Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  R.E.Lee il Lun 14 Dic 2009 - 17:45

cari amici,
il nome di questo grande soldato circola in diversi topic da alcuni giorni; mi sembra proprio il caso di dedicargliene uno apposito. cosa nè pensate ? io credo che si meriti una sua collocazione nel ns. forum. ricco piantatore del sud carolina, nessun addestramento militare, affezionatissimo alla sua terra, allo scoppio del conflitto si arruolò come semplice soldato per poi accettare la carica di colonnello come propostogli dal governatore del suo stato. organizzò, equipaggiò ed armò anche a sue spese un reparto che si chiamò appunto "legione hampton". si distinse subito nella prima battaglia di manassas. promosso successivamente generale, assunse il comando di una brigata di cavalleria nell'ANV sotto stuart. si distinse sempre nelle varie battaglie a cui partecipò gettysburg compresa, per il coraggio e la sua determinazione. uomo determinato ed abilissimo nei campi di battaglia, fisicamente indistruttibile e ferito più volte nelle battaglie, meno adatto per i "salotti buoni" e le pubbliche relazioni, ebbe meno notorietà di altri cavalleggeri e generali a lui inferiori ma dai modi e dall'aspetto più avvenenti. dopo la morte del suo superiore jeb stuart, assunse il comando della cavalleria dell'ANV e quasi subito ottenne una clamorosa vittoria nella battaglia di trevillian station su sheridan, si battè contro la cavalleria nordista superiore di numero ed armata di fucili a ripetizione mettendola in rotta!! fù anche l'artefice del famoso "raid delle bistecche" da cui è stato tratto il film: "alvarez kelly". alla fine del conflitto, irriducibile, non si voleva arrendere, nel ns forum è emerso pure che sputò in faccia al governatore del nord carolina che aveva intenzione di farlo. successivamente ravvedutosi, si dette daffare per cercare di risollevare le sorti del suo stato semidistrutto dalla guerra. deluso dalla cosiddetta politica della "ricostruzione" posta in atto dal nord, nel 1876 si candidò alla carica di governatore: armò e scorrazzò per la sud carolina con dei gruppi di miliziani vestiti con "camice rosse", terrorizzando i filounionisti e gli uomini di colore riuscendo ad essere eletto e rieletto successivamente. negli anni a seguire diventò senatore.
per alcune sue caratteristiche peculiari, in primis la sua naturale predisposizione all'incarico ed al ruolo cui fù affidato, lo paragonerei al grande forrest, ambedue entrarono in guerra ed arrivarono ai massimi "alllori" militari, senza avere le benchè minime conoscenze in tale "arte" chiamamola così. due talenti naturali direi. forse forrest era ancor più geniale di hampton, ma in compenso il grande sud caroliniano era meno violento e più "umano" del suo collega. mio avviso si tratta del migliore generale di cavalleria che operò nel settore della virginia, il forrest dell'est direi, voi cosa ne pensate ?


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re:wade hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 14 Dic 2009 - 17:48

Il grande Hampton più che un eroe sottovalutato venne messo in ombra da altri generali (leggi Stuart) se successe durante la guerra o nel dopoguerra, questo lo ignoro, forse personaggi scomodi come Forrest, Hampton ed altri, sono stati volutamente "ignorati".

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  vittorio migliavacca il Lun 14 Dic 2009 - 19:25

Se Hampton non ricevette i meritati allori a suo tempo, spetta ora a noi consegnare al Grande Tenente Generale di Charleston ciò che gli spetta.
E' tipico delle personalità superiori non ricercare fama e onori; ben sapendo di valere molto non avvertono il bisogno di dimostrarlo.
Questo fu in estrema sintesi Hampton.
Disinteressato fino alla rovina personale, generoso, dotato di forza e coraggio fuori dal comune, e non dimentichiamo grandissimo soldato.
Un condottiero nato, abile comandante di fanteria e straordinario generale di cavalleria.
Mi pare, correggetemi, che non abbia mai perso una sola battaglia al comando della cavalleria.
Ferito in battaglia, anche gravemente, seppe sempre tornare al suo posto con rinnovato vigore, gettandosi a capofitto nella mischia e uscendone sempre vincente.
Per Hampton la guerra terminò solo l'11 aprile 1902, quando venne chiamato a condurre nuove legioni nella dimensione immortale che aveva saputo conquistare durante la sua straordinaria esistenza.

Con affetto Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty wade hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  R.E.Lee il Lun 14 Dic 2009 - 19:31

confermo quanto asserisce vittorio: dalle mie informazioni, hampton terminò il conflitto invitto !!

lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Giancarlo il Lun 14 Dic 2009 - 20:14

A mio avviso il miglior comandante di cavalleria confederato dopo Forrest. Fu un grande!
Giancarlo
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 57
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty wade hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  R.E.Lee il Mar 15 Dic 2009 - 18:22

Benjamin F. Cheatham ha scritto:Il grande Hampton più che un eroe sottovalutato venne messo in ombra da altri generali (leggi Stuart) se successe durante la guerra o nel dopoguerra, questo lo ignoro, forse personaggi scomodi come Forrest, Hampton ed altri, sono stati volutamente "ignorati".

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis

caro cheatham....oddio, forrest mi pare un personaggio più conosciuto di hampton. sarà perchè vittima di un falso storico, è erroneamente ritenuto il fondatore del KKK, sarà per il massacro di fort pillow, forse. ad ogni modo anche i neofiti conoscono forrest, hampton mi pare un personagggio meno celebre. il famoso documentario di k. burns, ad esempio, dedica molto spazio a forrest, ad hampton più niente che poco.

lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  vittorio migliavacca il Mar 15 Dic 2009 - 20:44

Si tratta indubbiamente di due grandi soldati, che per certi versi percorsero un cammino più o meno simile.
Le vicende pre- guerra, il commercio degli schiavi, l'immensa ricchezza accumulata dal nulla, il grande coraggio e le grandi intuizioni tattiche, i misteri del KKK contribuirono a costruire attorno a Forrest un'aura di leggenda che è poi facile confonderla con la Storia vera; tutto ciò mancò a Hampton. Ma sotto l'aspetto militare credo che i due generali possano essere posti sullo stesso piano.Una curiosità, se non ricordo male Hampton divenne tenente generale prima di Forrest.
(correggetemi se sbaglio)


Ciao Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 15 Dic 2009 - 21:22

Hai ragione, secondo i miei libri Forrest fu promosso tenente generale il 28 febbraio 1865 mentre Hampton pochi giorni prima il 14 dello stesso mese.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  George Armstrong Custer il Mar 15 Dic 2009 - 21:30

Nel libro "Via col Vento" di Margaret Mitchell,Wade Hampton viene nominato più volte dalla scrittrice,specialmente nella prima parte del libro.Quando allo scoppio della guerra civile,Hampton forma il suo reparto di Cavalleria,i figli dei piantatori Sudisti dello Stato della Georgia vogliono tutti andare a combattere con lui,considerandolo un grande onore.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 15 Dic 2009 - 22:32

In attesa che un tattico del forum ci descriva in dettaglio qualche azione di Hampton, io faccio un reportage fotografico del generale:

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img] [img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

[img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img] [img][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][/img]

Che io sappia queste sono le uniche foto in uniforme: la prima, ben nota, mostra Hampton colonnello della legione del SC nel 1861, la seconda è datata 1862/63, la terza anno 1863. La quarta foto è indicata come presa ad Hampton nell'ultimo anno di guerra quando divenne tenente generale. Però in questa foto Hampton è notevolmente smagrito e invecchiato. Secondo voi è una foto del 1865 oppure del dopoguerra? Molti generali negli anni seguenti si fecero fotografare con indosso la vecchia giubba.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  forrest il Mar 15 Dic 2009 - 23:12

Forrest e Hampton,tra le altre cose,furono i 2 Generali confederati che uccisero personalmente il maggior numero di nordisti.
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty wade hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  R.E.Lee il Sab 30 Gen 2010 - 16:50

forrest ha scritto:"...La morte di Stuart indubbiamente danneggiò il morale sudista.Ma,col senno di poi,é evidente che essa giovò assai poco alle fortune nordiste.Wade Hampton,un piantatore che aveva appreso il mestiere della guerra in sella,anzichè nelle aule di un'accademia militare,avrebbe preso il posto di Stuart.E anche se Hampton non aveva l'appariscenza del suo predecessore,portò alla cavalleria dell'A.N.V. disciplina,e un modo di fare la guerra + al passo coi tempi.Distruggendo Stuart,Sheridan paradossalmente aveva innescato forze che lo avrebbero presto posto di fronte ad un avversario + temibile.- ...".


le conclusioni dello storico gordon rhea riguardo alla battaglia di yellow tavern e suoi riflessi futuri, mi inducono ad alcune riflessioni. il grande wade hampton era, per così dire, un "autodidatta", non avendo mai frequentato accademie militari o simili. ragion per cui è da ipotizzare che avesse più flessibilità di altri cavalleggeri nel recepire ed mettere sul campo nuove tattiche che la guerra imponeva. magari chi aveva frequentato west point e combattuto in guerre precedenti,i era mentalmente più legato ad un modo di combattere "tradizionale". hampton, ma anche forrest, facendo prima della guerra altri mestieri ebbero il cervello più "spugnoso" nell'assorbire ed ideare nuovi sistemi per combattere. il tutto a loro vantaggio. cosa nè pensate?


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato?

Messaggio  Mason&Dixon il Sab 30 Gen 2010 - 18:28

...E' vero lee, hai colto nel segno, anch'io sono d'accordo con quello che dici o almeno, secondo me, i due ns illustri generali (Forrest-Hampton) con la loro esperienza di vita "vissuta" e successivamente militare nella guerra, non hanno avuto a che fare con i vari teorici militari dell'epoca Clausewitz e Jomini...e accademie annesse degli stati. Questo li portava ad avere, credo, una "scioltezza" mentale priva di dogmi pre-costituiti militari (...ma anche mentali!) che solo alcuni genii militari possono vantare. Inoltre la loro durezza di approcciarsi alla vita li rendeva molto pratici che in guerra si tradurra' in una applicazione degli elementi di manovra veramente innovativi per l'epoca della acw. Mi sembra, e' gia' stato detto, che Forrest combattesse nella maniera indiana... c'e' da stupirsi, forse? Io credo di no, questo tipo di uomini e generali facevano la differenza...

Ciao, Mason&Dixon
Mason&Dixon
Mason&Dixon
Colonnello
Colonnello

Numero di messaggi : 343
Data d'iscrizione : 25.10.09
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  vittorio migliavacca il Sab 30 Gen 2010 - 18:41

Sono sostanzialmente d'accordo.
Le doti che rendono grande un comandante non si apprendono esclusivamente in una scuola militare, anche se questo resta il luogo d'elezione.
Comandare significa saper organizzare, avere intuito, logica, possedere una intelligenza elastica, duttile e pronta, oltre ad una fila lunghissima di altre qualità. Ma in definitiva si tratta sempre di possedere capacità" manageriali" trasferite in settori diversi.
I manuali di tattica e strategia insegnano ben poco a cervelli duri e poco propensi alla recezione.Chi è in possesso di una buona intelligenza pùò imparare a fare di tutto e bene, anche il soldato. Al contrario abbiamo visto quali meschine figuracce fecero molti ottusi graduati di West Point, legati a schemi obsoleti e stantii.
Se accanto a tutto ciò, aggiungiamo le grandi doti naturali di coraggio e forza fisica di cui erano dotati uomini come Hampton, il gioco è fatto.

Viva la Confederazione, Granny

vittorio migliavacca
Maggior-generale
Maggior-generale

Numero di messaggi : 570
Data d'iscrizione : 25.02.09
Località : COMO

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Generale Meade il Sab 30 Gen 2010 - 20:53

A guardare le foto sembra una persona abbastanza tranquilla ma ho letto di uno scontro in cui con un colpo di sciabola dall'alto verso il basso, divise la testa del malcapitato in due sino al mento. Doveva avere una notevole forza fisica. Brutta cosa trovarselo di fronte in combattimento.

Saluti, Meade.
Generale Meade
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4059
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Jubal Anderson Early il Lun 26 Dic 2011 - 16:38

Leggendario, il nostro Hampton, per aver sconfitto, anzi, mandato in rotta Sheridan a Trevilian Station (unica sconfitta della cavalleria di Sheridan) e per aver depredato le riserve di bestiame della AoP nel settembre 64.
Fu un cavalleggero di grandissimo valore, e avrebbe meritato molta più attenzione dagli storici.
Ampiamente superiore a Stuart, Morgan, Wheeler, e F.Lee; secondo solo a Forrest, e non di tanto. Anche nella disperazione delle Caroline, nel 1865, l'operato della sua cavalleria fu encomiabile, e vitale per la sopravvivenza delle scarse forze di Hardee, Bragg e Johnston.
Ebbe il solo demerito di non volersi ingraziare i potenti dell'epoca, e di mantenere sempre un basso profilo, rispondendo esclusivamente a quello che sentiva come il suo dovere, senza cercare ricompense di alcun tipo.
Finita la guerra, si dette alla politica per difendere la sua terra, la South Carolina, devastata oltre ogni dire, dai soprusi delle politiche di ricostruzione volute da Washington. Grande Hampton. Quindi, per rispondere alla domanda del topic (Wade Hamtpon, eroe sottovalutato?), dico : sì, vergognosamente sottovalutato.
Jubal Anderson Early
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  dan-acw il Dom 23 Set 2012 - 18:20

Jubal Anderson Early ha scritto:Leggendario, il nostro Hampton, per aver sconfitto, anzi, mandato in rotta Sheridan a Trevilian Station (unica sconfitta della cavalleria di Sheridan) e per aver depredato le riserve di bestiame della AoP nel settembre 64.
Fu un cavalleggero di grandissimo valore, e avrebbe meritato molta più attenzione dagli storici.
Ampiamente superiore a Stuart, Morgan, Wheeler, e F.Lee; secondo solo a Forrest, e non di tanto. Anche nella disperazione delle Caroline, nel 1865, l'operato della sua cavalleria fu encomiabile, e vitale per la sopravvivenza delle scarse forze di Hardee, Bragg e Johnston.
Ebbe il solo demerito di non volersi ingraziare i potenti dell'epoca, e di mantenere sempre un basso profilo, rispondendo esclusivamente a quello che sentiva come il suo dovere, senza cercare ricompense di alcun tipo.
Finita la guerra, si dette alla politica per difendere la sua terra, la South Carolina, devastata oltre ogni dire, dai soprusi delle politiche di ricostruzione volute da Washington. Grande Hampton. Quindi, per rispondere alla domanda del topic (Wade Hamtpon, eroe sottovalutato?), dico : sì, vergognosamente sottovalutato.

Sottoscrivo parola per parola quanto sostenuto dal nostro Early.
L'unica cosa sulla quale la mia opinione differisce è relativa alla presunta superiorità di Forrest, la quale a mio avviso veniva fuori solamente laddove il "diavolo" si trovasse ad operare in completa autonomia o in appoggio ad un esercito. Ritengo, infatti, che un Forrest inserito a pieno titolo in un'armata perdeva (a differenza di Hampton) almeno il 50% del suo potenziale.
dan-acw
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 882
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Lun 24 Set 2012 - 17:45

dan-acw ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:Leggendario, il nostro Hampton, per aver sconfitto, anzi, mandato in rotta Sheridan a Trevilian Station (unica sconfitta della cavalleria di Sheridan) e per aver depredato le riserve di bestiame della AoP nel settembre 64.
Fu un cavalleggero di grandissimo valore, e avrebbe meritato molta più attenzione dagli storici.
Ampiamente superiore a Stuart, Morgan, Wheeler, e F.Lee; secondo solo a Forrest, e non di tanto. Anche nella disperazione delle Caroline, nel 1865, l'operato della sua cavalleria fu encomiabile, e vitale per la sopravvivenza delle scarse forze di Hardee, Bragg e Johnston.
Ebbe il solo demerito di non volersi ingraziare i potenti dell'epoca, e di mantenere sempre un basso profilo, rispondendo esclusivamente a quello che sentiva come il suo dovere, senza cercare ricompense di alcun tipo.
Finita la guerra, si dette alla politica per difendere la sua terra, la South Carolina, devastata oltre ogni dire, dai soprusi delle politiche di ricostruzione volute da Washington. Grande Hampton. Quindi, per rispondere alla domanda del topic (Wade Hamtpon, eroe sottovalutato?), dico : sì, vergognosamente sottovalutato.

Sottoscrivo parola per parola quanto sostenuto dal nostro Early.
L'unica cosa sulla quale la mia opinione differisce è relativa alla presunta superiorità di Forrest, la quale a mio avviso veniva fuori solamente laddove il "diavolo" si trovasse ad operare in completa autonomia o in appoggio ad un esercito. Ritengo, infatti, che un Forrest inserito a pieno titolo in un'armata perdeva (a differenza di Hampton) almeno il 50% del suo potenziale.

Buongiorno
Non sono d'accordo sul fatto che Forrest non fosse un buon subordinato, nelle 2(1) battaglie che lo videro come parte integrante di un'armata dimostrò tutta la sua energia in particolare la sera dopo la battaglia, mentre tutti gli altri generali festeggiano la vittoria o perdevano sostanzialmente tempo vagando per il campo, Forrest infaticabile continuava a spingere i suoi reparti a contatto del nemico al fine di ottenere informazioni sul nemico. A Shiloh dopo il primo giorni riuscì a vedere il continuo arrivo di reparti nemici freschi e consigliò ai suoi superiori di ritirarsi subito e non accettare battaglia il secondo giorno. A Chickamauga quando vide lo stato di confusione dei federali cercò di convincere il suo comandante a pressare le truppe nordiste ormai vicine al crollo. Certo era un uomo di grande energia quella stessa che mancava a molti generali sia nordisti che sudisti che dopo una battaglia si fermavano e scivolavano in una sorta di apatia come molle scariche. Non era un subordinato facile ma se prendiamo ad esempio Grant considerando i forti contrasti che ebbe con Halleck anche lui non aveva un carattere facile, forse è una caratteristica delle menti superiori quando devono ubbidire agli ordini di uomini molto più scarsi di loro
Per quanto riguarda Hampton penso che sarebbe stato un grande comandante di fanteria e messo alla testa ci un c.a. di AoT sarebbe stato decisivo.
Saluti
Rossetti Bruno

1)Shiloh e Chickamauga


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mar 4 Dic 2012 - 16:24, modificato 1 volta
ROSSETTI BRUNO
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 56
Località : MANTOVA

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  dan-acw il Lun 24 Set 2012 - 20:27

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:Leggendario, il nostro Hampton, per aver sconfitto, anzi, mandato in rotta Sheridan a Trevilian Station (unica sconfitta della cavalleria di Sheridan) e per aver depredato le riserve di bestiame della AoP nel settembre 64.
Fu un cavalleggero di grandissimo valore, e avrebbe meritato molta più attenzione dagli storici.
Ampiamente superiore a Stuart, Morgan, Wheeler, e F.Lee; secondo solo a Forrest, e non di tanto. Anche nella disperazione delle Caroline, nel 1865, l'operato della sua cavalleria fu encomiabile, e vitale per la sopravvivenza delle scarse forze di Hardee, Bragg e Johnston.
Ebbe il solo demerito di non volersi ingraziare i potenti dell'epoca, e di mantenere sempre un basso profilo, rispondendo esclusivamente a quello che sentiva come il suo dovere, senza cercare ricompense di alcun tipo.
Finita la guerra, si dette alla politica per difendere la sua terra, la South Carolina, devastata oltre ogni dire, dai soprusi delle politiche di ricostruzione volute da Washington. Grande Hampton. Quindi, per rispondere alla domanda del topic (Wade Hamtpon, eroe sottovalutato?), dico : sì, vergognosamente sottovalutato.

Sottoscrivo parola per parola quanto sostenuto dal nostro Early.
L'unica cosa sulla quale la mia opinione differisce è relativa alla presunta superiorità di Forrest, la quale a mio avviso veniva fuori solamente laddove il "diavolo" si trovasse ad operare in completa autonomia o in appoggio ad un esercito. Ritengo, infatti, che un Forrest inserito a pieno titolo in un'armata perdeva (a differenza di Hampton) almeno il 50% del suo potenziale.

Buongiorno
Non sono d'accordo sul fatto che Forrest non fosse un buon subordinato, nelle 2(1) battaglie che lo videro come parte integrante di un'armata dimostro tutta la sua energia in particolare la sera dopo la battaglia, mentre tutti gli altri generali festeggiano la vittoria o perdevano sostanzialmente tempo vagando per il campo, Forrest infaticabile continuava a spingere i suoi reparti a contatto del nemico al fine di ottenere informazioni sul nemico. A Shiloh dopo il primo giorni riuscì a vedere il continuo arrivo di reparti nemici freschi e consigiò i suoi superiori di ritirarsi subito e non accettare battaglia il secondo giorno. A Chickamauga quando vide lo stato di confusione dei federali cercò di convincere il suo comandante a pressare le truppe nordiste ormai vicine al crollo.
Per quanto riguarda Hampton penso che sarebbe stato un grande comandante di fanteria e messo alla testa ci un c.a. di AoT sarebbe stato decisivo.
Saluti
Rossetti Bruno

1)Shiloh e Chickamauga

Caro Bruno non sfigurava (eufemismo) ma di sicuro non eccelleva come nelle operazioni indipendenti che lo videro protagonista.

Su Hampton io invece sarei stato curioso di vederlo alla testa più che di un singolo c.a. di una piccola armata (stile Early per capirci) di 30/35.000 uomini.
dan-acw
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 882
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 25 Set 2012 - 9:26

dan-acw ha scritto:
ROSSETTI BRUNO ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:Leggendario, il nostro Hampton, per aver sconfitto, anzi, mandato in rotta Sheridan a Trevilian Station (unica sconfitta della cavalleria di Sheridan) e per aver depredato le riserve di bestiame della AoP nel settembre 64.
Fu un cavalleggero di grandissimo valore, e avrebbe meritato molta più attenzione dagli storici.
Ampiamente superiore a Stuart, Morgan, Wheeler, e F.Lee; secondo solo a Forrest, e non di tanto. Anche nella disperazione delle Caroline, nel 1865, l'operato della sua cavalleria fu encomiabile, e vitale per la sopravvivenza delle scarse forze di Hardee, Bragg e Johnston.
Ebbe il solo demerito di non volersi ingraziare i potenti dell'epoca, e di mantenere sempre un basso profilo, rispondendo esclusivamente a quello che sentiva come il suo dovere, senza cercare ricompense di alcun tipo.
Finita la guerra, si dette alla politica per difendere la sua terra, la South Carolina, devastata oltre ogni dire, dai soprusi delle politiche di ricostruzione volute da Washington. Grande Hampton. Quindi, per rispondere alla domanda del topic (Wade Hamtpon, eroe sottovalutato?), dico : sì, vergognosamente sottovalutato.

Sottoscrivo parola per parola quanto sostenuto dal nostro Early.
L'unica cosa sulla quale la mia opinione differisce è relativa alla presunta superiorità di Forrest, la quale a mio avviso veniva fuori solamente laddove il "diavolo" si trovasse ad operare in completa autonomia o in appoggio ad un esercito. Ritengo, infatti, che un Forrest inserito a pieno titolo in un'armata perdeva (a differenza di Hampton) almeno il 50% del suo potenziale.

Buongiorno
Non sono d'accordo sul fatto che Forrest non fosse un buon subordinato, nelle 2(1) battaglie che lo videro come parte integrante di un'armata dimostrò tutta la sua energia in particolare la sera dopo la battaglia, mentre tutti gli altri generali festeggiano la vittoria o perdevano sostanzialmente tempo vagando per il campo, Forrest infaticabile continuava a spingere i suoi reparti a contatto del nemico al fine di ottenere informazioni sul nemico. A Shiloh dopo il primo giorni riuscì a vedere il continuo arrivo di reparti nemici freschi e consigiò i suoi superiori di ritirarsi subito e non accettare battaglia il secondo giorno. A Chickamauga quando vide lo stato di confusione dei federali cercò di convincere il suo comandante a pressare le truppe nordiste ormai vicine al crollo.
Per quanto riguarda Hampton penso che sarebbe stato un grande comandante di fanteria e messo alla testa ci un c.a. di AoT sarebbe stato decisivo.
Saluti
Rossetti Bruno

1)Shiloh e Chickamauga

Caro Bruno non sfigurava (eufemismo) ma di sicuro non eccelleva come nelle operazioni indipendenti che lo videro protagonista.

Su Hampton io invece sarei stato curioso di vederlo alla testa più che di un singolo c.a. di una piccola armata (stile Early per capirci) di 30/35.000 uomini.

Sono d'accordo però le cose bisogna farle per gradi, ad esempio il comando di una divisione a Gettysburg (al posto di Heth? Pender?), Poi un c.a. in AoT e poi AoT?
Comunque Hampton in Georgia nel 1864, sarebbe stato utile anche come comandante della cavalleria dell'armata visto lo scarso rendimento del titolare.
Per quanto riguarda Forrest i due esempi li ho citati per dimostrare che si atteneva agli ordini dimostrando però lo spirito di iniziativa che tanto latitava nell'armata
Ciao
Bruno
ROSSETTI BRUNO
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 56
Località : MANTOVA

Torna in alto Andare in basso

Wade Hampton: un eroe sottovalutato ? Empty Re: Wade Hampton: un eroe sottovalutato ?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum