"Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mar 8 Mag 2012 - 11:36

Generale Meade ha scritto:
HARDEE ha scritto:

Generale Meade, buongiorno!

E perché no? se le argomentazioni sono documentate e ci mostrano una valida e differente prospettiva o ci fanno scoprire cose nuove perché di conseguenza il nostro giudizio non dovrebbe modificarsi?

Personalmente temo il contrario, cioè di non vedere o non cercare di capire le ragioni degli altri, e sa perché ho questo timore? perché ho sessant'anni e una fottuta paura dell'arteriosclerosi che mi porterebbe a ripetere all'infinito, come un disco rotto, le stesse cose, come faceva mio nonno (Cavaliere di Vittorio Veneto).

Era del 1885 e mi ripeteva gli stessi fatti tutte le volte, e quando dimenticava i luoghi o i nomi delle persone ero io a suggerirle, ma lo ascoltavo sempre con rispetto, perché avevo capito che qualcosa non funzionava più.

Personalmente ho bisogno di confronti continui e appezzo, per il loro stile, degli interventi che non condivido, ma trovo interessanti come collaboro con persone che hanno idee differenti dalle mie, perché mi sforzo (e non sempre riesco) di dare più importanza alle persone.

Quando poi verrà , quel terribile momento, in cui non avrò più voglia di imparare …
beh! credo che, purtroppo, coinciderà con l’inizio della fine.

Hardee






Le cose nuove si scoprono leggendo, magari più testi, se si ha la possibilità, e senza omettere parti che non sono gradite. Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio.
Comunque non credo che una persona vispa e attiva come Lei possa cadere vittima dell'arteriosclerosi, come al tempo di suo nonno, senza combattere vigorosamente, anche perchè la medicina, nel frattempo, ha fatto grandi progressi.
Purtroppo rischia invece di trovare in me un disco rotto nel forum, che fa sempre le stesse domande, dato che le risposte sono poco chiare, se non eluse del tutte cambiando argomento.

Meade

Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mar 8 Mag 2012 - 11:45

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:

Caro Meade immagino tu faccia riferimento alla nave CSS Shenandoah che si arrese il 02 agosto 1865. Peraltro non è affatto vero che il comandante non voleva credere che il sud si fosse arreso, semplicemente non lo sapeva.

Quanto al cercare il giusto capro espiatorio mi sembra che tu, da buon discepolo del Luraghi, in ogni situazione in cui si trovava invischiato Joe Joe, riesca a trovarne di volta in volta uno diverso

Caro "dan-acw",

ma pensi che gli equipaggi delle baleniere non gli avessero comunicato che la guerra era finita al comandante del "Shenandoah"?
Per quel che riguarda il prof. Luraghi, pur avendone grande rispetto, ho gia scritto che la sua opera presenta molte lacune, e, specialmente per quanto riguarda il modo di giustificare la schiavitù nel Sud, la penso diametralmente all'opposto, come pure sul diritto degli Stati meridionali di secedere. Non posso esserne dunque un discepolo, ma al massimo un ammiratore con libertà di "critica".

Meade

A parte il fatto che le baleniere erano in mare da mesi al pari dello Shenandoah e quindi poco ne sapevano gli equipaggi di quello che avveniva sulla terraferma, ma in ogni caso, anche laddove questi ultimi avessero effettivamente riferito della fine della guerra, il comandante sudista fece benissimo a non credergli, in quanto la storia è piena di tranelli del genere (uno su tutti Murat e Lannes sul ponte di Vienna).

Quanto a Luraghi come hai affermato sei critico solamente su temi politici/sociali mentre per la parte militare mi sembra che tu segua le segua le sue idee ed i suoi giudizi (da qui l'uso del termine discepolo)
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 8 Mag 2012 - 11:48

[quote="dan-acw"]
Generale Meade ha scritto:
HARDEE ha scritto:

Generale Meade, buongiorno!

E perché no? se le argomentazioni sono documentate e ci mostrano una valida e differente prospettiva o ci fanno scoprire cose nuove perché di conseguenza il nostro giudizio non dovrebbe modificarsi?

Hardee

quote

Le cose nuove si scoprono leggendo, magari più testi, se si ha la possibilità, e senza omettere parti che non sono gradite. Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio.
Purtroppo rischia invece di trovare in me un disco rotto nel forum, che fa sempre le stesse domande, dato che le risposte sono poco chiare, se non eluse del tutte cambiando argomento.

Meade

Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.

Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializzazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a Vicksburg
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mar 8 Mag 2012 - 15:45, modificato 1 volta
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mar 8 Mag 2012 - 11:58


Generale Meade ha scritto:
HARDEE ha scritto:

Generale Meade, buongiorno!

E perché no? se le argomentazioni sono documentate e ci mostrano una valida e differente prospettiva o ci fanno scoprire cose nuove perché di conseguenza il nostro giudizio non dovrebbe modificarsi?

Personalmente temo il contrario, cioè di non vedere o non cercare di capire le ragioni degli altri, e sa perché ho questo timore? perché ho sessant'anni e una fottuta paura dell'arteriosclerosi che mi porterebbe a ripetere all'infinito, come un disco rotto, le stesse cose, come faceva mio nonno (Cavaliere di Vittorio Veneto).

Era del 1885 e mi ripeteva gli stessi fatti tutte le volte, e quando dimenticava i luoghi o i nomi delle persone ero io a suggerirle, ma lo ascoltavo sempre con rispetto, perché avevo capito che qualcosa non funzionava più.

Personalmente ho bisogno di confronti continui e appezzo, per il loro stile, degli interventi che non condivido, ma trovo interessanti come collaboro con persone che hanno idee differenti dalle mie, perché mi sforzo (e non sempre riesco) di dare più importanza alle persone.

Quando poi verrà , quel terribile momento, in cui non avrò più voglia di imparare …
beh! credo che, purtroppo, coinciderà con l’inizio della fine.

Hardee






Le cose nuove si scoprono leggendo, magari più testi, se si ha la possibilità, e senza omettere parti che non sono gradite. Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio.
Comunque non credo che una persona vispa e attiva come Lei possa cadere vittima dell'arteriosclerosi, come al tempo di suo nonno, senza combattere vigorosamente, anche perchè la medicina, nel frattempo, ha fatto grandi progressi.
Purtroppo rischia invece di trovare in me un disco rotto nel forum, che fa sempre le stesse domande, dato che le risposte sono poco chiare, se non eluse del tutte cambiando argomento.

Meade

-------------------------------------------------------------------------------------------

Generale Meade, buongiorno!


Quello che Lei ha espresso sulle ragioni dello spostamento della cavalleria è un fatto per me nuovo, quindi, al fini della mia conoscenza, positivo.

Non possiedo il libro di Fuller, pertanto mi affido alla Sua conoscenza e Le domando: << la cavalleria, dopo l'azione, fu reintegrata nell'Armata del Mississippi? e se no, perché?>>.

Hardee


P.S.

Per ciò che concerne " il disco rotto" io parlavo per me.
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 12:15

dan-acw ha scritto:


Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.

Caro "dan-acw",

ti consiglio caldamente di procurati il vol. III di "Le Battaglie decisive del Mondo Occidentale" di J.F.C: Fuller, o, se lo hai già, di dargli una ripassata. Diversamente di questo passo mi tocca trascrivere tutta la parte riferita a Vicksburg.
Se poi vuoi sapere perchè Johnston preferì inviare la cavalleria a operare nelle retrovie unioniste di Rosencrans, su il tomo del Luraghi, a pag. 888 viene spiegato il perchè. Mentre Grant fino ad Aprile non si mosse contro Vicksburg in maniera decisa, il fronte tenuto da Bragg non era dormiente, e la cavalleria impedì a Rosencras di agire sino a quando non cadde Vicksburg. Anche se l'azione di Holly Springs di Van Dorn nel dicembre (a proposito, ma tu ne eri al corrente?) non è inerente con il telegramma di Johnston di gennaio 1863, il fatto che egli spostò la cavalleria aveva comunque una sua logica più che giustificata.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mar 8 Mag 2012 - 12:16


[/quote]

Le cose nuove si scoprono leggendo, magari più testi, se si ha la possibilità, e senza omettere parti che non sono gradite. Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio.
Comunque non credo che una persona vispa e attiva come Lei possa cadere vittima dell'arteriosclerosi, come al tempo di suo nonno, senza combattere vigorosamente, anche perchè la medicina, nel frattempo, ha fatto grandi progressi.
Purtroppo rischia invece di trovare in me un disco rotto nel forum, che fa sempre le stesse domande, dato che le risposte sono poco chiare, se non eluse del tutte cambiando argomento.

Meade[/quote]

Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.[/quote]

Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno
[/quote]

Non è affatto vero....i due avvenimenti non sono tra loro collegati. E poi di che posto giusto parliamo? Van Dorn operava nel Mississipi alle dipendenze di Pemberton e mi risulta che fu trasferito nel middle Tennessee per operare con Bragg.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Jubal Anderson Early il Mar 8 Mag 2012 - 12:20

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
HARDEE ha scritto:

Generale Meade, buongiorno!

E perché no? se le argomentazioni sono documentate e ci mostrano una valida e differente prospettiva o ci fanno scoprire cose nuove perché di conseguenza il nostro giudizio non dovrebbe modificarsi?

Personalmente temo il contrario, cioè di non vedere o non cercare di capire le ragioni degli altri, e sa perché ho questo timore? perché ho sessant'anni e una fottuta paura dell'arteriosclerosi che mi porterebbe a ripetere all'infinito, come un disco rotto, le stesse cose, come faceva mio nonno (Cavaliere di Vittorio Veneto).

Era del 1885 e mi ripeteva gli stessi fatti tutte le volte, e quando dimenticava i luoghi o i nomi delle persone ero io a suggerirle, ma lo ascoltavo sempre con rispetto, perché avevo capito che qualcosa non funzionava più.

Personalmente ho bisogno di confronti continui e appezzo, per il loro stile, degli interventi che non condivido, ma trovo interessanti come collaboro con persone che hanno idee differenti dalle mie, perché mi sforzo (e non sempre riesco) di dare più importanza alle persone.

Quando poi verrà , quel terribile momento, in cui non avrò più voglia di imparare …
beh! credo che, purtroppo, coinciderà con l’inizio della fine.

Hardee






Le cose nuove si scoprono leggendo, magari più testi, se si ha la possibilità, e senza omettere parti che non sono gradite. Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio.
Comunque non credo che una persona vispa e attiva come Lei possa cadere vittima dell'arteriosclerosi, come al tempo di suo nonno, senza combattere vigorosamente, anche perchè la medicina, nel frattempo, ha fatto grandi progressi.
Purtroppo rischia invece di trovare in me un disco rotto nel forum, che fa sempre le stesse domande, dato che le risposte sono poco chiare, se non eluse del tutte cambiando argomento.

Meade

Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.

Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno

Non è così. La cavalleria di Van Dorn fu inviata a Johnston, perchè lo stesso aveva ventilato (anche al Presidente Davis) un'ipotesi operativa che lo stesso Grant temeva come il demonio, ossia di creare una poderosa forza di cavalleria a copertura del fronte del Tennessee centrale, per tenere a bada Rosecrans, e nel frattempo spostare l'AoT in supporto all'AoM per un attacco combinato alle forze unioniste nel Mississippi settentrionale. Questo avrebbe, probabilmente, inflitto un colpo fatale alle forze unioniste nel settore.
Manco a dirlo, Johnston preferì lasciare l'AoT a caccia di farfalle in Tennessee piuttosto che fare alcunchè di utile. E Pemberton fu privato di una cavalleria di cui avrebbe avuto vitale bisogno, e che non gli fu mai ritornata. Ennesimo capolavoro del vostro beniamino Johnston.
avatar
Jubal Anderson Early
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 707
Data d'iscrizione : 04.12.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 12:37

Egr. Gen. Early,

può cortesemente aggiungere le date nel suo ultimo intervento per evitare, da parte mia, di confondere gli avvenimenti. Riguardo la "poderosa forza di cavalleria", è inclusa anche quella di Morgan?

La ringrazio.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mar 8 Mag 2012 - 12:37

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:


Caro Meade perdonami ma credo tu stia facendo un pò di confusione. Il messaggio citato dal Generale Early afferente il trasferimento della cavalleria di Van Dorn al generale Bragg è del 17 gennaio 1863 e nulla ha a che vedere con l'azione contro Holly Springs avvenuta un mese prima.

Caro "dan-acw",

ti consiglio caldamente di procurati il vol. III di "Le Battaglie decisive del Mondo Occidentale" di J.F.C: Fuller, o, se lo hai già, di dargli una ripassata. Diversamente di questo passo mi tocca trascrivere tutta la parte riferita a Vicksburg.
Se poi vuoi sapere perchè Johnston preferì inviare la cavalleria a operare nelle retrovie unioniste di Rosencrans, su il tomo del Luraghi, a pag. 888 viene spiegato il perchè. Mentre Grant fino ad Aprile non si mosse contro Vicksburg in maniera decisa, il fronte tenuto da Bragg non era dormiente, e la cavalleria impedì a Rosencras di agire sino a quando non cadde Vicksburg. Anche se l'azione di Holly Springs di Van Dorn nel dicembre (a proposito, ma tu ne eri al corrente?) non è inerente con il telegramma di Johnston di gennaio 1863, il fatto che egli spostò la cavalleria aveva comunque una sua logica più che giustificata.

Meade

Ti ringrazio vivamente del consiglio ma per mio gusto personale preferisco evitare la lettura di opere a carattere generale e focalizzarmi invece su libri che trattano singoli avvenimenti in modo tale che la trattazione sia il più approfondita possibile.

Eivto di risponderti su Luraghi onde evitare di sentirmi nuovamente dire in modo velato che non ho rispetto dell'età del professore.

Su Van Dorn e sul raid di Holly Springs (si confesso che ne ero a conoscenza), sulla cui utilità ti rimando a quanto riportato dal ns. Early, ti ricordo che sei tu ad aver messo in relazione i due eventi "Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio. "
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 12:48

dan-acw ha scritto:

Su Van Dorn e sul raid di Holly Springs (si confesso che ne ero a conoscenza), sulla cui utilità ti rimando a quanto riportato dal ns. Early, ti ricordo che sei tu ad aver messo in relazione i due eventi "Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio. "

Caro "dan-acw",

ti riformulo la frase incriminata:

Sull'utilità o meno della cavalleria a Bragg nel gennaio del 1863 spero che se ne discuta in modo chiaro, sperando, senza omissioni, da parte di chi ne sà qualcosa, visto che se nel dicembre 1862 Johnston non sbagliò, non vedo perchè avrebbe dovuto sbagliare nel gennaio 1863. Citare solo il telegramma potrebbe sembrare che Jhonston volesse fare un dispetto ecc. ecc....

Spero che così vada meglio.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 12:54

HARDEE ha scritto:


Generale Meade, buongiorno!


Quello che Lei ha espresso sulle ragioni dello spostamento della cavalleria è un fatto per me nuovo, quindi, al fini della mia conoscenza, positivo.

Non possiedo il libro di Fuller, pertanto mi affido alla Sua conoscenza e Le domando: << la cavalleria, dopo l'azione, fu reintegrata nell'Armata del Mississippi? e se no, perché?>>.

Hardee


P.S.

Per ciò che concerne " il disco rotto" io parlavo per me.

Al momento sulla cavalleria confederata del Mississippi vi è una discussione "calda" dove, chi ne sà certamente più di me, si spera chiarisca definitivamente l'arcano.

P.S.
Avevo capito che parlava di Lei.

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 8 Mag 2012 - 12:56


Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno
[/quote]

Non è affatto vero....i due avvenimenti non sono tra loro collegati. E poi di che posto giusto parliamo? Van Dorn operava nel Mississipi alle dipendenze di Pemberton e mi risulta che fu trasferito nel middle Tennessee per operare con Bragg.[/quote]

Buongiorno
I due avvenimenti sono strattamente collegati, dopo la ritirata di Grant. nel Mississippi. non restavano nordisti lì non servivano a niente furono spostati dove servivano, se Rosencrans si mosse solo 6 mesi dopo Stone River il motivo principale furono le continue incursioni della cavalleria sudista che paralizzarono il fronte del T. per mesi
e poi cosa sarebbe servita la cavalleria a Vicksburg. Il raid di Grierson fini il 2 maggio a Baton Rouge il che significa che saranno passati all'altezza di V. il 28/29 Aprile, Grant sbarcò dopo ai fini delll'attacco alla fortezza Grierson non gli fu di nessun aiuto. Semmai fu molto utile a Banks che si servì del suo reparto durante la campagna finale per Port Hudson
Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mer 5 Giu 2013 - 17:23, modificato 1 volta
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mar 8 Mag 2012 - 13:09

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:

Su Van Dorn e sul raid di Holly Springs (si confesso che ne ero a conoscenza), sulla cui utilità ti rimando a quanto riportato dal ns. Early, ti ricordo che sei tu ad aver messo in relazione i due eventi "Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio. "

Caro "dan-acw",

ti riformulo la frase incriminata:

Sull'utilità o meno della cavalleria a Bragg nel gennaio del 1863 spero che se ne discuta in modo chiaro, sperando, senza omissioni, da parte di chi ne sà qualcosa, visto che se nel dicembre 1862 Johnston non sbagliò, non vedo perchè avrebbe dovuto sbagliare nel gennaio 1863. Citare solo il telegramma potrebbe sembrare che Jhonston volesse fare un dispetto ecc. ecc....

Spero che così vada meglio.

Meade

Nel forum non è stato citato il raid di Van Dorn in relazione al trasferimento di gennaio semplicemente perchè Joe Joe non c'entrava nulla con quella operazione .
Sfido che non sbagliò.
avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mar 8 Mag 2012 - 13:10

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Non è affatto vero....i due avvenimenti non sono tra loro collegati. E poi di che posto giusto parliamo? Van Dorn operava nel Mississipi alle dipendenze di Pemberton e mi risulta che fu trasferito nel middle Tennessee per operare con Bragg.[/quote]
------------------------------------------------------------------------------------------------
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Buongiorno
I due collegamenti sono strattamente collegati, dopo la ritirata di Grant. nel M. non restavano nordisti lì non servivano a niente furono spostati dove servivano, se Rosencrans si mosse solo 6 mesi dopo Stone River il motivo principale furono le continue incursioni della cavalleria sudista che paralizzarono il fronte del T. per mesi
e poi cosa sarebbe servita la cavalleria a V.? Il raid di Grierson fini il 2 maggio a Baton Rouge il che significa che saranno passati all'altezza di V. il 28/29 Aprile, Grant sbarcò dopo ai fini delll'attacco alla fortezza G. non gli fu di nessun aiuto.
Saluti
Bruno[/quote]

----------------------------------------------------------------------------------------------
Scusa Bruno

Puoi eplicitare meglio il tuo pensiero? non ho l'ho capito.


Hardee

avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 8 Mag 2012 - 13:33

HARDEE ha scritto:
ROSSETTI BRUNO ha scritto:
Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno

Non è affatto vero....i due avvenimenti non sono tra loro collegati. E poi di che posto giusto parliamo? Van Dorn operava nel Mississipi alle dipendenze di Pemberton e mi risulta che fu trasferito nel middle Tennessee per operare con Bragg.
-
Ciao
I due avvenimenti sono strettamente collegati, dopo la ritirata di Grant. nel Mississippi non restavano nordisti, lì la cavalleria non serviva a niente, fu spostata dove serviva, se Rosencrans si mosse solo 6 mesi dopo Stone River, il motivo principale furono le continue incursioni della cavalleria sudista che paralizzarono il fronte del Tennessee per mesi e poi cosa sarebbe servita la cavalleria a Vicksburg in una zona piena di paludi dove sarebbe stata solo di impiccio? Il raid di Grierson fini il 2 maggio a Baton Rouge il che significa che saranno passati all'altezza di Jackson il 28/29 Aprile, Grant sbarcò dopo ai fini delll'attacco alla fortezza Grierson non gli fu di nessun aiuto. Poi non è vero che Pemberton era senza cavalieri ne aveva circa un migliaio. senza contare che quasi tutti i suoi uomini erano esperti cavallieri, cosa ci voleva a trasformare in fanteria montata un paio di reggimenti o meglio ancora prelevare dai reggimenti gli uomini originari della zona metterli su un cavallo e usarli per mantenere il contatto con le forze di Grant. Certo ci volevano fantasia, inventiva, e spirito di iniziativa, doti che ai vari Pemberton, Paulus, generali italiani dell II g.m. mancava, generali che si comportavano non da generali ma da capitani che attendevano sempre gli ordini e prima di eseguirli volevano vedere se erano "ortodossi".
Saluti
Bruno

Scusa Bruno

Puoi eplicitare meglio il tuo pensiero? non ho l'ho capito.


Hardee

[/quote]

Ciao scusami in che parte del mio scritto non mi sono espresso chiaramente? puoi dirmelo?
Grazie
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mer 5 Giu 2013 - 17:20, modificato 2 volte
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mar 8 Mag 2012 - 14:04

ROSSETTI BRUNO ha scritto:
HARDEE ha scritto:
ROSSETTI BRUNO ha scritto:
Buongiorno
Quello fu solo l'ufficializazione di un dato di fatto, dopo il successo di Holly Springs tutti furono del parere che il posto giusto per la cavalleria fosse quello e non rimanere
di guardia a V.
Saluti
Bruno
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Non è affatto vero....i due avvenimenti non sono tra loro collegati. E poi di che posto giusto parliamo? Van Dorn operava nel Mississipi alle dipendenze di Pemberton e mi risulta che fu trasferito nel middle Tennessee per operare con Bragg.
------------------------------------------------------------------------------------------------
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Buongiorno
I due avvenimenti sono strettamente collegati, dopo la ritirata di Grant. nel M. non restavano nordisti, lì la cavalleria non serviva a niente, fu spostata dove serviva, se Rosencrans si mosse solo 6 mesi dopo Stone River, il motivo principale furono le continue incursioni della cavalleria sudista che paralizzarono il fronte del T. per mesi
e poi cosa sarebbe servita la cavalleria a Vicksburg in una zona piena di paludi dove la cavalleria sarebbe stata solo di impiccio? Il raid di Grierson fini il 2 maggio a Baton Rouge il che significa che saranno passati all'altezza di V. il 28/29 Aprile, Grant sbarcò dopo ai fini delll'attacco alla fortezza Grierson non gli fu di nessun aiuto. Poi non è vero che Pemberton era senza cavalieri ne aveva circa un migliaio. senza contare che quasi tutti i suoi uomini erano esperti cavallieri, cosa ci voleva a trasformare in fanteria montata un paio di reggimenti o meglio ancora prelevare dai reggimenti gli uomini originari della zona metterli su un cavallo e usarli per mantenere il contatto con le forze di Grant. Certo ci volevano fantasia, inventiva, e spirito di iniziativa, doti che ai vari Pemberton, Paulus, generali italiani dell II g.m. mancava, generali che si comportavano non da generali ma da capitani che attendevano sempre gli ordini e prima di eseguirli volevano vedere se erano "ortodossi".
Saluti
Bruno

Scusa Bruno

Puoi eplicitare meglio il tuo pensiero? non ho l'ho capito.


Hardee

con la modifica spero di essermi chiarito[/quote]
-----------------------------------------------------------------------------------------


Grazie!

In effetti la cavalleria è utile anche se il terreno è paludoso.

Con guide efficienti si può sfruttare la natura del luogo e attaccare, con la cavalleria, in qualsiasi punto dove il nemico non se l'aspetta.

La cavalleria a quei tempi è come l'aviazione oggi, non era solo utile per le incursioni, ma anche per la ricognizione.

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  ROSSETTI BRUNO il Mar 8 Mag 2012 - 14:16

Grazie!

In effetti la cavalleria è utile anche se il terreno è paludoso.
Con guide efficienti si può sfruttare la natura del luogo e attaccare, con la cavalleria, in qualsiasi punto dove il nemico non se l'aspetta.
La cavalleria a quei tempi è come l'aviazione oggi, non era solo utile per le incursioni, ma anche per la ricognizione.

Hardee
[/quote]
Ciao
Quando parlo di cavalleria "inutile" intendo quei 3/4 mesi dove Grant tentò di passare da qualche parte nel delta, dove la cavalleria non poteva proprio essere impiegata, ho letto che l'idea del raid nacque proprio perchè la cavalleria di AoT stava dando segnali di disgregazione a causa della loro mancanza di utilizzazione.
Per la ricognizione non servivano molti uomini, bastava un pugno di soldati con una chiara idea di quello che era il loro compito, nonchè la conoscenza della zona.
Non bisogna dimenticare che se Pemberton non aveva molta cavalleria Grant ne aveva ancora di meno e operava in un territorio sconosciuto popolato da gente ostile.
La cavalleria di AoM era composta dal bt di Adam, e da 20 Missouri di fanteria montata, da notare che nell'organico della div. Bowen risultano presenti il 1 e il 3 Missouri rg di cavalleria smontata e sempre smontato il 1 bt Arkansas forse invece di piagnucolare sulla mancanza di cavalleria si poteva cercare di mettere a cavallo questi 3 reparti.

Saluti
Bruno


Ultima modifica di ROSSETTI BRUNO il Mer 5 Giu 2013 - 17:38, modificato 3 volte
avatar
ROSSETTI BRUNO
Brigadier-generale
Brigadier-generale

Numero di messaggi : 522
Data d'iscrizione : 05.07.11
Età : 54
Località : MANTOVA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mar 8 Mag 2012 - 14:48

ROSSETTI BRUNO ha scritto:Grazie!

In effetti la cavalleria è utile anche se il terreno è paludoso.

Con guide efficienti si può sfruttare la natura del luogo e attaccare, con la cavalleria, in qualsiasi punto dove il nemico non se l'aspetta.

La cavalleria a quei tempi è come l'aviazione oggi, non era solo utile per le incursioni, ma anche per la ricognizione.

Hardee
Buongiorno
Quando parlo di cavalleria "inutile" intendo quei 3/4 mesi dove Grant tentò di passare da qualche parte nel delta, dove la cavalleria non poteva proprio essere impiegata, da qualche parte ho letto che l'idea del raid nacque proprio perchè la cavalleria di AoT stata dando segnali di disgregazione a causa della loro mancanza di utilizzazione.
Per la ricognizione non servivano molti uomini, bastava un pugno di soldati con una chiara idea di quello che era il loro compito, nonchè la conoscenza della zona.
Non bisogna dimenticare che se Pemberton non aveva molta cavalleria Grant ne aveva ancora di meno e operava in un territorio sconosciuto popolato da gente ostile
Saluti
BRUNO

Saluti
Bruno [/quote]
----------------------------------------------------------------------------------------------
Buongiorno!

Il fatto è che un non militare spesso non dà uni giusto risalto a ciò che vede.

Per valutare di che tipo di unità e consistenza si tratta, nonché la direzione, occorrono gli occhi esperti di un militare.

Una consistente cavalleria avrebbe coperto un raggio maggiore come ricognizione.


Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 20:55

dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:

Su Van Dorn e sul raid di Holly Springs (si confesso che ne ero a conoscenza), sulla cui utilità ti rimando a quanto riportato dal ns. Early, ti ricordo che sei tu ad aver messo in relazione i due eventi "Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio. "

Caro "dan-acw",

ti riformulo la frase incriminata:

Sull'utilità o meno della cavalleria a Bragg nel gennaio del 1863 spero che se ne discuta in modo chiaro, sperando, senza omissioni, da parte di chi ne sà qualcosa, visto che se nel dicembre 1862 Johnston non sbagliò, non vedo perchè avrebbe dovuto sbagliare nel gennaio 1863. Citare solo il telegramma potrebbe sembrare che Jhonston volesse fare un dispetto ecc. ecc....

Spero che così vada meglio.

Meade

Nel forum non è stato citato il raid di Van Dorn in relazione al trasferimento di gennaio semplicemente perchè Joe Joe non c'entrava nulla con quella operazione .
Sfido che non sbagliò.

ora non c'entra nulla Johnston...mah! Al posto di far chiarezza mi sà che si peggiorano le cose. Ma non era Johnston a comandare il fronte ovest? Fu una idea di Bragg? O fu una idea di Davis? Magari anche quella di mandare Morgan con la sua cavalleria a giugno 1863 nell'Ohio mentre il Sud crollava a Gettysburg e Vicksburg?

Qualcuno sà qualcosa?

Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mar 8 Mag 2012 - 21:11

Jubal Anderson Early ha scritto:
Ennesimo capolavoro del vostro beniamino Johnston.

Premetto che Johnston non è mai stato un mio beniamino, anzi, lo sempre considerato, come più volte ho postato, un generale mediocre. L'unico di cui sono sicuro essere un mio beniamino è il presidente Lincoln, con tutti i suoi pregi e difetti.

Meade


avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mer 9 Mag 2012 - 5:07

Signori buongiorno!

La mancanza di cavalleria fu deleteria, per i confederati, nel teatro delle operazioni del Mississippi.

Cominciamo con il raid del Colonnello Benjami Grierson.

La colonna Grierson comprendeva:

il 6° Cavalleria Illinois
il 7° Cavalleria Illinois
il 2° Cavalleria Iowa
e sei cannoni

Essi partirono da Lagrange il 17 aprile 1863; ecco i danni militari che produssero:

il Colonnello Grierson il 20 aprile distaccò il 2° Iowa che puntò verso Est dove sconfisse il 2° Cavalleria Tennessee (grazie ai fucili Spencer) , poi si ritirò verso Nord e rientrò nelle retrovie unioniste. L’azione diversiva era servita per tirarsi dietro la poca cavalleria confederata presente nel Mississippi Settentrionale.

Il Generale Pemberton, non avendo cavalleria sufficiente e non conoscendo la consistenza della colonna Grierson inviò rinforzi nei punti cruciali sottraendoli da Vicksburg e Grand Gulf, una Brigata di fanteria dell’Alabama fu fermata a Meridiian (era diretta a Vicksburg) e si fecero arrivare anche rinforzi da
Port Hudson.

Ma la fanteria ha poche possibilità contro la cavalleria, in termini di mobilità, pertanto dopo la distruzione operate a Newton il 22 aprile dai nordisti, fu ordinato al Generale Bowen di distaccare 6 compagnie di cavalleria per intercettare Grierson, che continuava la sua opera di distruzione verso Sud.
Infine Grierson, il 1 maggio, sbaragliò alcune compagnie del 3° Cavalleria Louisiana e si diresse verso Baton Rouge dove arrivò il 2 maggio.

Intanto il 1 maggio Grant aveva attraversato il Mississippi a Grand Gulf e Bowen, privo di cavalleria, si preparò a resistere con le sue forze, circa 6000 uomini a Port Gibson da dove, dopo una strenua resistenza, si ritirò verso Vicksburg e così fece la guarnigione di Grad Gulf per evitare di essere tagliata fuori.

La carenza di cavalleria impedì al Generale Pemberton di poter valutare la situazione, quindi disperse le forze di fanteria in un largo raggio.

Ma veniamo alle Armate di Grant che invece dispone di cavalleria, oltre a tutti i cavalli e i muli, nonché i mezzi i ipotrasportabili che aveva requisito.

Nel XIII Corpo d’armata del Generale John A. McClernard militavano i seguenti reggimenti di cavalleria: 2° Illinois, 3° Illinois e 2° Missouri
Inoltre i Corpi d’Armata (XIII, XV e XVII) dell’ AoT unionista disponevano di tre reggimenti di cavalleria non assegnata: il 5° Illinois, il 3° Iowa e il 2° Wisconsin.

Una forza consistente di cavalleria sudista avrebbe impedito alcuni dei fatti descritti e non avrebbe fatto pronunciare al Colonnello Grierson la frase: << La Confederazione è un guscio vuoto >>.

Hardee
avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mer 9 Mag 2012 - 10:59

HARDEE ha scritto:Signori buongiorno!

La mancanza di cavalleria fu deleteria, per i confederati, nel teatro delle operazioni del Mississippi.

Cominciamo con il raid del Colonnello Benjami Grierson.

La colonna Grierson comprendeva:

il 6° Cavalleria Illinois
il 7° Cavalleria Illinois
il 2° Cavalleria Iowa
e sei cannoni

Essi partirono da Lagrange il 17 aprile 1863; ecco i danni militari che produssero:

il Colonnello Grierson il 20 aprile distaccò il 2° Iowa che puntò verso Est dove sconfisse il 2° Cavalleria Tennessee (grazie ai fucili Spencer) , poi si ritirò verso Nord e rientrò nelle retrovie unioniste. L’azione diversiva era servita per tirarsi dietro la poca cavalleria confederata presente nel Mississippi Settentrionale.

Il Generale Pemberton, non avendo cavalleria sufficiente e non conoscendo la consistenza della colonna Grierson inviò rinforzi nei punti cruciali sottraendoli da Vicksburg e Grand Gulf, una Brigata di fanteria dell’Alabama fu fermata a Meridiian (era diretta a Vicksburg) e si fecero arrivare anche rinforzi da
Port Hudson.

Ma la fanteria ha poche possibilità contro la cavalleria, in termini di mobilità, pertanto dopo la distruzione operate a Newton il 22 aprile dai nordisti, fu ordinato al Generale Bowen di distaccare 6 compagnie di cavalleria per intercettare Grierson, che continuava la sua opera di distruzione verso Sud.
Infine Grierson, il 1 maggio, sbaragliò alcune compagnie del 3° Cavalleria Louisiana e si diresse verso Baton Rouge dove arrivò il 2 maggio.

Intanto il 1 maggio Grant aveva attraversato il Mississippi a Grand Gulf e Bowen, privo di cavalleria, si preparò a resistere con le sue forze, circa 6000 uomini a Port Gibson da dove, dopo una strenua resistenza, si ritirò verso Vicksburg e così fece la guarnigione di Grad Gulf per evitare di essere tagliata fuori.

La carenza di cavalleria impedì al Generale Pemberton di poter valutare la situazione, quindi disperse le forze di fanteria in un largo raggio.

Ma veniamo alle Armate di Grant che invece dispone di cavalleria, oltre a tutti i cavalli e i muli, nonché i mezzi i ipotrasportabili che aveva requisito.

Nel XIII Corpo d’armata del Generale John A. McClernard militavano i seguenti reggimenti di cavalleria: 2° Illinois, 3° Illinois e 2° Missouri
Inoltre i Corpi d’Armata (XIII, XV e XVII) dell’ AoT unionista disponevano di tre reggimenti di cavalleria non assegnata: il 5° Illinois, il 3° Iowa e il 2° Wisconsin.

Una forza consistente di cavalleria sudista avrebbe impedito alcuni dei fatti descritti e non avrebbe fatto pronunciare al Colonnello Grierson la frase: << La Confederazione è un guscio vuoto >>.

Hardee

Buongiorno Generale Hardee,

infatti la Confederazione era un guscio vuoto. Una volta frantumato, si poteva agire indisturbati al suo interno. La "marcia" di Sherman ne è una prova lampante. Bisogna aggiungere che le scarse forze erano gestite pure male. Quando Davis visitò il teatro occidentale nel Dicembre 1862, si raccomandò con Johnston di tenere Vicksburg, ritenuta di grande importanza strategica. Johnston rispose che si poteva fare, ma gli servivano altri 20.000 uomini. Quei rinforzi non arrivarono mai.
Un altro esempio della mala gestione delle poche risorse militari confederate è il raid di Morgan nell'Ohio. Nel giugno 1863, Bragg invia Morgan con circa 2.500 cavalieri a portare lo scompiglio nelle retrovie unioniste, ma il generale Morgan ci prende gusto e avanza distruggendo tutto quel che trova sino in Indiana e poi nell'Ohio, toccando il West Virginia, fino a quando non fu sconfitto e catturato il 26 Luglio 1863. Per quanto epico e avventuroso, questo raid, che si potrebbe considerare una risposta, cocente per gli unionisti, al raid di Grierson, per l'unione si risolse in un bello spavento, ma non fu risolutivo per impedire le sconfitte di Gettysburg e di Vicksburg. Vista la scarsa presenza di cavalleria nel Mississippi, sicuramente Morgan sarebbe stato più utile nello scacchiere militare di Vicksburg.

Meade



Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  dan-acw il Mer 9 Mag 2012 - 11:34

Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:
Generale Meade ha scritto:
dan-acw ha scritto:

Su Van Dorn e sul raid di Holly Springs (si confesso che ne ero a conoscenza), sulla cui utilità ti rimando a quanto riportato dal ns. Early, ti ricordo che sei tu ad aver messo in relazione i due eventi "Se non avessi letto il libro di Fuller, non avrei mai saputo che Johnston spedì Van Dorn nelle retrovie unioniste per sventare l'invasione di Grant e Sherman verso Vicksburg nel dicembre 1862. Nel forum si parlava solo di un telegramma inviato da Johnston che spostava la cavalleria e basta, come se quest'ultimo volesse fare un dispetto a Pemberton per capriccio. "

Caro "dan-acw",

ti riformulo la frase incriminata:

Sull'utilità o meno della cavalleria a Bragg nel gennaio del 1863 spero che se ne discuta in modo chiaro, sperando, senza omissioni, da parte di chi ne sà qualcosa, visto che se nel dicembre 1862 Johnston non sbagliò, non vedo perchè avrebbe dovuto sbagliare nel gennaio 1863. Citare solo il telegramma potrebbe sembrare che Jhonston volesse fare un dispetto ecc. ecc....

Spero che così vada meglio.

Meade

Nel forum non è stato citato il raid di Van Dorn in relazione al trasferimento di gennaio semplicemente perchè Joe Joe non c'entrava nulla con quella operazione .
Sfido che non sbagliò.

ora non c'entra nulla Johnston...mah! Al posto di far chiarezza mi sà che si peggiorano le cose. Ma non era Johnston a comandare il fronte ovest? Fu una idea di Bragg? O fu una idea di Davis? Magari anche quella di mandare Morgan con la sua cavalleria a giugno 1863 nell'Ohio mentre il Sud crollava a Gettysburg e Vicksburg?

Qualcuno sà qualcosa?

Meade

Mi rendo conto che forse non sono stato sufficientemente chiaro nello esprimermi.
Il Generale Johnson non c'entrava nulla solamente in riferimento al raid di cavalleria che portò alla distruzione della base di rifornimento di Grant ad Holly Springs.
Il raid fu deciso dai generali Pemberton e Van Dorn nel momento in cui il primo fu informato da Bragg della concomitante azione di Forrest nel Tennessee occidentale.

avatar
dan-acw
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 876
Data d'iscrizione : 18.04.12
Località : napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  HARDEE il Mer 9 Mag 2012 - 12:03

Signori, buongiorno!

Il fatto è che io vedo una grande contraddizione da parte del Generale Johnston,
la sua richiesta di almeno 20.000 per un teatro così vasto era logica, illogica invece era la decisione di stornare quasi tutta la cavalleria di Van Dorn.

Se il territorio da difendere era così vasto la presenza della cavalleria era essenziale, almeno si poteva avere un’idea di dove concentrare le forze.
La campagna di Vicksburg sembra quella di Gettysburg, nel momento più importante manco l’ausilio della cavalleria, così sia Lee come Johnston furono ciechi.

Il Generale Meade attese, ma il generale Grant si mosse con una velocità incredibile,in due colonne parallele facendo continue finte di attraversare il Big Black River e puntare verso Vicksburg, mentre in realtà si dirigeva verso Jackson.

A un certo punto il Generale Grant interruppe tutti i contatti con la base di Grand Gulf e ritirò tutte le forze che presidiavano il Big Black River e continuò la sua marcia verso Jackson completamente isolato dalla sue basi. Poté agire quasi indisturbato fino a Raymond (raggiunta il 12 maggio), perché la cavalleria sudista era troppo scarsa per seguire, con efficienza, tutti i suoi movimenti.

Le uniche azioni compiute dai confederati furono effettuate a Sud del Big Black River nel tentativo di interrompere gli inesistenti collegamenti dell’Armata di Grant con Grand Gulf e le altre basi.

Il Generale Grant era uno stratega eccezionale, ma certo che la pressoché assenza della cavalleria confederata agevolò notevolmente i suoi movimenti.

Hardee


avatar
HARDEE
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 29.04.11
Età : 66
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Generale Meade il Mer 9 Mag 2012 - 13:19

Caro "dan-acw",

lo storico J.F.C. Fuller scrive testualmente: "Quando arrivò a Chattanooga, Jhnston ordinò a Bragg di inviare la sua cavalleria ad effettuare incursioni sulle linee di comunicazione di Grant. Il 20 dicembre quest'ordine fu eseguito: Van Dorn fece irruzione su Holly Springs..."

Lo storico Alan Hankinson scrive testualmente: "Alla fine, gli eventi decisero per Pemberton. Sherman si mosse da Memphis con la sua usuale, rapida efficenza. Grant riprese a marciare verso sud con due divisioni. Il 20 dicembre fu un giorno disastroso. Il comandante confederato, Earl Van Dorn, alla testa di 3.500 cavalleggeri, attaccò il deposito rifornimenti di Grant a Holly Springs..."

Mentre nel primo caso, a dare l'ordine sembra sia stato Johnston, nel secondo caso non viene chiarito da chi prese gli ordini Van Dorn. Sembra ci sia una certa confusione nella scala gerarchica.
Puoi citare la fonte dove hai letto che il raid fu deciso da Van Dorn e Pemberton?


Meade
avatar
Generale Meade
Tenente-generale
Tenente-generale

Numero di messaggi : 4020
Data d'iscrizione : 14.10.09
Età : 56

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: "Non si stimavano". Johnston e Pemberton a Vicksburg

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum