numero sufficiente.Non dimentichiamo che un'alta percentuale dei militari di carriera di natali sudisti allo scoppio della guerra rimase fedele all'Unione.
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 5 Lug 2009 - 23:58

Come dici, potrebbe essere il caso che molti ufficiali scadenti fossero finiti sul fronte occidentale, ma io penso che un "pizzico" di responsabilità ce l'abbia anche il comando a Richmond, che alla fine si riduceva ad un uomo (il Presidente) ed un consigliere. Il ministro della Marina, ad esempio, cercò di eliminare i pesi morti con la creazione della provisional Navy, poteva l'esercito fare qualcosa di simile, ma alla fine Davis avrebbe sempre messo l'ultima parola.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Lun 6 Lug 2009 - 10:37

cari ufficiali, proporrei un ipotesi che ritengo interessante: sia la confederazione che l'unione , valutarono il fronte della virginia il più determinante ai fini delle sorti della guerra. quindi sia il nord che il sud, disclocarono i generali che ritenevano i più bravi su quel fronte, mentre spedirono quelli che ritenevano meno all'altezza sui fronti occidentali. le valutazioni sull'abilità dei generali venne fatta correttamente dal governo sudista, ma se così fosse, avrebbe di conseguenza sbagliato sottovalutare tali fronti, mentre il caso volle che i generali più bravi nordisti (thomas e grant in primis), secondo un errata valutazione od "accrocchi politici", vennero spediti sui fronti occidentali. è possibile ?


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty I Generali Sudisti sui fronti del Tennessee,Mississippi e Georgia

Messaggio  George Armstrong Custer il Lun 6 Lug 2009 - 19:15

A proposito dell'ultimo post di Lee,da quello che ho letto al riguardo,Lincoln,i generali e comandanti che si trovavano sui fronti dell'Ovest li conosceva poco;conosceva molto meglio quelli dell'Est che operando in prossimità di Washington avevano anche più possibilità di fare amicizie con i politici.
D'altra parte,di fronte alle incapacità e alle manchevolezze dei comandanti operanti nell'Est,Lincoln si trovò nelle condizioni di promuovere il generale-in questo caso Grant- che,operante all'Ovest, avesse riportato dei successi in quei territori.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Gio 9 Lug 2009 - 16:24

ritornando a parlare dei generali sudisti sui fronti in oggetto, analizzando per grandi linee il loro operato, è quasi incredibile censire il numero di errori, incompresioni più o meno marchiane che fecero durante tutto il conflitto !! cominciarono a sbagliare in maniera grave a fort donelson e da lì non si fermarono più....! solo i generali della cavalleria: forrest, morgan ed altri furono esemplari e spesso tennero in piedi tutta la "baracca" ! capisco che la mancanza di uomini qualificati a ricoprire tali incarichi nel sud scarseggiavano, come ci ha detto più volte il ns forrest, ma siamo sicuri che non fù possibile far di meglio ? mi spiego: magari ci fù qualche generale sopravvalutato come forse ce ne fù qualcuno sottovalutato che avrebbe potuto ricoprire incarchi più importanti con maggiore successo. ..è possibile ?...e se si, chi sarebbero potuti essere questi generali ?


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Ven 10 Lug 2009 - 16:32

la discussione avviata sul topic di champion hill, mi sembra che sia un esempio lampante dell'approssimazione con cui vennero gestite diverse campagne dai generali nell'ovest. johnston che dà una direttiva (od ordine ?) a pemberton, il quale la disattende dando credito alle direttive del pres. davis, johnston che probabilmete stizzito del comportamento di pemberton e con poche truppe, lo lascia al suo destino. il risultato in quel caso fù che grant, abile a infilarsi in tutto quel caos, "gabbò lo santo !". quello di vicksburg è probabilmente uno degli esempi più lampanti di come vennero gestite le cose nell'ovest. la cattiva gestione di quei fronti fù, per me, la causa principale della sconfitta finale della guerra.


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty I Generali Sudisti sui fronti del Tennessee,Mississippi e Georgia

Messaggio  George Armstrong Custer il Ven 10 Lug 2009 - 18:26

Non vorrei che questa discussione sulle incapacità,incomprensioni e poco coordinamento dei generali Sudisti operanti nell'Ovest,mettessero in ombra le capacità militari dimostrate da Grant durante l'assedio e la conquista di Vicksburg, che,a mio parere,non era un obiettivo militare tanto facile di per sè da conseguire.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Ven 10 Lug 2009 - 19:39

caro george, sfruttare gli errori altrui è un merito, non un demerito.



lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Ven 17 Lug 2009 - 15:49

Re: l'indomabile gen. john bell hood
forrest Ieri a 12:03 am


A Spring Hill,mentre Schofield sgusciava via transitando a poche decine di metri dai picchetti sudisti,il Generale Brown era ubriaco fradicio e il suo diretto superiore,Cheatham,era nel letto di una signora.Su Franklin il discorso sarebbe lungo,mi riservo di affrontarlo in un futuro prossimo.


a parte le ilarità che la situazione possa suscitare, il quadro dal punto di vista militare è davvero desolante per il sud: nel bel mezzo di una manovra forse decisiva per quella campagna, un generale è ubriaco ed un altro è a letto con una donna ! al peggio non c'è mai fine !!


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Dom 8 Nov 2009 - 22:31

Ultimamente ammetto di aver cambiato idea sull'argomento. La confederazione sul fronte dell'ovest ebbe sembre dei grossi problemi. In particolare riferito all'Armata del Tennessee non si ebbe mai un comandante degno di ricoprire quel ruolo: Albert S. Johnston era incapace di imporsi ai subordinati e l'insubordinazione era la norma, inoltre dimostrò a Shiloh di non aver capito quale era il suo ruolo come comandante di armata; P.G.T. Beauregard mantenne il comando per molto poco e non fece quasi nulla; Braxton Bragg era troppo rigido e cedeva spesso al panico, non riuscì mai ad avere la fiducia dei suoi subordinati e anche lui non riuscì mai imporsi a loro, inoltre dimostrò sempre di non capire il terreno dove operava la sua armata; Joseph E. Johnston era troppo prudente, indeciso, confuso e anche lui senza l'appoggio dei subordinati; John B. Hood non capì mai di aver il comando dell'Armata del Tennessee nel 1864 e non l'Armata della Virginia Settentrionale del 1862, troppo convinto che l'attacco fosse l'unica scelta, non fu mai in grado di capire il peso delle trincee e delle fortificazioni terrestri e come i suoi predecessori non riuscì mai ad avere il supporto dei subordinati. A livello di corpo d'armata si salva solo Hardee anche se era decisamente troppo timoroso di assumersi responsabilità, partecipò anche lui a qualche atto di insubordinazione e nelle battaglie per Atlanta commise diversi errori che però cadono anche su Hood; Polk fece disastri fin da quando invase il Kentucky, Wheeler fu una pessima scelta come comandante di cavalleria che venne quasi sempre male impiegata, altri comandanti di corpo furono prestati da altri fronti, oppure promossi temporaneamente, o ancora promossi di recente e quindi non preparati al teatro in cui operavano, all'armata in cui combattevano e al ruolo che ricoprivano. Per quanto riguarda divisioni e brigate ritengo che qualche buon generale ci fosse ma il vero problema dell'ovest fu che con la politica seguita da Davis e i pasticci che combinarono i vari comandanti d'armata, non si formò mai legame tra i vari comandanti e i soldati, non ci fu mai fiducia reciproca ma solo fazioni che ad ogni opportunità si scagliavano sull'avversario per eliminarlo, dimenticando che il vero avversario erano i federali. D'altronde questo legame non si poteva creare con i continui trasferimenti, riorganizzazioni e promozioni.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
P.G.T. Beauregard
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2904
Data d'iscrizione : 02.09.08

http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 8 Nov 2009 - 23:24

Devo dire che prima di far parte di questo forum, molti generali erano fra i miei idoli, e li consideravo dei gran comandanti, ma ora mi sono in parte ricreduto ed ampliando il mio pensiero ai generali di tutti i fronti e di entrambi gli schieramenti, se consideriamo Nord e Sud dal grado di "Colonnello" a quello di "Generale in Capo" delle migliaia di ufficiali che ricoprirono questi gradi, solo pochi furono all'altezza del compito. Vero è che il numero enorme di uomini in campo (e di decessi) richiedeva un altrettanto alto numero di comandanti e non c'erano abbastanza scuole militari per formare un numero di ufficiali adeguatamente preparati. Fu così che molti uomini si ritrovarono al comando di migliaia di uomini senza avere mai servito nell'esercito avendo un back ground tuttaltro che militare. C'era chi a furia di scalare per morte del superiore si trovava a da sergente a colonnello, oppure era un giornalista e poi improvvisamente generale di divisione, e se a volte si scopriva un comandante di talento, altre cento usciva fuori un comandante inetto.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  Giancarlo il Lun 9 Nov 2009 - 14:29

Di quel teatro le uniche figure che emergono chiaramente dal paesaggio desolante descritto da Beuregard a mio avviso sono: N.B. Forrest e P. Cleburne. Ho inoltre una mia particolare predilezione per Kirby Smith, per altro esternata in altri post.
Giancarlo
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 57
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  forrest il Lun 9 Nov 2009 - 14:40

Io concordo con quanto Margaret Mitchell scrisse in "Via col vento":Se Hood avesse sostituito Johnston a Dalton,anzichè ad Atlanta...
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty i generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  R.E.Lee il Lun 9 Nov 2009 - 16:19

..ed andando a ritroso, se ci fosse stato un generale decente, la battaglia di chattanooga non sarebbe stata persa..


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  Mason&Dixon il Gio 19 Nov 2009 - 22:19

volevo citare dal numero di generali sudisti operanti all'ovest e particolarmente interessante la figura del Maggior generale: John S. Bowen... un divisionale tra i piu' distinti ufficiali nella campagna di Vicksburg, una nota a suo riguardo viene riferita dallo storico Edwin C. Bearss alla ricerca sull'ubicazione della sua tomba (morì nel 1863) ignota; condotta negli anni 1960.

Mason&Dixon
Mason&Dixon
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 343
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  forrest il Gio 19 Nov 2009 - 23:42

Warren Grabau dà del Generale Bowen un giudizio molto severo ,con particolare riferimento alla grave insubordinazione di cui si sarebbe reso responsabile durante la battaglia di Champion Hill.
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti sui fronti del tennesse, mississippi e georgia

Messaggio  Mason&Dixon il Ven 20 Nov 2009 - 11:04

sono d'accordo con te forrest... ma credo di aver capito, come tutti noi, che era quasi una "dote naturale" per gli ufficiali sudisti all'ovest essere insubordinati...

Ciao, Mason&Dixon
Mason&Dixon
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 343
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  Giancarlo il Ven 20 Nov 2009 - 12:28

Insubordinazione che nell'Armata della Virginia era presente in misura minima. Là però il manico era diverso dai vari Johnstone, Bragg, Hood e compagnia cantanti.
Giancarlo
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 57
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia Empty Re: I generali sudisti e nordisti sui fronti del Tennessee, Mississippi e Georgia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum