La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Andare in basso

La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Lun 10 Set 2018 - 11:59

E' ben noto a tutti che tra la fine del 1861 e l'inizio del 1862 sul fronte occidentale il generale confederato Albert S. Johnston assunse con le sue poche e inesperte truppe una pessima linea difensiva. Il suo fianco sinistro si ancorava presso la fortezza di Columbus sulle sponde del Mississippi in Kentucky, poi la linea piegava lievemente verso sud sul confine tra Tennessee e Kentucky dove i forti Henry e Donelson bloccavano rispettivamente i corsi del Tennessee e del Cumberland. La linea risaliva poi verso nord per culminare a Bowling Green, nuovamente in Kentucky. Più ad est ancora altre forze confederate coprivano l'area montana del Tennessee presidiando il passo di Cumberland Gap. In questa disposizione e gestione del fronte si possono trovare innumerevoli errori, dal fatto che negava ai confederati il vantaggio delle linee interne alla poco saggia scelta di Johnston di collocarsi personalmente e dirigere in prima persona le attività a Bowling Green invece di recarsi in un luogo più consono per gestire l'intera linea. Al di là di queste osservazioni che vengono spesso ripetute, quale sarebbe stata invece la migliore alternativa per i confederati? Come proteggere l'importantissimo stato del Tennessee e le preziose città di Memphis e Nashville? Sarebbe stato più saggio rischiare avanzando ulteriormente il fronte? O sarebbe invece stato meglio arretrare la linea a ridosso di Nashville? Dove attestare la linea sul Mississippi? All'Isola No. 10 come si fece vanamente più tardi?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ciao,
Matteo

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
avatar
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2889
Data d'iscrizione : 02.09.08

Visualizza il profilo http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Sab 15 Set 2018 - 0:24

Qui ci vuole un tattico, ed un ottimo conoscitore del territorio. Una prima cosa che penserei, con un nemico forte e dominatore dei fiumi, non poggiare la difesa sui grossi corsi d'acqua.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  dan-acw il Sab 15 Set 2018 - 13:02

La dispersione delle forze lungo tutto il fronte rispondeva ad esigenze di natura principalmente politica più che strategica. In questo senso Johnston era ampiamente scusabile.
Il problema principale è l'aver concentrato gli sforzi su boowling green, la cui difesa fini' con il diventare una vera e propria ossessione, con il risultato che Nashville non fu preparata ad essere difesa, e soprattutto si lasciò polk libero di fare e di non fare tutto quello che voleva, ivi incluso il fatto di trattenere a Columbus tutti gli ingegneri disponibili.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 879
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  dan-acw il Mar 18 Set 2018 - 12:37

aggiungo solo una cosa: le posizioni di boowling green e di columbus erano due salienti nella linea confederata che avrebbero dovuti essere eliminati, a rischio di essere invece tagliati fuori (come poi di fatto avvenne).
In particolare Columbus merita attenzione. Polk, di gran lunga il peggiore tenente generale della confederazione, di sua iniziativa, ed in combutta con quel campione di Pillow, decise di violare la neutralità del kentucky occupando la città.
Gli storici in linea generale hanno criticato questa scelta ritenendo che così facendo abbia spinto lo stato ed i suoi abitanti nelle fila dell'Unione (per quel che può valere non concordo.......credo che l'azione abbia solamente affrettato la scelta).
Non voglio entrare nel merito della scelta, ma solamente sottolineare l'errore di Polk di non occupare CONTEMPORANEAMENTE anche Paducah. L'occupazione di Paducah avrebbe impedito a Grant l'accesso ai fiumi (grant era a Cairo con circa 20000 uomini) e garantito, almeno nel breve termine, la sicurezza del fianco sinistro della linea e dei Forti Henry e Donelson che avrebbero potuto essere completati, o forse ricollocati, in tutta tranquillità
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 879
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  Banshee il Mer 19 Set 2018 - 22:13

dan-acw ha scritto:aggiungo solo una cosa: le posizioni di boowling green e di columbus erano due salienti nella linea confederata che avrebbero dovuti essere eliminati, a rischio di essere invece tagliati fuori (come poi di fatto avvenne).
In particolare Columbus merita attenzione. Polk, di gran lunga il peggiore tenente generale della confederazione, di sua iniziativa, ed in combutta con quel campione di Pillow, decise di violare la neutralità del kentucky occupando la città.
Gli storici in linea generale hanno criticato questa scelta ritenendo che così facendo abbia spinto lo stato ed i suoi abitanti nelle fila dell'Unione (per quel che può valere  non concordo.......credo che l'azione abbia solamente affrettato la scelta).
Non voglio entrare nel merito della scelta, ma solamente sottolineare l'errore di Polk di non occupare CONTEMPORANEAMENTE anche Paducah. L'occupazione di Paducah avrebbe impedito a Grant l'accesso ai fiumi (grant era a Cairo con circa 20000 uomini) e garantito, almeno nel breve termine, la sicurezza del fianco sinistro della linea e dei Forti Henry e Donelson che avrebbero potuto essere completati, o forse ricollocati, in tutta tranquillità

Giusto quell'inetto di Polk poteva avere di queste genialate. Un'idiota completo-

Banshee
avatar
Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1923
Data d'iscrizione : 17.03.09
Località : La Spezia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La migliore linea difensiva per difendere l'ovest nel 1862?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum