Se Sickles non si fosse spostato....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Giancarlo il Mar 24 Apr 2012 - 9:51

Gettysburg, 2░ giorno di battaglia, il comandante del III corpo unionista, Daniel Sickles, sposta autonomamente su un terreno ritenuto a suo avviso migliore (Peach orchards) il suo intero corpo d'armata. Schierandosi su una posizione elevata ma creando un pericoloso saliente e soprattutto staccandosi dal resto dell'armata.
Sappiamo com'Ŕ andata: con un serrato attacco a tenaglia le divisioni McLaws e Hood (Law) mandarono in frantumi il III unionista e solo l'intervento di aliquote del II e V corpo riuscirono a salvare a malapena la situazione.
Dopo la guerra Sickles, da consumato politico quale era, prov˛ a convincere l'opinione pubblica che il suo movimento aveva salvato la giornata, facendo guadagnare tempo prezioso all'armata.
Personalmente non ne sono convinto, se Sickles fosse rimasto al suo posto con l'ala destra ancorata al Cemetery Ridge e la sinistra ai Round Tops, sarebbe stata molto pi¨ dura per i ribelli sfondare lo schieramento unionista. E' da vedere se poi Longstreet ci avrebbe provato oppure sarebbe scivolato dietro i Round Tops per cadere sul fianco completamente sguarnito degli unionisti. Situazione molto intrigante.....
A voi i commenti.

Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Banshee il Mar 24 Apr 2012 - 12:54

Giancarlo ha scritto:Gettysburg, 2░ giorno di battaglia, il comandante del III corpo unionista, Daniel Sickles, sposta autonomamente su un terreno ritenuto a suo avviso migliore (Peach orchards) il suo intero corpo d'armata. Schierandosi su una posizione elevata ma creando un pericoloso saliente e soprattutto staccandosi dal resto dell'armata.
Sappiamo com'Ŕ andata: con un serrato attacco a tenaglia le divisioni McLaws e Hood (Law) mandarono in frantumi il III unionista e solo l'intervento di aliquote del II e V corpo riuscirono a salvare a malapena la situazione.
Dopo la guerra Sickles, da consumato politico quale era, prov˛ a convincere l'opinione pubblica che il suo movimento aveva salvato la giornata, facendo guadagnare tempo prezioso all'armata.
Personalmente non ne sono convinto, se Sickles fosse rimasto al suo posto con l'ala destra ancorata al Cemetery Ridge e la sinistra ai Round Tops, sarebbe stata molto pi¨ dura per i ribelli sfondare lo schieramento unionista. E' da vedere se poi Longstreet ci avrebbe provato oppure sarebbe scivolato dietro i Round Tops per cadere sul fianco completamente sguarnito degli unionisti. Situazione molto intrigante.....
A voi i commenti.

Ci avrebbe provato ugualmente. Longstreet quel giorno era una specie di capra ottusa, sordo ad ogni consiglio come quello che gli giunse da Hood di modificare il piano di battaglia e altri ancora. Suggerisco invece un quadro ancor pi¨ intrigante e realistico: se Longstreet non si fosse attardato in incredibili giri per raggiungere le basi di partenza per l'attacco avrebbe colto Sickles in piena crisi di movimento...allora sý che sarebbe stato un macello.

Banshee

Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 24 Apr 2012 - 14:05

Buongiorno
Ritengo che i confederati sarebbero riusciti a conquistare i R.T. visto che nella realtÓ non ci riuscirono per un pelo se consideriamo che l'attacco ai R.T. fu fermato dalle unitÓ del V che anticiparono il loro movimento proprio perchŔ avvertite dello spostamento in avanti del III Ŕ facile concludere che le unitÓ del del V si sarebbero mosse dopo, probabilmente sarebbero state loro ad attaccare per conquistare i R.T. e non viceversa. Resta da stabilire se sarebbero riusciti a tenerli con due divisioni giÓ impegnate in combattimento, non bisogna dimenticare che i nordisti oltre al III corpo nella battaglia, impegnarono l'intero V c.a. (3 div.) la I div del II e nel finale 3 br. del VI che era in afflusso. E' chiaro che la conquista dei R.T. avrebbe aperto uno scenario x i sudisti + favorevole della stessa riuscita della carica di Pickett, visto che una volta posizionata su di loro l'artiglieria, avrebbero minacciato tutto il fronte nordista oltre che la loro principale strada di accesso Meade non avrebbe avuto altra scelta che evacuare in fretta e furia le posizioni di Gettysburg affrontando una marcia notturna che si sarebbe ben presto tramutata in un caos,
con la perdita di quasi tutto il materiale e lo sbandamento di molti reparti.
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mer 6 Giu 2012 - 14:41, modificato 3 volte

ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 507
Data d'iscrizione : 05.07.11
EtÓ : 53
LocalitÓ : MANTOVA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Giancarlo il Mar 24 Apr 2012 - 14:30

Per Banshee. Effettivamente il macello sarebbe stato enorme.

Per Bruno. Penso che se Sickles fosse rimasto fermo, la logica evoluzione della manovra sarebbe stato un investimento dei Round Top, per˛ nessuno ci potrÓ mai dire cosa sarebbe successo dopo. Di sicuro il terreno, sopratutto in corrispondenza del b.r.t. era completamente boscoso e non certo adatto a manovre rapide.

Giancarlo
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 782
Data d'iscrizione : 05.11.08
EtÓ : 55
LocalitÓ : Ferrara

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  dan-acw il Mar 24 Apr 2012 - 16:25

Giancarlo ha scritto:Gettysburg, 2░ giorno di battaglia, il comandante del III corpo unionista, Daniel Sickles, sposta autonomamente su un terreno ritenuto a suo avviso migliore (Peach orchards) il suo intero corpo d'armata. Schierandosi su una posizione elevata ma creando un pericoloso saliente e soprattutto staccandosi dal resto dell'armata.
Sappiamo com'Ŕ andata: con un serrato attacco a tenaglia le divisioni McLaws e Hood (Law) mandarono in frantumi il III unionista e solo l'intervento di aliquote del II e V corpo riuscirono a salvare a malapena la situazione.
Dopo la guerra Sickles, da consumato politico quale era, prov˛ a convincere l'opinione pubblica che il suo movimento aveva salvato la giornata, facendo guadagnare tempo prezioso all'armata.
Personalmente non ne sono convinto, se Sickles fosse rimasto al suo posto con l'ala destra ancorata al Cemetery Ridge e la sinistra ai Round Tops, sarebbe stata molto pi¨ dura per i ribelli sfondare lo schieramento unionista. E' da vedere se poi Longstreet ci avrebbe provato oppure sarebbe scivolato dietro i Round Tops per cadere sul fianco completamente sguarnito degli unionisti. Situazione molto intrigante.....
A voi i commenti.

Buon pomeriggio a tutti.

Sickles doveva ringraziare solamente le sue terribili ferite se non fu rimosso dal comando la sera del 2 luglio e successivamente trascinato davanti ad una corte marziale. La sua geniale pensata per poco non caus˛ un disastro di proporzioni gigantesche (pur causando del resto la distruzione del suo corpo).
Sull'eventuale aggiaremento dei Round Tops sono piuttosto scettico sul fatto che Longstreet ci avrebbe provato, ma di sicuro se la manovra avesse avuto successo

Per Banshee: data la natura del terreno e, perchŔ no, anche la consistenza delle divisioni scelte per l'attacco, fu davvero colpa di Longstreet il ritardo con cui questo fu lanciato?

dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 870
Data d'iscrizione : 18.04.12
LocalitÓ : napoli

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Banshee il Mar 24 Apr 2012 - 19:05

dan-acw ha scritto:[

Per Banshee: data la natura del terreno e, perchŔ no, anche la consistenza delle divisioni scelte per l'attacco, fu davvero colpa di Longstreet il ritardo con cui questo fu lanciato?

Direi proprio di sý. Non solo volle attendere l'arrivo dell brigata Law, posticipando la partenza, ma si perse totalmente in una serie di giri senza senso che lo condussero ad attaccare solo alle 16 drl pomeriggio, Un ritardo non scusabile, che compromise in parte l'attacco.

Banshee

Banshee
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1906
Data d'iscrizione : 17.03.09
LocalitÓ : La Spezia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  dan-acw il Mar 24 Apr 2012 - 19:23

Banshee ha scritto:
dan-acw ha scritto:[

Per Banshee: data la natura del terreno e, perchŔ no, anche la consistenza delle divisioni scelte per l'attacco, fu davvero colpa di Longstreet il ritardo con cui questo fu lanciato?

Direi proprio di sý. Non solo volle attendere l'arrivo dell brigata Law, posticipando la partenza, ma si perse totalmente in una serie di giri senza senso che lo condussero ad attaccare solo alle 16 drl pomeriggio, Un ritardo non scusabile, che compromise in parte l'attacco.

Banshee

Non sono molto convinto che il ritardo compromise l'attacco. E' vero che qualche ora in pi¨ di luce avrebbe garantito la possibilitÓ di continuare l'attacco ma Ŕ anche vero che senza il ritardo difficilmente si sarebbe avuto lo spostamento in avanti di Sickles, spostamento che avvenne quasi in contemporanea.

Ps. il valutare un attacco mentre Sickles era in crisi di movimento mi fa tornare in mente il fatto che in quella guerra la fortuna quasi mai arrise ai confederati


dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 870
Data d'iscrizione : 18.04.12
LocalitÓ : napoli

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Jubal Anderson Early il Mer 25 Apr 2012 - 15:32

Sickles e Longstreet a Gettysburg. Si potrebbe dire che due torti non fanno una ragione. Sickles facilit˛ enormemente il compito a Longstreet, ma Longstreet lo eseguý egualmente piuttosto male. Va tenuto conto che Lee era del tutto inconsapevole della presenza di Sickles, e riteneva che la linea di battaglia unionista fosse attestata lungo la Cemetery Ridge. Quando Longstreet si trov˛ di fronte al Corpo unionista avanzato, avrebbe fatto bene a consultare Lee per modificare il suo piano originale, volto ad aggirare quella che credeva fosse l'estrema sinistra della formazione federale.
Una modifica che Lee avrebbe potuto ordinare, sarebbe stata quella di bypassare del tutto Sickles, portando l'attacco simultaneamente e direttamente contro le Round Tops (Div.Hood) e contro la sinitra di Hancock, a N del campo di grano (Div.McLaws). Il che avrebbe portato minacciato subito i punti vitali dello schieramento federale, e avrebbe molto presumibilmente tagliato fuori un intero Corpo d' Armata, con ottime possibilitÓ di catturarlo o annientarlo.
Invece di questo, Longstreet, giÓ contrariato dal rifiuto da parte di Lee di accettare il suo piano atto ad interporre l'ANV tra l'AoP e Washington - rifiuto appena ricevuto, all'epoca - agý con molta meno iniziativa di quanto la situazione avrebbe richiesto, e preferý ottenere un risultato molto dubbio, seguendo gli ordini di Lee, o modificandoli in modo insufficiente, piuttosto che assumersi le responsabilitÓ di un'iniziativa personale -quale il suo grado avrebbe imposto, e dare la possibilitÓ alla sua armata di chiudere la battaglia giÓ il secondo giorno. Longstreet agý, quindi, in modo molto discutibile, capendo quello che volle capire degli ordini di Lee, e non adattando quanto avrebbe dovuto adattare per ottenere la vittoria.



Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Gio 26 Apr 2012 - 14:10

Una modifica che Lee avrebbe potuto ordinare, sarebbe stata quella di bypassare del tutto Sickles, portando l'attacco simultaneamente e direttamente contro le Round Tops (Div.Hood) e contro la sinitra di Hancock, a N del campo di grano (Div.McLaws). Il che avrebbe portato minacciato subito i punti vitali dello schieramento federale, e avrebbe molto presumibilmente tagliato fuori un intero Corpo d' Armata, con ottime possibilitÓ di catturarlo o annientarlo.
Buongiorno

A mio avviso con questa mossa il I c.a. si sarebbe trovato isolato dal resto di AoV e circondato da 7 div federali (III, V, 1 div del II, 1 div del VI.
Quindi a rischio di distruzioni, prima di conquistare i R.T. si doveva assolutamente spazzare via il III c.a. fed.
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Gio 26 Apr 2012 - 14:22, modificato 1 volta

ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 507
Data d'iscrizione : 05.07.11
EtÓ : 53
LocalitÓ : MANTOVA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Gio 26 Apr 2012 - 14:21


Per Bruno. Penso che se Sickles fosse rimasto fermo, la logica evoluzione della manovra sarebbe stato un investimento dei Round Top, per˛ nessuno ci potrÓ mai dire cosa sarebbe successo dopo. Di sicuro il terreno, sopratutto in corrispondenza del b.r.t. era completamente boscoso e non certo adatto a manovre rapide.[/quote]

Buongiorno
Mi risulta per quanto questo possa apparire incredile che nella zona dei Round Top il terreno al giorno d'oggi sia PIU' boscoso che nel 1863, quindi alcune manovre che ora paiono impossibili ora, si potevano fare, se qualcuno dei "colleghi" sa qualcosa in piu' sarebbe utile un suo intervento
Saluti
Bruno

ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 507
Data d'iscrizione : 05.07.11
EtÓ : 53
LocalitÓ : MANTOVA

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Jubal Anderson Early il Ven 27 Apr 2012 - 8:11

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
Jubal Anderson Early ha scritto:
(...)Una modifica che Lee avrebbe potuto ordinare, sarebbe stata quella di bypassare del tutto Sickles, portando l'attacco simultaneamente e direttamente contro le Round Tops (Div.Hood) e contro la sinitra di Hancock, a N del campo di grano (Div.McLaws). Il che avrebbe portato minacciato subito i punti vitali dello schieramento federale, e avrebbe molto presumibilmente tagliato fuori un intero Corpo d' Armata, con ottime possibilitÓ di catturarlo o annientarlo.

Buongiorno

A mio avviso con questa mossa il I c.a. si sarebbe trovato isolato dal resto di AoV e circondato da 7 div federali (III, V, 1 div del II, 1 div del VI.
Quindi a rischio di distruzioni, prima di conquistare i R.T. si doveva assolutamente spazzare via il III c.a. fed.
Saluti
Bruno

Sý, questo sarebbe stato il corso di azioni pi¨ logico e raccomandabile da seguire, per fare le cose da manuale.
Lee, invece, abbandonando la grammatica, avrebbe potuto rischiare - se solo Longstreet si fosse dato una mossa ad occupare le Round Tops, o almeno la Little Round Top, diciamo prima delle 0300pm. Insediato saldamente in quella posizione, e parlallelamente investendo la sinistra di Hancock a N del Peach Orchard, avrebbe potuto sfidare senza particolare affanno le 7 divisioni unioniste in zona, pi¨ gli ulteriori rinforzi. Certo, Longstreet avrebbe dovuto agire tempestivamente. Inoltre, sarebbe stato pi¨ indicato dirigere Hood contro Hancock, ossia a coordinare la manovra di aggiramento in quel settore, e dirigere McLaws alla conquista delle Round Tops. Sickles sarebbe stato comunque tagliato fuori, e avrebbe o dovuto portarsi parecchio a SE e poi decisamente a ENE per ricollegarsi alla linea unionista lungo la Cemetery Ridge, oppure avrebbe potuto tentare di cogliere alle spalle le avanzanti/aggiranti forze CSA, con un esito davvero molto incerto, dati gli avversari, date le capacitÓ di Sickles, data la sproporzione numerica in cui si sarebbe trovato ad operare il III Corpo AoP, data l'impossibilitÓ di comunicare con Meade. In vista del prevedibile contrattacco unionista, chi meglio di McLaws per arginarlo dando tempo alle restanti forze di Longstreet di affluire a sostegno?

Tutte queste congetture, naturalmente, cadono nel caso Sickles non si fosse spostato da dove Meade - saggiamente- l'aveva disposto.
Ma, dato che si spost˛, io avrei sfruttato l'occasione per portare l'attacco principale completamente alle spalle del III Corpo AoP.

Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Se Sickles non si fosse spostato....

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:18


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum