Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  forrest il Gio 22 Gen 2009 - 2:00

Sul fatto che la vittoria nordista DOPO Atlanta,fosse a portata di mano,sono d'accordissimo;PRIMA di Atlanta,all'inizio dellla Campagna,(Aprile 1864)la vittoria era a portata di mano della Confederazione,e Lincoln era alla canna del gas.Gli vennne in soccorso quel mangia-pastina di Johnston.E ricordo che anche McClellan,nel 1862,era ad un passo da Richmond,e sappiamo come andò a finire.
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Gio 22 Gen 2009 - 11:10

caro cleburne,
prima dell'inizio della campagna di grant in virginia e quella di sherman in georgia la situazione per il nord non era facile per me.
grant doveva invadere la virginia e distruggere l'armata di lee che, in casa propria, per usare un gergo calcistico,era imbattuta dall'inizio della guerra.
sherman doveva partire da chattanooga, attraversare la georgia con l'unica via di rifornimento, la ferrovia, esposta agli attacchi della mirabile cavalleria sudista.
passare e sfondare un serie innumerevole di linee trincerate, roccaforti ecc...in punti strategici che gli sbarravano il passo e,ciliegina sulla torta, mettere fuori uso l'armata del tennessee.
mi sembra che le due imprese, anche se poi riuscirono, erano complicatissime.

ciao
gen. lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Ven 23 Gen 2009 - 0:55

[quote="R.E.Lee"]caro cleburne,
prima dell'inizio della campagna di grant in virginia e quella di sherman in georgia la situazione per il nord non era facile per me.
grant doveva invadere la virginia e distruggere l'armata di lee che, in casa propria, per usare un gergo calcistico,era imbattuta dall'inizio della guerra.
sherman doveva partire da chattanooga, attraversare la georgia con l'unica via di rifornimento, la ferrovia, esposta agli attacchi della mirabile cavalleria sudista.
passare e sfondare un serie innumerevole di linee trincerate, roccaforti ecc...in punti strategici che gli sbarravano il passo e,ciliegina sulla torta, mettere fuori uso l'armata del tennessee.
mi sembra che le due imprese, anche se poi riuscirono, erano complicatissime.

Da Cleburne
Caro ed eterno Gen Lee, concordo con te e anche con Forrest sulle dinamiche e problematica che doveva affrontare Grant nel 1864 e 1865 e anche se aveva al suo comando un totale di 400.000 uomini contro circa la meta' dei confederati era pur sempre un impresa da compiere tutt'altro che scontata!
Però nelle nostre disamine ci scordiamo sempre di ponderare un fattore che a mio avviso fu determinante:
Il MORALE , illustri colleghi questo elemento e' fondamentale e decisivo per esempio nei giochi Borderline O nei videogames strategici la vittoria va sempre a chi ha indice di morale piu' alto!!!!!!!!!!!!proprio perche' in battaglia risulta decisivo.
Dopo Gettysburg e Vikisburg la confederazione fu costretta alla coscrizione in assoluto e si registrarono come cita Luraghi nella nostra "Bibbia"( storia della guerra civile americana che ho gia' letto 5 volte) diserzioni di massa proprio a causa delle recenti sconfitte mentre all'opposto nel nord si fortifico l'entusiasmo( almeno a
livello militare) per l'impresa che si apprestavano ad affrontare.
Percio' ritengo che nel 1863 non e'che si e' persa la guerra piuttosto non siamo riusciti a mantenere intatti gli eserciti che erano gia in inferiorita' numerica ma tatticamente e strategicamente superiori nettamente al nemico!!!!!!!!!!! dopo il problema fu che non si poteva piu' vincere perche' le due armate (est ovest)avevano perso troppi veterani e penso che anche la popolazione lo si capisce da numerose lettere di soldati al fronte era in parte rassegnata.
un saluto a tutti

ciao da Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Ven 23 Gen 2009 - 1:09

Giancarlo ha scritto:Ciao Cleburne, (a proposito hai come nick uno dei migliori e coraggiosi generali confederati),
d'accordo con te su Grant e la situazione dei confederati nel 1864 (nelle condizioni in cui erano fecero letteralmente dei miracoli), su come si sarebbe potuto comportare Lee a Gettysburg entriamo nella pericolosa sfera dei se e dei ma. Lee a Gettysburg non aveva davanti uno sprovveduto, Meade a differenza dei suoi predecessori sapeva di confrontarsi con un avversario che gli cresceva parecchie spanne. Dubito che se Lee avesse avuto un atteggiamento più cauto in Pennsylvania, Meade lo avrebbe attaccatto, Lee era un maestro nella difensiva. Sicuramente Lincoln e i mass media avrebbero fatto fuoco e fiamme per ributtarlo in Virginia, ma penso che Meade avrebbe temporeggiato. I due avversari li vedo un po' come Annibale e Quinto Fabio Massimo, alla fine Lee con le linee di approvvigionamento e comunicazione pericolosamente allungate, avrebbe dovuto giocoforza tornare in Virgina. Ma ti ripeto queste sono solo ipotesi. A presto.

Carissimo Giancarlo le tue argomentazioni ribadisco sono assolutamente pertinenti , concorderai con me (spero)
che comunque Lee a gettysburg fece sicuramente la scelta sbagliata non tanto perche' perse la battaglia ma perche' non riusci' a mantenere intatta l'armata che era fin li' imbattuta quindi condivido che con i se e i ma non si fa la storia ma continuo a credere visto che riusci' a dar battaglia per altri due anni a truppe di molto superiori
che qualora avesse avuto ancora con se i suoi veterani( ne perse quasi 12.000 con la carica di Piket)le cose in pensylvenia sarebbero andate sicuramente in manier diversa e forse la mia ipotesi della pace non era cosi' remota
saluti da Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  forrest il Ven 23 Gen 2009 - 1:40

Caro Cleburne ,lo storico Gary Gallagher,forse il + prestigioso tra gli storici americani viventi,nella sua opera "The confederate war" ha ampiamente dimostrato come nel 1864(e ancora nel 1865!) il morale della popolazione sudista fosse ancora alto,e la determinazione a lottare "to the bitter end"(fino all'ultimo sangue)fosse + feroce che mai.
forrest
forrest
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1074
Data d'iscrizione : 06.09.08

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Ven 23 Gen 2009 - 11:44

caro cleburne,
ha me risulta che gran parte delle diserzioni furono dovute alle lettere ed alle voci che arrivavano al fronte.
gli eserciti nordisti stavano scentificamente compiendo, abusi, distruzioni e chi più ne ha più ne metta, contro la popalazione civile e la proprietà.
oltretutto coe la perdita di atlanta e l'invasione dalla georgia e via via degli altri stati,i rifornimenti alla armata di lee cominciarono ad essere pochi e scarsi.
furono le lettere dei familiari e le condizioni in cui l'ANV cominciò a versare, che scoraggiò i soldati nell'inverno del 1865 portandoli a disertare a per andare a difendere i loro cari e le loro proprietà.
non credo che gettysburg c'entrasse molto con tutto questo.
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Giancarlo il Ven 23 Gen 2009 - 19:16

Patrick Cleburne ha scritto:
Giancarlo ha scritto:Ciao Cleburne, (a proposito hai come nick uno dei migliori e coraggiosi generali confederati),
d'accordo con te su Grant e la situazione dei confederati nel 1864 (nelle condizioni in cui erano fecero letteralmente dei miracoli), su come si sarebbe potuto comportare Lee a Gettysburg entriamo nella pericolosa sfera dei se e dei ma. Lee a Gettysburg non aveva davanti uno sprovveduto, Meade a differenza dei suoi predecessori sapeva di confrontarsi con un avversario che gli cresceva parecchie spanne. Dubito che se Lee avesse avuto un atteggiamento più cauto in Pennsylvania, Meade lo avrebbe attaccatto, Lee era un maestro nella difensiva. Sicuramente Lincoln e i mass media avrebbero fatto fuoco e fiamme per ributtarlo in Virginia, ma penso che Meade avrebbe temporeggiato. I due avversari li vedo un po' come Annibale e Quinto Fabio Massimo, alla fine Lee con le linee di approvvigionamento e comunicazione pericolosamente allungate, avrebbe dovuto giocoforza tornare in Virgina. Ma ti ripeto queste sono solo ipotesi. A presto.

Carissimo Giancarlo le tue argomentazioni ribadisco sono assolutamente pertinenti , concorderai con me (spero)
che comunque Lee a gettysburg fece sicuramente la scelta sbagliata non tanto perche' perse la battaglia ma perche' non riusci' a mantenere intatta l'armata che era fin li' imbattuta quindi condivido che con i se e i ma non si fa la storia ma continuo a credere visto che riusci' a dar battaglia per altri due anni a truppe di molto superiori
che qualora avesse avuto ancora con se i suoi veterani( ne perse quasi 12.000 con la carica di Piket)le cose in pensylvenia sarebbero andate sicuramente in manier diversa e forse la mia ipotesi della pace non era cosi' remota
saluti da Cleburne

D'accordissimo con te Cleburne però anche con i 12.000 persi a Gettysburg sarebbe stata molto dura..


Ultima modifica di Giancarlo il Ven 23 Gen 2009 - 19:31, modificato 1 volta
Giancarlo
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 57
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Giancarlo il Ven 23 Gen 2009 - 19:29

forrest ha scritto:Sul fatto che la vittoria nordista DOPO Atlanta,fosse a portata di mano,sono d'accordissimo;PRIMA di Atlanta,all'inizio dellla Campagna,(Aprile 1864)la vittoria era a portata di mano della Confederazione,e Lincoln era alla canna del gas.Gli vennne in soccorso quel mangia-pastina di Johnston.E ricordo che anche McClellan,nel 1862,era ad un passo da Richmond,e sappiamo come andò a finire.

Ciao Forrest,
se nel 1864 Lincoln era vicino alla canna del gas, nella primavera del 1863 come poteva essere messo? Probabilmente sul fornello dentro un pentolone d'olio bollente: nell'ovest Grant si era ridotto a scavare canali per arrivare a Vicksburg e ad est lo stesso Lincoln aveva licenziato l'ennesimo incapace messo a capo dell'Armata del Potomac. Nel 1864 il nord era avviato sulla strada giusta per vincere la guerra. Sicuramente se Lee avesse battuto Grant nel Wilderness sarebbe stata molto dura per i blu, ma alla fine avrebbero vinto perchè alla canna del gas c'era il sud, per le ragioni spiegate prima.
P.S. Nel 1862 a Richmond, andò così proprio perchè c'era McClellan. E dall'altra parte c'era Lee, paragonando i due in termini calcistici, un pò come il Burkina Faso che gioca con il Brasile Basketball
Giancarlo
Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 783
Data d'iscrizione : 05.11.08
Età : 57
Località : Ferrara

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Ven 23 Gen 2009 - 23:48

forrest ha scritto:Caro Cleburne ,lo storico Gary Gallagher,forse il + prestigioso tra gli storici americani viventi,nella sua opera "The confederate war" ha ampiamente dimostrato come nel 1864(e ancora nel 1865!) il morale della popolazione sudista fosse ancora alto,e la determinazione a lottare "to the bitter end"(fino all'ultimo sangue)fosse + feroce che mai.

Egregio non ho letto il testo in questione e quindi declino ogni giudizio; so della tua competenza e perciò la prendo per buona a occhi chiusi;
a volte però si dice volere è potere forse in questo caso ( purtoppo fa eccezzione) non era piu' possibile.
Analizzando le campagne di wilderness e Spotsylvania effettivamente le nostre truppe si batterono con onore e tenacia
e inflissero perdite altissime all'armata del potomac forse altri generali avrebbero desistito dall'impresa di stringere Richmond d'assedio ma Grant ( non posso piu' chiamarlo "macellaio" mi hanno redarguito)"il venditore di carne da taglio" Evil or Very Mad persevero' nella sua strategia .
Nell'ovest purtroppo (tolto me medesimo) eravamo in mano a poco pensate solo che Bragg comandava le armate nella sua tenda a miglia di distanza dal campo di battaglia cioe' va bene oggi con le comunicazioni via radio ma allora dovevi essere sul posto e se il caso rischiare in prima linea.
So benissimo che questi fatti sono assolutamente a vostra conoscenza ma mi chiedo di piu' cosa si poteva fare?
ok qualche errore di valutazione e' stato fatto e chi non li commise da ambo le parti però sta di fatto che la resa fù inevitabile ( purtroppo) sai caro Forrest quando sento sta parola ( resa)riferito alle nostre gloriose armate mi viene ancora il magone ,so che tu mi capisci-
un saluto dal glorioso Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Sab 24 Gen 2009 - 0:02

R.E.Lee ha scritto:caro cleburne,
ha me risulta che gran parte delle diserzioni furono dovute alle lettere ed alle voci che arrivavano al fronte.
gli eserciti nordisti stavano scentificamente compiendo, abusi, distruzioni e chi più ne ha più ne metta, contro la popalazione civile e la proprietà.
oltretutto coe la perdita di atlanta e l'invasione dalla georgia e via via degli altri stati,i rifornimenti alla armata di lee cominciarono ad essere pochi e scarsi.
furono le lettere dei familiari e le condizioni in cui l'ANV cominciò a versare, che scoraggiò i soldati nell'inverno del 1865 portandoli a disertare a per andare a difendere i loro cari e le loro proprietà.
non credo che gettysburg c'entrasse molto con tutto questo.

caro lee hai ragione infatti ho parlato di lettere dal fronte cioe' intendevo citare la fonte della notizia ma erano le lettere che arrivavano da casa come spiega Luraghi.
Comunque alludevo proprio a questo con diserzioni di massa .
D'accordo con te Gettysburg non era il motivo diretto ma io ho parlato solo di Gettysburg e Vikisburg per collocare che da li' in poi dove non fu possibile dare una svolta alla guerra diciamo che tutto prese una piega diversa ( purtroppo) .
Come ho scritto a Forrest rivolgo anche a te questa domanda che cosa secondo te si poteva fare nel 1864 /1865 per evitare l'inevitabile?
ciao immortale LEE
p.s. spiegatemi come ad oggi ancora nel sud qualunque paesino o citta' tu visiti troverai sempre o la bandiera confederata o qualche effige del Gen. LEE comunque trovi sempre tracce della nostra amata causa ?
Mentre del mio amico "venditore di carne da taglio" Grant al nord dove fu poi anche presidente non c'è traccia alcuna o quasi?

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Sab 24 Gen 2009 - 12:27

caro cleburne,
ti rispondo prima io, poi credo che forrest di darà una risposta più dettagliata.
cosa si poteva fare nel 1864/65 per evitare la sconfitta ?
gestire meglio la campagna di atlanta innanzitutto, poi una volta persa, porre l'armata dell tennesse a tagliare la strada all'avanzata di sherman e non traslocarla da un altra parte a cercare quello che fù poi un drammatico "show down" a franklin-nashille. questa è la mia opinione a grandi linee.
per il quesito sulle statue di lee, penso che ti sei risposto da solo: egli è immortale.

ciao
gen. lee (quello finto") !
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Yamato-Stuart il Lun 26 Gen 2009 - 20:10

Patrick Cleburne ha scritto:

p.s. spiegatemi come ad oggi ancora nel sud qualunque paesino o citta' tu visiti troverai sempre o la bandiera confederata o qualche effige del Gen. LEE comunque trovi sempre tracce della nostra amata causa ?

Vero. Lee avrà anche firmato la resa, ma nello spirito, la Confederazione NON ha mai perso la guerra!
Yamato-Stuart
Yamato-Stuart
Tenente
Tenente

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.09.08
Località : MB

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Mar 27 Gen 2009 - 0:39

R.E.Lee ha scritto:caro cleburne,
ti rispondo prima io, poi credo che forrest di darà una risposta più dettagliata.
cosa si poteva fare nel 1864/65 per evitare la sconfitta ?
gestire meglio la campagna di atlanta innanzitutto, poi una volta persa, porre l'armata dell tennesse a tagliare la strada all'avanzata di sherman e non traslocarla da un altra parte a cercare quello che fù poi un drammatico "show down" a franklin-nashille. questa è la mia opinione a grandi linee.
per il quesito sulle statue di lee, penso che ti sei risposto da solo: egli è immortale.

ciao
gen. lee (quello finto") !
Ok sono d'accordo con te sicuramente si poteva fare di piu' e meglio sia ad Atlanta (allora ci metto anche Chattanoga battaglia fondamentale nell ovest) e sicuramente a franklin ma rimango della mia idea che essendo in inferiorita' numerica e sopratutto non avendo Generali all'altezza della situazione (o comunque non abbastanza da inventarsi come fece LEE in Virginia anche se sempre in inferiorita' riusci attraverso una tattica impareggiabile a mettere in scacco i nordisti)senza fare errori avrebbero potuto a mio avviso solo ostacolare o ritardare " la marcia verso il mare" di Sherman.
ciao Immortale LEE
N.B il mio riferimento LEE vs Grant era chiaramente una provocazione per far capire la caratura dei due What a Face
saluti da Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: cosa ne pensate del gen. GRANT e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 27 Gen 2009 - 1:29

Ritengo che nel 1864 bisognasse prendere tempo e fiaccare l'opinione pubblica del Nord, quindi resistere di piu' sul campo. Lee, anche se costretto all'angolo(vedi Petersburg), continuo nel suo lavoro egregiamente per mesi scatenando anche l'offensiva con l'Armata della Valle di Early, nel Transmississippi l'offensiva nordista falli', il blocco navale aveva ancora numerose falle che i violatori sfruttano e le coste sostanzialmente reggevano, penso che se l'armata del Tennessee fosse stata guidata da dei generali competenti chissa'.....non erano tutti dei brocchi, ma pochi erano validi. Resistere su quel fronte un altro anno magari.

Salutoni Claudio
sic semper tyrannis
Benjamin F. Cheatham
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3441
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del gen.Lee?

Messaggio  George Armstrong Custer il Dom 15 Feb 2009 - 17:25

Per quanto concerne la figura del gen.Lee,alcuni storici americani favorevoli all'Unione(cito,per tutti,Garry Wills),con una interpretazione di tipo retrospettivo dei fatti,sostengono che la genialità di Lee,dimostrata durante la guerra, non ha fatto altro che protrarre la guerra medesima per quattro anni,provocando alla fine lutti e rovine al popolo Sudista.
Cosa ne pensate al riguardo?

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Dom 15 Feb 2009 - 17:58

George Armstrong Custer ha scritto:Per quanto concerne la figura del gen.Lee,alcuni storici americani favorevoli all'Unione(cito,per tutti,Garry Wills),con una interpretazione di tipo retrospettivo dei fatti,sostengono che la genialità di Lee,dimostrata durante la guerra, non ha fatto altro che protrarre la guerra medesima per quattro anni,provocando alla fine lutti e rovine al popolo Sudista.
Cosa ne pensate al riguardo?
saluti a te Custer
come già espresso in precedenza sono convinto che la genialita di lee abbia effettivamente permesso alla nostra amata confederazione di resistere per cinque anni all'imperialismo nordista ( in fondo noi volevamo solo vivere in pace senza restrizioni di forza maggiore) mo non sono d'accordo che fu solo una lenta agonia comunque irreversibile , ribadisco che avevamo assolutamente la possibilità di costringere alla pace la federazione :
nella campagna bellica del 1863 ( Fredirisburg, chancelorsville e il match ball a Gettysburg) dopo fu solo un protrarsi all'inevitabile resa e anche se i miei compagni di forum continuano a pensare che si poteva vincere anche nel 1864 io continuo a credere che
Lee fece del suo meglio con quanto aveva a disposizione come chiedergli di piu'; il suo unico ( diciamo unico ineteso in determinante) fu nella campagna a Gettysburg una vittoria a portata di mano a due passi dalla capitale con l'assoluta necessita' di costringere un armata demoralizzata ( potomac)ad attaccare su un terreno si sua scelta !!!!!!!!!!!!
fece l'esatto contrario attacco su un terreno scelto dal nemico nella pia illusione di uno sfondamento centrale.
saluti a te dal Glorioso Cleburne lol!

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  J.B.STUART il Lun 16 Feb 2009 - 12:34

C'è una differenza abissale tra il generale Grant e Lee.Grant preferiva gli attacchi frontali che mandarono a morte migliaia di uomini secodo me a lui non importava nulla delle perdite che subiva il suo esercito l'unica cosa che gli importava era sconfiggere Lee a qualunque costo.dall'altra parte invece Lee cercava sempre di subire meno perdite possibili va detto che l'esercito confederato non poteva disporre di uomini come il nord però io penso che Lee cercava sempre di non mandare alla morte i suoi uomini.L'unica volta che Lee sbagliò fu a Gettysburg e quell'errore lo segnò per sempre.

J.B.STUART
Soldato
Soldato

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 05.02.09
Età : 36
Località : ROMA

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Cosa ne pensate del gen.Grant e di riflesso del gen.Lee?

Messaggio  George Armstrong Custer il Mer 18 Feb 2009 - 14:58

A proposito del gen.Grant definito "macellaio" in vari post,perchè sprecava i suoi uomini in battaglia senza riguardo alle perdite subite,secondo lo storico Ciryl Falls,citato dal prof.Luraghi,tale tesi non trova fondamento negli studi di tattica e non è completamente confermata dagli elenchi delle perdite.Va detto però che nessuna battaglia così sanguinosa come quelle della guerra civile si sarebbe combattuta,nel futuro, per molti anni.
Il predetto storico ha effettuato una stima,in percentuale,di morti e feriti rispetto agli uomini impegnati nelle battaglie della guerra civile.Le percentuali sono stimate dal 21% al 27%.Per la battaglia di Shiloh le percentuali,sia pur discusse, ammontano circa al 17%.Se le compariamo con le battaglie Napoleoniche,la percentuale è del 33% per Eylau,30% per Rivoli e il 28% per Borodino.
Falls sostiene che l'elenco complessivo delle perdite nella guerra civile americana risulta molto lungo perchè si combatterono numerose battaglie con grandi eserciti.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Ospite il Mer 18 Feb 2009 - 18:57

Caro Custer,
come al solito cogli sempre il bersaglio......a parte scherzi il punto che hai evidenziato è una dellecomponnti fondamentali che scredita la figura di Grant The Butcher

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Mer 18 Feb 2009 - 23:23

George Armstrong Custer ha scritto:A proposito del gen.Grant definito "macellaio" in vari post,perchè sprecava i suoi uomini in battaglia senza riguardo alle perdite subite,secondo lo storico Ciryl Falls,citato dal prof.Luraghi,tale tesi non trova fondamento negli studi di tattica e non è completamente confermata dagli elenchi delle perdite.Va detto però che nessuna battaglia così sanguinosa come quelle della guerra civile si sarebbe combattuta,nel futuro, per molti anni.
Il predetto storico ha effettuato una stima,in percentuale,di morti e feriti rispetto agli uomini impegnati nelle battaglie della guerra civile.Le percentuali sono stimate dal 21% al 27%.Per la battaglia di Shiloh le percentuali,sia pur discusse, ammontano circa al 17%.Se le compariamo con le battaglie Napoleoniche,la percentuale è del 33% per Eylau,30% per Rivoli e il 28% per Borodino.
Falls sostiene che l'elenco complessivo delle perdite nella guerra civile americana risulta molto lungo perchè si combatterono numerose battaglie con grandi eserciti.

Egregio custer prendo atto di questi numeri anche se sicuramente ci sono fonti che non concordano .
infatti se prendiamo due battaglie esplicative come waterloo perdite totali tra morti feriti e dispersi 40.000/
45.000 su un totale di 200.000
Gettysburg oltre 50.000 su un totale di 170.000( pero' in tre giorni).
Comunque non e' questo il punto piuttosto faccio riferimento ad un episodio che chiarisce a mio avviso la questione:
a Cold Harbor il"venditore di carne da taglio" (Grant)mandò all'assalto i suoi in un inutile quanto prevedibile
massacro di massa ne è a conferma il fatto che i soldati federali si appuntarono sulle divise il nome e la provenienza per facilitare l'opera di riconoscimento in quanto la situazione pareva disperata gia' in partenza.
Mi risponderai che Lee a Gettysburg fece lo stesso ed è vero( infatti Lee perse la guerra a Gettysburg)ma
lui era convinto che uno sfondamento centrale in quel punto si poteva fare (delirio di onnipotenza)e che avrebbe deciso la guerra invece ebbe a che piangere i suoi soldati per il resto della vita, mentre Grant fece il tentativo solo per dimostrare che l'aggiramento era l'unica soluzione possibile.

Ciao Carissimo Custer
dal glorioso Cleburne

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Gio 19 Feb 2009 - 10:44

caro cleburne, a proposito di cold harbour, vorrei porti una domanda: a chi grant doveva dimostrare che l'aggiramento a largo respiro era l'unica manovra possibile ?
in fondo era lui "il capo".


ciao
gen. lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Gio 19 Feb 2009 - 19:04

R.E.Lee ha scritto:caro cleburne, a proposito di cold harbour, vorrei porti una domanda: a chi grant doveva dimostrare che l'aggiramento a largo respiro era l'unica manovra possibile ?
in fondo era lui "il capo".


ciao
gen. lee
Saluti a te Gen lee.
La risposta è semplice , a se stesso in quanto la manovra di aggiramento per poi costringere Lee sulle trince
di Richmond era al quanto onerosa in termini di mezzi uomini e tempo, cosi' fece un tentativo velleitario per sfondare il centro di Lee ma solo per avere la conferma della sua tesi lo si evince anche dalla nostra "bibbia" (Luraghi)

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Ven 20 Feb 2009 - 12:02

caro cleburne,
ricordando quanto affermato del prof. luraghi, posi la questione al nostro jackson alcuni mesi fà (dicembre mi sembra) e lui mi rispose che il passaggio del james non fù una manovra "a rischio". (nel topic virginia 1864, inferno di gloria).
quindi il dubbio su cosa passò in mente a grant a cold harbour mi è sempre rimasto.
non è che grant un pò frustrato da continui attacchi e manovre vanificate da lee e subendo grosse perdite, perse la sua proverbiale calma (cosa imputata tra l'altro anche a lee a gettysburg) ed ordinò quella scellerata carica per tentar di farla finita una volta per tutte ?


ciao
gen. lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Patrick Cleburne il Ven 20 Feb 2009 - 13:48

R.E.Lee ha scritto:caro cleburne,
ricordando quanto affermato del prof. luraghi, posi la questione al nostro jackson alcuni mesi fà (dicembre mi sembra) e lui mi rispose che il passaggio del james non fù una manovra "a rischio". (nel topic virginia 1864, inferno di gloria).
quindi il dubbio su cosa passò in mente a grant a cold harbour mi è sempre rimasto.
non è che grant un pò frustrato da continui attacchi e manovre vanificate da lee e subendo grosse perdite, perse la sua proverbiale calma (cosa imputata tra l'altro anche a lee a gettysburg) ed ordinò quella scellerata carica per tentar di farla finita una volta per tutte ?


ciao
gen. lee

Concordo in pieno e questo se mi permetti e' un ulteriore elemento a sfavore del "venditore di carne da taglio" ( Grant) , posso solo aggiungere che la manovra oltre ad una dose limitata di rischio comportava sicuramente l'idea che Grant cerco' di evitare fin quando possibile cioe' costringere Lee a ritirarsi nelle trincee di Richmond e Petersburg che voleva dire un lungo e logorante assedio!!!!!
posso pensare che fosse quello il pericolo che alludeva Luraghi!!!
che ne pensi?

Patrick Cleburne
Sergente
Sergente

Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty cosa ne pensate del gen. grant e di riflesso del gen. lee ?

Messaggio  R.E.Lee il Ven 20 Feb 2009 - 16:26

caro cleburne,
teoria davvero interessante, potrebbe anche essere così, ma ci sono dei "però" che mi vengono in mente.
la manovra di grant per prendere le difese di lee sul rovescio fallì di un pelo per l'indecisione del generale unionista (era smith ? non ricordo bene) che per primo arrivò sotto quella parte delle trincee di petersburg difese da esigue forze confederate.
non attaccò prontamente e diede tempo a beauregard di far affluire i rinforzi in quel punto critico ristabilendo la situazione. secondo il luraghi poi, esser rinchiuso nelle trincee di richmond e dintorni, era la cosa che lee di più temeva, avrebbe perso molto della sua mobilità.
quindi si ritorna al dunque : perchè grant attaccò a cold harbour ?
sarebbe interessante sentire anche il parere degli altri....

ciao
gen. lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee? - Pagina 3 Empty Re: Cosa ne pensate del gen. Grant e di riflesso del Gen. Lee?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum