proclama di emancipazione del Sud

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Fabio il Sab 19 Nov 2016 - 19:59

una domanda o meglio una curiosità:
se il Sud, nei panni di Jefferson Davis, avesse pensato alla "strategia" di emancipare gli schiavi, quindi liberarli e ottenere eventualmente un aiuto da parte loro nel conflitto, come si sarebbe comportato?
mi spiego meglio, avrebbe dovuto proporre al congresso (Senato e Camera) di votare la sua proposta e ottenere la maggioranza o poteva semplicemente imporre il cambiamento costituzionale con un'assemblea del suo Gabinetto?

grazie, Fabio


Fabio
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 24.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 19 Nov 2016 - 20:09

Mio pensiero è che, quando già avanti con la guerra, e quindi con il Sud che cominciava ad avvertire la carenza di uomini e mezzi, fu proposto di armare gli schiavi, al Congresso ci furono feroci proteste, quindi penso che proporre di emancipare gli schiavi all'inizio del conflitto sarebbe stato impensabile, a meno che Davis non fosse stato un dittatore.

Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Fabio il Sab 19 Nov 2016 - 20:17

ricordo d'aver letto qualche giorno fa, di un potere del presidente "Linea-item veto" , che gli consentisse di non chiedere al congresso per promuovere una legge, quindi scavalcarlo, ma non venne mai usata.
correggetemi se ho detto una stupidata

grazie, Fabio


Fabio
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 24.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 19 Nov 2016 - 22:26

Credo che in questo caso ci sarebbe stata una secessione della secessione da parte di alcuni stati. Very Happy

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Fabio il Dom 20 Nov 2016 - 12:28

anche se l'emancipazione avrebbe potuto salvare la guerra in corso con l'aggiunta di nuovi uomini da mandare al fronte? più o meno ciò che fece Lincoln con gli schiavi liberati dal suo Proclama


Fabio
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 24.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 20 Nov 2016 - 14:12

Certamente arruolare un numero significativo di schiavi (o meglio ex-schiavi se parliamo di eventuale emancipazione) avrebbe dato un notevole contributo alla causa confederata. E i soldati furono arruolati nel 1865 e c'erano molti che l'avevano proposto nel 1864, ma i tempi non erano maturi. Fare una mossa del genere nei primi anni del conflitto 1861,62 era secondo me era improponibile per il Congresso.

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Fabio il Dom 20 Nov 2016 - 14:33

in pratica si potrebbe dire che l'arruolamento degli ex-schiavi fu, e nel caso sarebbe stato, solo per convenienza..per poter vincere la guerra, non perché dietro c'era un pensiero che stava maturando. corretto?


Fabio
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 24.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Dom 20 Nov 2016 - 15:31

Non certo per i soldati che combattevano, che anzi erano favorevoli ed alcuni neri per un motivo o per l'altro già al loro fianco nelle trincee, non certo per gli ufficiali dalle lettere sappiamo che erano favorevoli all'arruolamento degli schiavi o neri liberi, neppure per i generali ricordiamo il caso più famoso di Cleburne. Fra i cittadini non penso ci fosse problema visto che solo una ridotta percentuale aveva schiavi, quello che era veramente difficile era smuovere i politici a Richmond, che solamente quando si ritrovarono con il cappio al collo, approvarono nel marzo 65 l'arruolamento. Per questo ritengo improbabile potessero permettere al presidente Davis (se mai ne avesse avuto l'intenzione) di emancipare gli schiavi del Sud. mio pensiero ovviamente.

Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  R.E.Lee il Dom 20 Nov 2016 - 18:30

Come ebbe a dire un famoso ideologo sudista di cui non ricordo il nome,"...e qualora i neri si dimostrassero dei combattenti all'altezza dei bianchi, allora tutta la teoria sulla schiavitù sarebbe sbagliata".
Presumibilmente politici, ideologi e pensatori sudisti, temevano pure questo.

Lee

R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 3909
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 55
Località : Montevarchi / Torino

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Fabio il Lun 21 Nov 2016 - 11:46

concordo con entrambi Very Happy
penso che se Richmond avesse ascoltato i generali, i soldati e avesse visto la maggior parte della popolazione a favore dei neri, magari avrebbero potuto fare qualcosa. dopotutto il motivo principale della secessione era il mantenere le proprie tradizioni e non sottostare al tiranno a Washington. Essa, la schiavitù, penso io, si sarebbe esaurita nel giro di alcuni anni.


Fabio
Caporale
Caporale

Numero di messaggi : 24
Data d'iscrizione : 24.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Lun 21 Nov 2016 - 21:35

....in un graduale processo che investiva il pianeta, tutti gli Stati la cui Costituzione prevedeva la schiavitù, sarebbero giunti all'abolizione. La Confederazione non avrebbe certo fatto eccezione, del resto anche gli Stati Uniti fino al 1865 e per 89 anni furono un Paese schiavista.

Claudio

Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3120
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: proclama di emancipazione del Sud

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 21:19


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum