DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Andare in basso

DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Messaggio  HARDEE il Mar 11 Set 2018 - 21:18

Signori, buongiorno.

Ordinanza N°  38

Il Generale Burnside, dopo la sanguinosa battaglia di Fredericksburg, rassegnò le dimmissioni, queste furono rifiutate dal Presidente Lincoln, d'altronde non era il primo e non sarebbe stato l'ultimo comandante dell'Armata del Potomac ad essere sconfitto dall'Armata confederata della Virginia.

Per ordine del Presidente al  Generale Burnside fu assegnato il comando del  dipartimento dell'Ohio; Il Generale collocò il suo quartir generale a Cicinnati sul fiume Ohio, da dove poteva controllare il turbolento Stato schiavista del Kentucky e i numerosi residenti dell'Ohio solidali con la Confederazione (VEDI TAB.N°1 E FIGURA DI CINCINNATI )

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



A tale scopo fu emanato L'Ordine Generale N°38  il cui contenuto era il seguente:


[b]L'abitudine di dichiarare  la simpatia per il nemico non sarà consentita in questo dipartimento.
Le persone  che commetteranno tali reati  verranno immediatamente arrestate al fine di essere processate o inviate nelle linee Confederate
Deve essere chiaro che il tradimento espresso o implicito non sarà tolletrato.[
/b]

Burnside dichiarò inoltre,  che in alcuni casi, le violazione del decreto generale n° 38 potevano portare alla morte.

La maggior parte dei democratici pacifisti dell'Ohio si opposero a tale ordinanza, Clement Vallandigham (esponente di spicco)  organizzò una manifestazione per il Partito democratico  il 1° maggio a Mount Vernon (Ohio) [VEDI TAB n°2)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In tale riunione Vallandigham pronunciò un discorso  contro il  Presidente Lincoln  colpevole di non aver cercato  una soluzione pacifica del conflitto e contro le  azioni liberticide del Generale Burnside, che ostacolavano i diritti dei  cittadini  sotto un governo libero. Infatti tale ordinanza violava la le libertà civili degli americani  tra cui  la legge dell' "habeas corpus" * e la libertà di parola.

A seguito di questo discorso e altre azioni Vallandigham fu arrestato per violazione di tale ordinanza e processato con la seguente accusa:
"manifestazione di simpatia per coloro che si battono  contro il Governo degli Stati Uniti con dichiarazioni e opinioni sleali , con l'obiettivo di indebolire il governo nei suoi sforzi  per reprimere  una ribellione illegale".

Al processo Vallandigham  contestò la sentenza che lo condannava a rimanere in una prigione federale fino alla fine del conflitto; la sentenza fu impugnata dal difensore di Vallandigham , George Pugh, che sostenne che il tribunale militare  non aveva una giurisdizione adeguata e che violava i diritti costituzionali del suo cliente; ma il giudice della corte federale (Humpherey Leavitt)  respinse le tesi di Pugh concordando con il Generrale Burnside e sentenziando  che l'autorità militare  era necessaria  durante  un  periodo di guerra, per assicurarsi che gli oppositori  non nuocessero alla causa, pertanto  in base alla decisione di Leavitt  le autorità  inviarono Vallandigham   in una prigione federale.

La questione era comunque complessa, anche se giustificata dallo stato di necessità la privazione della libertà violava la Costituzione degli Stati Uniti che il Presidente Lincoln aveva giurato di difendere, pertanto per impedire  che i democratici ,che auspicavano la pace, potessero insorgere in tutta l'Unione il Presidente commutò la pena di Vallandigham all'esilio nella Confederazione. dove fu condotto il 25 maggio.

*
habeas corpus Rescritto (writ) del diritto inglese, emesso già nel 12° sec.: consiste in un atto, rilasciato dalla giurisdizione competente, con cui si ingiunge a chi detiene un prigioniero di dichiarare in qual giorno e per quale causa sia stato arrestato (onde il nome, in latino «abbi il [tuo] corpo», cioè, ti sia ridata la libertà fisica).

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Messaggio  Benjamin F. Cheatham il Mar 11 Set 2018 - 22:38

Generale Hardee non conoscevo questo interessante episodio, grazie di averlo portato a conoscenza. Sapevo di simpatie meridionali in Illinois, ma non in Ohio.

Claudio
avatar
Benjamin F. Cheatham
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 3396
Data d'iscrizione : 04.09.08
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Messaggio  R.E.Lee il Mer 12 Set 2018 - 11:13

Bravo Hardee! Very Happy
Una domanda mi sorge spontanea:Nessuno ricorda se il Levine nel suo sbilanciatissimo libro tratta questo episodio oppure lo accenna soltanto come tanti altri fatti che potevano sconfessare le sue teorie partigiane??

Lee
avatar
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4010
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 57
Località : Montevarchi / Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Messaggio  HARDEE il Mer 12 Set 2018 - 17:20

Signori, buongiorno.

Caro Lee è sempre un piacere comunicare con te.


Il testo di Levine non è una mia fonte d'informazioni, comunque nell'elenco dei nomi , del testo, Clement Vallandighan non è riportato.

Conoscevo l'episodio di Vallandighan avendolo  letto, quando avevo  12 anni, nel secondo volume della Storia degli Stati Uniti d'America -Renato Rinaldi -Armando Curcio  Editore-1964 Roma
I due volumi mi furono regalati dai miei genitori  in occasione delle Feste natalizie.

All'Ordinanza n°38 ci sono arrivato tramite delle ricerche su siti degli Stati Uniti e le mie fonti  d'informazione sono riportare in Fonti e Bibliografia.

Approfitto dell'occasione per riportare parte del veemente  discorso di Clement Vallandighan in quel di Mount Vernon:

"Voi non avete vinto il Sud, voi non lo vincerete mai. Voi avete sprecato denaro senza limiti, avete versato sangue come acqua. Perché? Disfatta, debiti,imposte, tombe: questi sono i trofei che avete guadagnato in questa guerra sciagurata"

Alle accuse per l'arbitrario arresto  di Vallandighan il Presidente Lincoln rispose :

"Devo io fucilare un povero soldato ignorante che diserta  e non devo toccare nemmeno un capello allo scaltro agitatore che lo incita a disertare?"



Hardee

Fonti e Bibliografia

"General Orders, No. 38 (DOO)." (2018) In Ohio Civil War Central, Retrieved September 12, 2018, from Ohio Civil War Central:

General Order No. 38 - Ohio History Central

Raimondo Luraghi -Storia della Guerra Civile Americana-Assedio di Charleston- capitolo nono
Movimento dei "Copperheads"--> teste di rame dal nome di un serpente velenoso.

                                                                                                                                                   
P.S.

Vedi testo originale dell'Ordine N°38.

GENERAL ORDER No. 38,
HEAD-QUARTERS DEPARTMENT OF THE OHIO,
Cincinnati, 0., April 13, 1863.
General Orders,
No. 38.

       The Commanding General publishes, for the information of all concerned, that hereafter all persons found within our lines who commit acts for the benefit of the enemies of our country will be tried as spies or traitors, and, if convicted, will suffer death. This order includes the following class of persons:

       - Carriers of secret mails.
​        - Writers of letters sent by secret mails. Secret recruiting officers within the lines.
       - Persons who have entered into an agreement to pass our lines for the purpose of joining the enemy.
       - Persons found concealed within our lines belonging to the service of the enemy, and, in fact, all persons found improperly within our lines, who could give private information to the enemy.
       - All persons within our lines who harbor, protect, conceal, feed, clothe, or in any way aid the enemies of our country.

The habit of declaring sympathies for the enemy will not be allowed in this Department. Persons committing such offenses will be at once arrested, with a view to being tried as above stated, or sent be-yond our lines into the lines of their friends. It must be distinctly understood that treason, expressed or implied, will not be tolerated in this Department. All officers and soldiers are strictly charged with the execution of this order.

​By command of Major-General BURNSIDE.
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1886
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DIPARTIMENTO DELL'OHIO - ORDINANZA N°38

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum