Nathaniel Lyon

Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Nathaniel Lyon

Messaggio  George H. Thomas il Ven 30 Ott 2009 - 19:24

Il primo generale a essere ucciso nell'ACW, Nathaniel Lyon era un'ufficiale di carriera che prima dello scoppio del conflitto divenne un deciso abolizionista. Quando Fort Sumter venne bombardato, venne trasferito a St. Louis, dove la sua iniziativa impedì un possibile colpo di mano pro-sudista sull'arsenale, ma causò anche una sparatoria in cui parecchi civili ci rimisero la pelle. Venne comunque promosso generale e gli fu affidato il comando delle truppe unioniste nel Missouri. Inseguendo il governatore pro-sudista e le forze a lui fedeli verso sud-ovest, Lyon morì nella battaglia di Wilson Creek, una sconfitta per il Nord.
Lyon rimane una figura altamente controversa : alcuni lodano la sua iniziativa che ha suggellato il controllo della parte più ricca e strategicamente importante del Missouri nelle mani dell'Unione, altri lo criticano per l'incidente a St. Louis che ha fatto scorrere il sangue di civili innocenti.
Ecco una sua foto :
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Thomas
George H. Thomas
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 31
Località : Camporosso (IM)

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Re: Nathaniel Lyon

Messaggio  P.G.T. Beauregard il Ven 30 Ott 2009 - 19:31

Forse fu uno degli ufficiali nordisti che sarebbe potuto diventare uno dei principali generali dell'Unione. O mi sbaglio? Comunque abbiamo poco per poter giudicare questo generale.

Ciao,
Beauregard

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La Guerra Civile Americana: l'epica lotta di una casa divisa
P.G.T. Beauregard
P.G.T. Beauregard
Amministratore - Generale in Capo
Amministratore - Generale in Capo

Numero di messaggi : 2904
Data d'iscrizione : 02.09.08

http://www.storiamilitare.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Re: Nathaniel Lyon

Messaggio  George H. Thomas il Ven 30 Ott 2009 - 19:38

Quel che è certo è che era coraggioso fino alla temerarietà. A Wilson Creek comandava 6000 uomini contro 12000 confederati, ma non ha esitato a attaccare.

Thomas
George H. Thomas
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 31
Località : Camporosso (IM)

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Nathaniel Lyon

Messaggio  james longstreet il Sab 31 Ott 2009 - 11:33

Beh..sicuramente era un temerario, un generale a cui non faceva difetto il coraggio; ma personalmente nutro dei dubbi circa la sua abilita' tattica. Sicuramente fu molto abile ad intuire l'importanza, che il Missouri avrebbe potuto ricoprire se fosse stato controllato dall'unione.....Ma
affrontare un esercito che e' due volte il tuo, mi sembra un errore grossolano.Sono altre le tattiche che un buon generale puo' utilizzare(forse ne sottovaluto' la determinazione o il numero??) con stima
James Longstreet
james longstreet
james longstreet
Primo Sergente
Primo Sergente

Numero di messaggi : 70
Data d'iscrizione : 17.01.09
Età : 31
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty nathaniel lyon

Messaggio  R.E.Lee il Sab 31 Ott 2009 - 17:21

Il gen. Nathaniel lyon, primo generale a perire nella Cw, era una figura come detto giustamente da thomas, un po’ controversa. Proveniente dalla nuova Inghilterra, mancò probabilmente di quel tatto necessario per gestire una situazione incandescente ed effervescente come si stava profilando nello stato del Missouri. Nel libro di T.J. Stiles. “Jasse James-storia del bandito ribelle”, ho trovato dei passaggi in cui si parla di lui. Ritengo doveroso passare a trascriverli liberamente. La mia narrazione inizia nel mese di marzo 1861:
“……nel campo unionista, il deputato frank blair lavorava freneticamente per mantenere lo stato nell’unione. Nemico personale di davis atchinson (leader pro sudista), blair aveva fondato il partito repubblicano con l’appoggio degli emigrati tedeschi. Ora armò reparti di milizia territoriale formati dai suoi alleati olandesi, per difendere st. louis in caso di crisi. In cambio di favori resi all’amministrazione uscente, ottenne altre truppe per proteggere l’arsenale (di st. louis) ; arrivarono al comando del capitano Nathaniel Lyon, un combattivo yankee del Connecticut…..”.
Passando oltre altri eventi, proseguo nella narrazione, arrivando ad aprile 1861:
“……embra che il governatore jackson (filoconfederato) fosse stato messo sotto scacco. Poi giunse la notizia che i confederati avevano attaccato fort sumter e che liincoln aveva chiamato ale armi settacinquemila volontari per reprimere la ribellione. È difficile immaginare l’impatto sconvolgente di questi eventi. Migliaia di cittadini del Missouri, incerti sulla secessione, respinsero con rabbia l’idea di muovere guerra al sud. Nella contea di clay le folle acclamarono il sud carolina agitando bandiere dei ribelli. Il 20 aprile il secessionista henry routt radunò una compagni di 200 uomini e conquistò il piccolo arsenale federale di liberty. Il sindaco di st. joseph, scrisse il 6 maggio una lettera riservata al presidente j. Davis:”ora ho fondati motivi di credere che il Missouri si schiererà ben presto con le sorelle sudiste” (FINE PRIMA PARTE).

Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty nathaniel lyon

Messaggio  R.E.Lee il Sab 31 Ott 2009 - 17:35

Proseguo nella libera esposizione dall’opera di T.J. Stiles: “Jasse James-storia del bandito ribelle”:
SECONDA PARTE:

“Entrambe le parti si preparavano alla guerra aperta. A st. louis la milizia dello stato allestì camp jackson (conded.), ddove 890 uomini si addestravano al combattimento. Su richiesta del governatore jackson, j. Davis inviò artiglierie d’assedio per attaccare l’arsenale federale della città. Lyon arruolò la milizia territoriale nell’esercito statunitense e mise segretamente in salvo le armi dell’arsenale, trasportandole in Illinois. Nel frattempo blair fece nominare lyon generale di brigata dei volontari statunitensi. …ecc….” salto qualche passaggio e proseguo:
“chi avrebbe colpito per primo ? lyon sapeva dei piani di attacco contro l’arsenale, ma aveva già portato via la preziosa riserva di armi; disponeva anche di truppe più che sufficienti per respingere qualsiasi assalto. Dal punto di visto politico aveva tutte le ragioni di aspettare. Finchè il capo della milizia secessionista, Daniel frost, non faceva mosse ostili, il suo accampamento (di frost), era del tutto legale. Inoltre, se frost avesse sferrato il primo colpo, avrebbe suscitato un ondata di indignazione fra gli unionisti del Missouri.
Ma il 10 maggio l’aggressività e l’indignazione patriottica di lyon ebbero il sopravvento. Muovendosi velocemente, circondò camp jackson con isuoi volontari tedeschi e costrinse i miliziani alla resa. Poi condusse i suoi prigionieri all’arsenale lungo le vie di st louis fra due ali di spettatori. Echeggiò uno sparo; i soldati inesperti risposero al fuoco e 28 civili morirono nella calca.”
(FINE SECONDA PARTE).


Lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty nathaniel lyon

Messaggio  R.E.Lee il Sab 31 Ott 2009 - 17:51

Vado ancora avanti, (TERZA PARTE):

“la conquista del campo di frost eliminò qualsiasi minaccia secessionista da st. louis, ma fù quasi una catastrofe per la causa federale. Lyon era visto come un guerrafondaio che aveva sferrato una attacco non provocato, e quando le sue truppe aprirono il fuoco sulla folla inerme apparve come uno spietato macellaio. Lo choc trasformò gli unionisti incerti in secessionisti e diede slancio alla ribellione. L’assemblea legislativa trasformò di colpo la milizia in guardia statale del Missouri e concesse al governatore ampi poteri di emergenza. Il presidente della convenzione sulla secessione, l’ex governatore (e generale della guerra messicana) sterling price, corse nella capitale dello stato jefferson city, dove jackson lo nominò comandante della guardia (filo conf.)…..ecc…”.
Continuo:
“ma anche dopo questi eventi sembrava che la guerra si potesse evitare. Il 21 maggio il generale price firmò una tregua con il superiore militare di lyon, il generale w. Harney. Price e jackson volevano guadagnare tempo per preparare le loro truppe, mentre harney desiderava evitare altri spargimenti di sangue. Ma blair usò i suoi contati con Washington: fece destituire harney e il comando fu assunto da lyon. Lunedì 11 giugno 1861 lyon affrontò jackson e price in un incontro molto teso in un lussuoso albergo di st. louis. Il Missouri, disse, non poteva essere neutrale e tanto meno confederato. “meglio signori, molto meglio” tuonò “ che scorra il sangue di ogni uomo, donna e bambino entro i confini dello stato piuttosto che sfidare il governo federale. Questo significa guerra”. Avevano un ora per lasciare la città. Disse. poi girò i tacchi ed uscì dalla stanza”.

(FINE TERZA PARTE)


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty nathaniel lyon

Messaggio  R.E.Lee il Sab 31 Ott 2009 - 18:06

Vado a terminare : (QUARTA ED ULTIMA PARTE):

“..come il resto dell’esercito non portavano uniformi. Gli ufficiali appuntavano pezzi di tela sulle camicie per indicare il loro grado ! lo stesso price andava in giro in un abito di flanella bianca sporca:” un vecchio signore corpulento, che ha l’aria di un agricoltore” secondo la descrizione di un miliziano….”. salto alcuni passaggi: “….giunse la voce che lyon aveva lasciato st. louis. Conquistato la capitale jefferson city, messo in rotta la guardia statale a boonville. Mentre jackson e price si ritiravano in fretta verso l’arkansas, apparve chiaro che il sentimento secessionista del resto del Missouri non era quello sperato. Il governatore aveva chiesto cinquantamila volontari e si erano presentati solo in seimila.
Ma in guerra le sorti possono mutare molto velocemente. Un momento prima sembrava che lyon avesse assunto il controllo del Missouri con una campagna rapida e brillante; un momento dopo l’esercito vittorioso di price veniva accolto nella contea di clay. La svolta iniziò il 10 agosto, quando lyon attaccò il campo di price e del generale confederato ben McCulloch lungo wilson’s creek, nel Missouri sud occidentale, i secessionisti resistettero e spazazarono via l’esercito dell’unione. I federali malconci si ritirarono verso nordest, lasciando sul campo centinaia di caduti, compreso lyon. Nei giorni seguenti price marciò verso nord con la guardia statale, raccogliendo reclute lungo la strada……ecc…..”.
Questo è quanto riportato dal libro di T.J. Stiles: “Jasse James-storia del bandito ribelle”.

(FINE)


lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Re: Nathaniel Lyon

Messaggio  George Armstrong Custer il Sab 31 Ott 2009 - 19:06

Ottimo lavoro,Lee.Presumo quindi che il libro che hai citato si occupa molto della ACW.

_________________
Garry Owen
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
George Armstrong Custer
George Armstrong Custer
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 2503
Data d'iscrizione : 30.12.08
Età : 63
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty nathaniel lyon

Messaggio  R.E.Lee il Sab 31 Ott 2009 - 19:20

caro george, grazie ! Smile
si, il libro si occupa molto della Cw nel missouri con accenni, ovvio, anche a tutto il conflitto. è un bel libro, ringrazio di nuovo l'utente manassas che l'ha consigliato. quando l'avrò finito, se riesco, farò una piccola recensione. comunque sin da ora, mi sento di consigliarlo a tutti voi.

lee
R.E.Lee
R.E.Lee
Moderatore - Tenente-generale
Moderatore - Tenente-generale

Numero di messaggi : 4028
Data d'iscrizione : 02.12.08
Età : 58
Località : Montevarchi / Torino

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Re: Nathaniel Lyon

Messaggio  George H. Thomas il Dom 1 Nov 2009 - 18:08

Innanzitutto ringrazio calorosamente Lee e gli faccio i miei complimenti per il documento da lui citato e che costituisce un'elemento molto interessante.
Da esso si puo´facilmente evincere come Lyon fosse estremamente deciso e pieno di energia. Che questo sia stato del tutto lecito o meno, temo che la faccenda sia controversa. Lungi dal voler giustificare gli atti illegali che nelle guerre si sono commessi e purtroppo si commetteranno, vorrei solo commentare come sia alquanto ironico come ci si aspetti che quando scoppia un conflitto, che e`la rottura delle piu`basilari convenzioni umane e delle elementari regole etiche, ci si attenda una stretta osservanza delle regole.
Comunque, caro Forrest, per quanto avventato e sconsiderato Lyon possa essere stato, alla fin fine le sue azioni hanno fatto in modo di assicurare che il Missouri rimanesse saldamente in mano unionista. A volte la vittoria si ottiene anche se sul campo le proprie forze sono schiacciate.

Thomas
George H. Thomas
George H. Thomas
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 796
Data d'iscrizione : 15.12.08
Età : 31
Località : Camporosso (IM)

Torna in alto Andare in basso

Nathaniel Lyon Empty Re: Nathaniel Lyon

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum